Blog

Attenzione al…filo !!!

E’ bene ricordare che i nostri amati gatti, animali furbi, scaltri, agili e fulminei, hanno “purtroppo” un inspiegabile feeling con i…fili ! Incredibilmente e senza una ragione apparente, quando in casa ci dimentichiamo qualcosa di lungo, sottile e morbido (ad esempio, fili di lana, fili delle buste di immondizia, fili dell’arrosto, lacci per le scarpe, ecc), loro vanno letteralmente fuori di testa ed incominciano a giocarci, saltando e “correndo su quel benedetto filo”, facendogli agguati, contorcendosi con lui come fosse l’ultima preda catturata ! Molti di noi sorridono nel vedere il proprio gatto (capita anche ai cani…), giovane od anziano che sia, lottare con quel nuovo e meraviglioso gioco…ma non tutti sanno che il nostro amato stà letteralmente giocando con la morte !

Immagino che chi legga queste righe possa pensare che ad uscire di senno sia stato io e non i felini che allietano la nostra vita…ed invece, devo purtroppo dire che il gioco con il filo maledetto è un gioco d’azzardo fra i più pericolosi ! Cosa succede se, presi dalle nostre faccende, ci dimentichiamo per un attimo di lui ? Quello che accade è che Micio, quasi inesorabilmente, incomincia a masticare e poi ingoiare il filo, sempre di più, sempre in modo più irrefrenabile, fino a che quel passatempo con il quale giocava fino a cinque minuti prima, ora è scomparso…Noi non ci pensiamo ed il tempo passa, fino a quando il gattone incomincia a mangiare di meno, magari compare qualche episodio di vomito, smette di fare i bisogni o compare la diarrea…Magari si aspettano 24 ore, magari anche due o tre giorni, nella speranza che torni a star bene…ed invece, il filo disteso nel suo apparato gastroenterico, a volte dalla lingua fino all’ano si tende, mentre il povero intestino del gatto continua a contrarre e rilasciare la sua muscolatura…il drammatico risultato dà il nome ad una delle più temibili e pericolose malattie, ovvero il “Corpo estraneo lineare”.

Più l’intesino si contrae, più gravi saranno i danni ed alla fine il filo ne lacera una o più parti, fino a causare peritonite e spesso il decesso dell’animale…

Se poi a questi pazienti vengono somministrati dei procinetici (farmaci che, come il Plasil, aumentano la peristalsi gastro-intestinale), allora il danno è, se possibile, ancora più grave !

Le immagini seguenti mostrano un corpo estraneo lineare incastrato sotto la lingua di un cane e due tipi di fili estratti dall’intestino di gatti.

corpo-estraneo-lineare-dietro-la-lingua-cane-buldrighini-1.jpg

corpo-estraneo-lineare-dietro-la-lingua-cane-buldrighini-2.jpg

corpo-estraneo-lineare-gatto-piantoni.jpg

Nel filmato è possibile osservare come la presenza di un filo per casa, risulti un invito senza freni per un gatto…

Dunque, “Ricordatevi che”…se desiderate che il vostro micio od il cucciolone che gira per casa viva a lungo e senza l’intervento del medico veterinario, non lasciate fili per casa !

dottor Massimo Sciannimanico

! Sono vietati in alcun modo copia, riproduzione ed uso di questo documento al di fuori del contesto di questo sito !

55 Risposte

    1. Gentile signora Eleonora…mi dispiace molto per il suo anziano amico…ho perso da poco il mio amato Morgan, dopo 14 anni di vita felice vissuta insieme ed intensamente…Non sapendo quale chirurgia sia stata eseguità, nè la ragione per la quale è stato operato (era un corpo estraneo ?), nè le condizioni del paziente preoperatorio non mi sbilancio su commenti inerenti al caso.
      La saluto cordialmente e le sono molto vicino…

