Clinica Veterinaria D'Annunziana

Cane con giornale

News

La Gastroenterite nel cane (Parvovirosi)

L’infezione colpisce direttamente i cani, attraverso il contatto con le feci di altri cani già infetti o per contaminazione indiretta con l’ambiente. Il virus è particolarmente resistente e rimane vitale nell’ambiente per molto tempo. Gli animali maggiormente a rischio di infezione sono i cuccioli, non ancora vaccinati.
Questo virus causa vomito e diarrea molto gravi, a volte ematici. Gli animali colpiti si disidratano rapidamente e, nei casi più acuti ed intensi, la malattia progredisce verso lo shock e la morte, soprattutto nei cuccioli di meno di 12 settimane.
A volte il virus attacca il muscolo cardiaco dei cuccioli, causando morti improvvise.
Esiste un vaccino in grado di prevenire l’infezione da Parvovirus e tutti i cani dovrebbero essere vaccinati annualmente.

Punti principali del trattamento
1. Il punto chiave nel trattamento di questa malattia è la somministrazione precoce di fluidi endovena, sia per reidratare che per nutrire i pazienti colpiti.

2. Inoltre, è importante contenere il sopravvento dei batteri con la somministrazione di antibiotici adatti e di controllare il vomito e la diarrea dei pazienti malati.

3. Saranno necessari esami di laboratorio ripetuti, per monitorare il numero dei globuli bianchi del paziente ed il suo stato di idratazione.

4. Cure casalinghe: fornire al vostro animale un ambiente pulito, tranquillo e senza stress, durante il periodo di convalescenza. Non incoraggiare il gioco e l’attività fisica.

Contattare il medico nel caso in cui avvenga uno dei seguenti fatti:
* Le feci del vostro animale presentano sangue, o si ripresenta la diarrea.
* Il vostro cucciolo vomita, è riluttante a mangiare, oppure le sue condizioni generali sembrano peggiorare

dottor Massimo Sciannimanico

! E’ vietata in alcun modo la copia, la riproduzione e l’uso di questo documento al di fuori del contesto di questo sito !

340 Risposte a “La Gastroenterite nel cane (Parvovirosi)”

  1. claudia scrive:

    Ho adottato una cucciola di 40 giorni da un canile e da qualche giorno ha questa malattia,il veterinario la sta curando ma io sto malissimo. Aiuto

  2. Cristina scrive:

    Il mio piccolo Alex ha fatto due mesi il 10 di questo mese è da martedì che sta lottando lui non si arrende ma il veterinario mi ha detto che non c’è più nulla da fare peggiora di giorno in giorno cosa devo pensare? cosa devo fare? Ho avuto una cagnolina che a Ottobre ho perso dopo 11 anni non posso pensare di perdere anche il mio cokerino in una settimana…..sto soffrendo!!!

  3. Andrea scrive:

    Salve vi contatto in merito al problema del vomito nel mio cane …. uno yorshire di 1 anno e mezzo . Il cane e vistoso che stia male a da circa 1 mese e mezzo che ci do avanti con cure datemi dal veterinario (nux vomica 1 volta al di , Kirdervital 2 ml al di , e da circa 5 giorni il diarsanyl sempre una volta al di) ma nel cane non vedo importanti miglioramenti , anzi stasera a rimesso 2 volte a distanza di 2 ore solo succhi gastrici di un colore marroncino ( sembrava esserci del sangue in mezzo ) , ditemi come devo comportarmi , sono preoccupato non so se fidarmi del mio veterinario …… A premetto che tutto oggi non ha mangiato nulla , da 1 mese le facciamo mangiare solo pollo cotto a vapore e mischiato nel riso , oggi gli abbiamo riproposto i croccantini ma non ne ha toccato 1 .

  4. Andrea scrive:

    Salve vi contatto in merito al problema del vomito nel mio cane …. uno yorshire di 1 anno e mezzo . Il cane e vistoso che stia male a da circa 1 mese e mezzo che ci do avanti con cure datemi dal veterinario (nux vomica 1 volta al di , Kirdervital 2 ml al di , e da circa 5 giorni il diarsanyl sempre una volta al di) ma nel cane non vedo importanti miglioramenti , anzi stasera a rimesso 2 volte a distanza di 2 ore solo succhi gastrici di un colore marroncino ( sembrava esserci del sangue in mezzo ) , ditemi come devo comportarmi , sono preoccupato non so se fidarmi del mio veterinario …… A premetto che tutto oggi non ha mangiato nulla , da 1 mese le facciamo mangiare solo pollo cotto a vapore e mischiato nel riso , oggi gli abbiamo riproposto i croccantini ma non ne ha toccato 1 .

  5. Eleonora scrive:

    io ho un cucciolo meticcio di circa due mesi preso in un canile… il cane non è vaccinato e da circa quattro giorni vomita… il problema è che negli ultimi due la situazione si è totalmente aggravata… abbiamo contattato un veterinario che gli ha somministrato antibiotici ma il cane continua a non mangiare e vomitare… ormai non avendo più nulla in stomaco vomita schiuma e è iniziata anche la diarrea… abbiamo intrapreso una cura con flebo dopo avergli somministrato ancora antibiotici e medicinali via endovena… non vedo grandi miglioramnenti… sono disperata come devo fare???? non essendoci ancora sangue nè nel vomito che nelle feci posso sperare di salvarlo???

  6. luisa scrive:

    volevo anch’io lasciare la mia testimonianza. 15 giorni fa ho perso il mio bassotto Franz che stava con me da 11 anni per una cardiopatia. mia mamma era in uno stato pietoso così abbiamo deciso di prendere un altro cucciolo. ho trovato una bassottina…mia mamma era felicissima. dopo 5 giorni che era con noi sono iniziati i sintomi…vomito persitente, diarrea liquida…portata dal veterinario è stata ricoverata. le hanno diagnosticato la parvovirosi…lei dopo 4 giorni di sofferenze ci ha lasciati (e guardala soffire è stato devastante…non posso pensare alle sue sofferenze, povera piccola). aveva 3 mesi e pesava solo 1,5kg…forse era troppo piccola ed il suo fisico non ha detto nonostante abbiano cercato di idratarla, insomma fatto tutto il possibile. il veterinario ci ha conisgliato di aspettare almeno 1 mese prima di portare a casa un altro cane…noi abbiamo disinfettato tutto con candeggina e buttato tutte le cose che appartenevano alla cucciola…secondo voi posso fidarmi a prendere un nuovo cucciolo verso settembre (cioè lasciando passare 5 mesi?)…ho tanta paura…grazie!

  7. federica scrive:

    ciao,ho un meticcio di due mesi preso 5 giorni fa in un negozio. Prima di lui ho preso sua sorella che ha iniziato a vomitare e non ha passato le 24 ore. Sono tornata nel negozio (che premetto è in una disastrosa situazione per quanto riguarda la pulizia ecc) e mi hanno dato suo fratello, dicendo che era sanissimo ecc..peccato che nel giro di 24 ore abbia iniziato a vomitare e a fare diarrea pesante. Non l’ho portato nel negozio come nel primo caso ma lo sto curando da sola col migliore veterinaio della zona.. Tutti i giorni facciamo una flebo per reintegrare quello che gli serve per vivere, puntura per il vomito e la febbre è andata via. Voglio credere che si salvi, penso che sia molto importante anche quanto amore gli si dà perchè lo aiuta a non lasciarsi andare.
    Vorrei sapere dopo quanto il virus smette di agire e si può definire il cucciolo fuori pericolo.
    Grazie!

  8. simona scrive:

    salve.
    ho un cucciolo di 2 mesi, è un pastore tedesco.
    ha vomito e diarrea.
    gli ho soministrato l’antibiotico.
    non so se farlo mangiare o meno. per ora gli ho dato solo acqua.
    mi date qualche informazione in più, per favore?

  9. Agar scrive:

    Ciao, fortunatamente la mia esperienza ha avuto una lieta fine…lunedì rincasando ho trovato il mio cucciolo di jack russel di 7 mesi in pessime condizioni, freddissimo (la temperatura era scesa a 35!), rigido e con mucose bianche; vomitava schiuma e aveva diarrea; l’ho portato subito in clinica e sono riusciti a salvarmelo, con flebo ecc…così mercoledì ho potuto portarlo a casa! oggi ha fatto l’ultimo prelievo ed i risultati da ieri, sono migliorati moltissimo!! Chiaramente è ancora sotto antibiotico ma è già tornato il “teppista” che era! Un ringraziamento lo devo ai dottori della clinica di Paderno Dugnano (MI)e un consiglio..non fate il “fai da te”!!

  10. Vincenzo scrive:

    Salve, vi chiedo aiuto perfavore…ho da circa due giorni un cucciolo di beagle. Il cane è in pessime condizioni, cioè sporchissimo e pieno di pulci, ma il problema più grave è che non vuole mangiare per niente ed è molto ma molto abbattuto. non ha la forza di stare neanche in piedi. Non fa feci sanguinose, forse qualche vomito, ma sempre senza sangue. cosa può avere e sopratutto cosa posso fare?

  11. Federico scrive:

    Buongiorno,
    sono proprietario di un beagle di quattro anni e mezzo. Sono state fatte tutte le vaccinazioni e ha un alimetazione a base di croccantini (con saltuari “vizi” a base di pane/grissini).

    Il problema è questo, il mio cane soffre di gastroenterite, ma la particolarità è che ha questo malessere solo in un periodo dell’anno: inizia dal 25/05 al 10/06 e soffre per 10 giorni (avendo 4 anni la ha avuta 4 volte).
    L’inizio della gastroenterite coincide di solito con il primo caldo.
    Durante il periodo in cui è malato è abbastanza mogio, ma cerca comunque l’acqua ed il cibo (che non riesce a trattenere).
    La terapia è sempre la solita: plasil, flagyl, ranitidina (etc…) ma nei primi giorni non risponde ai medicinali e si tratta comunque di una terapia sintomatica… quale potrebbe essere la causa?

    Ringrazio in anticipo per la consulenza.

  12. giada scrive:

    salve
    ho un cuccilo di chihuahua da circa 2 giorni,questa notte ha cominciato a vomitare e ad avere diarrea con sangue l’ho portato dal veterinario e mi ha detto che ha una gastroenterite emorraggica…gli faccio sempre le flebbo per tenerlo idratato e faccio gli antibiotici..sembra essere migliorato un pò…vi prego c’è qualcosa che posso fare in più per salvarlo?quando potrei considerarlo fuori pericolo?aspetto risposta con ansia grazie!!! :)

  13. giada scrive:

    dimenticavo cosa devo fargli mangiare???

  14. Tanya scrive:

    Il mio meraviglioso LUCKY è morto esattamente una settimana fa. Non abbiamo avuto il tempo di renderci conto, quando Lucky ha iniziato ad appartarsi, a non abbaiare più, a fissarci ed a morire lentamente. Ai nostri occhi la sia agonia è durata due giorni appena, ma solo lui sa quanto veramente ha sofferto. Licky palesava i sintomi tipici della gastroenterite virale, le feci piene di sangue, vomito ed il rifiuto del cibo. SIamo stati un intera giornata in ambulatorio, tra flebo ed iniezioni di antibiotici. Fino alle 23.30 siamo stati in ambulatorio, continue le analisi al sangue, ma nulla, il veterinatio non capica esattamente da cosa fosse affetto. Fatto sta che alle 02.30 del 25 giugno il mio angelo stupendo se ne è andato. Ieri, anche la piccola Nikita (pitbull di appena 2 mesi) ci ha lasciati, probabilmente affetta dalla stessa malattia. Adesso il piccola Bruce lotta per la sua di vita. Bruce è un pastore tedesco di due mesi e mezzo e da ieri per noi è iniziata la sua agonia. Da stamani Bruce è in terapia, anche lui affetto probabilmente da Gastroenterite virale. PEnsate che in tutto ho 8 cani e che tutti rischiano. QUello che possono darci loro un essere umano non ce lo può dare. Lucky veglia su noi tutti…e che Dio guardi il piccolo Bruce, noi siamo tutti con lui!

  15. violetta scrive:

    buon giorno dottore il 17 giugno ho perso ad ailin(pastore maremmano) aveva 4 anni e 7 mesi per cosa nn si sa;si pensa al veleno(cianuro)molto letale..giorno 5 luglio ho preso una cucciola di 1 mese e qualche giorno(maremanna incrociata);ancora non vaccinata e la sera stessa ha cominciato a vomitare(1 sola volta).la mattina dopo l’ho portata dal veterinario.la cagnolina ha gli ascaridi,la temperarura a 39 e un abbassamento di temperaturaa causa di pochi zuccheri.gli danno la compressa per gli ascaridi la pesano(2.300g)e la riporto con me a casa.
    giorno 6 luglio la cagnolina ha molto appetito de per tutto il giorno e tranquilla mangia e dorme;però incomincia a fare diarrea e la sera stessa vomita 4 volte.la stessa notte ho chiamato in clinica e mi hanno detto di darle un po di acqua con zucchero per la pressione.il 7 (giorno dopo)la riporto dal veterinario gli fanno gli analisi ma ancora è presto e nn sono sicuri cosa possa essere,veleno x topi,gastrointerite o addirittura cimurro.la lascio a loro per nutrirla.
    oggi 8 luglio la cagnolina e ancora da loro e ieri pomeriggio ho saputo che ha vomitato 1 sola volta ma sangue nn c’e nè.ancora nn sembra star tanto male,l’appetito non gli manca ha fame e mangia però dopo un po nn riesce a reggere il cibo nello stomaco. potrebbe solo essere un cambiamento di alimentazione?la cagnolina l’ho trovata in mezzo le pecore e forse la madre era malata e gli ha trasmesso la malattia.la cucciola è ancora viva ma vorrei sapere cos’ha!!mi faccia sapere. grazie.

  16. Francesca scrive:

    Ho due cuccioli di segugio, uno di 3 e uno di 4 mesi.Quello di 4 mesi ha avuto la gastroenterite per primo ed è morto nel giro di 48 ore. Anche l’altro si è ammalato ma dopo 4 giorni è ancora abbastanza vivace nonostante l’inappetenza e la diarrea.Siamo in un paese di montagna, non abbiamo veterinai vicini. Lo alimento con una siringa,300 ml al giorno di latte con un tuorlo d’uovo.Corre e gioca se lo lascio. Posso considerarlo fuori pericolo?
    Già diversi cuccioli sono morti e non so come fare, sicuramente il virus vive nella terra. Se disinfetto il terreno col fuoco, ho speranza di eliminare il virus?Grazie, Francesca

  17. Arianna scrive:

    Ieri pomeriggio è morta una cagnolina che dovevamo dar via di 2 mesi e 11 giorni, ho pianto e continuo a soffrire e pensare alla sua giovane vita spezzata, tutti i veterinari a cui ho parlato hnno detto che si trattava di gastroenterite, ma i sintomi non sembrano quelli descritti sopra, lei faceva la pupu acquosa senza sangue, e la sera prima di morire ne faceva a laghi e ha vomitato 2 volte credo…. Cmq so solo che è stato un virus molto veloce ad ucciderla non ho potuto far nulla, può essere che si tratti di un virus di gastroenterite più sviluppato e forte?
    Ora ho paura per anche per i fratellini con cui ha passato quella notte di inferno….

  18. Giorgio scrive:

    Sono le 2:37 domani lavoro presto…ho tanto sonno eppure…penso alla mia dolce cagnetta di 5 mesi che ho da poco lasciata al ricovero ambulatorio lottando per vivere. Appartiene ad una cucciolata avuta da una mia cagna e li ho visti crescere. Due li ho dati a persone che amano i cani e due cuccioli li ho tenuti. Da 2 giorni “macchia” ha iniziato a presentare questi sintomi e in poche ore mi è apparsa gia’ molto disidratata .L’ho subito portata dal veterinario che ha diagnosticato questa maledetta malattia gia’ citata. L’intervento di antibiotico e flebo non ha migliorato la situazione tant’è che stasera l’ho dovuta portare urgentemente all’ambulatorio e non appariva nelle migliori delle condizioni. L’ho salutata e …sono andato… devo sperare che passi la notte e inizi a combattere…

    Ciò che mi fa rabbia è che dovevo vaccinarli, ma ho 4 cani e non lavoro sempre…ora dopo mesi…il 27 ho prenso lo stipendio…ma non ho fatto in tempo:( maledetti soldi!!!!!

    Ciò che sono gli animali è inutile spiegarlo e descrivere…ho voluto condividere questo momento con voi amici che potete capire cosa si prova.

    Non c’è denaro che ripaghi una bella amicizia…di qualsiasi razza essa sia!

  19. Martina scrive:

    Ho addottato due cuccioline di 2 mesi venerdì ed una delle due domenica pomeriggio ha iniziato a star male, vomitare ed avere diarrea. Questa mattina arrivo a casa per pranzoe non si reggeva neanche in piedi. Subito l’ho portata dal veterinario e due ore dopo purtroppo non ce l’ha fatta. Poverina…

  20. rosy scrive:

    la mia cagnolina si chiama maya nn ha nemmeno un anno e 2 gg fa il veterinario mi ha detto ke ha la gastroenterite….sto facendo tt il possibile x curarla spero tnt ke si salvi…volevo sapere se può mischiarlo anche al gatto…grazie

  21. yo scrive:

    il mio cane, penny, spitz di pomerania, ha già avuto la gastrointerite da cucciola, ma grazie al cielo si è salvata…oggi però, dopo 5 anni, le è tornata..come posso fare?
    le voglio troppo bene..non può lasciarmi:(

  22. Ignazio scrive:

    Ciao a tutti volevo dirvi che da 5 giorni il mio cane oscar di tre mesi ha preso la gastroenterite ed e ricoverato e nn ci sono stati miglioramenti anzi solo peggioramenti nn so cosa fare ci vogliono troppi soldi io nn lavoro come devo fare? Aiutatemi

  23. johnny scrive:

    abbiamo un labrador di 7settimane con la gastrointerite acuta e senza vaccino quante possibilita a di salvarsi?

  24. maya scrive:

    la mia cagnolina che ho preso ieri dal canile è una imil labrador e ha 3 mesi. Appena portata a casa ha iniziato con la diarrea con poche tracce di sangue , poi siamo usciti lasciando la cucciola da sola e tornati un paio di ore dopo aveva fatto pipì ovunque , diarrea con sangue e vomito. L’abbiamo lasciata dal veterinario e sappiamo gà che è gastrointerite so come l’ha presa perchè stava a contatto con altri 2 cani e si trasmette con le feci…prego solo che rimanga viva :(

  25. Luisa scrive:

    Buonasera a tutti alcuni giorni fa e’ morto Rocco sempre questa maledetta gastroenterite, sono tre gioni che cura la sua sorellina con antibioto intramuscolare e liquidi per non farla disidrastare fa ancora cacca liquida con sangue ma non dispero ci stiamo aggrappando a questa vita si io che lei. Certo mi fa un’immenso piacere che nel suo stato cerca di venirmi incontro scodinzolando ..I suoi occhi mi guardano speranzosi..Sono ottimista molto anche perche’ un’anno fa l’ha presa anche l’altro mio cane un rott e pensavo morisse per quanto stava male ora e’ il ritratto della salute. Certo so che ci vorra tempo ma ne vale la pena per un’amico in piu’

  26. massimo scrive:

    @Luisa Salve Luisa. Non tutte le diarree sono gastroenteriti infettivi (da Parvovirus), ovvero quelle potenzialmente letali per i cani…La diagnosi si ottiene con esami direttamente sulle feci (SNAP test) o meglio inviando i campioni fecali a laboratori specializzati. E’ fondamentale il ricovero ed il controllo di molti parametri vitali…se i suoi amici stanno meglio, ovviamente le possibilità che non si sia trattato di Parvovirosi è alta…buone le possibilità che tutto passi…Mille auguri
    Massimo Sciannimanico, DMV

  27. massimo scrive:

    @ Luisa
    Cara Luisa…come sta la cagnolina della quale parla nel suo commento ? Spero sia tornata fra le vostre braccia…mi faccia sapere…
    Massimo Sciannimanico, DMV

  28. nicole scrive:

    buon pomeriggio…
    ho letto quasi tutti i commenti e vedo che ognuno di noi a la sua storia molto triste-(
    un’anno fa ho trovato un cucciolo per strada e lo portato a casa mia .. dopo 3 giorni il cane rifiutava il cibo diarrea e vomito corro dal veterinaio e mi dice gastroenterite.. sta 5 gg senz un sengno di vita poi c riesce e si salva!!! poi dopo poki mesi si accoppia con un cane passante a mia insaputa il parto va male e nn ce la fa!! prendo un cucciolo di corso …dopo 2mesi la stessa cosa ma purtroppo il mio piccolo argo nn ce la fatta!!! adesso ne ho un’altro si chiama zeus ed e bellissimo… pero ieri ha rifiutato il mangiare e non so perche!!! adesso aspetto mio papa per portarlo dal veterinaio e vediamo che mi dice!!! se muore pure lui nn so cosa potrei fare!!! dio santo sto maleeeee!!!!!!

  29. pighimax scrive:

    Stasera e morta la mia cucciola Kira, aveva pochi mesi, e fino all’altro giorno correva, era felice, poi una caduta, ha iniziato a vomitare di frequente e una diarrea con sangue, l’ho portata di corsa dal veterinario e ha diagnosticato la gastroenterite, dopo flebo x idratarla e antibiotico, questa sera mentre camminava x andare nella cuccia, è caduta, morta sul colpo…
    Sto malissimo mi ero davvero affezionato a quella dolce cagnolina =(

  30. pally scrive:

    ciao a tutti ho un cane di 3anni e mezzo, ieri sera ha cominciato a vomitare e ad avere diarrea cosi oggi ho contatto un vederinario e dopo aver fatto varie analisi e aver misurato la temperatura mi ha detto ke aveva la gastroinderite cosi gli ha fatto una flebo x idratarlo mi ha detto ke potevo portarlo a casa e continuargli la cura mi ha dato come antibiotici : 1)RINGER LATTATO flebo in vena 2 3 volte al giorno,2) DOBETIN B 2 fiale all’ interno di ogni lebo, 3)DEFLAMON FLEBO 30 ml in vena mattina e sera , 4) FIDATON1,5 ml sottocute mattina e sera per 10 giorni 5) PLASIL sottocute 3 volte al giorno fino alla scomparsa del vomito per almeno 24 ore . secondo voi è buona come cura per salvarlo vi prego ditemi qualke cosa non posso perderlo nn posso stare senza di lui è akora trp prsto x adesso è ella sua cuccia che si lamenta e ke m kiede aiuto ma io piu di questo non so cosa fare il dottore mi ha detto ke al 40 % riuscira a salvarsi ma io ho trp paura datemi qualke consiglio vi prego. GRAZIE :-)

  31. Paolo scrive:

    Ciao a tutti. Ieri hanno diagnosticato al mio cucciolo di Shih-Tzu di 2 mesi e 15 gg, la parvovirosi. Sta facendo flebo e antibiotici 2 volte al giorno, boh, lui ora sembra stare bene, mangia e gioca come un matto. Dai primi sintomi – vomito persistente, spossatezza, inappetenza e crollo della glicemia – sono passati 5 giorni ma ancora la malattia non è esplosa, niente dissenteria con sangue. Cosa mi devo aspettare? Quanti giorni devono passare prima di pensare che forse ce la farà? Grazie

  32. francesca scrive:

    leggendo queste storie mi viene da piangere….anche io ho avuto un esperienza del genere…ahimè…molto devastante!!!
    il 24 mi regalano una cucciola di maltese…..la chiamo penny…era il mio tesoro!!!! soffrivo e soffro di depressione…ed il cane era l unica cosa che potesse farmi stare bene!!!!
    era felice, avevo una cagnolina da accudire e lei mi voleva bene, dormivamo insieme alle volte, lei si poggiava sempre sul cuore (L) :(
    giocavamo, lei voleva sempre stare in braccio, mangiavamo insieme, stava SEMPRE con me!!!!
    aveva 9 settimane e mezzo quando inizia a fare della diarrea, all inizio pensavo che potesse essere quel poco latte che le ho dato, ma più passavano i giorni e più peggiorava nonostante avessi smesso con il latte….
    la porto in clinica, le diagnosticano la giardia….poi le trovano i coccidi e la curano per questo…ma non migliorava affatto….anzi…peggiorava sempre di più, iniziava a vomitare sangue….
    la diarrea peggiorava, anche se non era presente del sangue….così le fanno il test per la parvovirosi…ed è risultata positiva….che dire!?!?!?
    1 un giorno e mezzo e la mia piccola penny mi ha abbandonata :(
    dio quanto mi manca, non riesco a riprendermi, è stata la cosa più bella che potessi mai avere, nonostante abbiamo passato insieme solo 10 giorni!!! :(

  33. ilaria scrive:

    Da una settimana ho appena comprato un cucciolo di bovaro!e dopo una settimana ha iniziato a vomitare e avere diarrea tipo muco, i globuli bianchi sono come dovrebbero essere per la gastrointerite!!!
    il cane sta male, ed è molto moscio!!!!
    che devo fare?
    grazie

  34. massimo scrive:

    Gentile Ilaria. La panleucopenia, ovvero l’assenza di cellule bianche nell’organismo, spesso è sinonimo di gastroenterite virale, soprattutto se associata ai sintomi che descrive. E’ una situazione molto grave e può anche mettere a repentaglio la vita dei cuccioli colpiti. Si rivolga ad una struttura come la nostra, con un servizio 24 ore su 24 e che possa ricoverare il suo cane, fornendogli tutte le cure del caso.
    Saluti cordiali

  35. massimo scrive:

    Rispondo a Francesca
    Mi dispiace per la triste fine della sua Penny…purtroppo questa è una malattia a volte fulminante e nessuna delle terapie impostate dai medici riesce ad evitare i drammi che lei ha vissuto…mi dispiace davvero ! :-(

    Massimo Sciannimanico, DMV

  36. massimo scrive:

    Rispondo a Paolo.
    Se il suo cane è ancora vispo, con appetito e senza i sintomi classici, molto probabilmente non si tratta di gastroenterite virale…Non appena il suo Shih-Tzu mostrerà un completo recupero, controlli che non abbia parassiti intestinali e lo vaccini immediatamente !
    Saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV

  37. francesca scrive:

    la ringrazio massimo :)
    potrei avere un consiglio?
    tra poco mi arriverà una nuova cagnolina….anche se non potrà mai rimpiazzare la mia piccola penny…! naturalmente non le darò i stessi giocattoli e la stessa cuccia che ho buttato….per il resto devo disinfettare casa?
    ho paura che il virus ci sia ancora e non voglio ripassare tutto quanto :(

  38. angelo scrive:

    ciao sono angelo io vi posso raccontare la storia della mia bionda una bellissim cucciola di setter nglese.Circa dieci giorni fà sono comparsi i sintomi della gastroenterite con vomito e diarrea emorragica,un vero e proprio strazio ha perso circa tre chili in 5 giorni ridotta a pelle e ossa mi sono rivolto immediatamente dal mio veterinario che ha iniziato la fluidoterapia e grazie a dio oggi sta veramente meglio ha ricominciato a mangiare con voracità e gioca .Vi do la mia testimonianza per darvi coraggio perchè dalla gastroenterite il vostro amico può guarire, va solo presa in tempo e il vostro veterinario deve amare il vostro cucciolo come lo amate voi

  39. rita scrive:

    io sono esausta ho preso da una settimana un bull dog inglese e dopo la sverminazione non ci ho capito piu niente ha cominciato prima ad espellere i vermi poi diarrea con sangue accompagnata da vomito e inappetenza ormai sono 2 giorni che la porto la mattina dal veterinario per fargli fare la terapia endovena ma la vedo sempre molto abbattuta non so piu che fare sto molto male..

