Blog

La fisioterapia nel cane e nel gatto

La fisioterapia veterinaria è una tecnica non invasiva per la riabilitazione motoria degli animali. Si basa sull’applicazione di tecniche terapeutiche manuali e strumentali, in grado di sviluppare diversi effetti biologici in pazienti con problemi ortopedici, neurologici ma anche per rieducare l’animale all’uso di un arto dopo guarigione da lesioni a carico di strutture tendinee, legamentose e muscolari.
Le tecniche terapeutiche strumentali si avvalgono di strumenti che generano una forza termica (termoterapia e crioterapia), elettrica (elettroterapia mediante elettrostimolatore), magnetica (magnetoterapia); le tecniche manuali si basano sui benefici ottenibili dalla chinesioterapia passiva [ginnastica passiva, stretching e massoterapia (massaggi)] e dalla chinesioterapia attiva in cui il paziente inizia a partecipare attivamente ai movimenti (deambulazione assistita, esercizi propriocettivi, rieducazione motoria con slalom, cavalletti, ecc).
La crioterapia rappresenta la soluzione migliore nel primo approccio ed in caso di trauma (entro le prime 48-72 ore) poichè induce vasocostrizione, riduce l’edema infiammatorio ed ha effetto antalgico e miorilassante.
La termoterapia trova applicazione nella fasi post-infiammatorie, negli edemi da stasi, nelle patologie tendinee e legamentose: migliorando la circolazione, permette la rimozione di cataboliti tissutali (sostanze tossiche), l’ossigenazione ed il nutrimento cellulare, innalza la soglia del dolore (effetto antalgico) ed allevia gli spasmi muscolari.
L’elettroterapia è indicata per contrastare l’atrofia muscolare da disuso e deve essere associata a protocolli di chinesioterapia passiva ed attiva; è particolarmente valida nel post-operatorio di chirurgie ortopediche di patologie importanti come la rottura del legamento crociato anteriore, la displasia d’anca e di spalla.

Elettrostimolatore per fisioterapia

La magnetoterapia offre numerosi e benefici effetti: promuove l’osteogenesi e la riparazione dei tessuti molli, migliora la circolazione, ha un effetto antinfiammatorio ed antalgico.

Magnetoterapia

La chinesioterapia passiva permette di far compiere all’articolazione dei movimenti senza la contrazione muscolare attiva del paziente. Bisogna inizialmente valutare il ROM (Range di Movimento) di ogni giuntura mediante un goniometro ed annotare la diminuzione dell’escursione articolare. Mediante la ginnastica passiva potremo ottenere un miglioramento del ritorno venoso e linfatico, la prevenzione delle contratture muscolo-tendinee associate al non-uso dell’arto, la nutrizione della cartilagine e ridurre l’accorciamento cui vanno incontro i tessuti in seguito a prolungata immobilizzazione.

Lo stretching consente di incrementare il ROM, forzando i limiti dell’escursione articolare; è indicata in corso di contratture muscolari, di fibrosi e nell’immobilizzazione prolungata di una giuntura.
La massoterapia (massaggi) viene utilizzata nella riabilitazione fisica per alleviare le contratture muscolari e per alleviare il dolore; le diverse tecniche manuali (sfioramento, frizione, percussione, scivolamento, pressione, ecc) permettono al paziente anche di rilassarsi prima di procedere con altre tecniche fisioterapiche.
Tavoletta per fisioterapiaLa chinesioterapia attiva invece sfrutta il movimento attivo del paziente impegnandolo nella deambulazione assistita ed attiva, treadmill, nuoto, esercizi di propriocezione su tavoletta propriocettiva,esercizi di rieducazione motoria con slalom, cavalletti,e palle.Coni per fisioterapia

Questa fase successiva della fisioterapia permette al paziente di recuperare e migliorare il movimento, mediante sessioni di lavoro che porteranno a caricare l’arto in guarigione o precedentemente sottoposto a chirurgia.
E’ importante che tutte le tecniche fisioterapiche siano supportate da una corretta terapia medica Palloni per fisioterapia
e che siano svolte da medici veterinari in grado di valutare i progressi compiuti dal paziente, di modificare ed adattare al caso specifico il protocollo fisioterapico più opportuno per una veloce e corretta ripresa funzionale.

dottoressa Valentina Deidda

! Sono vietati in alcun modo la copia, la riproduzione e l’uso di questo documento al di fuori del contesto di questo sito !

16 Risposte

  1. manuela

    Buonasera!!!Sono una fisioterapista nel campo umano ed avendo sentito parlare della fisioterapia veterinaria mi sono molto incuriosità!! Io amo gli animali e mi piacerebbe avere delle informazioni riguado ai corsi e alla possibilità di accesso con la mia laurea in questo campo.Io vivo a Roma. Grazie.