      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  1. Ilaria

    La mia gatta di 19 anni, l’altro giorno si è mangiata un filo di quelli sintetici per stendere i panni… Stava per vomitarlo ma non ci è riuscita e io sono riuscita solo a tagliarne un pò mentre lo rigettava. Ora sono due giorni che controllo le feci, ma del filo, nessuna traccia :( Il giorno stesso la portai al pronto soccorso veterinario e mi dissero che non potevano farle nulla, che con l’ecografia non si sarebbe visto niente e che avrei dovuto aspettare anche fino a 3 giorni per vedere se la micia lo avrebbe tirato fuori nelle feci. Oggi è il terzo giorno e ancora nulla, il veterinario mi ha detto che se entro oggi il filo fosse stato ancora nell’intestino della gatta, avrebbe dovuto operarla, e io di questo ho paura perché è anziana e già lo scorso anno ha subìto un’anestesia totale per via dell’asportazione di un tumorino alla mammella… Possibile non ci siano altri modi? Qualche olio o medicinale che per via orale la stimolasse ad espellere il filo? Sono molto preoccupata :'(

    1. Gentile signora Ilaria,
      nessun modo se non quello chirurgico per togliere un filo nell’intestino !
      Però, se la micia mangia e non presenta alcun sintomo, io non la farei operare alla cieca…solo se la vede abbattersi, vomitare e non mangiare mi allarmerei subito…e poi non è vero che con l’ecografia non si veda un filo che sta tendendo l’intestino, tanto da dover operare…anzi, è proprio con questa tecnica di indagine che si fa diagnosi !!!
      Se ha dubbi, porti la sua micia da bravi ed onesti medici veterinari…


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  2. Ilaria

    Gentile Dottor Sciannimanico, io la ringrazio tanto per la sua risposta che in parte mi tranquillizza. Ho da subito pensato anche io che un’ecografia sarebbe stata opportuna, ma se il veterinario mi dice che non serve a nulla, allora ci devo stare. Lei invece mi rincuora dicendomi che invece l’ecografia serve eccome, io per scrupolo gliela farei fare, anche se apparentemente la gatta sembra stia bene, mangia,beve, dorme e va di corpo normalmente, senza problemi. Mi spiace non essere vicina alla vostra clinica altrimenti l’avrei portata da voi (sono a Roma). Grazie di cuore, Ilaria.

  3. Carmela

    Ho un problema con la mia gatta, ha mangiato un filo di cotone grosso elastico credo sui 10, 15 cm non ha presentato vomito, ha mangiato e fatto i bisogni, mi devo allarmare e portarla subito dal veterinario? Nn presenta sintomi, ma sono preoccupata su quello che ho letto aiutatemi nn voglio che cominci a soffrire…

    1. Gentile signora Carmela, mi dispiace risponderle solo oggi, ma la sua mail mi era sfuggita…
      Come sta la sua gattina ad oggi ? Spero davvero che tutto sia andato per il meglio…
      Ancora le mie scuse
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  4. Carmela

    È’ finita bene, ma la gatta ha vomitato l’elastico nn me lo aspettavo!! Credevo che sarebbe accaduto il peggio..ma per quest volta ci è’ andata bene:-)) grazie per aver risposto al l’email e ad aver preso in considerazione il mio caso.

    Cordialmente
    Carmela F.

  5. stefania

    Gentile Dottore, ieri il mio gatto, ha mangiato il filo utilizzato per chiudere la sacca della lettiera. Sono molto preoccupata.. Considerando che il fatto è accaduto ieri sera (25/082013 alle 20,15), quanto tempo passa dall’ ingestione ad una eventuale lacerazione e/o vomiti? Grazie per l’ attenzione

    1. Gentile signora Stefania,
      come avrà forse letto e visto nel filmato che è presente sul sito, la condizione è molto molto pericolosa.
      Il mio consiglio è di far seguire il gatto dai migliori medici veterinaria che lei conosca, in modo che possano intervenire in caso di bisogno.
      Esisite la possibilità che, molto fortuitamente, il suo micio riesca a far transitare tutto il filo attraverso l’intestino, ma i rischi che questo non avvenga e che si verifichino danni seri impongono di seguire attentamente nelle prossime ore lo stato di salute del gatto.
      Ai primi segni di disappetenza, anoressia, abbattimento, ecc…si dovrà intervenire immediatamente !
      Controlli che il filo non sia rimasto agganciato sotto la lingua del suo amico…
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  6. luisa

    Geny.dott. Il mio gatto ha mangiato ieri notte un nastro per pacchetti, di quelli che vengono arricciati, mangia, è tranquillo, gioca, e ha fatto la cacca, ho visto che ne ha vomitato dei pezzetti stamattina, me ne sono accorta così, mi sembra che ne abbia mangiato un bel pezzo… Se è tranquillo così posso stare serena? Avrebbe già avuto problemi dopo quasi 24 ore? Nella più buia eventualità il post operatorio è molto lungo e terribile? Grazie mille..