  40. Mamma di Luna scrive:

    Ciao, io mi aggiungo a questa lunga lista di storie disperate, perché sono disperata per aver perso la mia luna di 3 mesi, una setter irlandese meravigliosa, dopo che ha beccato questo maledetto virus da una cagnolina appena arrivata da una pensione. Non avevamo fatto il richiamo del vaccino, proprio quello in cui c’era la protezione per la malattia. L’abbiamo fatto 3 giorni dopo che aveva già contratto il virus. Il mio veterinatio non ha fatto un emocromo e ci ha dato speranza, senza ricoverarla… abbiamo fatto le flebo, l’antibiotico e dell’omeopatia anti-diarrea e anti-vomito, ma dopo un peggioramento nella notte di venerdì, è andata via sabato sera, lamentoandosi in ospedale (a questo punto abbiamo cambiato medico). Ora siamo disperati perché non doveva succedere, non a una cucciola così piccola, bella ed innocente. Ora Zara, l’altra cucciola setter inglese di 8 mesi la cerca per giocare…e non la trova…che strazio.

  41. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Esther, mi associo al suo dolore per la perdita della sua cucciola…In effetti i piani vaccinali dovrebbero essere fatti tempestivamente ed i cuccioli non dovrebbero MAI venire a contatto con altri animali “almeno” fino al secondo vaccino…
    Purtroppo molti medici veterinari prendono sotto gamba la sintomatologia di vomito e diarrea nei cuccioli e perdono del tempo prezioso…
    Ancora tutto il conforto di cui sono capace…:-(

  42. Laura scrive:

    Questa malattia è terribile… Ho appena perso la mia cucciolina di due mesi a causa sua.. Abbiamo provato di tutto per salvarla: flebo, punture di antibiotico e di un medicinale contro il vomito, ma non è servito a niente.. Nel giro di due giorni ha perso moltissimi liquidi ed ha smesso di mangiare.. a stento riusciva a bere povera piccolina.. :( E’stata una scena orribile quando l’ho trovata ieri mattina accasciata a terra priva di sensi.. Sto malissimo.. Non era una cagnolina di razza.. L’avevano abbandonata da cucciola ed io l’avevo adottata.. Ma nonostante tutto era diventata parte irrinunciabile della mia famiglia.. :’(

  43. stefano lorusso scrive:

    Salve, leggendo tutti i commenti lasciati su questo sito, ho capito quanto sia stato fortunato.
    Venerdi sera il mio golden retiever di 3 anni, splendido, non mangia nulla, dopo qualche ora, diarrea emorragica, ok domani vediamo come stara’, mi sono detto.
    Sabato mattina, vomito schiumoso, diarrea, fino al pomeriggio.
    Decido di portarlo alla clinica veterinaria dove lavora il mio veterinario, ma lui e’ in ferie.
    Lo visitano, grave stato di disidratazione, le facce dei medici erano particolarmente spaventate. Non volevo credere a quello che stava succedendo. Non volevo lasciarlo a ricovero. Non volevo.
    Poi sulla porta della clinica, vomita un lago…li’ ho capito.
    Devo lasciarlo.
    Se cosi’ non avessi fatto forse ora non vi scrivevo con il mio viktor seduto accanto a me che mi guarda felicemente per essere ritornato a casa, sano e salvo.
    Grazie ai medici della clinica veterinaria Einaudi di Bari.
    Grazie, dopo tre giorni e quattro notti di ricovero, mi hanno salvato il mio angelo peloso.
    Grazie grazie e ancora grazie, ora una settimana di antibiotici e mangime light…
    E consiglio a tutti, di NON ASPETTARE MIGLIORAMENTI CASALINGHI…URGE LA TEMPESTIVITA’…
    SPERO CHE LA MIA BREVE EMAIL POSSA AIUTARE QUALCUNO.
    GRAZIE STEFANO L.

  44. mrmorgan scrive:

    Siamo MOLTO felici per Viktor !!! Davvero !!! E complimenti ai colleghi della Clinica Einaudi !!!

    Massimo Sciannimanico, DMV

  45. Danja scrive:

    Salve Dottore , ho bisogno di aiuto.
    Ho una cucciola di 2 mesi , anche se io non credo abbia due mesi ma solo 45 giorni si e no , gli e’ stato diagnosticato la Parvavirosi , dalla clinica dove ora sia ricoverata da ieri 12 Agosto , premetto che i sintomi gravi sono iniziati martedi scorso , la ho portata dal veterinario che non la ha ricoverata ma solo fatto gli antibiotici , antivomito e antidiarea e una veloce flebo sopra il collo per due volte e mi continuava a dire che dovevo forzarla a mangiare per non farla debilitare visto che ha perso 90 grammi in un giorno , e in tutto pesava 900 grammi. Non fidandomi sono andata in una clinica 24 su 24 dove la hanno ricoverata immeditamente ieri sera e mi hanno detto che non puo ricevere nulla per via orale solo endovena , cosa che quell’altro vetrinario non faceva mi dava antibiotico per bocca per la sera solo la mattina faceva le faceva la iniezione.
    Ora vorrei sapere , si salvera la piccolina ? ho paura ma considero anche che sono passati 4 giorni pieni da questo inizio , e le sue condizioni per adesso sono stabili , ovvero non vomita e non fa diarea da almeno 8 ore , ovviamente il peso e sceso ancora siamo a perdita 120 grammi dallo stato di salute buono di prima.
    Lei che dice dottore ? ho aggravato la situazione nei primi 3 giorni che gli ho dato da mangiare come diceva il primo veterinario forzatamente ? per me si certo , gli inducevo il vomito ancora di piu …. , quando posso considerarla fuori pericolo dalla malattia ? consideri che sto in Thailandia dottore , anche se qui ci sono cliniche ottime per gli animali attrezzatissime come questa dove sta la mia piccola.
    Grazie della risposta
    Danja

  46. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Danja, ovviamente se al cucciolo è stata diagnosticata una gastroenterite batterica od alimentare è un fatto serio, ma assolutamente trattabile da colleghi bravi come quelli che le hanno suggerito il ricovero del giovane animale (il primo medico veterinario è un incompetente assoluto !). Se, invece, la diagnosi emessa fosse di gastroenterite virale da Parvovirus, il cucciolo non fosse vaccinato (in effetti è troppo piccolo…) e le sue cellule bianche fossero in marcata diminuzione, allora la prognosi sarebbe molto riservata. Considerando che lei mi ha scritto che il cagnolino ha smesso di fae diarrea e magari il vomito è rientrato, l’unica cosa sensata è proprio quella di lasciarlo ricoverato in clinica ed affidarsi alle cure di medici esperti e competenti…Auguro a lei ed al suo “giovane amico” davvero il meglio !!!

  47. barbara scrive:

    salve! vorrei un cosiglio. ho uno zwergschnauzer di 10 mesi che presenta da 9 giorni diarrea e qualche episodio di vomito. il veterinario mi ha prescritto plasil e streptomagma un cucchiaino 3 volte al giorno e mi dice di aspettare.il cane è vispo e mangia riso bollito e pollo . Posso stare tranquilla o c’è qualcosa in più che posso fare? cordialmente la saluto.

  48. Danja scrive:

    Grazie Dottore ,
    si gli e’ stata diagnosticata una gastroenterite virale da Parvovirus , gli hanno fatto il test del sangue , perche’ il tampone nel sederino era impossibile , non aveva piu feci solo liquido , quello che mi hanno detto. Il secondo veterinario ha fatto il test , il primo incompetente non ha fatto nulla , ha solo detto che forse era un Parvoviros , pensi lei !!!. Ieri sera ha fatto poca diarea mi ha detto la clinica , e’ sempre moscia sta giu come sempre , non e’ attiva ovviamente. Ha in continuo flebo e gli somministrano antipbiotico due volte al giorno.
    Non penso che abbia avuto il vaccino , anche se nel libretto cera scritto di si , il veterinario della clinica pensa che sia un Fake , ovvero non reale sia nelle vaccinazioni che nell’eta del cucciolo.La razza anche e’ da giudicare a occhio perche non ci si puo fidare del libretto sanitario. Si vede che sia un cucciolo di Ciuaua mischiato con Pincher. Io penso abbia 45 giorni circa dal peso di 900 grammi iniziali ….
    Le chiedo una cosa , se fosse stata vaccinata la cucciolina , al test potrebbe risultare positiva per questo motivo ? magari sia una semplice gastroenterite da cibo e non Parvovirus , perche’ di sangue non ne ha mai fatto , e neanche cosi poi puzzolenti le feci e mai ha avuto la febbre. Solo vomito e diarrea , inappetenza , e dimagrimento rapido a causa anche dei liquidi persi. Le chiedo questo , perche il primo medico mi disse che non poteva fare il Test del Parvovirus perche se era stata vaccianata , sarebbe risultata positiva comunque , anche se non fosse stata gastroenterite da Parvovirus , mi scusi ma e’ vero questo ?
    Grazie ancora
    Danja

  49. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Barbara buongiorno. Purtroppo alcuni medici veterinari sono, nonostante siamo nel 2010 e durante l’anno vi siano decine e decine di occasioni per imparare la Medicina Veterinaria, degli ignoranti ed incompetenti e spesso questa loro superficialità mette a rischio la salute dei nostri poveri animali…Questo non per spaventarla, lungi da me l’idea, ma solo per metterla al corrente che se il suo splendido cucciolone fosse stato visitato da medici competenti e scrupolosi, almeno le avrebbero suggerito di far eseguire alcuni esami delle feci (molto spesso il singolo esame non è diagnostico e ne necessitano circa tre, per avere la certezza di una diagnosi), per la ricerca di parassiti intestinali, frequentissimi nei giovani animali. Poi, una anamnesi accurata avrebbe dovuto indagare sulle abitudini alimentari del cane, per scoprire eventuali “errori” alimentari, infine avrebbe permesso di differenziare il tipo di diarrea (ovvero, diarrea del piccolo intestino o del grosso intestino) e questo perchè nelle diarree del grosso intestino la sintomatologia solitamente è autolimitante in 4-6 giorni. Dopo aver osservato le feci al microscopio (da un buon citologo), si sarebbe conosciuta l’eventuale condizione di parassitosi intestinale del paziente e si sarebbero potuti somministrare i farmaci corretti. Sia in caso di positività che di negatività, un esame emocromcitometrico (molto semplice da eseguire), avrebbe ulteriormente dato indicazioni sul numero dei globuli rossi e bianchi del cane (questi ultimi da tenere sempre sotto controllo nei cuccioli con diarrea !). Poi, la somministrazione dello streptomagma denota ancora una volta l’ignoranza del collega, il quale per l’appunto ignora che esistono farmaci dedicati agli animali e che i prodotti per la Medicina Umana non devono essere somministrati quando esistano alternative per gli animali. E poi,lo streptomagma è costituito da pectina ed il suo unico scopo è quello di “asciugare” la diarrea, senza alcun intervento curativo sulla stessa…
    Dunque, riassumendo, il suo giovane amico dovrebbe essere sottoposto ad attento esame delle feci, dovrebbe assumere un antibiotico specifico per le vie intestinali (ad es., il metronidazolo), dovrebbe assumere del Diarsanyl (farmaco specifico per gli animali, che in tre giorni rende consistenti le feci diarroiche) e potrebbe assumere anche dei fermenti lattici “per animali” (no l’enterogermina !!!) come l’enterofilus, che contiene flora intestinale specifica per loro.
    Un’ultimo consiglio spassionato: cerchi nuovi e più preparati medici veterinari, in grado di seguire il suo animale con la cura e l’attenzione dei professionisti ! Se mi farà sapere da quale città scrive, forse potrei conoscere qualche struttura adatta alle sue esigenze.
    Cordiali saluti e buon Ferragosto.

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  50. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Danja, esiste un esame che si chiama PCR su feci, in grado di diagnosticare senza alcun dubbio una gastroenterite virale da Parvovirus…ed il fatto che il suo cane (e questo è davvero un bene !) non abbia prodotto sangue con le sue feci, mi fa dubitare sulla diagnosi emessa…Comunque, se non si trattasse di parvovirosi, o seppure lo fosse ma il cucciolo fosse coperto parzialmente da vaccino, la prognosi potrebbe essere migliore…tenendo conto che, a volte, è proprio una vaccinazione eseguita troppo presto (prima del 55° giorno di vita) e soprattutto su pazienti in non accertate ottime condizioni di salute (ad esempio, con presenza di parassiti intestinali non diagnosticati), a scatenare forme anche severe di gastroenterite ! Mi tenga aggiornato sulle condizioni di salute del suo cucciolo, con i miei migliori auguri di veloce guarigione.

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  51. Danja scrive:

    Grazie mille della risposta Dottore Sciannimanico!
    Confermo che mai ha avuto sangue nel vomito o diarrea.
    E’ vero che anche oggi continua un po di vomito e un po di diarrea mi ha detto la dottoressa della clinica dove sia ricoverata la cucciolina.
    E’ molto debole e spesso trema , ha delle crisi gravi glicemiche , ovvero un calo di zuccheri , anche questa mattina se la sia vista brutta.
    E’ davvero magra e depressa , poverina , ho il cuore a pezzi sono 5 giorni che sto piangendo e sono anche piu disperata di altri essendo in una nazione dove e’ anche difficile parlare e capire bene tutto con l’uso dell’inglese.
    Siccome sono un esperta di internet e anche molto instancabile di ricerca , ho trovato interessante un articolo dove diceva che per la Parvovirosi canina sia efficace come medicinale primario INTERFERONE FELINO , in Inglese Feline Interferon , quando l’ho mostrato il nome alla dottoressa mi hanno detto che lo hanno , ma che e’ molto caro , e che lo aveva detto alla fidanzata di mio Fratello che e’ Thailandese , ma siccome queste Thai sono solo sciaquine e mirano ai soldi , ha risposto alla dottoressa che non eravamo interessati perche dispendioso , maledetta Thailandese , avrebbe potuto iniziare gia da 3 giorni a fare questo medicinale , che di sicurezza al 100% non ne da , ma molti ne parlano bene , e la dottoressa mi ha detto che se bene non fa , male non lo fa di sicuro , ho cosi fatto iniziare stasera stessa Interferone Felino , domani faro altrettanto in base al quantitativo che serve e che la dottoressa mi dice , senza badare a spese . Forse per me e’ dardi , ma almeno posso aiutare qualcuno che legge questo forum che ha lo stesso problema , ovvero e’ da provare Interferone Felino Omega , ne parlano bene e dicono che sia riscontrato che sia uno dei pochi efficaci contro la Parvovirosi Canina da Virus. Lei sicuramente Dottore conosce questo farmaco , che non ci sono prove certe ma molti dicono che hanno riscontrato un vero miracolo se somministrato ai primi sintomi , magari per me oramai sia tardi , siamo a 5 giorni quando sara domani siamo a 6 giorni che la mia piccolina vomita e fa diarrea e non mangia , se lo avessi saputo prima , ……..Grazie ancora dottore e mi faccia sapere cosa ne pensa del medicinale Interferone Felino
    Danja

  52. Danja scrive:

    Dimenticavo , non so se ha importanza ….la diarrea con tutti malesseri a seguito sono proprio iniziati in concomitanza della prima vista medica che feci fare il giorno dopo che ho preso la cucciola , per un controllo generale , e la veterinaria le ha dato subito un liquido giallo con la seringa , per i vermi , ovvero lo sverminatore , non vorrei che magari fosse anche stato questo a provocare danni , sa le penso tutte Dottore ! magari sia una coincidenza solamente , ma dal giorno dopo ha iniziato la prima diarrea che naturalmente non era liquida come successivamente che era solo acqua e nulla cremoso per interderci , come anche il vomito , prima era sostanzioso , poi era solo acqua giallastra e anche feci liquide giallastre , come anche adesso continuano , solo che sono ridotte non beve e no mangia quindi ha solo liquidi della flebo …..Scusi Dottore se sono lunga ma sono in Thailandia per un lungo periodo sono sola con Mio Fratello , che da oggi non ci sara piu se non lascia quella falsa di Thailandese , perche la ritengo responzabile se dovesse morire la mia cucciola , perche se e’ vero che Felino Interferone e’ davvero valido come prima cura ma sopratutto alle prime sintomatiche , avevo gia potuto iniziare da 3 giorni e non sono pochi in questi casi dove il tempo e oro per la sopravivenza ! Sono rabbiosa e tristissima allo stesso tempo , e’ difficile da spiegare , e non ho nessuno esperto di fiducia con cui parlarne , quindi magari cerchi di comprendermi Dottore , non voglio essere petulante , ma ho stima da come lei scrive , e sopratutto lei e’ Italiano come me , e anche della mia stessa regione. Grazie ancora Dottore , sinceramente
    Danja

  53. Danja scrive:

    Buon ferragosto Dottore.
    Le scrivo da Pattaya city della Thailandia.
    Lei ha perfettamente ragione , se fossi stata in Italia la avrei portata da lei la mia cagnolina essendo vicini , ma comunque in qualunque posto mi sarei trovata in Italia sarebbe stato facile trovare comunque serie e competenti cliniche veterinarie. Qui tutto sommato , e’ ancora il terzo mondo ovvero ci sono specialisti , ma va a sapere dove sono , e non e’ facile chiedere informazioni , perche la gente e’ anche ignorante non conosce l’inglese bene anzi per niente .
    Lo so che andavano tenuti sotto controllo i globuli bianchi in malattie come queste , l’ho letto da internet da vari siti efficienti come il suo Dottore e anche dalle risposte che lei ha dato ad altri Poverini come me , che sono in queste condizioni. Purtroppo il tempo in questi casi stringe , e ho cercato di fare di tutto. Questa clinica sembra abbastanza seria , ma forze poco aggionata eppure dovrebbe esserlo perche qui in Thailandia di casi del genere di Parvavirosi ne succedono tutti giorni per via dell’illegalita delle vendite animali , sa qui la legge e’ tutta a se , e stimola la delinquenza in tali sensi e’ uno schifo anche la sanita’ umana . Oggi le hanno fatto il test delle feci , pensi lei con che ritmi lenti , e mi hanno detto che hanno cambiato antibiotico perche ha parassiti intestinali. Oggi ha smesso il vomito e hanno provato a dare al cane del cibo liquido con siringa , ed e’ riiniziato il vomito , quindi mi hanno detto che mangera solo quando tornera a casa , ovvero guarita , fino che persiste il virus nulla per via orale. Ripeto e ‘ molto deperita a volte trema , e respira affannata , pero questa mattina era migliore di ieri , me lo ha detto il medico e lo ho visto da sola , ovevvero sembra che il Feline Interferon stia iniziando a lavorare nel conrpicino della piccola , dico sembra perche sa il miglioramento sembra davvero limitato , ovvero la cagnolina a stenti si e’ alzata e veniva incontro scodinzolando , ma con molta fatica data la debilitazione che ha. Oggi pomeriggio era lievemente piu stanca , ma sempre attenta , con quel lieve miglioramento rispetto a ieri , vediamo questa sera , che fara la seconda puntura di Felin Interferon , oltre al fatto che hanno cambiato cura di antibiotici , magari come dice lei Dottore , qui non e’ un Gastroenterire da Parvovirus ma solamente da cibo , vista la mancanza di febbre e sangue nelle feci….
    Sarebbe meglio , sinceramente , anche se come vedo non e’ comunque cosa da poco neanche questa secondaria malattia da cibo e non da virus.
    Ho comunque capito che di Parvovirus si potrebbe anche guarire se ci fossero le energie sufficienti per aspettare che il virus se ne vada da solo con gli anticorpi che prima o poi si producono , ma spesso penso sia letale a causa che riduce il piccolo cane senza forza , ovvero deperimento al 98% ……
    E’ anche per questo che bisognerebbe iniziare subito un trattamento , il prima possibile.
    Io spero che la piccola per quanto possa apparire prima di forze e anticorpi li abbia per combattere il Virus , non sono positiva anche se sono passati gia 6 giorni , perche comunque sta ancora troppo male !
    E’ un agonia mi creda Dottore!
    Il peggior ferragosto della mia vita.
    Volevo aggiungere , anche se non centra nulla , che la nostra Italia e’ la piu bella nazione che esista , con gente umana , e professionale , e che dovremmo amarla di piu tutti ed essere piu orgogliosi di essere Italiani e amarci tra di noi , perche fuori e’ uno schifo , ma serve per apprezzare davvero l’oro che abbiamo , ovvero L’ITALIA.
    Solo gli animali sono tutti uguali in qualunque parte del mondo vai , ma non le persone.
    Buon ferragosto ancora

    PS. Sono a Pattaya , Thailandia

  54. Clinica Veterinaria Dannunziana scrive:

    Cara Danja, concordo con lei sull’apprezzamento alla nostra bella nazione…anche se di questi tempi potrebbe andare un pò meglio…Ma vedo che all’estero le cose non sono poi così invidiabili…Sperando lei si trovi li per vacanza e non per lavoro o per viverci, mi auguro che il suo umore migliori presto e proprio grazie alla guarigione della sua “amica” !
    Un caro saluto

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  55. Danja scrive:

    Grazie Dottore !
    Oggi le condizioni della Cagnolina , STELLA , il suo nome , sono sempre le stesse , solo che il Vomito e la Diarrea sono piu’ radi , ma ci sono ancora.Una grave disidratazione , nonostante le flebo e anche un grave deperimento globale dello stato di salute c’e’. Gli hanno fatto finalmente gli esami per valutare i globuli bianchi e sono a 1000 , loro dicono che la norma e’ 6000 , i globuli rossi sono buoni hanno detto, ma il fatto che ha pochissimi globuli bianchi e’ un segno negativo in questa malattia, anche se normale che accada nel decorso stesso della malattia. Oggi quando sara’ le 9.00pm qui da me , e le vostre italiane 4 pm , faranno l’ultima delle 3 iniezioni di Interferone Felino. Io ci spero molto in questo medicinale ho letto tanto su di esso ,ma non ho visto miglioramento sinceramente nonostante due punture sono state fatte. Un problema che ha e’ che ha avuto dal 4 giorno di malattia , e’ la scesa di zuccheri nel sangue , e quindi le fanno delle iniezioni di glucosio. Difatti per questo spesso trema ! e’ anche tipico , mi dicono del Pincher e Chiuaua , avere questo problema in caso di dissenteria protratta e vomito protratto per giorni. Gli hanno gia’ da due giorni fatto un liquido specifico sotto collo , difatti e’ gonfia di liquido sembra una tasca riempita di acqua , per sostegno , una specie di energetico che si assorbe lentamente da questa tasca della pelle del collo , e si distribuisce nel corpo a sostegno. Mi scusi la terminologia , ma cerco di spiegarmi in parole mie. E’ inutile dirle che la cagnetta a livello di uomore , e forze e’ ZERO , e’ sfinita e magrissima. Per il calo rapido e disidratazione , ha come le pellanciche , pelle lenta. Oggi alle 7 pm mie qui , ha fatto 6 giorni esatti composti di 24 ore piene , di malattia comclamata. Sarebbero 7 gia’, se conto da Martedi scorso , ma siccome erano le 7 del mattino , solo damani alle 7 sono 7 giorni pieni di malattia. Io non lo so come ragionano questi veterinari di questa clinica , sinceramente , loro dicono She Can Live after 6 days passed of Parvavirus , in pratica , quando chiedo se ce la fara’ , loro dicono , che in Thailandia , di questa malattia , dopo 6 o 7 giorni pieni , o si muore o si vive , in pratica dicono che se vive con la malattia fino a 6 o 7 giorni , significa che si salvera’ , davvero non li capisco , dovrebbero valutare e diagnosticare in base allo stato clinico del cane e non dai giorni. Il cane sara anche vivo per 7 giorni , ma non migliora , come possono dire che vivra’ solo dai giorni di malattia e non dallo stato di salute a oggi ? davvero non capisco…
    Certo il fatto che sia in vita e’ quello che ci fa sperare , ma la speranza nasce anche da un miglioramento , che io non vedo sinceramente. Lasciamo perdere che sia giu’ di corda e sfinita e magra , so bene quello che ha passato e che sta passando , ma se continua il vomito e la diarrea , anche se leggermente diminuete le volte , comunque resta vomito e diarrea , e se questi non si arrestano non va bene assolutamente presumo …..
    Non so che dire …
    Grazie mille
    Danja

  56. Danja scrive:

    MI SCUSI UNA DOMANDA URGENTE : ci sono dei medicinali per far alzare il numero di Globuli Bianchi ? penso di si. Loro , I veterinari , mi dicono che esistono solo per via orale , e siccome la cagnetta vomita , e’ inutile somministrarli , e che per via endovenosa non esistono farmaci per innalzare i Globuli bianchi , e’ vero Dottore ? magari non li hanno loro , se esistono Dottore , mi dia qualche nome , provo a reperirli magari in qualche farmacia qui specializzata.
    Grazie
    Danja

  57. Danja scrive:

    Caro DOTTORE , purtroppo la mia Piccola STELLINA non c’e l’ha fatta. E’ morta oggi alle 3.00 pm Thailandesi.
    E’ inutile trascrivere il mio stato D’animo , voglio solo dire che INTERFERONE FELINO iniziato subito puo’ salvare la vita di qualunque cane affetto da Parvovirus , anche se non ci sono prove certe al 100% , nella maggior parte dei casi che e’ stato usato , ha salvato la vita ai cani affetti da questa malattia, ma solo se preso al primo stadio , ovvero al primo sistomo di diarrea e vomito in un cucciolo , male non fa , quindi vale la pena di tentare anche se costoso. Non ha prezzo la vita di un amico ! I medici , mi hanno detto che di fibra la mia STELLINA era resistente e che ce la avrebbe potuta fare se solo avesse iniziato INTEFERONE FELINO almeno da giovedi scorso , ma in questo caso , non e’ stato il destino e neanche la sfortuna a far si che iniziasse l’ INTERFERONE FELINO tardivamente , ovvero dopo 3 giorni di ricovero , ma e’ stata LA CATTIVERIA UMANA , perche’ quando abbiamo portato in Ospedale la cagnetta , giovedi scorso , essendo difficile spiegare tutto in Inglese hai medici , io e mio Fratello abbiamo portato con noi la fidanzata di mio Fratello , che e’ Thailandese. Ma purtroppo questa NULLITA’ ha tradotto tutto di cio che le ha detto il dottore meno che ci sarebbe stato un medicinale con ottime possibilita di guarigione , ovvero INTERFERONE FELINO , e non me lo ha detto di proposito , e la dottoressa , quando io glielo ho proferito l’altro giorno , mi ha detto , anche offesa , che lo aveva detto alla Thailandese di questa possibilita’ ma che la stessa Thailandese , fidanzata di mio Fratello , ha detto no perche costa troppo , senza interpellare a noi , me e mio fratello , e senza riportarcelo . In pratica lo imparo dalla Dottoressa cio che di meschino sia successo.
    INTERFERONE FELINO non e’ un miracolo , ma a oggi contro il PARVOVIRUS sembra l’unico vero rimedio curativo se preso in tempo , preso tardi non serve a nulla , perche’ prima di agire gli serve almeno 3 giorni , capite che in questa malattia altamente debilitante , il tempo e’ oro.
    Mi rimarra’ sempre il rimorso sulla conscienza di aver fatto parlare quella fidanzata di mio Fratello M………( non cito come la chiamo per correttenza del web e non essere scurrile ). Ma come potevo immaginare che in una situazione del genere ci fosse tanta cattiveria ? mi sento in colpa comunque !
    In questa triste esperienza , negativa al 100% ho capito quando possono darti gli animali anche solo per due giorni vissuti insieme in tutta salute e quanto possono darti anche quando sono malati e in fin di vita ….. Un dolore immenso , capisco tutti qui sopra benissimo ! Ma io purtroppo in questa storia ho capito anche quanto puo’ essere malefica una persona Umana .
    Resta inteso che io alla mia Stellina la terro’ sempre in memoria per tutta la vita , oggi l’ho sepolta al centro del parco della mia villa in Thailandia , e’ la mia principessina anche da morta , e’ appunto una STELLINA , ma ci sara’ qualcun altro che se la ricordera’ per tutta la vita alla mia STELLINA , ma in questo caso se la ricordera’ come l’inizio delle sue disgrazie , e la perdita della fortuna che gli era capitato , ovvero MIO FRATELLO ….

    scusi lo sfogo dottore !
    Grazie di tutto !
    Lei e’ una persona magnifica e professionale e sta aiutando tantissimo la gente anche con la sua presenza online , davvero lodevole.
    Le auguro il meglio del meglio che sicura sono gia’ lei ha , perche le persone splendide dentro prima o poi il meglio lo hanno sempre , basta pensare che la felicita’ talvolte e’ piu’ vicina di quanto si crede , e magari proprio avendo accanto il proprio amato cagnetto …..