  2. claudia

    Salve,sono una fisioterapista recentemente laureata.
    Mi piacerebbe molto fare dei corsi in campo veterinario ma non riesco a trovarli.
    Se qualcuno avesse informazioni da darmi ne sarei felice.
    Grazie Claudia

  3. Nicola

    Salve,
    sono studente fisioterapia al terzo anno e già laureato in scienze motorie. Desidero anch’io ricevere informazioni sul percorso di formazione da seguire per svolgere la professione di fisioterapista su piccoli animali.
    Vi ringrazio anticipatamente per la vs gentile risposta.
    Nicola

  4. bardino emiliana

    salve sono una fisioterapista,ho sentito parlare della fisioterpia veterinaria,desidero ricevere info sul percorso formativo per svolgere tale attività. sono di bergamo grazie per la collaborazione.

  5. manuela

    salve! sono una fisioterapista da quasi 10 anni. Mi chiedevo da un pò se qulcuno applicasse già la riabilitazione sugli animali e ho letto con piacere che esistono persone che si dedicano a questo campo. io abito a roma e mi piacerebbe occuparmi di fisioterapia applicata agli animali , mi sapete indicare qulche struttura nella mia città? grazie! e….un bacio grande ai vostri cuccioloni!

  6. @Manuela
    Salve Manuela. Lei può trovare delle strutture attrezzate a Roma contattando la Clinica Veterinaria Roma Sud (Via Pilade Mazza 24 tel. 06-72675021) od il Centro Veterinario Gregoro VII° (Piazza di Villa Carpegna, 52, tel 06-660681). Entrambe le strutture, le più valide della città, hanno settori specializzati in fisioterapia veterinaria ed offrono alla città un eccellente servizio di riabilitazione, con molteplici strumenti all’avanguardia. In bocca al lupo !!!

  7. fiorella

    ciao sono una fisioterapista da 33 anni e l’idea di fisioterapia applicata sugli animali mi incuriosisce dopo averla applicata tanto sugli umani………..abito vicino a Milano mi sapete indicare dove si possono frequentare dei corsi inerenti a ciò? Grazie!

  8. mary

    salve!Sono una neolaureata in medicina veterinaria e mi piacerebbe tantissimo occuparmi di fisioterapia del cane e del gatto….purtoppo vivo al sud in provincia di bari e non ho possibilità di trasferirmi altrove.Potreste consigliarmi un centro fisioterapico per animali nella mia zona(sempre che ne esista uno)oppure dei corsi da seguire anche fuori dalla puglia di brevi periodi.Grazie in anticipo.

    1. Dalle tue parti non conosco strutture che facciano al tuo caso. Prova a rivolgerti alle migliori cliniche veterinarie di Bari, per sapere se necessitano di una figura professionale come la tua. La migliore esperienza, però, si fa soprattutto al nord
      Cordiali saluti

      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana
      Pronto Soccorso 24H24
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo
      Viale D’Annunzio, 241/2
      tel. 085-693490
      65124 Pescara (Italy)
      http://www.clinicaveterinariadannunziana.com/

      Struttura affiliata al GruppoCVIT
      – OSPEDALITA’ VETERINARIA PRIVATA –
      http://www.gruppocvit.it

  9. Mirò

    Sono un medico veterinario che vive e lavora in Liguria da alcuni anni,volevo avere informazioni riguardo a corsi di primo livello in fisioterapia veterinaria e se potete consigliarmi colleghi e/o strutture che trattino questa materia nel Nord Italia.
    Cordiali saluti e buon lavoro.

    1. Caro Collega,
      per quanto io abbia sentito, referenziate sono la scuola dei Dioscuri a Castiglion del Lago (PG) ed il Centro Villa Beria a Torino. Va sui loro siti e troverai molte informazioni a riguardo.
      Cordiali saluti

      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  10. Ilaria

    Sono una fisioterapista di Roma e vorrei avere delle informazioni riguardo ai corsi in fisioterapia animale in Italia o all’estero e alle possibilità di accesso con la laurea suddetta. Grazie.

    1. Gentile signora Ilaria,
      non conosco le condizioni nel dettaglio ma, se chiamerà le strutture più importanti d’Italia (cerchi “fisioterapia veterinaria” si Google), per certo troverà le risposte che cerca.
      La saluto cordialmente

      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  11. stella

    Salve sono una studentessa di veterinaria all’ultimo anno e sono molto interessata alla fisioterapia veterinaria,complice mia madre che è fisioterapista che mi ha trasmesso la passione. Vorrei se possibile fare esperienza in estate in questo campo,senza pagamento, per approfondire e imparare perché purtroppo nelle facoltà non insegnano questo campo.Ci sono delle possibilità a Roma?perché non saprei a chi chiedere,ho una gran voglia di imparare.Se potete aiutarmi e consigliarmi a chi chiedere.Grazie mille.

    1. Gentile Collega,
      ti consiglio di telefonare alla Clinica Veterinaria Roma Sud di Roma, od al Centro Veterinario Gregorio VII° ancora di Roma, perchè loro fanno fisioterapia in modo professionale e, di sicuro, potranno darti delle indicazioni più precise.
      In bocca al lupo !


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

Lascia un commento