    1. Gentile signora Luisa, un corpo estraneo lineare deve sempre essere preso sul serio e mai sottovalutato. Nel caso in cui dovesse notare un qualsiasi abbattimento del suo gatto, una riluttanza a muoversi, del vomito od inappetenza, si rivolga AL PIÙ PRESTO alla migliore struttura veterinaria della sua città, per una valutazione accurata del suo gatto.
      Se la eventuale chirurgia fosse eseguita correttamente, il postoperatorio è del tutto routinario.
      Speriamo bene…
      Saluto cordiali e buona Pasqua


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  7. salve allevando gatti ,mi chiedevo se fossero dannosi anche i fili delle corde intrecciate al tiragraffi… abbiamo una corda grossa intrecciata e alla base del nodo è sfilacciata … e spesso i gatti se la mettono in bocca . Potrebbe essere rischiosa per loro? per il resto abbiamo cura di non lasciare fili di altro genere in casa . la ringrazio in anticipo.

    1. Gentile signora Alessio, virtualmente ogni struttura filamentosa rigida, che superi la lunghezza di 20-25 cm, potrebbe fungere da corpo estraneo lineare…faccia perciò molta attenzione con i suoi mici !
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  8. Erika

    Buona sera a tutti
    Ieri sera il mio gatto di 10 mesi ha masticato e poi deglutito il filo della spazzatura (come quello in foto che allegate). Ne ho preso un altro a campione ed è lungo 60cm. Ho contattato subito la mia veterinaria che lo segue, ha consigliato di dargli la vasellina durante il giorno e controllare le feci. Leggendo però i commenti di altri non sto tranquilla… Sono anche in dolce attesa e questo stress non va bene… Potete darmi qualche consiglio? Quale percentuale di rischio c’è per il mio amico peloso? Grazie ancora . P.s tt questo è successo alle 23 di ieri. Questa mattina alle 4,30 ha defecato, ma non c’è ancora nulla…

    1. Gentile signora Erika, 60 centimetri non sono pochi e non sarei serio se banalizzassi…Io purtroppo leggo solo ora la sua mail e spero davvero tutto si sia risolto, ma le suggerisco di fare davvero MOLTA attenzione a che non si ripeta. Altro suggerimento davvero di cuore…quando pensa che un evento, che lei reputa importante ed un veterinario invece minimizza, pretenda i chiarimenti più dettagliati possibile e, se lo stesso la risposta da parte del medico fosse quella di minimizzare, non esiti a sentire un altro parere, magari di colleghi che lavorano nella migliore clinica veterinaria della sua città !
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico – Chirurgico d’Abruzzo

  9. Fabio

    Ciao stavo portando a passeggio il mio cucciolo di lupo cecoslovacco di 3 mesi e tra l’erba ha trovato un sacchetto di immondizia lasciato da qualche stupido e ha mangiato un pezzo abbastanza grande (della grandezza di un pesca+o-) di pellicola x alimenti,quella trasparente da cucina.cosa gli puo’ succedere e come mi devo comportare???? Grazie

    1. Gentile signor Fabio, se quanto racconta è avvenuto da una mezzoretta, può cercare un pronto soccorso veterinario per far vomitare il cane. In alternativa, può dar da mangiare al suo cane delle patate con della carne, in modo tale che questo cibo possa aiutare a trasportare il pezzo di plastica lungo l’intestino fino ad eliminarlo con le feci. Se le dimensioni erano di 4-5 centimetri di lato, molto proabilmente conseguenze non ve ne saranno.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  10. Miriam

    Buonasera, la mia gattina di 6 mesi e’ stata operata oggi per questo motivo…ai primi segni di inappetenza, niente feci, apatia fatele fare immediatamente una ecografia. Per colpa di veterinari incompetenti che gestiscono un pronto soccorso, stava per non essere operata; secondo loro con la lastra si sarebbe visto l eventuale corpo estraneo, cosa assolutamente errata! Spero che adesso la mia piccina si stia riprendendo e stia bene…