    Danja

  58. Roberto scrive:

    I CANI DELL’EST
    di Valeria Rossi – tratto da “Ti presento il cane”

    Molta gente ancora non ha capito cosa si nasconde dietro al traffico di cuccioli dall’Est europeo, ovvero dei cuccioli commercializzati dalla stragrande maggioranza dei negozi e dei cosiddetti “puppy mills”, ovvero sedicenti allevamenti che si pubblicizzano con frasi come “Dieci (o venti, trenta…) bellissime razze! Spedizioni in tutta Italia, isole comprese!”…come se i cuccioli fossero armadietti per la cucina.
    Ma che c’è di sbagliato, in fondo, in questi cuccioletti di provenienza ungherese o rumena, che appaiono tanto carini e che (secondo la vox populi, perché la realtà è un po’ diversa) costano meno di un cane di allevamento?
    Forse i cani di allevamento sono un po’ più belli…ma se non si è intenzionati a fare esposizioni, cosa importa se un’orecchia è un po’ più lunga, o se il pelo è un po’ meno soffice?
    Altra obiezione “classica”: ma andiamo,il cucciolo è un cucciolo, punto e basta! Cosa sono tutti questi problemi? La cosa più logica da fare quando si decide per l’acquisto è andare a cercare il posto: a) più comodo, b) più economico.
    Partiamo allora da quest’ultimo punto, chiarendo subito che i cuccioli dell’Est non sono mai “a buon prezzo” come potrebbe sembrare a prima vista.
    Infatti quel (poco) che si risparmia all’atto dell’acquisto verrà vanificato dalle spese veterinarie sostenute per rimettere in sesto un cane quasi sempre malato, spesso gravemente.

    Ma è proprio vero che i cuccioli dell’Est sono quasi sempre malati?
    Purtroppo sì, è vero. Ed è vero perché sono allevati “a basso costo”.
    Ma questo non significa assolutamente che ci si sforza di venire incontro al cliente per fargli spendere meno!
    Significa invece che:

    a) i cuccioli nascono da genitori scelti a casaccio, senza criteri selettivi, perché i test per verificare la presenza di tare genetiche costano cari. Quindi non si fanno. Nessuno controlla le patologie oculari, la displasia dell’anca e del gomito, le malattie cardiache ereditarie. Se i genitori sono affetti non vengono mai esclusi dalla riproduzione (come avviene in un buon allevamento), ma usati (anzi, sfruttati) a più non posso. E i cuccioli ereditano queste malattie;
    b) le fattrici sfornano una cucciolata dopo l’altra, ogni sei mesi, senza alcun tempo di ripresa: non sono accudite amorevolmente dopo il parto, ma messe lì in attesa del prossimo calore, come in una catena di montaggio. Ovviamente questo debilita immensamente le cagne, e da madri debilitate possono nascere solo cuccioli deboli;
    c) per le madri si usa cibo a sua volta a basso costo, e quindi di bassa qualità, che debilita ancora di più le cagne. I cuccioli vengono a malapena svezzati – sempre con cibo di bassa qualità – e poi impacchettati e spediti, perché tenerli più a lungo comporterebbe un costo aggiuntivo che i “cagnari” si guardano bene dal sostenere;
    d) i cuccioli vengono “impacchettati e spediti” intorno ai 30-35 giorni di età, perché a 40 giorni (età in cui risultano più “appetibili” per il cliente) devono già essere in vetrina. Questo significa che non possono essere vaccinati (la prima vaccinazione non si può effettuare prima dei 50 giorni perché non avrebbe alcun effetto, essendoci ancora in circolo gli anticorpi materni). Inoltre, a questa età, il sistema immunitario del cucciolo non è ancora completamente sviluppato: quindi i cani non hanno letteralmente difese contro gli agenti patogeni, i virus, i batteri che possono incontrare sul loro cammino;
    e) i cuccioli, per arrivare in Italia dall’Ungheria o dagli altri Paesi sedi dei canifici, viaggiano per almeno due giorni (debilitati e senza alcuna protezione vaccinale) su camion senza riscaldamento, stivati come galline in gabbiette non igienizzate che hanno visto passare altre migliaia di cuccioli…con i risultati che si possono facilmente intuire.

    Perché, allora, i commercianti acquistano i cani dell’Est?
    Perché gli allevatori di qualità, che selezionano con cura e amano i loro cuccioli come se fossero loro figli, ben difficilmente vendono ai negozi: infatti gli allevatori di qualità selezionano anche i clienti. Vogliono conoscerli, sapere chi sono, seguirli lungo tutto il cammino della vita del cucciolo. Questo non sarebbe possibile se i cuccioli venissero consegnati a un rivenditore.
    In Italia, ovviamente, non ci sono solo allevatori di qualità (magari!)…ed esistono anche allevatori che rivendono ai negozi: ma il loro prezzo non è mai inferiore ai 250-300 euro.
    I cani dell’Est costano circa 50 euro…e i conti sono presto fatti.
    All’importatore-grossista, così come al rivenditore finale, non importa se qualche cucciolo muore e/o qualcun altro dev’essere sostituito: il risparmio è tale che possono mettere in conto un 50% di decessi senza che questo renda meno remunerativo l’affare…e infatti la percentuale di cuccioli dell’Est che non sopravvive all’importazione si aggira proprio intorno al 50%. Alcuni muoiono durante il viaggio…molti, purtroppo, nelle case dei nuovi proprietari.

    Eppure i cuccioli in vetrina sembrano sempre in ottima forma! Come possono essere tutti malati?
    Purtroppo possono, eccome.
    Solo che, appena sbarcati in negozio, vengono immediatamente riempiti di gammaglobuline (e talvolta anche di eccitanti) per “mascherare” la situazione reale, che si manifesta sempre e solo dopo la vendita.

    I cuccioli dell’Est vengono venduti solo in negozio?
    No, purtroppo: anche molti sedicenti allevatori sono in realtà degli importatori.
    In generale, tutte le strutture che garantiscono la “pronta consegna” di qualsiasi razza di cane sono altamente sospettabili.
    Un altro mezzo di diffusione molto noto (e – cosa vergognosa! – addirittura promosso, recentemente, dal Tg5) sono le cosiddette “Fiere del cucciolo”, “Cucciolandie” e affini.

    Se un cucciolo muore dopo pochi giorni dall’acquisto, non si dovrebbe avere diritto a un risarcimento?
    Certo, la legge lo prevederebbe…ma i negozianti mettono – ovviamente – le mani avanti per tutelarsi.
    Ecco alcuni tipici segni di fregatura in arrivo:
    a) richiesta di denaro contante e rifiuto di assegni, bancomat, carta di credito;
    b) richiesta di firmare una “garanzia” che, se letta attentamente, conterrà sempre assurdità quali la durata di 24-48 ore (pazzesco! Il tempo di incubazione delle più comuni malattie virali è di quindici giorni!), il divieto di far visitare il cucciolo da veterinario diverso da quello suggerito dal negoziante (sembra incredibile, ma abbiamo visto anche questa!) e/o altre postille varie che di fatto sollevano il venditore da qualsiasi responsabilità;
    c) la mancata consegna di scontrino fiscale per quanto riguarda il cucciolo: sullo scontrino troverete solo le voci relative al cibo, alle ciotole ecc.

    Se un cliente la mette proprio giù dura, il negoziante solitamente sostituisce il cucciolo con un altro (sempre dell’Est, ovviamente!): sappiamo di un caso in cui è morto ANCHE il secondo cucciolo, per di più in una famiglia in cui era presente un bambino…e si può immaginare la sua felicità in tutto questo.
    Comunque, in alcuni casi, è ancora possibile intentare una causa ed essere risarciti (anche se si è firmato un contratto-capestro).
    Non intendiamo, da queste pagine, dare ulteriori armi ai negozianti disonesti e spiegare loro come difendersi meglio: quindi, se volete saperne di più, scrivete all’indirizzo della redazione o mandate una e-mail a canidellest@tipresentoilcane.com.
    Vi metteremo in contatto con l’avvocato Simona Mosconi, che dopo essere stata a sua volta vittima di questo losco traffico (il suo west highland è vissuto solo dieci giorni) è riuscita a far sequestrare i cuccioli dell’Est venduti da un grande pet-shop di Milano ed è ancora sulla breccia, insieme alla nostra rivista, per proseguire questa battaglia.

    Tutti i cani dell’Est europeo sono cuccioli di scarto?
    Ovviamente no! Questo traffico riguarda solo i cosiddetti “canifici”, ovvero gli allevamenti “a basso costo” in cui si producono cuccioli badando solo alla quantità e non alla qualità.
    In Ungheria, Romania e altri Paesi europei esistono anche ottimi allevamenti, che producono ottimi cuccioli…e NON li vendono ai negozi italiani, così come non lo fanno, per i motivi già visti, i migliori allevatori di casa nostra.
    Quando si parla di “cuccioli dell’Est” ci si riferisce sempre e solo ai canifici: è importante (e corretto!) specificare che all’Est non ci sono solo canifici, ma è ancor più importante ricordare che i cuccioli che vengono importati e rivenduti da negozi e fiere sono SOLO ED ESCLUSIVAMENTE cuccioli di scarto.
    Se il negoziante vi parla di cuccioli “figli di campioni ungheresi”, nove volte su dieci vi sta truffando! Chiedetegli la dimostrazione pratica di quanto sta affermando…e vedrete che succede.

    Perché nessuno fa nulla per fermare questo traffico?
    La risposta è davvero molto triste: perché E’ TUTTO LEGALE.
    Cagnari, canifici e negozi si pubblicizzano impunemente dalle pagine di quotidiani, riviste e perfino riviste specializzate (per quanto ne sappiamo, “Ti presento il cane” è al momento l’UNICA rivista che rifiuta la pubblicità di importatori e rivenditori di cuccioli dell’Est), perché la legge italiana non si interessa del problema; i media non si interessano del problema; nessuno se ne interessa finché magari non acquista un cucciolo per i suoi bambini e il cucciolo muore.
    E’ perfettamente legale importare cuccioli, purché in regola con le vaccinazioni: ma i libretti si falsificano senza problema, basta un veterinario complice.
    E’ perfettamente legale (ed è VERGOGNOSO che lo sia) esporre i cuccioli in vetrina, a rotazione, così se uno solo di essi fosse malato è garantito che impesta anche tutti quelli che arriveranno dopo di lui (ma intanto ci sono la gammaglobuline!).
    E’ perfettamente legale, sempre con la complicità di un veterinario, “dopare” letteralmente i cuccioli per farli sembrare vispi e allegri: basta che il veterinario dichiari che avevano bisogno della somministrazione di quei tali farmaci.
    Purtroppo sì, è proprio così: i veterinari complici non solo esistono, ma sono anche numerosissimi.
    E l’Ordine dei Veterinari, invece di cercarli uno ad uno e di radiarli ignominiosamente, si preoccupa di punire chi cerca di offrire un servizio sociale…come sta accadendo alla Mutua veterinaria di Torino, di cui parleremo nel prossimo numero.
    Di cani dell’Est ho tentato personalmente di parlare ai media (innumerevoli e-mail, fax e lettere spedite a Maurizio Costanzo, Striscia la Notizia e altri): non ho mai avuto nessuna risposta.
    Stessa sorte per molte altre persone che conosco, dall’animalista sfegatato al semplice cinofilo a cui è morto il cucciolo tra le braccia.
    Certo, in questo traffico sono implicate troppe realtà: negozi, allevatori, veterinari, lo stesso ENCI (che voltura i pedigree ungheresi senza fiatare, dando ai cani dell’Est – o almeno a quelli sopravissuti – un pedigree italiano e la possibilità di riprodursi)…e ovviamente lo Stato italiano, che permette le importazioni senza sufficienti accertamenti.
    Andare a mettere il dito nella piaga rischia di sollevare un vespaio non indifferente…e forse per questo, TUTTO TACE.

    Tutti i negozi vendono sempre e solo cani dell’Est?
    No, non tutti: anche se purtroppo si tratta della stragrande maggioranza.
    Però ci sono anche negozianti-allevatori che vendono i propri cuccioli, talora di ottimo livello.

    Come faccio a capire se il negoziante vuole vendermi un cucciolo-truffa?
    E’ molto semplice. Basta:
    a) chiedere la provenienza esatta del cucciolo e farsela mettere per iscritto.
    Ricordiamo che i venditori senza scrupoli cercheranno sempre di far leva sui nostri sentimenti, facendoci sentire addirittura dei disgraziati se facciamo domande precise: ma come? L’amore per il cane non viene prima di ogni altra cosa?
    Che ci importa della provenienza, dell’età, del pedigree e di tutte queste sciocchezze?
    ATTENZIONE: il gioco è vecchio e sporco…e funziona a meraviglia da anni. Ma è ora di finirla.
    Se il venditore accenna a motivazione sentimentali per sviare le nostre domande, rispondiamogli gentilmente che poiché il cucciolo non ci viene regalato, ma dobbiamo pagare per averlo, siamo “costretti” a tutelarci e a chiedere precise garanzie come avviene per qualsiasi compravendita.
    Quindi restiamo fermi nelle nostre richieste, e se non vengono accontentate andiamocene senza accettare compromessi.
    Di musetti dolci come quello a cui potremmo rinunciare è pieno il mondo: di truffatori, per fortuna, no.
    b) richiedere una garanzia sanitaria (sempre scritta!) di almeno venti giorni. Se il cucciolo fosse in buona salute e regolarmente vaccinato, il negoziante non rischierebbe nulla, fornendola.
    Se non vuole farlo, è perché ha la coscienza sporca.

    Come ci si può tutelare?
    Innanzitutto nel modo più semplice: non comprando cuccioli in negozio né alla fiere, e non comprando cuccioli da nessun sedicente “allevamento” che venda cuccioli di oltre dieci razze.
    Allevare è un lavoro impegnativo, difficile, che richiede amore e pazienza: è già difficile farlo con una-due razze. Con dieci è impossibile.
    Chi alleva troppo alleva sicuramente male: può essere un “cagnaro nostrano” o un importatore, ma in ogni caso non vi darà molte garanzie di salute, bellezza e carattere. Quindi, meglio evitare in ogni caso.
    Se volete un cane a basso costo, se non vi interessa farlo riprodurre, se non vi importa nulla di esposizioni o prove di lavoro…i canili sono ZEPPI di cani di ogni età, sesso, forma e colore che aspettano solo una famiglia.
    Perché cercare proprio il cane di razza?
    La risposta più classica è : “Perché mi piace esteticamente. E poi perché da un cane di razza so esattamente cosa aspettarmi: so quanto sarà grande, che tipo di pelo avrà, che carattere avrà!”.
    Be’…con i cani dell’Est questo non è MAI vero. Il vostro cucciolo, da adulto, somiglierà – questo sì – alla razza di cui vi eravate innamorati…ma non sarà un BEL rappresentante di quella razza e soprattutto non avrà mai un carattere corrispondente a quello descritto dallo Standard di razza. Un po’ perché, dove non c’è selezione, non ci sono neppure risultati (né morfologici, né caratteriali): un po’ perché il distacco precoce dalla madre e i traumi subiti da TUTTI i cuccioli dell’Est causano immancabilmente problemi di carattere.
    Tra i cani dell’Est ho già incontrato personalmente Labrador, husky e golden mordaci, rottweiler timidissimi, beagle inavvicinabili dai bambini e così via.

    Se nessuno comprasse più i cuccioli dell’Est, quei poverini che fine farebbero?
    Questa domanda sembra assai più sensata di quanto non sia…perché in realtà non dovremmo preoccuparci di “salvare dei cuccioli”.
    Se nessuno comprasse più cani dell’Est, i negozianti smetterebbero di rifornirsi dagli importatori. Se gli importatori non comprassero più cuccioli, gli allevatori smetterebbero di produrli e si dedicherebbero ad altro.
    I cuccioli non vengono al mondo da soli: se nessuno potesse più godere del business a loro legato, si smetterebbe semplicemente di far nascere dei poveri infelici.
    Per quanto riguarda quelli già presenti, occorrerebbe SUBITO una legge severa sulle importazioni (legge che NESSUNO sta richiedendo con sufficiente forza: neppure le associazioni animaliste): a questo punto dovrebbe partire una bella indagine sui cuccioli già presenti in Italia. Quelli in perfette condizioni potrebbero essere commercializzati…mentre gli verrebbero sequestrati, affidati a canili sanitari e poi dati in adozione (ma gratuitamente, dopo essere stati curati).
    Non so se una legge seria ci sarà mai: noi ci proviamo…ma visto come il Governo ha affrontato il problema dei “cani pericolosi”, ho seri dubbi su quello che potrebbe inventare per arginare il traffico dei cani dell’Est.
    Quindi, al momento, le uniche cose da fare per contrastare questo traffico sono due:
    a) NON COMPRARE cuccioli nati in un canificio:
    b) INFORMARE più persone possibile: parenti, amici…e pure nemici, perché troppa gente ancora NON SA. Ed è così che questo traffico prospera: sull’ignoranza del pubblico…e sulla pelle dei cuccioli.

    E’ possibile che un negoziante sia in buona fede, e non sappia cosa si nasconde dietro a questo traffico?
    Per quella che è la mia personale esperienza, NO. Non è possibile. Semplicemente perché non è possibile che il negoziante consideri “normale” una percentuale di cuccioli malati e/o morti come quella che riguarda i cani dell’Est.
    Tutti i commercianti che finora sono stati messi alle strette, anche se al cliente avevano fatto credere di essere degli ignari angioletti, alla fin fine sono risultati perfettamente consapevoli.
    E’ dura farglielo ammettere (è stata dura anche per la Guardia di Finanza, nei casi che ha trattato)…ma finora la realtà pare essere sempre e solo questa: negozianti e cagnari sanno benissimo quello che fanno.

    ALCUNE CONSEGUENZE DELLA TRATTA DALL’EST

    - recrudescenza della diffusione di malattie che erano ormai praticamente SCOMPARSE dal panorama cinofilo italiano, come cimurro e parvovirosi. I cani dell’Est, debilitati e malnutriti, rappresentano un prezioso serbatoio per questi virus che sono tornati ad appestare le nostre città, diffondendosi a macchia l’olio con gravi conseguenze per TUTTI i cani italiani;

    - estrema difficoltà di controllo delle malattie genetiche (displasia dell’anca e del gomito, patologie oculari, patologie cardiache ecc).
    Quasi tutti i Club di razza si stanno dando un gran daffare per monitorare e selezionare la popolazione canina, escludendo dalla riproduzione i cani portatori di tare: mentre i cani dell’Est sono quasi immancabilmente affetti da tare genetiche, perché su di loro non esiste NESSUN controllo.
    Quando arrivano in Italia e l’ENCI – senza alcun controllo – concede loro un pedigree italiano, questi cani vengono quasi immancabilmente messi in riproduzione dai loro proprietari, a cui fa piacere avere una cucciolata (anche perché persistono dicerie infondate come quella secondo cui la cagna “deve” partorire almeno una volta nella vita) e che ovviamente non hanno idea del danno che possono causare alla razza.
    La maggior parte delle persone non sa neppure cos’è il controllo delle malattie genetiche: e non capisce che, se è giusto che il mondo sia dei belli e anche dei meno belli…non è giusto che sia anche dei cani malati, almeno quando si avrebbero i mezzi per evitarlo;

    - un’infinità di persone letteralmente truffate e di bambini disperati perché il cucciolo tanto sognato gli è morto tra le braccia dopo pochi giorni;

    - sensibile danno per l’allevamento italiano di qualità, che pur affrontando spese ed impegni di grande rilevanza rischia di non vendere i propri cuccioli (sani e tipici).
    Perché? Ma perché è considerato “troppo caro”!
    Commercianti e cagnari, in realtà, riescono a vendere il cucciolo a qualche centinaio di euro in meno: intanto ci stra-guadagnano lo stesso.
    Così gli allevatori seri, per stare almeno nelle spese, devono effettivamente vendere i cuccioli a un prezzo più alto di quello che potrebbero tenere se fossero solo loro a coprire la richiesta nazionale.
    Infatti, vendendo di più, potrebbero produrre “un po’ di più” : certamente non con i ritmi dei canifici, che oltre ai cuccioli stressano anche le cagne facendole coprire ad ogni calore…ma una cucciolata in più all’anno potrebbero pensare di farla.
    E producendo di più e avendo un mercato su cui contare potrebbero abbassare leggermente i prezzi.
    In questo modo ci sarebbe anche una maggior produzione di qualità su cui contare e tra cui scegliere i migliori riproduttori, per elevare sempre più il livello della nostra cinofilia.
    Mentre oggi capita che allevatori serissimi e coscienziosissimi non abbiano prenotazioni , mentre i cuccioli della stessa razza provenienti dall’Est arrivano letteralmente a carrettate, vanno in vetrina e vengono venduti a ritmi vertiginosi.

    CONCLUDENDO:

    Se possibile, evitate l’acquisto del cucciolo a Natale: ai vostri bambini regalate una foto della razza che avete scelto, con scritto “Buono per l’arrivo di un meraviglioso cucciolo, non appena l’allevatore sarà pronto per consegnarcelo”.
    Ma se proprio DOVETE acquistare il cucciolo sotto le feste, se pensate di non poter sopravvivere un mese in più, se siete assolutamente sicuri che questi siano gli UNICI giorni adatti…allora, vi prego, non comprate cani dell’Est. Per nessun motivo al mondo, qualsiasi favola vi raccontino o provino a raccontarvi.
    E se invece avete capito le mie parole, e avete creduto a quella che è semplicemente la verità…parlatene anche con i vostri amici, parenti, conoscenti. Fotocopiate queste pagine e fate opera di volantinaggio.
    Spargete la voce più che potete. Perché laddove la legge non arriva a tutelare i cuccioli, forse il passaparola più farlo.

  59. simone scrive:

    ho un beagle di 3 mesi e ha la gastroenterite gli ho dato la enterogermina ma niente come posso aiutarlo??? vi prego aiutatemi

  60. mrmorgan scrive:

    Gentile signor Simone, se il suo cucciolo ha realmente la gastroenterite (spt se da Parvovirus, lei NON PUO’ FARE NULLA DA SOLO !!! Se vuole “provare” a salvarlo, lei deve IMMEDIATAMENTE farlo ricoverare presso la migliore struttura veterinaria della sua città !!! Salutandola, le ricordo che l’enterogermina non è indicata nei nostri animali, perchè reintegra una flora intestinale degli uomini e non degli animali…Si affidi a bravi e competenti medici e lo faccia oggi stesso !
    Saluti ed auguri per il suo Beagle

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  61. stefania scrive:

    salve DOTTORE scrivo da cz calabria..
    3settimane fa il mio ragazzo mi ha regalato un magnifico cucciolo di pincer nano di “FORSE”3 MESI scrivo forse perche il venditore è uno dei tnt bastardi scusi la parola ke dovrebbe subire quanto purtroppo soffrono tutti qst cuccioli..lo abbiamo chiamato TOTò…anche lui purtroppo sta subendo tutto questo orrore da 2 gg oggi lo abbiamo ricoverato spero tantissimo ke sia uno dei pochi fortunati a superare tutto ciò..il dottore mi ha detto ke le probabilità sono pokissime soprattutto per la taglia..è la prima volta ke sento qst malattia e mi sto informando da almeno 3 ore dal suo sito…oltre a tutti i particolari ke ci ha spiegato il veterinario…è anke la prima volta ke mi affido a quest’uomo..lo conoscono in molti e ne sn tutti fieri..e anke a me è sembrato molto professionale E UMANO..però vorrei ke mi dicesse anke lei qualcosa:il mio totò bellissimo ha iniziato a vomitare il pomeriggio del 9/09e solo quel gg ha vomitao almeno 3 o 4 volte ovviamente rifiutando cibo e acqua..il gg dopo “quindi ieri” nn vorrei esagerare ma ha vomitato forse 20 volte e un paio di diarree quindi ho preso immediatamente appuntamento dal veterinario..questa mattina hotrovato vomito e diarrea cn un po di sangue..pomeriggio l’abbiamo ricoverato appunto di gastroenterite…nn ha ancora il vaccino e solo sverminato..leggendo gli altri commenti volevo sapere se L’interferone felino e veramente adatto XKE IL DOTTORE NN NE HA PARLATO AFFATTO e se sn riuscita in tempo a curarlo…fino a qlk ora fa stavo malissimo sn sl 3 settimane ke totò e cn noi ma sembra una vita e LUI è tutta la mia vita ora nn so perke ma mi sento piu tranquilla nn so se è fede o speranza o perke nn voglio assolutamente pensare al peggio..ovviamente sn preoccupatissimissima per il mio piccolo amore ma so ke ce l’ha fa…SPERIAMO DAVVERO..comunque vorrei solo ke LEI mi dicesse qualcosa in piu se c’è…grazie….e veramente COMPLIMENTI per il sito,la sua disponibilità,e la vera PROFESSIONALITA della vostra struttura..STE..

  62. mrmorgan scrive:

    Gentile signora, per cominciare speriamo davvero che totò ne venga fuori e presto…Per diagnosticare una Gastroenterite da Parvovirus non è possibile basarsi esclusivamente sui sintomi (diarrea e vomito sono sintomi comuni a molti disturbi gastroenterici del cane e del gatto), ma con esami specifici (emocromo, PCR su materiale fecale, ecc) che spero il collgega avrà eseguito sul vostro “amico”. Dopodichè, diventa fondamentale il sottoporre il paziente ad fluidoterapia endovenosa continua (con ricovero in struttura adatta), somministrare antibiotici ad ampio spettro e, se del caso, prevedere trasfusioni di sangue da pazienti adulti, sani e vaccinati e somministrazione di Interferone umano. Invece, come specificato in un recentissimo articolo su di una rivista specializzata, gli antivirali sono stati del tutto sconsigliati nelle terapie gastrointestinali causate da Parvovirus.
    Si affidi al collega e si accerti che Totò venga ricoverato ed assistito 24 ore su 24…solo così le chanche di guarigione saranno più alte e solo in questo modo questa malattia temibilissima potrà essere affrontata in modo professionale e serio.
    Mi tenga aggiornato…Saluti cordiali

    Massimo Sciannimanico, DMV

  63. stefania scrive:

    salve dottore
    si siieri ha esaminato le feci perciò mi ha affermato questa malattia avevo dimenticato di riportarglielo e lo ha gia sottoposto a fluidoterapia endovenosa per il momento mi ha detto ke bisognava ricoverarlo x almeno 5 gg spero ke lo sorveglino 24 ore su 24..nn vedo l’ora ke arrivi domani ke finalmente posso andare a trovarlo…uffi non lo vedo da un giorno ma spero ke anke 5 o 6 gg ricoverato ne valga la pena..cmq grazie ancora e senz’altro le farò sapere…cordiali saluti…STE…

  64. stefania scrive:

    alle 21:45 ho ricevuto una telefonata dal veterinario dicendomi che totò ci ha lasciati…sicuramente meglio oggi e nn tra qlk gg..almeno ha smesso di soffrire presto…ho un vuoto dentro indescrivibile…
    GRAZIE
    STE

  65. Maria scrive:

    Voglio raccontare la storia del mio cucciolo Martin di soli due mesi e mezzo ke sta superando alla grande la parvovirosi..
    Il giorno 12-9- mattina noto ke il mio cane ha vomitato più volte e lo vedo molto debole.. decido di portarlo in una clinica veterinaria,trovo una dottoressa gentilissima,subito gli controlla la temperatura corporea,gli fa l’emocromo per controllare ed accertarsi ke non si trattasse di parvovirosi.Troviamo i globuli bianchi ad 8700 quindi può darsi si tratti gi una semplice indigestione.
    Gli fanno una flebo per reintegrare i liquidi persi e mi manda a casa dicendomi di ritornare il giorno seguente per un controllo per confermare la diagnosi.Durante la giornata il cucciolo sembra star meglio ma la mattina del 13-9 martin ricomincia a vomitare schiuma bianca,ha un pò di diarrea e lo vedo molto debole.Appena finisco di lavorare preoccupatissima lo riporto in clinica dove trovo un altro medico,(gli racconto del giorno precedente)lo visita,gli somministra una plasil sotto cute e gli fa una flebo per reintegrare i liquidi dicendomi di star tranquilla perkè il mio cucciolo non ha nulla di preoccupante e nell’arco di un’ora avrei notato qualke miglioramento e ke sarebbe guarito in qualke giorno.
    Ritorno a casa ma non noto alcun miglioramento anzi il mio cucciolo peggiore sempre più! non riesce nemmeno ad alzarsi,ha lo sguardo perso.. vado in panico e decido di chiamare la clinica per kiedere come mai il mio Martin non stesse migliorando ma peggiorando! Mi fanno parlare con il proprietario,(lui non ha mai visitato il mio cane)anch’egli veterinario, mi dice telefonicamente ke il mio cucciolo ha la parvovirosi e ke tanti cuccioli come lui muoiono di questa malattia..e ke non c’è più nulla da fare.. dalla disperazione metto giù il telefono,non riesco a frenar le lacrime,non so ke fare.. l’unica cosa ke sapevo è ke non volevo perdere il mio Martin! alle 23:30 vado di nuovo in clinica,il proprietario non c’era ma ritrovo la dottoressa gentile della prima volta ke appena vede martin lo mette in terapia intensiva,gli ripete l’emocromo e notiamo ke i globuli bianki son scesi a 4000 quindi abbiam la certezza ke si tratti di parvovirosi.. lei mi propone un farmaco (granulokine)per tentare di salvare il mio cucciolo.. kiamo tutte le farmacie di turno per trovarlo ma siccome è un farmaco molto costoso (130euro)lo prenoto per la mattina seguente.
    Il 14 mattina passo a ritirar il farmaco e ritorno da questa dottoressa ke gli ripete l’emocromo e troviamo i bianki a 2300..gli somministra la prima di tre dosi e continuiamo con una terapia intensiva somministrata mattina e sera..
    Dopo la terza dose i bianki son saliti a 4000 il mio martin ha ripreso a mangiare,non vomita e non ha più diarrea.. si sta riprendendo alla grande..
    TUTTO CIò GRAZIE ALLE CURE DI QUELLA DOTTORESSA!

  66. sara scrive:

    vi racconto questa storia che ancora nn ha fine…
    i miei vicini hanno due cani dolcissimi a cui darei la mia vita… una labrador e una rottweiler… da domenica la rottweiler nn mangia piu vomita di continuo e da due giorni ha diarrea acuta con sangue… fino a lunedi pensavamo fosse solo un indigestione… martedi ha iniziato a vomitare sangue… così di corsa dal veterinario il quale dopo averla solo vista ha detto che probabilmente aveva ingerito qualcosa di tagliente che gli aveva provocato un emorragia all’apparato digerente… gli ha somministrato un antibiotico… 2 flebo al giorno.. plasil e ranidil… mercoledi il cane nn ha piu vomitato sangue ma acqua e schiuma…era magrassima e beveva soltanto… si reggeva a mala pena in piedi…e noi continuavamo con la cura…gioia mia solo lei sa quanto soffre… giovedi… il cane sembra peggiorare…nn camminava piu, tremava tutto il tempo… gli occhi lucidissimi e gonfi sembravano parlare… ed esprimere il dolore piu acuto… inoltre aveva diarrea con tracce di sangue.. chiamiamo il veterinario di mattina e ci dice che il cane morira per disidratazione… al che incazzati per la diagnosi sbagliata ci rivolgiamo disperatamente a un altro veterinario che appena vede il cane subito diagnostica la parvovirosi e cambia la cura troppo pesante che il precedente veterinario aveva dato…ieri devo essere sincera ero ottimista perche il nuovo veterinario ci aveva dato speranza… abbiamo lasciato la piccola ricoverata li nella speranza che la aiutino a salvarsi… la rottweiler di soli 8 mesi adesso sta lottando tra la vita e la morte…da due giorni ha diarrea carica di sangue… vomita in continuazione e nn si regge in piedi… ieri quando l’abbiamo lasciata lei ha avuto appena la forza di alzare la testa per vederci andar via… e questo mi fa malissimo perche la cagnolina in casa è super coccolata… trattata come una bambina dolcissima e poi è così tanto , ma tanto buona e dolce…la mia paura è che si lasci andare in clinica perche nn ci vede piu al suo fianco… e poi vorrei sapere che possibilità ha di salvarsi? sono disperata… io adoro quel cane e nn posso saperla sofferente… piango da martedi quando ho capito che la cosa è grave… nn ho pace… forse voi mi potete capire… vorrei fare davvero tanto… farei l’impossibile per salvarla… e nn poter fare niente mi uccide…il cane nn è il mio… ma trascorro tanto tempo con lei e con la labrador…loro mi adorano come io amo loro… e in questi giorni sono stata tanto accanto alla rottweiler pregandola di combattere di reagire alla malattia… l’ho vista ieri quando l’ho lasciata dal veterinario… oggi dicono che è un po peggiorata rispetto a ieri… ho paura di non rivederla mai piu… sto malissimo… vi prego… ditemi se con il suo decorso della malattia ha speranze di salvarsi???sono sei giorni che soffre.. e da martedi sta malissimo e peggiora sempre di piu… vi prego aiutatemi… lei nn si merita di morire…

  67. sara scrive:

    BEH NN C’E PIU NULLA DA FARE… IERI MATTINA LA MIA PICCOLA HA ABBANDONATO LA TERRA PER RAGGIUNGERE LA SUA PACE… HA SMESSO DI SOFFRIRE… MA ADESSO INIZIO A SOFFRIRE IO PER LA SUA MANCANZA….CIAO A TUTTI E GRAZIE LO STESSO

  68. mrmorgan scrive:

    Cara Sara…mi dispiace moltissimo per la scomparsa del suo cane…La Parvovirosi (gastroenterite virale del cane) è una malattia temibilissima e, purtroppo, molti sono i cuccioli che muoiono, nonostante terapie corrette con ospedalizzazione. Non so se era vaccinata e soprattutto con quale protocollo vaccinale, ma sta per iniziare un periodo che metterà alla prova molti cuccioli non vaccinati o mal vaccinati…
    Ancora le esprimo tutto il mio dispiacere e la saluto…


    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana
    Pronto Soccorso 24H24
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo
    Viale D’Annunzio, 241/2
    tel. 085-693490
    65124 Pescara (Italy)
    http://www.clinicaveterinariadannunziana.com/

    Struttura affiliata al GruppoCVIT
    - OSPEDALITA’ VETERINARIA PRIVATA -
    http://www.gruppocvit.it

    IF YOU LIKE, VISIT OUR WEB-SITE

    Note di riservatezza:
    Il testo e gli eventuali documenti trasmessi contengono informazioni riservate al destinatario indicato. La seguente e-mail è confidenziale e la sua riservatezza è tutelata legalmente dal Decreto Legislativo 196 del 30.06.2003 (codice di tutela della privacy). La lettura, copia o altro uso non autorizzato o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediate comunicazione al mittente e di provvedere, immediatamente alla sua distruzione

  69. luisa scrive:

    Ciao a tutti anke io vorrei raccontare la mia storia. La mia cagolina di due mesi da pochi giorni ha contratto questa malattia gravissima ,non mangia, vomita e dalla bocca emana una sostanza liquida .Ieri siamo andati dal veterinario il quale gli ha diagnosticato La Parvovirosi aggiungendo che per il 90% sarebbe morta .IO sto malissimo ,piango da ieri e mi sento impotente perchè non posso fare niente per chi per ma ha fatto tento ,vorrei tanto aiutarla in tutti i modi ,ma come ho letto in un commento maledetti soldi ,io ho nove cani li amo molto e sono la mia vita ma siccome sono una ragazza di appena sedici anni uso i miei risparmi per curarli e per dargli il necessario .A natale gli avrei regalato il vaccino contro questa malattia bruttisima ,veramente non so ke fare spero tnt ke la mia cagnolina guarisca perchè anke se è solo un cane come molti affermano per me è una parte della mia vita forse la più importanate….Grazie !!

  70. luisa scrive:

    Ringrazio molto questa pagina e lei dottore comunque la cagnolina è morta e con lei sono morti anke i suoi fratelli perchè avevano contratto anke loro questa malattia .abbiamo tentato tutto flebo antibiotici e tutto ma non c’è l hanno fatta purtroppo la vita è ingiusta e non finisce mai di soprenderci …grazie di tutto ..al proposito vorrei fare una domanda qualora la mi cagna dovesse pertorire per evitare ke i cuccioli contraggano questa malattia come dovrei procedere ??

  71. Genny scrive:

    Salve dottore,
    purtroppo anch’io come tanti che le scrivono ho vissuto una brutta esperienza… Dopo pochi giorni dall’acquisto il mio cucciolo di circa 3 mesi ha cominciato a stare male. Inappetenza, spossatezza, vomito e diarrea. L’ho fatto visitare dal mio veterinario che sospetta da subito una gastoenterite. Comincia la cura con antibiotici e flebo per reidratarlo. La sera seguente si decide per il ricovero in clinica veterinaria in quanto non c’erano segni di miglioramento ed inoltre la diarrea era diventata emorragica e non smetteva di vomitare nonostante gli appositi medicinali somministrati. In clinica il cucciolo viene sottoposto a lastra addominale, emocromo e test per il parvovirus. Globuli bianchi molto bassi e parvotest positivo. Passa la notte in clinica sotto osservazione, gli somministrano antibiotici ed anche loro continuano a reidratarlo per via endovenosa. Le sue condizioni peggiorano e il giorno seguente muore… proprio una settimana esatta dal suo acquisto!!! Una settimana può sembrare poco tempo, ma è sufficiente per farti affezionare in modo smisurato ad un dolcissimo cucciolino, e la sua assenza lascia un gran vuoto e tantissima tristezza!!! Il cane aveva già eseguito i 3 vaccini… (così risulta sul suo libretto…) Come è possibile dunque che si sia ammalato? Forse chi me lo ha venduto mi ha ingannato riguardo le vaccinazioni? Tra un po’ di tempo vorrei prendere un altro cucciolo… può dirmi quanto dovrò aspettare? Ho paura visto che ho saputo che il virus rimane attivo per diverso tempo!! Quanto esattamente? Devo disinfettare casa ed eventualmente cambiare cuccetta, ciotole e borsa che ho usato con il mio cagnolino malato? Grazie per la sua attenzione… In attesa di una sua risposta le porgo cordiali saluti.

  72. valentina scrive:

    Buon giorno sono valentina ho da circa 12 giorni uno spitz di 2 mesi italiano,sverminato,e con la vacinazione contro la gastrointerite fatta il 26/11/2010.
    Il cane dopo una settimana di condizioni ottime, ha iniziato a non mangiare a non bere….portato dal veterinario gli ha fatto la flebo…in piu mi ha prescritto un antibiotico,perche mi ha detto che il cane avevo una colite…il giorno dopo il cane ha iniziato a vomitare e ad avere scariche di diarrea,ha controllato le feci…niente tracce di vermi…cosi l’ho portato al pronto soccorso perche i sintomi continuavano sono 3 giorni che e li, ha fatto la radiografia per vedere se aveva mangiato un corpo estranio…nulla tutto ok…gli stanno facendo le flebo mangia ogni tanto ma vomita non sangue e le feci sono senza sangue non proprio diarroiche….io sto malissimo perche per il momento non mi dicono il casa cos ha?gli devono fare oggi gli analisi del sangue di nuovo quelle delle feci….mi potete aiutare dicendomi cosa puo avere il mio cane….?????vi prego…..????

  73. Donatella scrive:

    Il mio labrador è stato colpito da questa malattia appena portato a casa…cause possibili:da libretto risulta che il veterinario dell’allevamento non ha somministrato i vaccini in modo corretto (troppo presto annullando così gli anticorpi del latte materno) oppure la madre non era vaccinata…scandaloso!
    Guardarlo ora, con quegli occhioni tristi e sentirsi dire ”prognosi riservata” è qualcosa di insopportabile…

  74. mrmorgan scrive:

    Buongiorno Luisa. Ovviamente sono dispiaciutissimo per la scomparsa di tutta la cucciolata…la gastroenterite da Parvovirus è una malattia pericolosissima e miete vittime…Quello che si può fare è vaccinare regolarmente la mamma un paio di mesi prima della gravidanza, farle degli esami delle feci prima del parto (anche più di uno, per verificare che non abbia parassiti intestinali potenzialmente trasmissibili ai neonati), osservare grande igiene al parto e non esporre i neonati ad alcuno stress (ad esempio, il freddo). In caso di comparsa di sintomi nei cuccioli, rivolgersi assolutamente presso centri o cliniche veterinarie attrezzate e che presentino medici competenti…una causa di morte di animali così giovani può anche risiedere nelle scarse competenze dei medici che si occupano di animali così giovani, anche perchè la neonatologia veterinaria richiede grande preparazione. Mi faccia sapere. Un augurio di salute per tutti voi !


    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana
    Pronto Soccorso 24H24
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo
    Viale D’Annunzio, 241/2
    tel. 085-693490
    65124 Pescara (Italy)
    http://www.clinicaveterinariadannunziana.com/

    Struttura affiliata al GruppoCVIT
    - OSPEDALITA’ VETERINARIA PRIVATA -
    http://www.gruppocvit.it

    IF YOU LIKE, VISIT OUR WEB-SITE

    Note di riservatezza:
    Il testo e gli eventuali documenti trasmessi contengono informazioni riservate al destinatario indicato. La seguente e-mail è confidenziale e la sua riservatezza è tutelata legalmente dal Decreto Legislativo 196 del 30.06.2003 (codice di tutela della privacy). La lettura, copia o altro uso non autorizzato o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediate comunicazione al mittente e di provvedere, immediatamente alla sua distruzione

  75. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Genny buongiorno.
    La Parvovirosi è una malattia assolutamente pericolosa e ad alto rischio di morte per i cuccioli…Sebbene il suo medico curante abbia fatto le cose corrette, purtroppo il cucciolo non ce l’ha fatta…Quello che può fare, visto che di venditori mascalzoni è piena l’Italia, è scegliere un cucciolo di almeno 60 giorni, possibilmente non ancora vaccinato, in modo da portarlo presso centri o cliniche veterinarie competenti, che sappiano quale vaccino eseguire e, soprattutto, che sappiano capire se il giovane animale è in buona salute al momento del vaccino (ad esempio, che non abbia parassiti intestinali a più esami microscopici delle feci, o che non presenti sintomi respiratori o gastroenterici). Sebbene sia corretto prendere i cuccioli ad una età leggermente superiore (ad es., tre mesi di vita), questo espone il cucciolo alla incompetenza degli allevatori e/o dei venditori, che fanno vaccini su pazienti sintomatici o peggio, che attacchino solo gli adesivi dei vaccini senza farli…se ne vedono in questo ambiente di tutti i colori !
    Prima di salutarla, le ricordo di gettare tutto ciò che è sacrificabile e che è venuto in contatto con il cucciolo deceduto, perchè il virus è molto resistente nell’ambiente e solo lavaggi con varichina od a 100 gradi centigradi, possono distruggerlo.
    Le auguro il meglio !


    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana
    Pronto Soccorso 24H24
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo
    Viale D’Annunzio, 241/2
    tel. 085-693490
    65124 Pescara (Italy)
    http://www.clinicaveterinariadannunziana.com/

    Struttura affiliata al GruppoCVIT
    - OSPEDALITA’ VETERINARIA PRIVATA -
    http://www.gruppocvit.it

    IF YOU LIKE, VISIT OUR WEB-SITE

    Note di riservatezza:
    Il testo e gli eventuali documenti trasmessi contengono informazioni riservate al destinatario indicato. La seguente e-mail è confidenziale e la sua riservatezza è tutelata legalmente dal Decreto Legislativo 196 del 30.06.2003 (codice di tutela della privacy). La lettura, copia o altro uso non autorizzato o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediate comunicazione al mittente e di provvedere, immediatamente alla sua distruzione

  76. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Donatella buongiorno. Purtroppo di storie come le sue se ne sentono a migliaia in Italia, dove di veterinari non competenti ce ne sono tantissimi…Capisco il suo sgomento e mi auguro che il suo amico ce la faccia…Ovviamente, non porti più il suo cane da medico incapace, anche perchè la conoscenza dei piani vaccinali rappresenta il primo dovere di un medico veterinario ed è una vergogna che nel 2010, quando ad ogni congresso si parla di questi argomenti ed ogni libro spiega come fare, vi siano ancora degli arraffoni incompetenti, che mettono a rischio la vita di poveri animali, facendo soffrire molto i loro proprietari…
    Le sono vicino e se lo desiderasse, mi contatti ancora quando vuole.


    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana
    Pronto Soccorso 24H24
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo
    Viale D’Annunzio, 241/2
    tel. 085-693490
    65124 Pescara (Italy)
    http://www.clinicaveterinariadannunziana.com/

    Struttura affiliata al GruppoCVIT
    - OSPEDALITA’ VETERINARIA PRIVATA -
    http://www.gruppocvit.it

    IF YOU LIKE, VISIT OUR WEB-SITE

    Note di riservatezza:
    Il testo e gli eventuali documenti trasmessi contengono informazioni riservate al destinatario indicato. La seguente e-mail è confidenziale e la sua riservatezza è tutelata legalmente dal Decreto Legislativo 196 del 30.06.2003 (codice di tutela della privacy). La lettura, copia o altro uso non autorizzato o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediate comunicazione al mittente e di provvedere, immediatamente alla sua distruzione

  77. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Valentina buongiorno.
    Un cucciolo di 2 mesi, a prescindere dalla taglia, razza od altro, se presenta sintomi gastroenterici DEVE essere ospedalizzato presso una struttura attrezzata, aperta 24 ore su 24 e che ospiti medici veterinari bravi e competenti ! Questo lo dico perchè questi sintomi, soprattutto nei cuccioli, non vanno mai sottovalutati ed i pazienti affetti devono essere sostenuti con la corretta fluidoterapia, con i giusti antibiotici, con gastroprotettori adatti, con il controllo continuo della loro glicemia, con il giusto riscaldamento, con gli esami corretti (emocromo e più esami delle feci, come minime indagini. Se necessario, anche emogasanalisi ed ecografie addominali). Tutto questo glielo dico solo perchè, non conoscendo la struttura alla quale lei si è rivolta, le sto qui a consigliare di valutare la possibilità di ospedalizzare il suo Spitz presso una struttura adeguata, anche perchè la perdita di tempo e la scorretta applicazione dei protocolli terapeutici e diagnostici, possono fare la differenza. Mi contatti quando vuole se avrà ancora bisogno di suggerimenti…
    La saluto cordialmente


    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana
    Pronto Soccorso 24H24
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo
    Viale D’Annunzio, 241/2
    tel. 085-693490
    65124 Pescara (Italy)
    http://www.clinicaveterinariadannunziana.com/

    Struttura affiliata al GruppoCVIT
    - OSPEDALITA’ VETERINARIA PRIVATA -
    http://www.gruppocvit.it

    IF YOU LIKE, VISIT OUR WEB-SITE

    Note di riservatezza:
    Il testo e gli eventuali documenti trasmessi contengono informazioni riservate al destinatario indicato. La seguente e-mail è confidenziale e la sua riservatezza è tutelata legalmente dal Decreto Legislativo 196 del 30.06.2003 (codice di tutela della privacy). La lettura, copia o altro uso non autorizzato o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediate comunicazione al mittente e di provvedere, immediatamente alla sua distruzione

  78. vincenza scrive:

    premetto che nel posto dove lavoro ho 7 cani di cui 2 adulti e 5 cuccioli ,venerdi ho notato che un cucciolo aveva vomito ,salivazione e diarrea e fino alla sera sangue dalle feci ,questi cuccioli sono liberi in un capannone la sera questo cucciolo non e’ piu tornato . due giorni dopo ho notato che anche un? altro cuciolo sta male ha vomitato ed ha anche salivazione eccessiva . cosa posso dargli per salvarlo? e soprattutto devo aver paura per gli altri cuccioli e cani adulti ?
    aiuto !!!!!!cosa posso dargli?

  79. mrmorgan scrive:

    Gentile signora buon pomeriggio. Non può fare nulla da sola, anche perchè è necessario che medici veterinari bravi e competenti visitino i cuccioli ed eventualmente, ospedalizzino coloro i quali vertano nelle condizioni più a rischio !
    La possibilità che vi sia una Gastreoenterite infettiva e/o parassitaria è alta ed in questo caso, i rischi per la loro salute sono alti ! Si rivolga al più presto presso una clinica veterinaria attrezzata della sua città…
    Cordiali saluti ed in bocca al lupo !