  11. gianmarco

    Buonasera, il mio micio è da ieri che vomita succhi gastrici, non mangia ed è mogio. Stamattina l’ho portato in clinica, non ha febbre, gli hanno fatto tutti gli esami e dall’esame della radiografia il veterinario sospetta si possa trattare dell’ingestione di un corpo estraneo. Adesso è in clinica sotto terapia fluidifica in attesa di fare l’ecografia nel pomeriggio per confermare la presenza di corpi estranei e nel caso intervenire con laparotomia esplorativa + enterectomia. Mi confermate che la procedura che stanno seguendo è la più corretta?
    Grazie, cordiali saluti

    1. Gentile signor Gianmarco, le confermo che quella seguita dai colleghi è stata la procedura corretta da seguire.
      Saluti cordiali

      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  12. gianmarco

    Buongiorno, vi ringrazio per la cortese e rapida risposta.
    Purtroppo la situazione nel frattempo è molto peggiorata.
    L’eco aveva dato buone notizie, nel senso che non aveva evidenziato corpi estranei. Anche gli esami del sangue mostravano valori tutti nella norma, fiv e felv negativa, niente febbre. Veniva ipotizzata quindi una forte gastrite. Il gatto era stato quindi trattenuto in clinica e sottoposto a trattamento anti gastrite e antiemetici. Purtroppo non ha risposto bene alle terapie. Continua a vomitare nonostante gli antiemetici, non trattiene in nessun modo il cibo introdotto e addirittura non è stato possibile effettuare una rx con mezzo di contrasto in quanto ha vomitato anche quello. Devo dire che anche i veterinari sono perplessi da questa reazione. L’unica ipotesi al momento è che abbia ingerito un corpo estraneo non evidenziato dagli esami e dunque stamattina interverrano prima per via gastroscopica e, successivamente se necessario, con intervento in laparoscopia.
    Ho il terrore che lo aprano per nulla e che le cause siano altre, ma al momento non sembrano esserci alternative. Se avete qualche consiglio è bene accetto. Cordiali saluti

  13. annalisa

    salve dottore volevo un informazione sul mio cane una volpina di 1 anno,l’ altro giorno ho notato che il mio cane aveva difficoltà a defecare e nel espellere le feci mi sono accorta che gli era rimasto qualche residuo dietro e quindi ho dovuto tirare quello che gli era rimasto incastrato e ho visto che era una pellicola di quelle che si usano per avvolgere gli alimenti in macelleria lunga più o meno una 15 cm io lo estratta con molta cautela ma ho paura che può provocare danni all’ intestino. attualmente il mio cane non presenta sintomi di malore devo preoccuparmi? mi consiglia una visita specifica? grazie per la sua disponibilità aspetto vostra risposta distinti saluti.

    1. Gentile signora Annalisa, il mio consiglio è di far eseguire al più presto uno studio radiografico ed ecografico dell’addome del sua piccola amica perchè, come bene ha detto lei, la persistenza di corpi estranei nel suo cane potrebbero portare conseguenze anche serie. Mi faccia sapere…
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  14. Lucia

    Gentile Dott.,
    Ieri il mio gatto verso le 21.30 ha ingerito un filo lungo circa 12 cm e largo 5mm (uno di quei fili che sembrano di velluto e servono a chiudere i sacchetti)… Il gatto oggi è normalissimo, non presenta nessun segno di quelli descritti su… Mangia come sempre gioca ed è visto, però anche non ha usato la lettiera.. Sono molto preoccupata per quello che ho letto, il veterinario mi ha consigliato al più presto una radiografia… Volevo sapere, nel caso in cui il filo dia problemi al micio, entro quanto compaiono i primi segnali? E poi, sono in tempo per evitare danni al gatto?

    1. Gentile signora Lucia, 12 cm non sono molto pericolosi…tenga però sotto controllo il suo amico per una settimana ed ai primi segni di malessere si rivolta ad una clinica veterinaria attrezzata.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  15. Romina

    Gentile dottore, la mia cagnolina di 11 mesi ha ingerito della lana bianca sintetica che imbottiva un pelouche. Questo è accaduto tre giorni fa. Come appetito e stato d’animo non è cambiata, mangia poco come sempre, ma da ieri vomita. le feci sono diminuite e soni ppiù dure. Ieri l’ha vista il veterinario e le ha fatto una flebo per reidratare con vitamine e prodotto che blocca il vomito più una iniezione di antibiotico. Stamattina gliene ho fatta un’altra e stasera un’altra ancora. Domani sera la rivedrà il dottore. Intanto oggi ha appetito. Secondo lei devo preoccuparmi? .