    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana
    Pronto Soccorso 24H24
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo
    Viale D’Annunzio, 241/2
    tel. 085-693490
    65124 Pescara (Italy)
    http://www.clinicaveterinariadannunziana.com/

    Struttura affiliata al GruppoCVIT
    - OSPEDALITA’ VETERINARIA PRIVATA -
    http://www.gruppocvit.it

    IF YOU LIKE, VISIT OUR WEB-SITE

    Note di riservatezza:
    Il testo e gli eventuali documenti trasmessi contengono informazioni riservate al destinatario indicato. La seguente e-mail è confidenziale e la sua riservatezza è tutelata legalmente dal Decreto Legislativo 196 del 30.06.2003 (codice di tutela della privacy). La lettura, copia o altro uso non autorizzato o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediate comunicazione al mittente e di provvedere, immediatamente alla sua distruzione

  80. Anto scrive:

    Salve dottore,ho un cagnolino di 8 anni di razza yorkshire e da stamattina ha vomitato 2 volte,i miei l’hanno portato dal veterinario e senza fare le analisi gli hanno detto che si tratta di gastrointerite dovuta da un alimento sbagliato.Il veterinaio gli ha fatto una puntura e gli ha dato una mezza pilloletta e delle goccie.Ora mi chiedo….secondo leisi salverà?E soprattutto cosa fare per curarlo nel miglior modo possibile(cibo compreso)?Grazie

  81. mrmorgan scrive:

    Gentile “Anto” buon pomeriggio.
    Due episodi di vomito non possono far preoccupare e credo abbia fatto bene il collega a sospettare una gastrite alimentare. Dunque, alimentazione corretta, mai nessuno strappo alle regole alimentari ed un gastroprotettore per almeno 2-3 settimane. Nel caso, invece, dovesse notare che i sintomi non rientrano in 2-3 giorni, allora è consigliabile eseguire degli esami del sangue e delle urine (il vostro amico ha 8 anni e dovrebbe fare controlli ematobiochimici ed urinari “almeno” una volta ogni 8-10 mesi) ed una ecografia addominale. Se il suo medico veterinario,a suo giudizio, non dovesse essere attrezzato per questo genere di approfondimenti diagnostici, cerchi nella sua città una clinica all’altezza di dare a lei ed al suo cagnolino il massimo del servizio medico possibile !
    Cordiali saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV

  82. Anto scrive:

    La ringrazio per la risposta ma solo oggi gli è stato diagnosticata una prostata.Il veterinario gli ha messo il catatere e ha espulso oltre l’urina accumulata anche sangue e puss…….ora lo stanno portando in una clinica per fare l’ecografia all’addome e se le interessa le faccio sapere…….dinuovo grazie!Buonasera

  83. GAETANO scrive:

    SALVE DOTTORE
    SONO DISPERATO NON SO COME AGIRE: LA MIA FEMMINA DI LABRADOR DI 6 ANNI LA SETTIMANA SCORSA COMINCIA AD AVERE INAPPETENZA O CMQ MANGIAVA POCO. HA COMINCIATO A VOMITARE E NON FACEVA LE FECI DA 3 GIORNI. VADO IN UNA CLINICA OVVIAMENTE MI DICONO KE è DISIDRATATA. L’HO LASCIATA LI IN CLINICA CON LE FLEBO. IL GIORNO DOPO TORNO E FANNO AL CANE ESAME DELLE FECI RADIOGRAFIA E MI DICONO KE FORSE IL CANE HA INGERITO QUALCOSA KE OSTRUISCE IL REGOLARE FLUSSO DELLA DIGESTIONE,PREMETTO KE NEL VOMITO NON C’ERA SANGUE. FANNO INGERIRE AL MIO CANE UN LIQUIDO MI PARE KE LO CHIAMASSERO “PASTO DA BALIO” FANNO NEL GIRO DI 2 ORE 3RADIOGRAFIA X VEDERE SE QUESTO LIQUINDI SCENDEVA. ALLE PRIME RADIOGRAFIA TUTTO OK POI MI DICONO KE QUALCOSA OSTRUISCE E SE IL CANE NON AVESSE DEFECATO SI DOVEVA OPERARE CHIRURGICAMENTE. RIPORTO IL CANE A CASA DANDOLE DA MANGIARE LA SCATOLETTA “INTESTINAL” EUKANUBA CON DELL’OLIO DI VASELLINA. LA MIA CUCCIOLA CONTINA A MANGIARE IN MANIERA STRANA NEL SENSO CHE MANGIA IN MANIERA MOLTO LENTA MENTRE DI SOLITO MANGIAVA MOLTO VELOCEMENTE QUASI SENZA MASTICARE. CMQ FINALMENTE FA LE FECI E SEMBRA STARE MEGLIO…MANGIA ANKE SE SEMPRE IN MANIERA MOLTO LENTA….DOPO 2 GIORNI FA DI NUOVO LE FECI TRANQUILLAMENTE. IL PROBLEMA è CHE ADESSO HA RIPRESO A VOMITARE OGGI HA VOMITATO BEN 3 VOLTE PRIMA STAMATTINA POI NEL POMERIGGIO E POI STANOTTE. NON SO COME COMPORTARMI NON SO SE DEVO ESSERE PREOCCUPATO NON SO SE è DAVVERO GRAVE. LA PREGO MI AIUTI

  84. GAETANO scrive:

    NON SO + COSA PENSARE NON POSSO DIRE KE QUESTI MEDICI NON ABBIANO FATTO IL LORO LAVORO XKè HANNO FATTO 3-4 RADIOGRAFIE E 2 ECOGRAFIE. MA NON CAPISCO XKè S EIL PROBLEMA ERA QUESTA OSTRUZIONE KE IMPEDIVA LA DIGESTIONE E QUINDI IN CIBO TORNAVA INDIETRO FACENDO VOMITARE IL MIO CANE ADESSO IL CANE HA FATTO LE FECI 2 VOLTE MA ADESSO HA RIPRESO A VOMITARE ED è SEMPRE MOLTO ABBATTUTA E DORME CONTINUAMENTE.MOLTO SPESSO TREMA. GRAZIE ATTENDO RISPOSTE

  85. mrmorgan scrive:

    Gentile signor Gaetano, è evidente che diventa FONDAMENTALE che lei conduca la sua cagnona in una struttura attrezzata (non è detto che i veterinaria dai quali è stato non lo siano), dove i medici presenti eseguano una ecografia addominale, degli esami del sangue e delle urine e, se confermato il corpo estraneo, intervengano rapidamente per rimuoverlo. Il fatto che nel vomito non vi sia sangue, o che il cane abbia defecato,potrebbe voler dire poco. SI affidi ad una clinica, la migliore della sua città, in modo da dare al suo Labrador le migliori chance possibili…
    In bocca al lupo !

    Massimo Sciannimanico, DMV

  86. GAETANO scrive:

    grazie dottore…oggi la pirto in un atra clinica x altri accertamenti. ma intanto come mi comporto deve stare digiuno?

  87. Paola scrive:

    Buongiorno dottore,
    sono disperata il mio cucciolo di bigol, che ha all’incirca 3 mesi, ha vomitato inizialmente sangue e successivamente bianco. Le feci non presentano sangue, ma il cane non vuole mangiare.
    Il vaccino non è stato ancora fatto. la sua alimentazione è a base di croccantini, sono la priva volta che l’ho portato a casa 3 giorni fa, è stato alimentato con un po’ di pasta e del pollo bollito.
    cosa devo fare? la prego mi aiuti.

  88. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Paola,
    quando un cucciolo presenta vomito e, magari, anche diarrea e anoressia (mancanza di appetito), soprattutto se ancora non vaccinato (!), E’ FONDAMENTALE rivolgersi ad una struttura d’eccellenza della sua città e non dal primo veterinario che incontra, perchè potrebbe trattarsi di gastroenterite e tale patologia va individuata rapidamente ed il paziente va ospedalizzato in modo corretto. Non lasci passare troppo tempo (MAI tenere un cucciolo troppo a a digiuno !) e si rivolga a bravi colleghi della sua città ! NON faccia vaccinare ora il suo Beagle, altrimenti lo esporrebbe e rischi gravissimi ed ottenga che vengano esegui ti alcuni esami delle feci, per ricercare eventuali parassitosi intestinali.
    Saluti ed in bocca al lupo…

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  89. E.Basso scrive:

    La mia vuole essere solo una testimonianza, la mia esperienza con il Parvovirus in un certo senso è tragica. L’ho affrontato due volte e su due cani vaccinati, una prima volta il cane aveva 11 mesi la seconda 7 mesi. In entrambi i casi il virus si è presentato in punta di piedi, feci lievemente molli e totale inappetenza su cani voracissimi. Soltanto il secondo giorno si è presentato il vomito, al secondo giorno si è ancora in tempo a salvare il cane! Correte dal vostro veterinario e PRETENDETE che si effettui IMMEDIATAMENTE la terapia di supporto per il Parvovirus, nel frattempo fate il test per confermare la sua presenza!!!! Non fatevi dissuadere soltanto perchè, eventualmente, il cane è vaccinato! I miei cani si sono salvati entrambi.

  90. mrmorgan scrive:

    Sono pienamente d’accordo con lei !
    …sono felice che i suoi amici ne siano usciti in buone condizioni, davvero…

    Saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV

  91. Elaine scrive:

    Salve…la mia cucciolotta ha quasi sei mesi…non è mai stata vaccinata….è supervivace, non smette mai di correre e di giocare…due giorni fa ha iniziato ad essere triste e ha passato tutta la mattina a dormire….ho pensato che potesse avere la febbre e sinceramente non ci ho badato molto visto che la sera stava già riniziando a giocare anche se non aveva mangiato….ieri stessa cosa…ha dormito per ore, non ha mangiato e ha vomitato due volte…di pomeriggio, l’ho portata dal veterinario….ha detto che ha un principio di gastroenterite….le ha dato l’antibiotico e mi ha raccomandato di tenerla a digiuno per 24 ore…devo darle mezza pastiglia di Zitac 3 volte al giorno….stamattina le ha fatto un’altra puntura e mi ha detto di darle da bere e da mangiare in piccole dosi ma spesso….non si muove dalla sua cuccia, beve ma non mangia….e giusto qualche minuto fa ho notato che ha vomitato e ci sono delle tracce di sangue….niente diarrea o altri sintomi evidenti….potete darmi qualche consiglio?…

  92. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Rosone buonasera e perdoni il ritardo della mia risposta.
    Il consiglio è di portare subito il suo cucciolo da veterinari preparati e che ospedalizzino subito il cagnolino…
    Non perda tempo… potrebbe essere pericoloso…
    saluti cordiali

  93. valeria scrive:

    Mi hanno regalato un white terrier di 1 anno femmina,per circa 1 mese è stata sempre vivace, poi avendo avuto diarrea e vomito di succhi gastrici di colore bianco, ho deciso di portarla dal veterinario che vedendo il suo passaporto mi dice che risulta di provenienza ungherese senza alcun vaccino fatto solo un antirrabbica, quindi decide di fare un primo vaccino nobivac ceppi e nobivac lepto, allora non mangia, nè beve più, è sempre stanco. Gli ho fatto una flebo ieri pi antibiotico. Ma cosa puo’ essere? Grazie.

  94. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Valeria,
    sebbene sia grave il fatto che il suo medico veterinario abbia scoperto che la sua cagnolina ad un anno non abbia ricevuto alcun vaccino, ancora più grave è che lo stesso veterinario abbia deciso, nonostante il cane presenti vomito e diarrea (!!!), di farle una vaccinazione !!! MAI vaccinare nessuno (cane, gatto, uccelli od uomini) se presenta dei sintomi potenzialmente riferibili alle stesse patologie per le quali lo si sta vaccinando ! Queste nozioni dovrebbero rappresentare l’A-B-C dei medici…Il mio consiglio è di cambiare immediatamente medico e di portare la sua giovane cagnolina in una clinica veterinaria attrezzata dove, finalmente, troverà dei colleghi competenti, in grado di ricoverare se del caso il paziente e di raggiungere rapidamente una diagnosi proponendo, laddove possibile, la giusta terapia.
    Cordiali saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  95. Francesca scrive:

    Avrei bisogno di avere una risposta a questo mio quesito: presi due cuccioli meticci (un maschietto e una femminuccia) …Il maschietto è sempre stato più tranquillo della femminuccia…faticava a mangiare, forse perchè ancora piccino. Dopo neanche due settimane l’ho trovato disteso a terra in shock…lo portai dal veterinario e dopo una notte purtroppo è morto. La dottoressa ha diagnosticato proprio la gastroenterite. Ora mi chiedo…non è che è stata contagiata anche la sorellina??? Lei è molto vispa…però fa cacca morbida (quasi liquida) e a volte trovo delle cose che non riesco ad identificare (non so se si tratta di cacca o vomito)….

  96. savatore scrive:

    salve dott. Sciannimanico,avrei bisogno di un consiglio. regina cioè la mia pittbull da qualche giorno nn mangia nn beve ma e sempre accasciata senza forza stamattina ha vomitato sangue ho notato che ha una forte diarrea ma nel pomeriggio ho notato che si e aggravata e il calore del corpo e rigida e fredda cosa mi consiglia mi devo preocuppare? gentilmente aspetto una sua risposta

    Cordiali Saluti.

  97. cinzia scrive:

    oggi sono morti i miei cuccioli e la mamma,per colpa di questa malattia….e ora cio pure il maschio in terapia…ma lui senza vomito e diarrea…ma le analisi sicono che ha il virus..i cuccioli li ho curati fino a l ultimo,ma la mia dolce cagnolina e morta nel girno di 15 ore,

  98. Luciano scrive:

    Salve,dopo tanto girovagare per la rete ho trovato questo blog che unisce tanti proprietari di cani disperati come lo sono io in questo momento!!!
    Dottore le spiego in sintesi quanto sta accadendo alla mia cucciola di jack russell!!
    Tutto è iniziato 12/13 aprile……la cucciola ha iniziato a defecare in maniera molle……ma non diarrea con qualche traccia di sangue!!!!
    Contatto il mio medico e mi dice di somministrare un farmaco che aiutasse l’intestino a solidificare le feci!!!
    La cucciola sempre molto attiva….mangiava e beveva come sempre!!!!
    Passano i giorni,ma le feci non si solidificano!!!!
    Sabato notte(16 aprile) ha inizato a rimettere in maniera continua e inizia a non mangiare!!!!
    Il 17 aprile la porto di nuovo dal veterinario…..che teme un avvelenamento o ostruzione gastrica!!!……le misura la temperatura (39.4°) le somministra vitamina K e le fa un’iniezione di antibiotico e una di plasil!!!
    La sera usciamo e la cucciola seembrava star bene!!!!
    Mangia addiruttura!!!!
    Noi molto sollevati andiamo a letto tranquilli…..ma per poco tempo!!
    Infatti inizia a rimettere tutto quello cha ha mangiato……la riportiamo dal veterinario con le feci in un sacchetto(18 aprile)Il dott nota che la temperatura si è abbassata ma nelle feci non risulta esserci nulla……e consiglia di farle un’ecografia,per la quale non è attrezzato…..quindi andiamo da un altro veterinario che le fa l’eco ma non riscontra niente!!!!!
    Ma la cucciola sta sempre peggio…..non mangia e non beve!!!
    Mi risento nuovamente con il veterinario (mio) che mi dice stare tranquillo!!!!!
    La notte del 18.04 la cucciola continua a rimettere……e decido di portarla in una clinica molto piu attrezzata il 19.04
    Qui le fanno un emocromo,una rx e un’altra eco!!!
    Ecco il responso : probabile infezione da parvovirus(globuli bianchi bassi)……..e qui mi cade il mondo addosso!!!
    Infatti la cagna e regolarmente vaccinata!!!
    Il Dott. aggiunge che potrebbe trattarsi anche di una forte intossicazione!!!
    Aggiunge che il quadro clinico non è bellissimo e che la cucciola potrebbe perdere la vita!!!!
    Nel frattempo la cucciola ha la prima e vera scarica di diarrea!!!!
    Iniziamo una terapia di supporto con flebo-antibiotico e plasil!!!!!
    Dottore la cosa che volevo chiederle e questa:
    Uno dei segni clinici piu evidenti della parvovirosi e la presenza massiccia di diarrea emorragica……ma la mia cucciola dal momento che sono comparsi i primi sintomi acuti,ovvero la notte del 16.04 ha avuto solo due scariche di diarrea……..il 19 e il 20(oggi)!!!!
    E possibile?
    La cucciola nel frattempo non mangia,continua a rimettere un po meno!!!!
    Ce un lasso di tempo entro il quale la cucciola puo considerarsi fuori pericolo??
    Considerando che il primo sintomo acuto e comparso la notte del 16.04……ce qualche possibilità che la cucciola si salvi???
    Nel ringraziala di una sua eventuale risposta le porgo gli auguri di un proficuo lavoro!!!!
    Luciano Primavera!!!

  99. elona scrive:

    Salve vi contatto in merito al problema dell mio cane.e uno mini Spitz e la sua età e di 3 mesi.Il Cane si sente male circa da una settimana.ha la diarrea e il vomito,il veterinario gli ha fato alcune iniezioni.sono perucopata perche la sua salute è molto grave,non mangia niente da una settimana ed oggi aveva la temperatura di 35 gradi .Il mio veterinario dice che sta pegiorando.Vi prego mi potete aiutare, dandomi qualche consiglio.Grazie

  100. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Elona, perdoni il ritardo della mia risposta.
    Come sta ora il suo cucciolo ? In ogni caso, non perda tempo se crede che il veterinario stia perdendo tempo e porti IMMEDIATAMENTE il paziente in una clinica veterinaria attrezzata…mai sottovalutare il vomito e diarrea in un cucciolo…MAI !
    Mi faccia sapere come sta ora il suo animale…

  101. Martina scrive:

    Buon pomeriggio Dottore, sono un’educatrice cinofila e da poco più di 3 settimane è entrato nella nostra famiglia allargata (2 cani e 2 gatti) un pastore autraliano nato il 24/03. Il cucciolo gode di ottima salute ed è stato fatto il primo vaccino da parte dell’allevatore 19/04 e questo giovedì faremo il richiamo. Il 28 Aprile Pico (il mio cucciolo) è venuto in contatto con dei cuccioli di bernese (rispettivamente 6 e 8 mesi appartenenti allo stesso proprietario). Una settimana fa il cucciolo di bernese più giovane è stato ricoverato per parvovirus ed oggi la femmina di 8 mesi è stata ricoverata per la stessa patologia.
    Mi domando come sia possibile che due cani che dovrebbero risultare vaccinati sviluppino il virus.
    Le chiederei quindi di chiarirmi anche il post n° 73 di Donatella dove accenna .”Il mio labrador è stato colpito da questa malattia appena portato a casa…cause possibili:da libretto risulta che il veterinario dell’allevamento non ha somministrato i vaccini in modo corretto (troppo presto annullando così gli anticorpi del latte materno)”
    Per quanto tempo dovrò tenere sotto controllo Pico per essere sicura che non abbia contratto il virus dai Bernesi? E’ possibile che un cane, anche se non ha completato la profilassi vaccinale sia in qualche modo immunizzato dagli anticorpi materni?
    E’ possibile che un cane di 10 anni (per cui mi è stato sconsigliata la vaccinazione vista l’età) contragga questa malattia?

    Confido in una sua cortese risposta
    Martina Lazzarini

    P.s. Sia io che la mia molto scupolosa veterinaria siamo allertate per eventuali sintomi

  102. claudia scrive:

    salve il mio cucciolo di pastore maremmano ha 6 mesi purtroppo non vaccinato in tempo per problemi;sta male da 2 giorni è dimagrito non mangia ha diarrea e vomito non ha reazioni su niente lo coccolo cerco di farlo bere molto ma non sembra guarire vorrei fargli delle flebo o qualsiasi cosa può guarirlo…per favore mi aiuti…grazie arrivederci….per favore non voglio che muoia….:-(

  103. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Claudia,
    date le condizioni severe del suo giovane amico, il mio consiglio è di farlo ricoverare nella migliore clinica veterinaria della sua città, per una ospedalizzione d’urgenza ! Saranno necessarie indagini accurate per comprendere cosa abbia realmente il suo cane e cure adeguate ed eseguite da medici competenti…
    Mi faccia sapere…

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  104. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Martina buongiorno. Proverò a risponderle punto per punto:

    Mi domando come sia possibile che due cani che dovrebbero risultare vaccinati sviluppino il virus.
    Tutto dipende da come sono stati vaccinati i cuccioli (importante come primo vaccino usare solo quello contro la Parvovirosi), da quando sono stati vaccinati (mai prima del 50-55 giorno) e dalla provenienza dei cuccioli (spesso gli allevamenti sono la prima causa ed origine delle infezioni, a causa delle scadenti condizioni di igiene…)

    Le chiederei quindi di chiarirmi anche il post n° 73 di Donatella dove accenna .”Il mio labrador è stato colpito da questa malattia appena portato a casa…cause possibili:da libretto risulta che il veterinario dell’allevamento non ha somministrato i vaccini in modo corretto (troppo presto annullando così gli anticorpi del latte materno)”
    Già risposto prima…

    Per quanto tempo dovrò tenere sotto controllo Pico per essere sicura che non abbia contratto il virus dai Bernesi?
    Cerchi di terminare la profilassi vaccinale e solo dopo conduca il suo cane in giro (soprattutto a causa dei possibili contatti con animali malati)

    E’ possibile che un cane, anche se non ha completato la profilassi vaccinale sia in qualche modo immunizzato dagli anticorpi materni?
    Si, è possibile…ma l’effetto che si ottiene con corrette vaccinazioni rappresenta il qualcosa di insostituibile per i giovani animali

    E’ possibile che un cane di 10 anni (per cui mi è stato sconsigliata la vaccinazione vista l’età) contragga questa malattia?
    Negli ultimi 10 anni le conoscenze sulle risposte anticorpali degli animali ai vaccini sono molto cambiate. Oggi si suggerisce di vaccinare regolarmente fino al settimo anno e poi ogni due anni nel cane; dal settimo in poi, infatti, ci si deve concentrare sugli esami del sangue, al fine di prevenire le malattie e non di curarle quando poi magari è troppo tardi…

    Saluti cordiali

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Via G. D’Annunzio 241/2
    65127 Pescara
    http://www.clinicaveterinariadannunziana.com

    Inviato da iPad2

  105. luna scrive:

    buon giorno ho una cagnolina bolognese di tre anni e soffre di gastrite vorrei farli fare una cucciolata puo infettare i cuccioli? vi prego cortesemente inviatemi una risposta cordiali saluti.

  106. mrmorgan scrive:

    Gentile utente,
    per certo la gastrite non si trasmette da madre a cucciolo e, almeno da questo punto di vista, può stare assolutamente tranquilla. Però, quello che mi permetto di suggerirle e di far curare la sua cagnolina…nelle gastriti vanno diagnosticate le cause e poi vanno curate con i farmaci opportuni…non si rassegni a far si che il suo cane soffra per sempre di questa patologia.
    Cordiali saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  107. Luca scrive:

    Buongiorno Dott. Sciannimanico, è da venerdì che ho in isolamento una cucciola di setter inglese ( nata l’11 maggio c.a. – svermintata il 19 giugno e vaccinata per la parvovirosi il 25 giugno c.a.), perchè quando gli ho portato da mangiare è stata l’unica di 6 cuccioli che ha rifiutato il cibo, poi osservandola ho visto che dopo aver bevuto l’acqua subito la rigurgitava e si è appartata abbattendosi un pochino.
    Sono andato subito dal veterinario, viste le probabili sintomatiche tipiche della gastroenterite, quest’ultimo visitandola, vedendo che non vi era sangue nelle feci, gli ha somministrato del Rocefin 250 1ml intra-muscolo e del plasil 0,2 ml per il vomito, poi come terapia domiciliare mi ha prescritto ogni ora per 10 volte al giorno 10 ml di glucosata sotto pelle, del plasil 0,2 ml sotto pelle mattina e sera ed ogni 48h 1ml di rocefin.
    Sto seguendo questa terapia, la cagnolina ieri vomitava, ma non era abbattuta, ma era restia al cibo (gli ho dato da mangiare del pollo bollito, tritato per tre volte matt-pom-sera), ma dopo un po lo vomitava, non tutto.
    Oggi la cagnolina era molto più vivace, ha vomitato solo una volta, le feci sia di ieri che quelle di oggi erano di colore marrone scuro e solide, non presentavano del sangue all’interno, comunque quelle di oggi le ho messe in un contenitore per farle vedere al veterinario.

    VISTO che leggendo tutti i commenti la terapia indicatami dal mio veterinario non mi sembra indicata correttamente e la CAUSA del malessere della cagnolina potrebbe essere la PARVOVIROSI? Mi saprebbe dire, gentilmente, in base alle sintomatiche che le ho descritto cosa potrebbe avere la cucciola e cosa mi consiglia di fare? Sono in pensiero per la cuccioletta, ma poi quando mi fa le feste mi rincuora un pò.

    Grazie per tutto quello che fate.
    Distinti saluti Luca

  108. mrmorgan scrive:

    Gentile signor Luca, perdoni il ritardo della mia risposta.
    Sperando che la sua cucciolotta si sia ripresa del tutto, come spesso accade, mi trovo in disaccordo con l’operato del collega e questo perchè quando un cucciolo presenta sintomi che facciano sospettare una gastroenterite virale, si deve sempre consigliare l’ospedalizzazione del paziente ! La somministrazione di fluidi per via sottocutanea e non endovenosa, non ha alcun senso terapeutico ! Questi animali, data l’età, DEVONO essere aggrediti da un punto di vista terapeutico, con somministrazione di fluidi per via endovenosa continua, devono aver monitorati molti parametri vitali (quali la pressione sanguigna, la glicemia, lo stato degli elettroliti, ecc), devono essere scaldati se necessario, devono essere alimentati non appena possibile (un cucciolo DEVE riprendere a mangiare PRIMA POSSIBILE !), le loro feci devono essere esaminate e più volte alla ricerca di infezioni parassitarie, devono eseguire esami del sangue (a volte in serie), ecc
    Come vede, mandare a casa un cucciolo, dando al proprietario il compito di fare ogni tanto 10 ml di soluzione fisiologica (ovvero acqua !), non va affatto bene e può portare ad un peggioramento delle condizioni di salute, fino al decesso dei pazienti.
    Quando si ha un animale che sta male, a mio parere e secondo la mia esperienza, lo si deve affidare e professionisti del settore, che si prendano cura dei pazienti 24 ore su 24 ed in modo competente…solo questo può ridurre i rischi per la salute, che le varie malattie presentano.
    Nella speranza la sua setterina sia ripresa, le auguro il meglio.


    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana
    Pronto Soccorso 24H24
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo
    Viale D’Annunzio, 241/2
    tel. 085-693490
    65124 Pescara (Italy)
    http://www.clinicaveterinariadannunziana.com/

    Struttura affiliata al GruppoCVIT
    - OSPEDALITA’ VETERINARIA PRIVATA -
    http://www.gruppocvit.it

  109. Luca scrive:

    Grazie tante Dott. Sciannimanico, fortunatamente la setterina sta bene, direi benissimo, comunque per il futuro seguirò il suo consiglio.
    Probabilmente aveva solo ingerito qualcosa che gli dava fastidio.
    Grazie ancora…buon lavoro

  110. Sara scrive:

    Salve,la mia cucciola di 7 mesi sta molto male,da circa 2 giorni è abattuta (gi di morale),ha diarrea,vomito e non vuole n mangiare e ne bere.All’inizio pensavo fosse una cosa da niente,ma vedendo che dopo 2 giorni non migliorava l’ho portata da un veterinario.Esso mi ha prescritto di dargli: Stomorgyl 1 compressa la mattina e una la sera per 10 giorni,Ranitidina mezza compressa la mattina e mezza la sera per 10 giorni e Carobin Pet in polvere da mescolare con un pò d’acqua per 5 giorni.Ora mi chiedo: Questi medicinali potrebbero guarirla? Sono molto preoccupata anche perchè è la figlia della mia cagna e ne sari propio distrutta de dovesse morire.La veterinaria mi ha anche detto di dargli poca acqua per volta,ma spesso.Purtroppo non sprei usare un endovena,quindi gliela do con una siringa per via orale.Sono molto preoccupata,potrebbe darmi dei consigli in più?Su come comportarmi e cosa fare? Non sopporterei anche la sua perdita dopo quella del mio gatto e dell’altro mio cane.Grazie 1000 attendo con ansia la sua risposta.

  111. Rosalinda scrive:

    salve ho un cucciolo di 2 mesi e mezzo di akita che da un paio di giorni ha smesso di mangiare non vomita ma fa le feci con il sangue. L’ho portato subito in clinica e i medici gli hanno fatto le flebo, dandogli antibiotici vitamine e glucosio. Il cucciolo ancora ha pochissimo appetito, ho provato a dargli il patè ma non l’ha voluto, ho provato a cucinargli e niente, le crocchette non le vuole, non so più che fare! Spero proprio che si salvi il mio piccolo Sky!

  112. mrmorgan scrive:

    Gentile Rosalinda,
    l’unico mio consiglio è quello di portare la sua cucciolona SUBITO DA MEDICI VETERINARIA ESPERTI ! Un cane, soprattutto giovane, che presenti vomito e diarrea DEVE essere ospedalizzata presso strutture attrezzate e con medici veterinari esperti e competenti. In bocca al lupo

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana
    Pronto Soccorso 24H24
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo
    Viale D’Annunzio, 241/2
    tel. 085-693490
    65124 Pescara (Italy)
    http://www.clinicaveterinariadannunziana.com/

    Struttura affiliata al GruppoCVIT
    - OSPEDALITA’ VETERINARIA PRIVATA -
    http://www.gruppocvit.it

  113. Francesco scrive:

    Gentile Dottore, ho preso una settimana fa un cucciolo meticcio da una signora che accudisce i cani abbandonati. Praticamente la mamma del mio cucciolo è stata abbandonata 2 giorni prima del parto e ha dato alla luce 6 cagnolini.
    A 40 giorni mi chiamano per ritirare il cucciolino (secondo me un po presto), ma la situazione era complicata dato che con la cucciolata c’erano altri 7 cani adulti.
    Appena portato a casa il cagnolino ha cominciato a vomitare e così per tutta la notte (circa 15 volte), e ha fatto un paio di volte le feci chiare con vermi molto molli.
    La mattina seguente lo porto subito dal veterinario e riscontrano che è pieno di vermi e coccidi.
    Cominciano la terapia per sverminarlo ed eliminare i coccidi e gli fanno una flebo per reidratarlo. Dall’esame del sangue i globuli bianche sono regolari.
    Il giorno successivo il cucciolo continua a vomitare, mi viene consigliato di alimentarlo con l’omogeneizzato tramite una siringa e vedo che ha molto appetito, lo riporto dal veterinario per proseguire il trattamento. Così per i seguenti 2 giorni. Adesso il cagnolino si rifiuta di mangiare (ha perso 1/3 del peso), non va di corpo e vomita molto meno (anche perchè non ha più niente nello stomaco), il veterinario mi dice che i coccidi non li ha più ma i globuli bianchi sono quasi a zero mi dice che ha una gastroenterite virale e che la situazione è molto critica.
    Adesso sono quasi 2 giorni che non defeca e non vomita, continua con le fledo e non si alimenta spontaneamente. Di nuovo c’è che spruzza saliva o acqua dal naso di frequente.
    Questa mattina il veterinario quando gli riferisco questo nuovo sintomo nota che respira male e che probabilmente ha inalato qualcosa che gli è andato di travarso e probabilemte questo gli stà causando anche una polmonite.
    A tratti il cucciolino è vivace e ha voglia di giocare, però ha dei momenti in cui si raggomitola e si lamenta.
    Stiamo male perchè lo vediamo soffrire, il veterinario non ci ha dato molte speranze, non so più cosa fare.
    Secondo lei c’è qualcosa in più che possiamo fare per salvarlo?
    Grazie di cuore e buon lavoro.

  114. mrmorgan scrive:

    Gentile signor Francesco,
    sebbene la diagnosi del collega mi sembra esatta, non capisco come un cucciolo e per di più nelle condizioni che lei mi descrive, non sia ricoverato in modo continuativo presso una clinica veterinaria. Il mio consiglio è proprio quello di portarlo da medici veterinari attrezzati per una ospedalizzazione più professionale, sebbene il fatto che il povero animale abbia pochissimi globuli bianchi sia di auspicio molto negativo ed indichi davvero la possibilità di una gastroenterite virale.
    Mi dispiaccio moltissimo per ciò che mi ha raccontato…mi tenga aggiornato se lo desidera…
    Cordiali saluti


    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana
    Pronto Soccorso 24H24
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo
    Viale D’Annunzio, 241/2
    tel. 085-693490
    65124 Pescara (Italy)
    http://www.clinicaveterinariadannunziana.com/

    Struttura affiliata al GruppoCVIT
    - OSPEDALITA’ VETERINARIA PRIVATA -
    http://www.gruppocvit.it

  115. Manuela scrive:

    Gentile dottore sto scrivendo per sfogare il mio dolore e la mia rabbia…
    Ma le racconto tutto dall’inizio.. due mesi fa circa ho trovato per strada un cucciolo una femmina, subito la presi con me e la portai a casa.
    non l,ho vaccinata subito anche perchè aveva si e no un mese … avrei dovoto vaccinarla a giorni.. quando circa una settimana fa ha iniziato a vomitare, l’ho portata dal veterinario comunale per farla visitare. Mi disse che forse era gastroenterite e nonostante lo sospettasse le ha fatto il vaccino e la sverminazione e mi ha detto di darle il biochetasi. il giorno dopo sembrava che fosse migliorata un pò perchè era più attiva ma continuava a non mangiare e a vomitare schiuma bianca.. Il giorno dopo ho notato del sangue nelle feci e l’ho portata da un’altro veterinario che le ha diagnosticato la gastroenterite, l’abbiamo ricoverata e le ha messo la flebo e le faceva l’antibiotico.. kira ha lottato con tutte le sue forze ma ieri purtroppo se n’è andata.. era stremata e ridotta a pelle e ossa. Il veterinario mi ha detto ke se non le avessero fatto quel vaccino probabilmente si sarebbe salvata… e adesso il dolore e il senso di colpa per averla portata dal veterinario comunale per non spendere soldi mi stanno divorando!
    grazie per lo sfogo cordiali saluti

  116. mrmorgan scrive:

    Gentile signore,
    sono addolorato per quanto è accaduto a lei ed alla povera Kira…
    Il veterinario, che medico non me la sento proprio di chiamarlo, che ha eseguito vaccinazione e sverminazione su di un paziente debilitato, ha ucciso il suo cane ! In pratica, data la sua ignoranza infinita, proprio la vaccinazione e sverminazione, eventi stressanti per un sistema anticorpale di un cucciolo, hanno fatto precipitare le condizioni del paziente, causandone la morte. Anche uno studente del 4° anno di Medicina Veterinaria sa una cosa così banale…
    Spero abbia a che fare presto con un medico di Medicina Umana, tanto ingorante quanto lo è lui…e ne paghi le spese sulla sua pelle !
    Lei non si strugga…oggi si vivono momenti difficili ed il desiderio di risparmiare è comprensibile…ma i veterinari delle ALS ne ammazzano più loro delle calamità naturali…
    Cordiali saluti


    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana
    Pronto Soccorso 24H24
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo
    Viale D’Annunzio, 241/2
    tel. 085-693490
    65124 Pescara (Italy)
    http://www.clinicaveterinariadannunziana.com/

    Struttura affiliata al GruppoCVIT
    - OSPEDALITA’ VETERINARIA PRIVATA -
    http://www.gruppocvit.it

  117. Sara scrive:

    salve dottore.
    le scrivo in merito al mio cane, una piccola pincher di 5 mesi di nome Snookie!
    circa 3 gg fa dopo che da due giorni nn mangiava, beveva ed era in uno stato di apatia l’ho portata dal veterinario che ha presunto in una gastrointerite, dati i sintomi ( diarrea e vomito acuti, senza sangue fortunatamente, e zero appetito) in questi 3 giorni sta facendo flebo e prendendo antibiotici rimanendo tutto il giorno in ambulatorio sotto controllo e tornando a casa esclusivamente per la notte…ma in questi 3 giorni non ho visto nessun gran miglioramento e volevo sapere se fosse normale, mi è stato detto che i tempi di ripresa sono lunghi, ma preferirei avere un altro parere…e sapere se magari sarebbe meglio portarla in un altra clinica provando a vedere se và meglio.
    spero di avere presto delle risposte, data la grande ansia che mi stà accompagnando questi giorni, la ringrazio anticipatamente.
    GRazie buona serata
    Sara.

  118. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Sara,
    la gestione di questo tipo di pazienti è molto delicata ed un ricovero serio, che non consenta di far tornare il cane a casa la sera (???), è molto più consigliabile rispetto a quello che il suo medico di base sta facendo. Il mio consiglio è, quindi, di far ricoverare la piccola nella migliore clinica 24 ore della sua città, dove medici preparati potranno aumentare le chance di salvare il cucciolo da questa grave patologia.
    Cordiali saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Pronto Soccorso Veterinario
    085 693490

  119. oana scrive:

    buon giorno dottore,2 settimane fa mi e venuto a mancare ultimo arrivato dei miei cani,era un cuciolo di tre mesi,un pincherino.Il giorno di venerdi sera o fatto caso che non a voluto mangiare puoi sabato mattina a mangiato e bevuto poco e niente,però erà abastanza sveglio nel senso che giocava,coreva,per questo che nn mi sono preocupata per tutto il sabato però domenica mattina o fatto caso che era fredo e aveva delle bave,o chiamato il veterinario e o dovuto aspettare per portarlo alle ore 12.00.Li devo dire che nn li avevo fatto ancora nessun vaccino per la mancanza di soldi,questo e il mio piu grande sbaglio,e per questo che mi a costato la sua vita adesso.Però legendo un pò quello che li anno scritto le altre persone mi vengono dei dubbi perche forse poteva essere salvato.Allora lo portato alle12.00 al ambulatorio li a fatto gli analizi però nn e stata in grado di dirmi esatamente cosa aveva da prima vista mi a detto che per lei era gastroenterite,e stato tutta la domenica con il flebo e apena lunedi alle 13.00 li a fatto il primo vaccino perche mi a detto che sono tre fiale che si devono fare una al giorno e se mi ricordo li a fatto anche la sverminazione.io nn lo so ma mi domando se lo portavo ad un ambulatorio 24 su 24 forse erà in grado di rendersi conto subito cosa aveva e non aspettava fine a lunedi perche li dico che apena lunedi a iniziato a fare le feci con il sangue,forse il mio cuciolo erà ancora qui con me.Non riesco a perdonarmi questi due sbagi che o fatto uno che avrei dovuto spendere i miei ultimi soldi a vaccinarlo e due perche nn lo portato da un altra parte.Grazie,m sono sfogata ma sto male lò stesso,chiedo scuza per gli erori di scrittura ma sono straniera e o ancora da migliorare e aspetto la sua risposta.

  120. oana scrive:

    e mi sono dimenticata dirli che e venuto a mancare lunedi notte,non lo so peche non cè la fatta,e morto tropo in freta,perche?

  121. mrmorgan scrive:

    Purtroppo, gentile signora, il vaccinare e sverminare un cucciolo con sintomi di gastroenterite rappresenta un gravissimo errore da parte del veterinario ! È difficile comprendere come, nel 2011, esistano ancora dei “medici” che non conoscano questa semplice regola…
    È certamente possibile che il suo cucciolo sarebbe deceduto per la malattia ugualmente, ma la scelta di vaccinarlo ha sicuramente complicato il quadro clinico, contribuendo al suo decesso.
    Mi dispiace…cambi veterinario e, la prossima volta, si rivolga a professionisti certi del settore e non ad incompetenti e mediocri veterinari !
    Saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV

  122. Natalino scrive:

    Salve, ho un cane labrador retriever di 5 anni è un mese che presenta vomito e diarrea sto facendo di tutto per curarla attualmente è seguita da una clinica privata di Padova dove le hanno diagnosticato, dopo aver eseguito tutti i tipi di esami, gastroenterite cronica etc. etc. si può salvare ?
    grazie della sua risposta

  123. mrmorgan scrive:

    E’ possibile che sia realmente così…Per essere certo e se vuole dare le massime possibilità al suo amico di cavarsela, nel momento in cui non dovesse vedere miglioramenti dopo 2-3 giorni di ricovero, si affidi alla Clinica Veterinaria San Marco, una delle migliori strutture italiane.
    Cordiali saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  124. Oana scrive:

    buona sera ,volevo solo domandarlo in merito a quello che mi a detto riguardando il mio cagniolino,che “sarebe morto ugualmente per la malatia”.Là poso domandare cosa intendeva dire?perche altri cani si salvano e il mio in giro di due giorni se ne andato?grazie

  125. Oana scrive:

    buona sera ,volevo solo domandarlo in merito a quello che mi a detto riguardando il mio cagniolino,che “sarebe morto ugualmente per la malatia”.Là poso domandare cosa intendeva dire?perche altri cani si salvano e il mio in giro di due giorni se ne andato?grazie mille

  126. mrmorgan scrive:

    Io volevo dire che, se un veterinario vaccina un cane od un gatto malato e con sintomi di vomito e diarrea, può lui stesso con la vaccinazione causare un peggioramento della malattia e portare a morte il povero animale.
    Nessuno, tanto meno io, potrà mai dirle se il suo cagnolino si sarebbe potuto salvare oppure no…di certo il vaccino, la verminazione ed il non ricovero presso una clinica attrezzata possono aver contribuito alla scomparsa del suo cane.
    Mi dispiace molto…
    Saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV

  127. Monica scrive:

    Buonasera, La contatto per avere un’opinione su ciò che sta accadendo al mio cagnolino da un paio di giorni. Il 5 agosto io e la mia famiglia abbiamo deciso di adottare un meraviglioso cucciolo di circa 2 mesi abbandonato un paio di giorni prima davanti al rifugio per animali della mia città. Quando siamo andati a vederlo la prima volta (5 agosto), il cagnolino era molto vitale, anche se purtroppo doveva essere tenuto chiuso in una gabbietta per non entrare in contatto con gli altri cani ospitati nella stessa stanza, in quanto, essendo stato abbandonato, sicuramente non avrà fatto nessun vaccino. Per vari problemi con le tempistiche dell’associazione che gestisce le adozioni ci è stato detto di tornare dopo qualche giorno. Il 9 agosto torniamo al rifugio e il cagnolino ci sembra un po’ giù di morale, ma attribuiamo la situazione al fatto che l’essere chiuso in gabbia non è il massimo per lui. Altri problemi con l’associazione, ci dicono di tornare un’altra volta. Ieri mattina (10 agosto) una volontaria del rifugio ci dice che durante la notte due cagnolini alloggiati nella stessa stanza del nostro (ovviamente in gabbie diverse) sono morti improvvisamente, e che un altro cucciolo ha avuto diarrea con sangue, per cui quest’ultimo cucciolo e il nostro (inappetente da un paio di giorni) sono stati ricoverati in clinica e messi sotto flebo di sali minerali e antibiotici. Mentre l’altro cucciolo ha subito presentato un quadro clinico più serio (vomito, diarrea con sangue, febbre, debolezza), il nostro una volta finita la flebo ha avuto una scarica di diarrea senza sangue né muco ma era sveglio, attivo e giocava, per cui il veterinario ha attribuito l’inappetenza alla presenza di parassiti nell’intestino (nonostante il cucciolo fosse già stato sverminato al rifugio), lo ha nutrito con un omogeneizzato e gli ha dato una pastiglia per i vermi. Stamattina (11 agosto) chiamo in clinica e il cucciolo è peggiorato: ha avuto una scarica di diarrea con vermi, attacchi di vomito con tracce di muco e c’è stato un vistoso indebolimento, la temperatura corporea è di 39 gradi; è sotto flebo da stamattina e ha una bottiglia di acqua calda nella cuccia. Nel frattempo l’altro cagnolino è sempre nelle stesse condizioni. Non so davvero cosa pensare. Oltre ad una generale opinione sulla situazione, vorrei chiederLe anche se due cani sofferenti di gastroenterite possono stare in gabbie contigue (per la precisione, le gabbie sono una sopra l’altra), data l’alta contagiosità del virus. La ringrazio e spero in buone notizie!

  128. mrmorgan scrive:

    Il virus della Gastroenterite infettiva è molto resistente nell’ambiente ed in un canile può diffondere rapidamente, determinando anche molti decessi. E’ probabile che anche il vostro cagnolino possa aver contratto la malattia, ma solo esami del sangue potrebbero confermarlo. Nel caso di un contagio, ovviamente, lui e gli altri sarebbero a rischio serio di vita e solo un ricovero presso strutture veterinarie attrezzate può incidere sulla efficacia delle terapie o meno.
    In bocca al lupo…

    Massimo Sciannimanico, DMV

  129. Monica scrive:

    Gentile dott. Sciannimanico, volevo informarLa sull’evolversi della situazione. Sono andata a trovare il cucciolo: la diagnosi di gastroenterite virale è confermata, e oggi è un po’ abbacchiato ma comunque molto più attento e presente di ieri. Stamattina aveva un po’ di febbre (40,2, che poi è passata con la somministrazione di altri medicinali via flebo) e ha fatto un po’ di diarrea senza sangue ma più che altro vomita, anche se meno di ieri, ed è da ieri mattina con la flebo. Il veterinario mi ha detto che stamattina si è messo anche ad abbaiare e si è messo in piedi con le zampette poggiate sulle sbarre della gabbietta! Nel frattempo però l’altro cagnolino (che presentava una situazione molto più seria fin dall’inizio) è deceduto. So che è una malattia molto insidiosa e che non si possono fare diagnosi telematiche, ma, contando questi ultimi sviluppi e il fatto che sia stato messo sotto flebo quando ancora manifestava solo un po’ di debolezza e qualche rara scarica di diarrea (MAI con tracce di sangue finora), Lei crede che si possa essere cautamente ottimisti? Quanto tempo deve passare più o meno perchè si possa ritenere che il pericolo sia scampato? La ringrazio!

  130. mrmorgan scrive:

    Purtroppo prognosi assolutamente riservata !!!

    Saluti

  131. Oana scrive:

    buon giorno di nuovo,io volevo domandarlo dottore come mai i cagniolini della mia suocera avendo 8 mesi e non esendo vaccinati ancora e che sono venuti in contatto con il mio cagniolino che aveva il virus,come mai neanche uno non a presentato nessun sintomo ancora fine a questa ora.E pure sono cucioli anche loro,e perche anno piu di tre mesi di eta,e perche il mio e stato piu debole?E passato un mese essato da quando non cè piu e io vorrei poter tornare indietro e cancelare tutto specialmente lultimo giorno che sono andata in clinica e m aspetavo che vedendomi sarebe rimasto contento invece aveva un sguardo che sembrava che voleva che lo portasi a casa.Chiedo scuza,io amo troppo i animali per me sono come i miei figli,dificile dimenticarlo.Grazie mille di tutto e gli chiedo scusa per le mie domande.

  132. gianluca scrive:

    salve ho un cucciolo di rottweiler di 48 gg…vorrei sapere quanto resta vitale il virus della gastrointerite visto ke gia la prima mi e morta per questo motivo?

  133. gianluca scrive:

    salve ho un cucciolo di rottweiler di 48 gg…vorrei sapere quanto resta vitale nella casa? il virus della gastrointerite visto ke gia la prima mi e morta per questo motivo?

  134. Greta scrive:

    salve, il mio cane ha 6 mesi e si è ammalato di Gastroenterite. Sapete quali medicinali devo dargli? Gia gli ho fatto una flebo sottocutanea e gli sto dando anche i fermenti lattici

  135. mrmorgan scrive:

    Signora Greta,
    penso sarebbe una stupidata di bassa professionalità da parte mia se le dicessi quali farmaci si utilizzano in corso di gastroenterite infettiva del cane…
    La somministrazione di fluidi per via sottocutanea, sempre in corso di questa malattia, rappresenta una follia terapeutica ! I cani malati DEVONO essere ospedalizzati presso strutture veterinarie molto attrezzate e competenti, altrimenti i tentativi scorretti di curare tali animali potrebbero condurre gli stessi anche a morte.
    Faccia ricoverare il suo cane presso la migliore clinica della sua città e si assicuri che di gastroenterite infettiva si tratti realmente…
    Saluti

  136. mrmorgan scrive:

    Gentile signor Gianluca,
    il virus della gastroenterite è RESISTENTISSIMO nell’ambiente !!! Purtroppo suggerirle di lavare con varichina ogni cosa che sia venuta a contatto con lo sfortunato cucciolo deceduto, o di gettare ogni ciotola o gioco del precedente cane, non la metterebbe assolutamente a riparo !
    L’unico suggerimento valido è quello di introdurre un nuovo animale SOLO dopo aver terminato il piano “corretto” di vaccinazioni, ma in un altro ambiente e non a casa sua ! In questo modo, l’ingresso di un cane vaccinato ridurrebbe moltissimo il rischio di contagio, evitando forme di malattia così intense da far rischiare un nuovo e drammatico decesso…
    In bocca al lupo

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  137. mikele scrive:

    salve a tt il mio cane,un meticcio di 3 mesi e 5 giorni, ieri pomeriggio ha vomitato il suo pranzo e,già da ieri sera sta molto giù di morale.Stamane le sue feci erano all’inizio scure e dure ma poi ne a fatte altre abbastanza molle nn vuole bere e ne mangiare sn molto spaventato ha preso la gastroenterite??mi aspetto risposte…

  138. mrmorgan scrive:

    Gentile signore,
    non si deve MAI banalizzare i sintomi di vomito e diarrea, soprattuto nei cuccioli ! Nel caso non volesse alimentarsi ancora, proprio per la sua giovane età, le consiglio di far ricoverare il caene presso una clinica veterinaria attrezzata, in grado di ospedalizzare il paziente e fare alcuni esami, per capire se si tratti o meno di gastroenterite (virale, parassitaria od alimentare).
    In bocca al lupo

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  139. Ilenia scrive:

    Salve..ho una dolce e vispa cagnolina di poco più di un anno.
    Sabato sera stupidamente le ho fatto 1 piattino con del pollo allo spiedo che stavo mangiando io..il giorno dopo vomito,diarrea e sangue.
    Oggi niente..
    Portata comunque dal veterinario..che le ha assegnato le compresse di clavobay per 10 giorni e delle fialette di fermenti lattici..
    volevo chiedere..va bene l’enterogermina o servono dei fermenti specifici?
    ho sentito pareri contrastanti di alcuni veterinari a proposito.
    grazie e saluti

  140. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Ilenia,
    ovviamente non dia MAI più ossa al suo cagnolino…troppo rischioso !
    Poi, se il cane sta bene e mostra appetito, si potrà escludere la presenza di corpi estrani ancora nel suo stomaco-intestino (anche se sarebbe stata cosa giusta se il suo veterinario le avesse fatto una radiografia dell’addome…). L’enterogermina non va bene nei cani, perchè è un prodotto previsto per riequilibrare la flora intestinale degli uomini; invece, più indicato è l’Enterofilus, alla dose di 1 ml per ogni 2 kg di peso, un paio di volte al giorno, per 5-7 giorni.
    Sperando tutto si risolva presto ed al meglio, la saluto cordialmente.

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  141. Monica scrive:

    Buonasera, Le ho scritto tempo fa per informazioni sulla gastroenterite perché un cane che volevo adottare ne era affetto, ma purtroppo non ce l’ha fatta. I miei genitori mi hanno immediatamente regalato Iggy, un cucciolo di beagle, arrivato a casa il 14 agosto all’età di 2 mesi e 21 giorni. La contatto perché, visto il triste precedente, sono un po’ preoccupata per la questione dei vaccini. Il padrone della madre di Iggy ha fatto fare al cucciolo il primo vaccino Eurican Epta il 2 agosto (lui è nato il 24 maggio), ma non abbiamo potuto fargli il richiamo prima di oggi perché alla prima visita la nostra veterinaria di fiducia ha riscontrato, dopo gli esami del sangue, una leggera infezione, forse dovuta ad una zecca, e Iggy ha dovuto seguire una cura di antibiotici fino alla settimana scorsa. Oggi, dopo aver fatto il vaccino Nobivac Ceppi e Nobivac Lepto, la veterinaria ha detto che è meglio non far uscire il cane fino alla prossima somministrazione, prevista per il 30 settembre. Lei crede che sia un eccesso di precauzioni o la dottoressa non ha tutti i torti? Glielo chiedo perché i miei genitori hanno portato già il cucciolo a fare delle passeggiate in spiaggia e sono un po’ preoccupata! Mi scuso per essere uscita dall’argomento della pagina, ma non so proprio a chi chiedere una seconda opinione! Grazie per l’attenzione, 
    Monica

  142. mrmorgan scrive:

    Signora buonasera.
    Mi trovo ad essere d’accordo con la collega, perchè un eccesso di zelo in più non sarebbe proprio parso esagerato…
    Non capisco, ad essere sincero con lei, perchè i suoi genitori, nonostante il parere di un medico veterinario, abbiano disatteso tale suggerimento…
    A questo punto, data la decisione presa dai suoi, speriamo solo sia stata una decisione scevra da rischi…
    Cordiali saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  143. chiara scrive:

    scusate anche se ho solo 12 anni vi scrivo xke sn moooooolto preoccupata il mio hulk vomita sempre mi fa soffrire tantissimo nn so ke fare per aiutarlo lui ha solo 2 mesi e mezzo è piccolo è un amore è un jack russel

  144. mrmorgan scrive:

    Salve Chiara.
    Un cucciolo che vomiti non è una cosa da sottovalutare…DEVI dire ai tuoi genitori ti accompagnino al più presto da bravi dottori veterinari, perchè visitino Hulk e capiscano cosa sta accadendo.
    Mi faccia sapere come andrà nei prossimo giorni.