    1. Gentile signora Romina, non sempre ciò che i cuccioli mangiano diventa per forza un problema per loro…
      Di sicuro la piccola va monitorata e controllata, dandole della vaselina per bocca per facilitare il transito intestinale. E poi, essendo una cucciola, va seguita con estrema attenzione per almeno altri 6 mesi quando quasi tutti i cuccioli a quella età diventano adulti…
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  16. nicla

    buongiorno, la mia gattina si è mangiata il filo di cotone (di quelli normalissimi che si usano per fare l’orlo) di una coperta. è come se ne avesse scucito un bel pezzo e se ne fosse poi mangiata il filo di cotone! tra l’altro non posso immaginare quanto sia lungo perché essendo utilizzato per l’orlo credo che potrebbe essere veramente lunghissimo! anche un metro probabilmente. sempre che non l’abbia spezzettato. lei pensa che anche questi fili così sottili siano pericolosi?grazie dell’attenzione.

    1. Gentile signora Nicla, perdoni il ritardo della mia risposta. Un filo ingerito, se lungo, può rappresentare un problema anche grave nei gatti.
      Se la sua micia non ha mai presentato alcun sintomo, direi che a distanza di una settimana il problema può essere considerato risolto. Per il futuro, faccia estrema attenzione a che non ne mangi più, perchè le conseguenze potrebbero essere molto molto gravi !
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  17. valentina

    Buongiorno,questa mattina mi sono accorta che dal sederino della mia Penny(gatta cieca)penzolava il filo plastificato del sacco della spazzatura, maledettamente presa dal panico ho provato a tirarlo un po’ e la micia miagolava per cui ho lasciato stare, solo dopo ho letto che assolutamente non è una cosa da fare. Gliel’ ho allora tagliato e misurato, 50 cm(il totale misura 110). La micia ha mangiato, dormito e giocato e nel frattempo le ho dato della pasta di malto..ho sentito il mio vet che mi ha detto di aspettare che esca da sé e basta.Sono comunque in ansia, è meglio che mangi cibo secco o umido? E se la aiutassi con olio di vaselina? Ho paura di aver causato qualcosa..ho un senso di colpa pazzesco anche se ripeto, non ho sforzato, quando ha miagolato ho smesso..ma magari era troppo tardi.. se potete per favore aiutatemi anche voi, 2 pareri sono meglio di uno e non vorrei disturbare nuovamente il mio vet che avrà altre urgenze a cui pensare.. Grazie mille se vorrete darmi un vs aiuto

  18. Roberta

    Buonasera,
    il mio veterinario sospetta, da una radiografia, che il mio gatto, di 7 anni sterilizzato, abbia ingerito un corpo estraneo lineare. Domani abbiamo un’ecografica per vedere se il sospetto del medico è corretto. In casa ci siamo accorti che qualcosa non andava perché il mio gatto è abbattuto da un pò, si muove a stento, sta molto tempo coricato, gioca pochissimo. Credevamo avesse dolori muscolari, anche perché mangia, urina e defeca normalmente, anche se è sempre stato un pò stitico. La mia preoccupazione è di essercene accorti troppo tardi e che, se si trattasse veramente di un filo, abbia già causato danni irreparabili all’intestino. Mi chiedevo, un filo nell’intestino quanto tempo può stare lì senza causare gravi danni? Il fatto che il mio gatto mangia normalmente, non vomita e non ha diarrea è, in certo qual modo, rassicurante?
    La ringrazio anticipatamente per un’eventuale risposta.
    Cordiali saluti.

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Roberta, nel momento stesso in cui viene sospettato un corpo estraneo lineare intestinale, un medico veterinario competente e giudizioso DEVE far partire immediatamente le procedure di indagine (rx ed ecografia), al fine di intervenire AL PIU’ PRESTO SUL PAZIENTE e questo perchè i danni potenziali che un filo può esercitare sulla porzione mesenterica dell’intestino possono essere estremamente gravi.
      Le consiglio di rivolgersi stasera stessa alla migliore delle cliniche veterinarie della sua città, evitando così che la flemma del suo veterinario possa causare ulteriori e, ripeto, estremamente seri danni all’intestino del suo micio.
      Mi faccia sapere.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

      1. Roberta

        Gentile Dottore,
        la ringrazio per la sua immediata risposta e mi scuso per non averle risposto subito, purtroppo posso solo adesso. Abbiamo fatto un ecoaddome al mio gatto e fortunatamente non è stato rilevato alcun corpo estraneo lineare nell’intestino. L’unica cosa che è emersa è stata una vescica non completamente libera ma con sedimento, infatti faremo degli esami delle urine per approfondire.
        La ringrazio ancora per la sua disponibilità,
        Cordiali saluti.

        1. Massimo Sciannimanico

          Sono molto contento per il suo micio e per lei…Faccia sempre molta attenzione.
          Cordiali saluti


          Massimo Sciannimanico, DMV
          Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
          Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

      2. Federica Inselvini

        Buona sera Dottore, ieri intorno alle 16 il mio bulldogue francese di 17 kg ha ingoiato un pezzetto di stoffa tipo alcamtara lungo circa 10/12 cm e largo 2 cm.. lo sto alimentando con umido e olio di vaselina, sono passate poco più di 24 ore ma oltre a defecare molle nessuna traccia della stoffa…lui sta bene, gioca e mangia con grande appetito…quando devo iniziare a preoccuparmi?

        1. Massimo Sciannimanico

          Gentile signora Federica, perdoni il ritardo della mia risposta…
          Le dimensioni del pezzo di stoffa sono piuttosto grandi e spero tutto sia andato per il meglio. Quando i nostri amici ingeriscono pezzi voluminosi di corpi estranei, è sempre meglio rivolgersi ai medici veterinari per la loro rimozione tramite endoscocopia (a volte anche inducendo il vomito, anche se un pò più pericoloso). Infatti, se questi passano lo stomaco e vanno nell’intestino, il rischio di vere e proprie tragedie è elevato…
          Sperando tutto sia andatao per il meglio e rinnovando le mie scuse per il ritardo della risposta, la saluto cordialmente.


          Massimo Sciannimanico, DMV
          Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
          Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  19. Silvia

    Gentile dott.,
    il mio gatto siamese di 3 anni, ha il brutto viziaccio di ingerire qualunque cosa. Quando la messa in sicurezza del mio appartamento presenta qualche sbavatura, ecco profilarsi all’orizzonte due giorni di ansia mostruosa e di esami delle feci. Anche questa volta è andata bene: ho estratto dalle feci del mio gatto, un filo di lana lungo più di un metro!!! Si presentava attorcigliato su se stesso e, nello svolgerlo, lo stupore è stato immenso per quanto era lungo!
    Dovrebbe essere tutto quello che ha ingoiato e ci siamo anche con i tempi del transito intestinale (circa 36 ore dopo l’ingestione) ma, per precauzione, continuo a dare la pasta remover e delle patate schiacciate per inglobare eventuali ulteriori residui. Che ne pensa?
    il gatto, in tutto ciò, sempre vispo, giocherellone, mangione e desideroso di coccole…beato lui! Un’altra esperienza di queste e ci resto secca io!
    P.S.: ovviamente, al primo mezzo segno di sofferenza, lo avrei portato dal veterinario…questa volta non ero sicurissima avesse ingoiato il corpo estraneo…

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Silvia…devo ammetterlo…avete avuto una FORTUNA SFACCIATA !!!
      Per il bene del suo gatto e suo, faccia estrema attenzione la prossima volta ed eviti in modo assoluto questa roulette russa…
      Se lui sta bene, ha appetito e soprattutto ha defecato ancora dopo l’ingestione del filo, potrei dire che i pericoli sono davvero dietro l’angolo.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  20. Giulia