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  145. lucia scrive:

    Salve ho un problema. Ho acquistato un cucciolo di chihuahua di 40 giorni e da un paio di giorni ha diarrea e presenta tracce di sangue nelle feci. E’ troppo piccolo per il lavaggio e forse non ce la farà. Ha contratto la gastroenterite.Al canile veniva cibato con gli omogenizzati ma il mio veterinario mi ha consigliato di cibarlo con delle scatolette che contengono non solo manzo, ma anhe pollo ed altre cose che gli fanno bene, ma lui non vuole mangiarle, preferisce di gran lunga gli omogenizzari. Il mio veterinario mi ha detto di insistere assolutamente. Vorrei un consiglio anche da lei poichè la reputo molto bravo. Urgente!! la ringrazio

  146. alessia scrive:

    il mio cane ha 5 mesi il mio medico veterinario dice che ha la gastroenterite ma nn vomita ne caga mollo…..noi siamo preoccupati x la paura ke muoia…grazie le kiedo se cordialmente puo rispondere…grazie

  147. mrmorgan scrive:

    La gastroenterite può essere facilmente diagnosticata, dai sintomi (vomito e diarrea) e dagli esami del sangue (emocromo con formula, snap-test). Dunque, si rivolga alla migliore clinica della sua città, per avere una diagnosi precisa e rapida sul suo cucciolo.
    Cordiali saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  148. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Lucia,
    se davvero il suo cucciolo avesse la gastroenterite infettiva, il suo medico avrebbe dovuto consigliarle un ricovero in terapia intensiva presso una clinica attrezzata, dove avrebbe dovuto fare flebo endovena, antibiotici ed altri farmaci sempre per via endovenosa, esami del sangue e delle feci, monitoraggi continui…insomma, un trattamento che solo se è così aggressivo e completo può aumentare le chance di miglioramento…
    Spero il suo cucciolo si salvi…
    Cordiali saluti

  149. mary scrive:

    volevo sapere se io vado in casa di una persona che ha il cane con la gastrointerite posso portare il virus a casa mia e attaccarlo ai miei cani???o nn succede nulla…??vi ringrazio in anticipo per la vostra risposta…cordiali saluti

  150. mrmorgan scrive:

    Gentile signora,
    il virus della Gastroenterite infettiva è MOLTO resistente nell’ambiente e la possibilità di contagio con scarpe e vestiti è obiettivamente alta ! Se i suoi animali sono adulti e regolarmente vaccinati, allora le possibilità che si ammalino sono molto contenute…ma se fosse possibile, io le consiglierei di evitare.
    Saluti cordiali

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  151. enzo scrive:

    la mia cucciolotta di pastore tedesco ha appena 3 mesi e mezzo ed e stata curata straordinareamente da una Parvovirosi in una clinica a qualiano di cui sono bravissimi ci sono voluti sei giorni di ricovero e antibbiodici ma ora e uscita fuori pericolo e fa piu casino di prima….si puo combattere questo virus se e preso al tempo io subito me ne accorsi e la ricoverai…….cmq e un virus troppo cattivo..cordiali saluti.

  152. Chiara scrive:

    Salve a tutti..meno di un anno fa ho preso un cucciolo di meticcio di circa 5 mesi..Willy..purtroppo due mesi dopo ha contratto il virus della gastroenterite purtroppo ce ne siamo accorti tardi..quando aveva già iniziato ad allontanarsi da casa e al non tornare quando lo chiamavo…sono riuscita a prenderlo e portarlo alla clinica veterinaria una serata passata li..poi me lo hanno ricoverato…ma il medico era molto pessimista..il giorno dopo mi chiamano e mi dicono che il cane era peggiorato..scappo dall’ufficio e quando arrivo alla clinica nessuno mi aveva detto ke non ce l’aveva fattà bensi il veterinario mi ha fatto entrare nella gabbia dove ho visto la mia “palletta di pelo” come la chiamavo io, a terra ancora con la flebo..e senza vita…ho odiato a morte quel veterinario e per mesi ho continuato a piangere e a risognare quella scena…purtroppo la colpa è mia ke per le numerose spese a casa non sono riuscita a vaccinarlo subito..me ne sento responsabile a ancora sto male..da allora non sono riuscita a riprendere un cane…voi cosa mi consigliate?

  153. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Chiara,
    purtroppo di gastroenterite si muore ed è sempre molto molto doloroso, visto che è di cuccioli che si parla…
    Se si sente pronta, getti ogni oggetto con il quale Willy sia venuto a contatto e prenda un nuovo cucciolo SOLO se già vaccinato; ciò perchè questo temibile virus è molto resistente nell’ambiente e potrebbe essere ancora presente nella sua casa.
    Il portarci un cucciolo non vaccinato potrebbe essere molto pericoloso…Infine, si affidi a medici veterinari esperti, magari rivolgendosi ad una clinica veterinaria famosa nella sua città, sacrificando un pochino con i costi forse leggermente maggiori rispetto agli ambulatori, ma che garantiscano una competenza decisamente all’altezza della medicina veterinaria moderna.
    Cordiali saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  154. assunta scrive:

    salve io ho uno schitzu di 5 anni ha partorito e i suoi cuccioli hanno preso la gastrointerite ho preso il suo libretto delle vaccinazioni e me sn accorta che doveva fare la vaccinazione il 28/02/2011 ma io ho comprato la vaccinazione e gliè l’ho fatta che rischi corre che e stata 2 giorni a contatto cn i figli vi prego aiutatemi ho bisogno di sapere sto veramente male

  155. mrmorgan scrive:

    Gentile signora,
    sebbene sia sempre possibile che un adulto contragga la gastroenterite, reputo piuttosto difficile che accada con un cane di 5 anni. Si assicuri che della forma virale realmente si tratti perchè, in questo caso, i pericoli veri sono per i cuccioli !
    Non doveva fare la vaccinazione in questo momento e questo è sicuro…perchè ha fatto da sola ? Perchè non si è consultata con dei bravi medici veterinari ?

  156. francesca scrive:

    salve, ho comprato un cucciolo di barboncino da un negozio il giovedi sera ,il venerdi sera lo portato dal veterinario gli ha fatto il test per la parvirosi ed era negativo ,,ma purtroppo il sabato ha incominciato a fare le feci con un po’ di sanque o chiamato il veterinario e mi ha detto di dargli i fermenti lattici il martedi il cagnolino stava male ho chiamato il negozio da dove lo comprato ed e venuto a prenderselo e io da quel giorno nn ne so piu’ niente ,,,possibile che era gastroenterite ,,,e se era gastroenterite quando potro’ portareun’altro cucciolo a casa

  157. mrmorgan scrive:

    Saranno necessari mesi affinchè il virus diventi inerte. Per evitare sorprese e per non dover “ridare un cucciolo al negoziante”, ne acquisti uno già vaccinato ed in modo corretto.
    Magari pensi di rivolgersi ad un bravo medico veterinario, magari ad una clinica attrezzata, che non banalizzi i sintomi e che sia coscienzioso e preparato…
    Saluti

  158. giusi scrive:

    il mio cane ha quasi 8 anni e da i settimana quasi ke ha diarrea molto liquida e da ieri ha iniziato anke a vomitare cosa devo fare aiutatemi

  159. Condor scrive:

    salve a tutti, mi trovo anche io qui, per condividere la mia esperienza per il momento negativa…il tutto è cominciato prendendo il primo cucciolo di pincher toy, premettendo con il fatto che non ho mai avuto cani, mi reco in questo negozio, scelgo il cucciolo me lo porto a casa, a 3 giorni dall’acquisto incominciano a presentarsi i primi sintomi…diarrea, motivo, perdita dell’appetito… lo porto dal veterinario, dove quest’ultimo mi consiglia la somministrazione di un gastroprotettore, e di fermenti lattici, ma senza nessun riscontro positivo, peggiorata la situazione, senza pensarci 2 volte chiamo la bestia che mi ha venduto il cane,(malato), mettendolo al corrente della situazione, oramai preso dalla disperazione e dal panico, essendo impotente dinanzi alla situazione, mi convince a lasciarlo a lui, dandomi la certezza che il cane sarebbe guarito, rendendomi conto troppo tardi di aver fatto un errore madornale, e ne approfitto con l’avvertire i lettori di non lasciarsi abbindolare dalle parole del rivenditore, se si puo fare qualcosa per curare un cane, l’unica soluzione e affidarlo nelle mani di una clinica competente… il cucciolo non c’è l’ha fatta alla fine, probabilmente morto per parvovirosi (posso dirlo solo adesso siccome mi ritrovo nella stessa situazione), e non è finita qui, non essendo informato a riguardo, sulla potenza del virus, mi sono fatto dare un’altro cucciola, per i primi cinque giorni, il cane sembrava scoppiare di salute, attiva, non presentava ne diarrea, ne vomito…l’incubo è cominciato giovedi 5, il cane ha cominciato a vomitare e a fare diarrea…la sera stessa senza pensarci 2 volte la portai in clinica, flebo per reidtrarare ed antibiotici, i primi giorni la cucciola era un po piu attiva…oggi sono andato a trovarla..ed era abbastanza abbattuta…non so cosa pensare..questo è il quarto giorno che è ricoverata in clinica… il parvovirus generalmente fa il suo percorso, dai 5 ai 7 giorni, periodo in cui si stabilisce se il cane potrebbe farcela o meno, superata la soglia dei 3 giorni, il cane ha qualche speranza in piu di sopravvivenza, ed il virus è anche difficile da debellare dagli ambienti, ho letto che il periodo per eliminarlo puo variare dai 5 ai 7 mesi, con una costante disinfettazzione a base di candeggina…ho il cuore a pezzi…diffidate dai negozi che vendono cani…rivolgetevi ad allevamenti, privati… adesso spero solo che la mia chanel possa trovare la forza di combattere…!

  160. Daniel scrive:

    Scrivo mentre piango ho un labrador di 4 mesi appena fatti vaccinato per la parvo circa 15 giorni fa ma due giorni fa i primi sintomi di diarrea poi vomito schiumoso ho penzato ad un avvelenamento l’ho portato dal veterinario e mi a detto che aveva un po irritato lo stomaco e di dargli il florentero 2 al giorno e delle bustine diosmectal ma da ieri è peggiorato a cominciato ad isolarsi ed avere un vomito molto accentuato allora abbiamo deciso di portarlo in clinica alle 17 anno attaccato la prima flebo e nel giro di poche ore è peggiorato a iniziato a defecare sangue e vomitare piu scuro del solito stamane fatto l’emocromo i globuli bianchi stanno a 0,7 bassissimi ed il veterinario devo dire molto esperto mi a dato poche speranze ed una cura da fare molto costosa circa 120euro ad iniezione ogni 24 ore e sperimentale una sostanza umana che si da nelle persone che fanno chemioterapia ma è molto forte entra nel midollo spinale per aumentare i globuli bianchi ora mi a detto di pregare per lui e di aspettare 24 ore per sapere come andra a finire abbiamo aspettato questo cane per anni abbiamo due bambini piccoli che in due mesi non lo anno lasciato un attimo ora chedono in continuazione di lui e per questo spiegarglielo sarà un altro dramma DAI PLUTO FACCIAMO IL TIFO PER TE T.V.B Daniel

  161. mrmorgan scrive:

    Mi dispiace per la sua storia…purtroppo non è la prima volta nè sarà l’ultima che giovani animali, magari erroneamente vaccinati a due mesi, si ammalino di gastroenterite infettiva…
    Auguro a voi ed a Pluto il meglio…

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  162. massi scrive:

    salve, abbiamo preso tre giorni fa un cucciolo maltese di tre mesi da un allevatore. la sera il piccolo ha mangiato regolarmente le sue crocchette
    consigliate dall’allevatore(trainer)e bevuto..quindi il bisognino piuttosto morbido.
    premetto che lo stesso pom che l’abbiam preso siamo andati dal veterinario x una controllatina e pareva stesse a posto..insomma da ieri il piccolo non mangia e non beve e fa diarrea. Stamane abbiamo chiamato il vet che ci ha consigliato di dargli 0,3ml diVetkelfizina e x farlo mangiare gli ho dato un po di omogeneizzato e acqua con la siringa. il cucciolo è abbastanza vispo però sono molto preoccupato anke xchè è davvero magro. poi oggi appena dopo mangiato ha di nuovo rifatto diarrea liquida con tracce di sangue però. Date le condizioni climatiche non si riesce neanche a portare le feci x un esame..secondo lei cosa potrebbe aver fatto il piccolo? ..l’allevatore ce lo avrà dato già malato? il cucciolo ha già fatto due vaccini

  163. marisa scrive:

    buon giorno a tutti la mia cagnolina ha la diarrea e vomita schiuma bianca da 2 giorni cosa dovrei fare??

  164. mrmorgan scrive:

    Buongiorno signora Marisa.
    Sono sintomi troppo importanti per darle consigli “casalinghi”…Si rivolga ad una clinica veterinaria dove troverà dei buoni medici, in grado di curare la sua cagnolina…non banalizzi sintomi come questi…
    Cordiali saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  165. mrmorgan scrive:

    Gentile utente,
    è molto probabile che il cucciolo sia già arrivato malato dall’allevamento…non sarà nè il primo nè l’ultimo cucciolo malato che gli allevatori (per la maggioranza, gente poco capace e spesso disonesta…) vendono alle persone !
    E’ invece certo che il suo veterinario è un ciuccio (e chiedo perdono agli asini, per averli paragonati a codesta persona) !!! Prescrivere della Vetkelfizina “alla cieca”, senza un esame delle feci, nè una visita accurata, nè un ricovero in terapia intensiva di un cucciolo (!!!) che presenti sintomi gastroenterici, nè esami del sangue, conferma l’inadeguatezza del suo veterinario !!! Si rivolga al più presto ad una clinica veterinaria aperta 24 ore su 24, che presenti medici competenti e che possano dare al suo giovane animale le migliori cure possibili.
    Cordiali saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  166. Deny scrive:

    Salve a tutti….scrivo x raccontare la mia storia…..il giorno 23 febbraio ho portato a casa un cucciolo dal canile,(sul libretto c’era scritto meticcio-corso)era vispo, giocava ma poi il giorno seguente verso le 5 del pomeriggio ha iniziato a vomitare e fare diarrea ma senza sangue…il sabato mattina sono corsa subito dal veterinario e mi ha detto ke aveva la gastroenterite gli ha fatto una flebo x reidratarlo più delle punture x fermare vomito e diarrea e mi ha consigliato di riportarlo al canile ke ci avrebbero pensato loro a fargli tutta la cura, ma mi aveva anke avvertito ke c’era solo un misero 10% di probabilità ke il cucciolo sopravvivesse…e cosi ho fatto….il lunedi seguente ho kiamato il canile mi hanno detto ke il mio piccolo Balu aveva mangiato, nn aveva più diarrea ma aveva ancora vomito….abbiamo aspettato ancora sperando sempre ma ieri è arrivata la brutta notizia…Balu nn ce l’ha fatta…ho pianto tutto ieri ed ancora sto davvero male anke se è stato con noi solo 1 gg…..ho disinfettato tutto, cuccia, box, garage, casa ed anke il prato attorno al box con candeggia poi ho buttato coperte sekki x l’acqua e ciotole ke aveva usato e il gioco ke gli avevo preso (tutto questo il sabato ke l’ho riportato al canile)…ora vorrei portare a casa un’altro cucciolo…ke ho già trovato solo ke ha poco più di un mese…ma da quello ke ho letto nn mi conviene….quindi se riesco a farmelo tenere fino al momento del primo vaccino poi se lo porto a casa nn è ancora coperto giusto??? devo aspettare il secondo vaccino??? se poi lo tengo in casa tra il primo ed il secondo vaccino x quanto devo disinfettare in casa??? Premetto ke Balu in casa c’è stato il primo giorno ke è arrivato ed al massimo 10 minuti…..grazie

  167. mrmorgan scrive:

    Gentile Denise,
    la gastroenterite è una malattia molto grave, che colpisce prevalentemente i cani giovanissimi, portandoli spesso alla morte…Male ha fatto il suo veterinario a suggerirle di riportare il cucciolo in allevamento, senza invece ricorrere ad un ricovero in terapia intensiva in una clinica, con servizio 24 ore su 24…Per il prossimo animale, le consiglio di rivolgersi a colleghi bravi e competenti…
    Purtroppo il virus è molto resistente nell’ambiente e, nei casi come il suo, l’unica speranza di ridurre la possibilità di nuovo contagio per il cucciolo che entri in una casa “infetta” è quella di introdurre ESCLUSIVAMENTE cani vaccinati.
    Prendere un cagnolino di 1 mese o poco più è cosa molto sbagliata e rischiosa, perchè ancora troppo presto e troppo a rischio di malattie; dunque, aspetti ancora e faccia dapprima fare controlli accuratissimi per la presenza di parassiti intestinali da medici veterinari brav e, solo dopo e non prima del 55°-60° giorno di vita, faccia eseguire la prima vaccinazione (esclusivamente con vaccino contro il Parvovirus), che dovrà essere seguita da una seconda e da una terza (questa volta con vaccini completi, ovvero contro Parvovirus, Cimurro, Leptospirosi ed altri), ognuna distanziata dall’altra di tre settimane. Solo dopo questo piano vaccinale il cucciolo potrà essere introdotto in buona sicurezza in casa.
    So che questo vorrà dire un’attesa lunga…ma i rischi che lei si trovi a soffrire nuovamente per lo stesso motivo, sono alti !
    Saluti cordiali

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana

  168. GIANLUCA D'AMBROSIO scrive:

    Salve dottore,
    sono un grande amante degli animali ed ancora una volta mi sono fatto convincere di prendere un cucciolo, continuamente pressato dalla mia compagna.
    Bernie un cucciolo di san bernardo e’ veramente sfortunato, per prima cosa a 2 mesi e mezzo appena portato a casa ha avuto un pò di tosse, la classica dall’allevamento curata con antibiotici, poi a iniziato a grattarsi e presentare alcuni “frungoletti” sulla pancia, a causa del mangiare, che cambiato con un mangime anallergico ha risolto il problema.
    Purtroppo, a distanza di un mese, ha avuto la torsione dello stomaco, operato d’urgenza alle 3 del mattino e’ riuscito a salvarsi.
    Lunedi, a 10 giorni dall’operazione, con il cane oramai vispo ed in salute, abbiamo, “finalmente”, effettuato la vaccinazione pentavalente comprensiva di parvovirus.
    La sera stessa il cane era strano, agitato ma alla fine si e’ messo a dormire.
    Il giorno dopo, ha mangiato svogliatamente quello che solitamente divorava in pochi secondi.
    Il pomeriggio poi ha iniziato a vomitare schiuma bianca ed in serata anche diarrea, così l’ho portato subito dal veterinario che mi ha detto che potrebbe aver contratto la Parvovirosi.
    Ora mi chiedo, possibile che il vaccino abbia causato lo scatenarsi della malattia che forse era presente in forma latente?
    Oppure e’ una reazione del cane al vaccino inoculato?
    Il cane non mangia o lo fa con grande pressione da parte mia, non e’ ancora disidratato anche se il veterinario gli ha fatto una flebo e fatto delle siringhe che non so cosa contengano.
    Cosa mi consiglia di fare?
    Potrebbe essere altra cosa?
    In questo stato, che rispetto ad altri che ho letto sembra essere meno grave, cosa posso fare per evitare il peggiorare della situazione?
    C’e’ un modo o un mangiare più idoneo o appetibile per il cane così da farlo nutrire.
    Grazie per l’attenzione.
    P.S.
    Il cane e’ nato il 13 ottobre 2011, ha quasi 5 mesi.

  169. mrmorgan scrive:

    Gentile signor Gianluca,
    per cominciare mi lasci esprimere il mio totale e completo stupore per il fatto che il suo San Bernardo sia stato costretto, a soli 4 mesi di età (!!!), ad essere sottoposto a chirurgia per una torsione di stomaco…
    Non ho mai nè letto, nè personalmente incontrato un caso simile, nè sentito di altri colleghi in Italia ed all’estero che abbiano affrontato un caso di cane così giovane che abbia sviluppato questa patologia…
    Comunque, ogni chirurgia ed anche le procedure di profilassi vaccinali, se eseguite su pazienti giovani e con un sistema immunitario non ancora “competente”, possono far emergere patologie che si trovavano quiescenti, sviluppandosi in forma acuta. Se il veterinario ha emesso diagnosi di Parvovirosi, vuol dire che ha elementi scientifici in grado di confermare questa diagnosi, come un emocromo con grave leucopenia (bianchi bassi, ad esempio sotto i 2000-1500), oppure ha fatto eseguire presso un laboratorio di analisi veterinarie affidabile una PCR su feci. Se, invece, la diagnosi è stata emessa solo sulla presenza di sintomi clinici, mi permetta di cominciare ad avere qualche dubbio…
    Infine, se non le è stata consigliato un ricovero del cucciolo presso una clinica veterinaria attrezzata, in terapia intensiva, con flebo endovena, antibiotici, gastroprotettori, monitoraggio della glicemia, della pressione, ecc…allora i dubbi mi vengono anche sul suo veterinario…Se poi penso che lo stesso ha fatto una vaccinazione su di un cucciolo, ovviamente non vaccinato precedentemente e sottoposto a chirurgia da così pochi giorni, i dubbi che lui sappia cosa stia facendo sono grandi come una casa ! Si sa che non si deve MAI vaccinare nessun essere vivente, se non si accerti che si trovi in perfette condizioni di salute ed un cucciolo che sia stato operato da 10 giorni, NON E’ UN PAZIENTE DA VACCINARE !!!
    A questo punto, non sapendo da dove lei scrive, il mio consiglio è di rivolgersi presso la migliore clinica delle sue parti, per una nuova e seria valutazione del caso clinico.
    Mi tenga aggiornato sugli sviluppi delle condizioni di salute del suo cane.

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana
    Pronto Soccorso 24H24
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo
    Viale D’Annunzio, 241/2
    tel. 085-693490
    65124 Pescara (Italy)

  170. angela scrive:

    salve volevo raccontare cosa e’ successo alla mia cagnolina di 7 mesi e qualche giorno. premetto che lho comprata da un negozio gia microcippata , e con la prima veccinazione gia fatta (cosi indica il libretto) ho fatto di seguito le altre 2 con annessi richiami mercoledi’ 28 marzo ho appuntam con vetrin. x steriliz. ma al mattino all alba la cagnolina inizia a vomitare e come se nulla fosse torna a dormire affianco al mio letto , la mattina la trovo strana , nulla feste, nulla pippi (che faceva sulla sua traversa) controllo nel vomito e trovo di tutto stuzzicadenti , colori, graffette, corro dal vetrinaio e spiego l accaduto mi rassicura che febbre nn ha e quindi avrebbe colto l occas. dell intervento x controllare intestino e stomaco se ci fossero organi esterni.alle 15:00 la operano alle 20:00 torno a prenderla .. sta bene felice di rivedermi scodinzola ovviam indolenziata e non al massimo,dalla sera inizia il calvario del vomito e diarrea , non tocca acqua e cibo , il vetrin mi assicura che e’ tutto normale effetto post operaz. giorno seguente idem la induco a mangiare e bere con siringa ma dopo 2 minuti mi rivomita tutto , le feci erano liquide e marroni (nn ho visto sangue) preoccupata la riporto dal vetrin la ricovera x 2 gg somministra antibiotico, e flebo con antif, antidolorif. e gastroprotettore sembra che vada meglio la riporto a casa ed e’ sabato 31/03non ha mai avuto febbre e defeca appena una volta al di’ ovviam acqua marrone vomita se la sforzo a mangiare , ma lei in casa deperiva sempre piu’, sempre sul divano ma fuori sembrava stesse benissimo.il 01/04 noto un muco giallastro che gli esce dalla bocca e la portiamo subito in una clinica dove gli riscontrano una paravirosi in modo sottile mi dicono che non potrebbe farcela e’ inutile dire come stiamo a casa e sopratut i bambini che mi chiedono sempre quando torna a casa la cagnolina.sono quasi 2 giorni che e’ ricoverata gli fanno piu antibiotici , e flebo 24 ore su 24 ha vomitato una sola volta , defecato ancora nulla , nn ha febbre e sopratutto nn vuole mangiare :( …..gentile dott. chiedo un suo parere devo continuare a stare in ansia ? possiamo considerarla fuori pericolo..ossia il virus lo stiamo sterminando? che possibilta’ ci sono che la mia cagnolina torni a casa sanissima ?. grazie

  171. Anna scrive:

    La mia cagnolina che non ha ancora compiuto 2 anni tra sabato e domenica ha vomitato 4 volte durante la notte. Domenica è passata tranquilla, le ho dato da mangiare di meno, però. Lunedì pomeriggio ha iniziato a tremare, ad essere spossata… Ha perso l’appetito che non le mancava mai. Abbiamo telefonato al veterinario volendola portare a far visitare; la dottoressa, però, ha risposto che secondo lei si trattava di un’influenza, ha consigliato di dare al cane una pillola di deltacortene e osservarla. L’indomani, martedì era deboluccia e non aveva l’appetito, oggi mercoledì sta ancora peggio, non si muove a all’ora di pranzo dopo aver mangiato un po’ ha vomitato 3 volte. Le feci, però, sono normali, la diarrea non l’ha avuta, e neanche la febbre che abbiamo controllato molte volte durante questi giorni. Oggi pomeriggio la portiamo dal veterinario. Ma potrebbe trattarsi di una gastroenterite con questi sintomi? Che esami dobbiamo chiedere di fare?