    Buongiorno dottore, purtroppo anche la mia gatta di 4 anni ha ingoiato il filo del sacco della spazzatura di quelli neri il problema è che me ne sono accorta solo perchè la sera dopo ne ha espulso un pochino nelle feci ma non saprei dire quanto ne ha ingoiato e qanto ne ha ancora dentro…subito non c’erano sintomi ma ieri sera l’ho fatta ricoverare una notte in clinica perchè mostrava i primi segni di apatia stitichezza e non mangiava…dopo rx ecografia ematocrito e vari esami me lo hanno restituito oggi con una parcella di ben 390 euro dicendo ceh c’è un minimo di sofferenza intestinale ma il corpo estraneo non si riesce a vedere quindi ho riportato la gatta a casa in attesa di sviluppi. Il problema è che ha mangiato 4 croccantini di numero, non ha bevuto e ha fatto due volte la pip, per non parlare del fatto che non si alza dalla cuccia. Io non so cosa fare perchè i veterinari che ho consultato dicono che è pesto per operare ma la gatta è visibilmente abbattuta…mi hanno dato l’appuntamento per dopodomani ma non vorrei fosse tardi…ho visto che qualcuno consiglia olio di vaselina ma mi hanno detto che è meglio di no perchè irritante e potrebbe aggravare la situazione…o magari un po’ di pasta per facilitare il transito intestinale…non so che pesci prenderemi da un consiglio? Secondo lei c’è la possibilità che si risolva tutto da solo senza doverla operare oppure può solo peggiorare? Grazie per la disponibilità.

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Giulia, un corpo estreneo lineare che sia attivamente presente nell’intestino, ovvero laddove la sua presenza stia causando già sintomatologia, DEVE essere visto da un bravo ecografista. A volte, è possibile che il corpo estraneo lineare non si apprezzi, ma si apprezzeranno invece i segni ecografici della sua presenza (intestino corrugato, anse intestinali “ferme”, raccolte di gas a monte della lesione). Inoltre, radiograficamente è molto spesso facile sospettarne la presenza, in aggiunta anche alla risposta alla palpazione addominale da eseguire sul paziente.
      Ora, se i medici hanno avuto anche il MINIMO SOSPETTO della presenza di questo filo, il fatto che il suo gatto si trovi a casa e non sotto stretto controllo in clinica può voler dire solo due cose: la prima è che i medici sono stati superficiali ed hanno peccato di leggerezza, in un caso potenzialmente così pericoloso per il suo micio. La seconda è che, per ragioni economiche, ne abbia lei richiesto le dimissioni contro parere medico.
      Sebbebe la vaselina, al contrario di quanto le è stato detto, non ha alcuna controindicazione e non può peggiorare in alcun modo la condizione del suo gatto, il mio consiglio è di tornare in clinica per continuare gli accertamenti e per individuare al di la di qualsiasi dubbio qual’è la ragione del malessere del suo piccolo amico. Sconsiglio una chirurgia “esplorativa”, senza una diagnosi. Come sconsiglio VIVAMENTE di attendere oltre perchè l’attesa, nella stragrande maggioranza delle patologie medico-chirurgiche, rappresenta l’anticamera del disastro.
      Mi tenga aggiornato sulle condizioni del suo micio…
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  21. Magali

    Buongiorno
    Il mio gatto ha appena mangiato un pezzo di filo che si usa per legare le salsicce. Era lungo più o meno 5-7 cm. Devo preoccuparmi?

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signor Magali, perdoni il ritardo della mia risposta, ma sono appena rientrato da un impegno lavorativo che mi ha tenuto lontano dall’Italia nell’ultima settimana. Un filo così corto non dovrebbe in alcun modo dare problematiche al suo micio. Faccia, però, sempre grande attenzione a che questo evento non si ripeta, per evitare tutte le conseguenza legate alla ingestione di corpi estranei lineari.
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  22. Valentina

    Gentile dottore,
    la mia gatta di 3 anni domenica mattina in un attimo di distrazione durante il trasloco ha ingerito un filo elastico legato ad un bastoncino di quei giochi per gatti,saranno stati 20cm. Il veterinario mi ha detto di portargliela al primo segnale di malessere ma non ha mai vomitato, sta bene mangia ed è vispa come sempre e ieri ha fatto regolarmente i bisogni nei quali ho trovato dei pezzi dell’elastico in questione. Può essere che essendo piccolo l’abbia prima masticato e quindi uscirà a pezzetti? Dopo quanto posso ritenerla fuori pericolo? Sono passate quasi 48 ore ma sono ancora in ansia nonostante stia bene,la sto aiutando con la pasta al malto che mangia regolarmente.
    Grazie per l’attenzione cordiali saluti

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Valentina, ovviamente non tutti i fili ingeriti daranno per certo un problema al paziente.
      Se ad oggi ancora non ci sono stati sintomi riferibili a problemi gastroenterici, direi che potrà stare tranquilla. Ovviamente, eviti in modo certo che l’episodio si ripeta.
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

      1. Valentina

        Gentile dottore, la ringrazio per la risposta, nel frattempo proprio ieri la gatta ha vomitato il filo intero, 4 giorni dopo l’accaduto! Direi che siamo state fortunate..in ogni caso ho buttato tutti i giochini simili e dopo uno spavento simile non succederà più niente del genere!
        Cordiali saluti
        Valentina

  23. Emanuela

    Gentilissimo Dottore, ho una gattina di tre mesi, ieri ha ingerito un filo di lana lungo 20 cm. Essendo la mia prima gattina non so come comportarmi. E’ successo ieri sera, quando me ne sono accorta ho provato ad inseguirla per toglierlo dalla bocca, ma si è nascosta ed ha finito il suo progetto di ingoiarlo. Gli ho aperto la bocca, ma ormai non era più visibile. Questa mattina ha defecato, ma non c’era niente dentro, ha mangiato dei croccantini, e ha bevuto un pochino di latte, ed è da questa mattina che gioca come sempre. Cosa devo fare? Grazie per l’attenzione.

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentilissima signora Emanuela, 20 centimetri di filo possono transitare nell’intestino di un gatto senza dare problemi.
      Oramai, trascorsi 4 giorni, credo che tutto si sarà risolto. Faccia estrema attenzione per una prossima volta, assicurandosi di aver “bonificato” gli ambienti dove la sua piccola peste si troverà a stare.
      La saluto cordialmente


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

      1. Emanuela

        Gentilissimo Dottore, la ringrazio per avermi risposto. Effettivamente il problema si è risolto e con mio stupore ho trovato due fili non uno. Ma per fortuna è andata bene. Grazie ancora

        1. Massimo Sciannimanico

          Sono felice di leggere quanto scrive…
          Auguri di Buone Feste !


          Massimo Sciannimanico, DMV
          Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
          Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  24. Serena

    Buonasera,

    Il mio gatto come molti immagino ha la passione dei cotton fioc, ovviamente li nascondo e non lo faccio giocare con questi, stasera però ho trovato un cotton fioc pieno di sangue, secco e piegato per terra devo preoccuparmi!!?!? É meglio portarlo a vedere!? Il gatto sta benissimo salta corre e gioca é un cucciolo di Maine coon di 5 mesi… grazie per l’aiuto!

    Serena

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Serena, leggo solo ora il suo messaggio…ma mi sento di tranquillizzarla, perchè se ha trovato il cotton fiocc per terra, non ci sono rischi. Faccia però molta attenzione in futuro perchè, come avrà letto nell’articolo che ho pubblicato, i mici hanno la passione dei fili ed i pericoli sono VERAMENTE IMPORTANTI !
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  25. Donatella

    Buona sera, la mia gattina oggi, alle ore tredici, aveva un pezzettino di feci appeso sotto la coda. Munita di protezione ho pulito la gatta ed è venuto fuori un filo di lana lungo circa 20 cm. La gatta ha emesso un miagolio per il fastidio-dolore. Solo questa sera, non conoscendo la gravità della situazione, sono stata dal veterinario x capire cosa poteva essere successo, quest’ultimo mi ha messo in allarme, dicendomi di tornare in fretta a casa e controllare le condizioni della gatta perché avendo tirato il fil di lana potevano essere state causate delle lesioni all’intestino. In questo momento, a sette ore dall’evento, la gattina è vigile, ha mangiato, è vivace e gioca come sempre. È segno che non è successo nulla di grave oppure è ancora troppo presto x capire quali sono le sue condizioni di salute ? Fra quanto tempo ancora la posso considerare fuori pericolo ? Grazie

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Donatella, in effetti il collega ha detto una cosa giusta. Non si dovrebbe MAI tirare un filo come ha fatto lei, proprio per il rischio che lo stesso possa creare una lesione interna, con perdita di materiale fecale in addome…e grossi guai in vista.
      Se, però, ad ora nessun sintomo di malessere è stato riportato dalla micia, potrei dirle che i rischi di problematiche intestinali sono scongiurati.
      Se nelle prossime ore dovesse notare qualsiasi cosa di anormale, le consiglio di correre dal suo medico curante per una valutazione professionale accurata.
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

Lascia un commento