  172. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Anna,
    la sua veterinaria non è un medico coscienzioso ! Non si banalizzano MAI al telefono (!!!) una serie di sintomi, che un proprietario in ansia per il suo animale comunica ad un medico professionista…inoltre, l’ignoranza della veterinaria va oltre, perchè l’influenza non esiste nel cane e se anche fosse, una malattia virale (come per l’appunto è l’influenza dell’uomo) non si deve MAI trattare con del cortisone !!!
    Dunque, per prima cosa cambi immediatemente veterinario e cerchi un medico vero, magari rivolgendosi alla migliore clinica veterinaria delle sue zone; poi, porti presto il suo cagnolino in clinica, affinchè veri medici possano indagare cosa sta accadendo e possano, se possibile, curare il suo cane al meglio…
    Cordiali saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  173. Anna scrive:

    Egregio dottore, La ringrazio per la celere risposta. Abbiamo portato la nostra prediletta dal medico, titolare, e non dalla sua sostituta. Devo dire che già uscendo di casa la cagnolina si è “risvegliata”, diventando allegra, l’abbiamo portata lo stesso per assicurarci del suo stato di salute. Il medico l’ha trovata in buone condizioni, ha ipotizzato un colpo d’aria con il conseguente raffreddore, le ha fatto una iniezione di antibiotico, l’effetto del quale dura 4 giorni. Mentre visitava ho attirato la sua attenzione al fatto delle tette gonfie nel basso ventre. Ha diagnosticato la gravidanza immaginaria e ha prescritto un “galastop” per 5 giorni. Non nascondo che siamo tornati a casa più sereni. Grazie per la Sua disponibilità che non si trova sempre in giro.

  174. Antonella scrive:

    sos:sono disperata ho un cucciolo di maltese,è con me da meno di una settimana,e da sabato che non mangia ed è abbattuta…l’abbiamo portata stamane dal veterinaio di fiducia e mi ha detto ke ha un soffietto al cuore che 4 giorni fa era assente… pero il cane comporta sintomi di stanchezza e sbandamento… mi ha detto che potrebbe essere anche un virus da gastrinterite ma da come leggo su alcuni siti e davvero molto pericolosa… poi altro sintomo strano all’improviso(ma davvero molto raramente)inizia ad urlare e correre come se avesse paura oppure provasse dolore… poi e da sabato che non defeca, ma mi ha detto il veterinario che non importa perché le ha misurato la febbre ed ha costatato che le feci ci sono e che da un momento all’altro può liberarsi… cmq le sarei davvero grata se mi potesse spiegare i sintomi della gastroenterite e se i sintomi da me spiegato le faccino pensare ad un altro tipo di malattia… la ringrazio in anticipo per la risposta… distinti saluti Antonella

  175. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Antonella,
    mi dispiaccio moltissimo per il ritardo di questa risposta ! Se il suo cucciolo ha presentato sbandamenti e se il veterinario ha apprezzato alterazioni cardiologiche, essendo un cucciolo, è facile sospettare che il problema sia importante e che, se possibile, vada affrontato da un medico veterinario esperto in cardiologia ed ecocardiografie.
    Lasci perdere i sintomi della gastroenterite e cerchi nella sua città la migliore delle cliniche veterinarie, per un cosulto cardiologico serio e professionale.
    Nella speranza di poter sapere che per il suo giovane amico si possa trovare una rapida soluzione, la saluto cordialmente

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  176. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Angela,
    purtroppo la sua mail era finita fra gli spam ed io non l’avevo letta fino ad oggi…
    Come sta la piccola oggi ? Se davvero di parvovirosi si trattava, la chirurgia le avrà dato il colpo di grazia…
    Il suo veterinario aveva eseguito esami del sangue pre-operatori ? Con quali risultati ?
    Mi faccia sapere…

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  177. Carmen scrive:

    Ciao… Il mio piccolo cucciolo di rottweiler di 2 mesi e mezz iron ha la gastroenterite… Sono 4 giorni ke soffre… E orribile… Non espelle sangue.. Ma vomita skiuma e ha la diarrea.. Lo stiamo curando cn flebo e antibiotici… Riuscirà a sconfiggere questa brutta malattia?

  178. mrmorgan scrive:

    Signora Carmen buonasera.
    Mi dispiace moltissimo per quanto sta accadendo ad Iron…purtroppo è molto frequente che i cuccioli si ammalino di gastroenterite ed in questi casi, essendo la patologia molto pericolosa, l’unica cosa da fare è di affidarsi alla migliore clinica attrezzata delle sue parti, per dare al suo amico le migliori chance possibili di un trattamento corretto.
    In bocca al lupo…

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana
    Pronto Soccorso 24H24
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  179. iris scrive:

    salve,
    ieri mattina ho preso un bulldog francese di 2 mesi e mezzo in allevamento. tranne che in viaggio di ritorno il cane a iniziato a vomitare e ad avere diarrea.
    arrivata a casa ho notato che non beveva e era stanca.
    ho controllato le gengive ed erano bianche ed la pelle dava sintomi di poca idratazione.l’ho portata subito in clinica che l’hanno ricoverata.
    sto aspettando i risultati dei test ma mi hanno detto che si tratta sicuramente di parvovirosi ma non mi daranno la certezza fino a quando non sarà stati fatti tutti i test.
    mi chiedevo, io ho due cani uno di 1 anno e l’altro di 5 anni,il richiamo dei vaccini l’anno a fine mese.c’è pericolo che vengano infettati anche loro nonostante abbi buttato i pannolini e lavato le cose?sopprattutto perchè sono stati a contatto con il cucciolo.
    grazie

  180. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Iris,
    purtroppo la Parvovirosi è una malattia infettiva molto pericolosa e contagiosa. Certo, in pazienti adulti e vaccinati la malattia può essere meno aggressiva, ma i rischi ci sono. Getti ogni oggetto con il quale é venuto a contatto il cucciolo ed usi la varichina laddove non può buttarli.
    Mi auguro che tutto finisca per il meglio…
    Saluti cordiali

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  181. cristiano scrive:

    aiutatemi,ho la mia cucciola di tre mesi che da venerdi non e’ stata bene ha incominciatoa non mangiare piu’,sabato l ho portata subito dal veterinario che le ha dato stormogil, ma domenica dopo due vomitate l ho poertata da lui in degenza..
    ha la febbre a 39,9, da ieri, l ehanno trovato qualche traccia ematica nelle feci oltre che coccidi..
    trattata con sylunox e flebo per nutrirl aperche rifiuta il cibo..purtroppo non ha fatto intempo al secondo richiamo del vaccino che avrebbe avuto averlo oggi..
    Ha fatto il test parvovirosi ma ieri e’ risultato negativo, ma puoi’ essere che la scarica non e’ stata sufficiente cosi mi han detto..
    rispetto all ingresso pero’ dove hanno fatto l emocromo i globuli bianchi sono passati a 0.7
    capito che trattasi di malattia infettiva virale ora e’ sotto virbagen..che dovrebbe essere buono oltre che costoso..!per tre giorni provano cosi’.. la mia cagnolina e’ abbattuta..voglio salvarla a qualunque costo(nel vero senso dell aparola) non ho aspettato nemmeno tanto per portarla..fino avenerdi era una peste e piena di vita..:( ho possibilita’ che si salvi?

  182. mrmorgan scrive:

    Gentile signor Cristiano,
    è difficile fare previsioni a riguardo delle possibilità che potrebbe avere la sua cagnolina. Se di Parvovirosi si dovesse trattare, i bianchi così bassi rappresentano un segno prognostico non favorevole…ma ne abbiamo visti tanti di cani cavarsela in queste circostanze !
    Se si è affidato alla migliore clinica veterinaria della sua città, le chance di venirne fuori sono certamente maggiori rispetto al piccolo ambulatorio. Auguro a lei ed alla sua giovane “amica” ogni bene !

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  183. debora scrive:

    buon giorno sono debora , volevo un consiglio e delle informazioni… stiamo pensando di prendere in affido una cucciola che fa parte dei cani sequestrati a maggio proveninti dalla Romania però vorrei sapere quali sono i rischi a cui vado incontro ,di salute del ccciola e burocratici?
    grazie

  184. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Debora,
    ovviamente il gesto che fate è NOBILE e rimarchevole !!! Sappiate, però, che tutti i cani provenienti dall’Est Europa presentano elevato rischio di arrivare in Italia già malati, ad esempio di Gastroenterite infettiva (Parvovirosi)…e questo per voi sarebbe doloroso da affrontare…Dunque, l’unico consiglio che mi viene di darvi e di affidarvi da subito ai migliori medici veterinari della vostra città, consentendo loro di monitorare con esami del sangue e delle feci le condizioni dei cuccioli. NON VACCINATELI se non sarete rassicurati che non presentino patologie sottostanti !
    In bocca al lupo e…BRAVI !

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  185. Adry scrive:

    Salve a tutti chiedo un aiuto anche in una frase confortevole….. La mia fidanzata ha preso da un allevatore questo fantastico cucciolo di barboncino toy ! :) il cane e un incanto , ma dopo tre giorni non mangia piu vomita e nelle feci( liquide ) ce una vena di sangue lo porto subito in clinica e mi diagnosticano questa maledetta gastrointerite !!!!! Il cucciolo ha soli 48 giorni :( sono disperato la mia ragazza sta male e io con lei :( …… Spero che si salvi per poterlo coccolare e giocarci !!!! Ciao falcor torna presto da noi ti prego soffriamo tanto

  186. mrmorgan scrive:

    Gentile signor Adry…tutte le frasi di conforto del mondo sono per lei e per la sua ragazza !
    Purtroppo, la parvovirosi è una malattia molto grave e, quando interessa degli animali molto giovani, è davvero pericolosa…Non è affatto detto che ogni paziente colpito non ce la faccia, per cui speriamo che la struttura alla quale vi siete rivolti sia una clinica attrezzata e con medici competenti e speriamo che il piccolo Falcor abbia la forza di superare la malattia, tornando fra le vostre braccia…
    Un abbraccio ideale a voi tutti !

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara,
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  187. Monia scrive:

    Salve la mia cagnolina e un chihuahua-pincher ed e da due giorni che sta avendo questa malattia….cioè vomita (tra qui una volta sangue)solo una volta e sempre una volta ha avuto diarrea con una goccia di sangue…. Questo però è successo solo il 29.06.2012 e di nuovo oggi 1.07.2012…. Beby (la cagnolina) ha solo 2 anni.. Anche se siamo andati dal veterinario voi cosa mi consigliate ? Vi prego aiutatemi sto malissimo e non voglio perderla… :(

  188. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Monia,
    non mi sembra così drammatica la situazione che lei mi racconta…Un pò di sangue è, direi, assolutamente normale quando i cani presentano più episodi di diarrea. Probabilmente si tratta di una gastroenterite alimentare ed il mio consiglio è quello di affidarsi alla migliore delle cliniche veterinarie della sua città, per la prescrizione dei giusti farmaci. Nel frattempo, alimenti il suo “amico” al meglio, ovvero se mangia casalingo gli dia riso scotto e carni bianche, se invece mangia croccantini gli somministri per un paio di settimane un alimento specifico per le forme alimentari.
    La saluto cordialmente.

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  189. Greta scrive:

    Gentile dottore
    Da circa 20 giorni ho con me un cucciolo di maltese, nato il 10 marzo 2012. Lo scorso 22 Giugno ha fatto il primo vaccino; da lì in poi nascono i problemi… Cominciamo a vedere del vomito, anche 4-5 volte al giorno… A volte, preso in braccio oppure in autonomia, manifesta dei lamenti, tutto fa pensare a dolori alla pancia… Tutto ci faceva pensare che fossero delle conseguenze del vaccino. Da 2 giorni espelle numerose quantità di diarrea e non reagisce a nessuno stimolo, dorme in continuazione. Non mangia. Il veterinario da cui ci siamo recati oggi ci ha detto che potrebbe trattarsi di gastroenterite; gli ha fatto una flebo per reidratarlo con dell’antibiotico, domani si replica. Il problema è che mi ha parlato anche della morte di cuccioli a causa di questo problema… Io sono disperata, secondo lei ci siamo accorti in tempo? E cosa dobbiamo fare noi a casa? Mi preoccupa molto anche il fatto che sia un maltese toy di 1,4 kg, spero che resista a tutte queste cure!

  190. Greta scrive:

    Gentile dottore
    Da circa 20 giorni ho con me un cucciolo di maltese, nato il 10 marzo 2012. Lo scorso 22 Giugno ha fatto il primo vaccino; da lì in poi nascono i problemi… Cominciamo a vedere del vomito, anche 4-5 volte al giorno… A volte, preso in braccio oppure in autonomia, manifesta dei lamenti, tutto fa pensare a dolori alla pancia… Pensiamo che siano delle conseguenze del vaccino. Da 2 giorni espelle numerose quantità di diarrea e non reagisce a nessuno stimolo, dorme in continuazione. Non mangia. Il veterinario da cui ci siamo recati oggi ci ha detto che potrebbe trattarsi di gastroenterite; gli ha fatto una flebo per reidratarlo con dell’antibiotico, domani si replica. Il problema è che mi ha parlato anche della morte di cuccioli a causa di questo problema… Io sono disperata, secondo lei ci siamo accorti in tempo? E cosa dobbiamo fare noi a casa? Mi preoccupa molto anche il fatto che sia un maltese toy di 1,4 kg, spero che resista a tutte queste cure!Grazie in anticipo

  191. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Greta,
    quando si vaccina un cucciolo compito del veterinario coscienzioso è quello di assicurarsi, quanto più dettagliatamente possibile, che lo stesso sia in condizioni di salute ottime; infatti, laddove ci sia superficialità da parte del medico e la vaccinazione, evento per se stesso stressante ed in grado di determinare un aumento della attività del sistema immunitario, venga eseguita su di un soggetto già malato, la stessa potrebbe causare un deterioramento delle condizioni di salute, fino anche al decesso del povero cucciolo. Ovviamente, non si eseguono esami del sangue su tutti i cuccioli da vaccinare (anche se da un semplice emocromo si potrebbe evincere, ad esempio, una leucopenia e sospettare una patologia gastroenterica sottostante), mentre devono essere poste delle domande di routine ma accurate ai proprietari, per comprendere le condizioni di salute generali del cucciolo, quali: da quanti giorni avete il cucciolo ? Presenta un appetito regolare ? Defeca regolarmente, od è presente diarrea ? Ha mai vomitato ? Proviene da un privato o da un allevamento italiano od estero ? E così via…
    Tali domande aiutano il medico attento a comprendere se qualcosa non vada ed eventualmente lo spingono a richiedere ulteriori accertamenti. Inoltre, fatto molto importante, vanno eseguiti degli esami accurati delle feci, per verificare al microscopio la presenza o meno di parassiti intestinali, responsabili anche loro di un indebolimento delle difese anticorpali del cucciolo. Se il suo medico veterinario è stato accurato nel seguire questo semplice protocollo, prima di vaccinare il suo giovane amico, nessuna responsabilità può essergli addebitata e, se davvero si tratti di gastroenterite virale, poteva essere latente nel cucciolo ed essere stata involontariamente riacutizzata da un calo delle difese anticorpali, già precedentemente sottoposte a stress. L’unica cosa che contesto SEMPRE ai colleghi che si trovano di fronte a casi sospetti di gastroenterite (virale, batterica, parassitaria od alimentare) e “soprattutto” nei cuccioli e che trovo incomprensibile ed ingiustificato è il fatto che non consiglino, laddove impossibilitati dal tipo ambulatoriale di struttura posseduta, voi proprietari a rivolgersi al più presto presso cliniche veterinarie attrezzate, in grado di ricoverare in terapia intensiva questo genere delicato di paziente !
    Il mio consiglio, dunque, è di cercare al più presto la migliore delle cliniche della sua città e di farvi ricoverare il vostro giovane Maltese, perchè solo così lo potrete aiutare e gli potrete dare le massime chance di salvezza.
    Le auguro il meglio

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  192. emilia scrive:

    ho una cucciola di bulldog francese l’ho presa domenica ha 90 giorni nn mangiava era abbattuta e beveva solo.Ieri l’ho portata dal veterinario e ha detto che ha un inizio di gastroeinterite e quindi h subito un aflebo e un lavaggio di glucosio e due siringhe ma oggi la ritrovo abbattuta e ha gli sforzi di vomito molte volte vomita un pochettino di schiuma e alle volte nulla ho richiamato il dottore ha detto che è normale è vero o bisogna che cambi veterinario?aiutatemi per favore

  193. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Emilia,
    poche parole per rispondere a lei…CORRA in una clinica veterinaria dove possa trovare medici veterinari esperti, in grado di affrontare in modo serio e professionale una situazione così delicata e pericolosa per il suo cucciolo !!!
    Mi faccia sapere…
    Saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  194. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Greta,
    a casa non si può fare NULLA ! Se il veterinario non vi ha ricoverato d’emergenza il cucciolo, nonostante i sintomi che lei ha descritto ed il suo sospetto di gastroenterite, è un medico incompetente e non dovete assolutamente affidare a lui il vostro animale. Dovete, come molto spesso consiglio alle persone nelle sue condizioni, di rivolgersi presso cliniche veterinarie blasonate, attrezzate, che abbiano medici veterinari preparati e competenti, in grado di saper affrontare una situazione così delicata come una gastroenterite in un cucciolo.
    La saluto cordialmente

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  195. giulia scrive:

    la mia meticcetta di 3 mesi e mezzo,a kominciato a vomitare skiuma e sangue,ma nn faceva diarrea…..lei kontinuava a stare male allora ci siamo affrettati a kiamare il veterinario,lui ci ha detto ke era sl un intossikazione…infatti dopo kualke gg ke gli davamo un antibiotico,è stata subito meglio ed è ritornata ad essere la kagnolina dolcissima di sempre!!! Ora lei ha 2 anni e kuell esperienza mi ha ftt kapire kuanto tengo a lei,e voi ke avete kagnolini ke hanno la gastrointerite,nn abbattetevi,nn pensate ke moriranno,perke se voi gli date un mtivo x nn farlo,lui resisterà per voi….mi rakkomando,kredete sempre in lui :)

  196. giulia scrive:

    ASPETTO KN ANSIA RISPOSTA ;)

  197. giulia scrive:

    il mio konsiglio è di piantarla di komprare animali nei negozi,DOVETE KAPIRE KE NN SN MERCI!!! andate nei CANILI adottate li un kane,salverete la vita a kualkuno e lui vi sara rikonoscente a VITA.
    basta kn kuesti cani di razza comprati nei negozi….e poi ekko il risultato (morte) :(

  198. emilia scrive:

    dottore la ringrazio per la sua risposta!!! ma la cucciola nn ce l’ha fatta quello che aveva nn era altro che cimurro!!!! e dopo neanche un paio di ore che era stata ricoverata il cuoricino nn ha retto :( ora è vero che x sei mesi a casa mi nn posso prendere cani xkè c’è il virus e si toglie dp tempo?????? piccola cm ‘era h lasciato tantissimo vuoto!!!

  199. giulia scrive:

    guardi,l importante è ke disinfetti bn ogni angolo della kasa….MA ASPETTI ALMENO UN MESE PER PRENDERNE UN ALTRO,LA CUCCIOLA è MORTA E NN BISOGNA RIMPIAZZARLA,ASPETTI UN MESETTO E DISINFETTI TT E POI PUO PRENDERE UN ALTRO CUCCIOLOTTO E DONARGLI TUTTO L AFFETTO DEL MONDO :)

  200. mrmorgan scrive:

    SONO D’ACCORDO AL 100% CON QUESTO COMMENTO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  201. giulia scrive:

    grazie :) anke perke io kredo ke la gente tratti i loro cuccioli come siano dei peluche,mentre invece devono exere parte integrante della famiglia!! e guardate ke i veri cuccioli bisogosi sono in kanile,nn sono kuelli da borsetta ke trovate nei negozi,loro troveranno kasa,mentre magari kuei cuccioli rimarranno a vita kiusi dentro una gabbia,e nn potranno mai avere l erba sotto le zampe,nn potranno mai assaporare un bel pollo fumante,e nn avranno mai il calore di una famiglia!KUINDI SALVATE UNA VITA ,VI SKONGIURO…

  202. giulia scrive:

    RISPONDETEMI,SN KURIOSA DI SAPERE LA VOSTRA OPINIONE

  203. Francesco scrive:

    Salve ragazzi,

    io ho un Rottweiler di 26 mesi.

    Il problema è che è passata una settimana che rimette di colore verde e ha diarrea mischiata col sangue.
    Io mi sono fidato del mio veterinario fancendo: 650 ml di lavaggi uno la mattina e uno la sera, 4 siringhe due la mattina e due la sera.
    Col passare di due tre giorni beh si stava riprendendo però ancora non mangiava, poi si è di nuovo incominciato ad accasciarsi.
    Ora io vi chiedo se mi potete darmi un consiglio, perchè non voglio che faccia la stessa fine del mio primo Rottweiler.
    Vi prego sono disperato, rispondetemi al più presto!!
    Ciao!!

  204. Francesco scrive:

    E poi mi sono dimenticato di dire che la cura la sta ancora praticando ma senza risultati.
    La pratico ancora perchè il mio veterinario mi ha detto che fino a quando non mangia la devo praticare!

    Ciao!!!

  205. virginia profeta scrive:

    Sono Virginia la mamma di Roger scomparso il 22 luglio 2012 per parvovirosi, vi ho scritto ponendovi delle domande ma non ho ricevuto alcuna risposta, resto in attesa di un vostro gentile riscontro. Grazie.

  206. mrmorgan scrive:

    Gentile signor Francesco…cosa dirle ? PERCHE’ NON VA DI CORSA DA UN ALTRO VETERINARIO ?
    Cosa aspetta ? Dopo 7 giorni che la terapia del suo veterinario non funziona, non ho altro consiglio da darle…scelga una clinica veterinaria, la migliore della sua città, se vuole capire cosa sta accadendo al suo povero cane…
    Saluti cordiali ed in bocca al lupo…

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  207. mrmorgan scrive:

    …direi che il suo veterinario le suggerisce questo, perchè non è lui che vomita da sette giorni, verde, non mangia, si accascia e sta male…
    Sono certo che, se fosse capitato a lui una cosa così grave ed un medico della Medicina Umana gli avesse detto: “va a casa e prendi questi farmaci, io non ti ricovero…continua così fino a quando non rimangi…” lui come minimo sarebbe corso in un ospedale a farsi ricoverare, mettere in flebo, farsi fare esami del sangue e delle urine, una radiografia, un’ecografia…anche una TAC od una Risonanza per se stesso…
    Mediti su quanto ho scritto signor Francesco e così potrà trarre le sue logiche conseguenze…
    Ancora saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  208. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Virginia,
    le comunico che nessuna domanda da parte sua è arrivata su questo sito.
    Ci riprovi e le risponderò al più presto.
    Saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  209. Vorginia Profeta scrive:

    Egregio Dott. Massimo probabilmente la mia mail non le risulta in quanto l’ho spedita sul vostro sito al veterinario on line.
    Comunque le racconto brevemente l’accaduto.
    Sono Virginia, mamma di Roger, cucciolo di Labrado nato il 27.04.2012, scomparso il 22 luglio con la parvovirosi.
    Il nostro piccolo è stato con noi solo 22 giorni, in ottima salute, è stata una bomba di emozioni e felicità sino a quella maledetta domenica sera (16.07) qundo si è presentato un episodio di vomito e le feci sfatte.
    L’indomani mattina era un pò abbattuto e preoccupati e ignoranti in materia, lo abbiamo portato immediatamente dal vet.
    fatto il test della parvovirus è risultato dubbio: una linea rossa marcata ed una leggermente rosa, il vet. ha pensato che avendo effettuato il richiamo della vaccinazione martedì 10, poteva essere positivo per quello e che magari si trattava di una gastrointerite da alimentazione, anche se io l’ho subito esclusa, ha iniziato comunque immediatamente la terapia per parvovirus con antibiotici, ranidil, plasil, e con flebo idratanti e glucosio,
    Roger lunedì 16.07 aveva 5,4 globuli bianchi, il resto degli esami era ok…purtroppo nei giorni successivi tutto è andato peggiorando, le scariche sono diventate diarroiche con tracce di sangue vivo ed il vomito continuo. Rifatti gli esami il mercoledì 18 i globuli bianchi erano scesi a 0,8, giovedì 19 l’abbiamo trasportato immediatamente a Milano all’ Università di veterinaria per sottoporlo a trasfusione di plasma.
    Purtroppo i globuli erano nuovamente scesi a 0,4 e ci hanno consigliato di comprare l’interferrone per cercare di creare una possibilità di sopperavvivenza.
    Roger ha mal sostenuto la trasfusione che è stata più volte interrota e nonostante le cure, il medicinale sperato “salvavita”, domenica 22 luglio 2012 alle 08,40 dopo averlo coccolato e sorvegliato tutta la notte, ci ha lasciato soli in uno stato di disperazione totale.
    Il mio dolore è vivo ancora come carne fresca al rogo, ho mille domande e nessuna risposta… perchè a lui, perchè a me?
    Il primo vaccino somministrato, prima della ns. addozione è stato Advanguard 7 da2 Pi 15.06.2012, il secondo 10.07.2012 canigen l e canigen ceppi.
    Per lui abbiamo speso tutti i ns. risparmi e faremmo di nuovo tutto perchè è stato uno di noi, ma il destino crudele l’ha strappato dalle mie braccia ancor prima che potessi dimostrargli quanto era grande il ns. amore.
    Adesso tutti vogliono che quella felicità donata, anche se per breve, torni con un nuovo cucciolo, labrador come Roger, io voglio prendere il brevetto di salvataggio in acqua, il cucciolo che abbiamo intenzione di prendere è nato il 24.07,di seguito le comunico quanto risposto dal proprietario dei cuccioli:
    Riguardo la Parvovirosi il veterinario mi ha segnalato quanto segue:

    - In Valtellina non ci sono focolai Parvo

    - Il virus decade abbastanza velocemente circa 2 mesi

    - Tenendo pulito e disinfettato (pulendo con acqua e candeggina) il luogo dove il cane trascorre la maggior parte del tempo o dove dorme (per esempio il suo box). Si evita l’infezione.

    - Nei primi periodi il cucciolo non deve solo ambientarsi alla casa nuova, ma incontra nuovi microbi e batteri. È Preferibile non farlo incontrare troppo a lungo con altri cani. Rendere la cosa graduale.

    - Non fargli cambiare spesso ambiente (per esempio portarlo con se da parenti o amici)

    Di fatto non mi è sembrata preoccupata del fatto che un altro cucciolo sia stato infettato dal virus e di conseguenza mi abbia sconsigliato l’adozione.

    Per quanto riguarda i vaccini i cuccioli verranno vaccinati a 50 giorni di età con il vaccino CPV (Cimurro + Adenovirus + Parvovirus).

    A questo punto dopo circa 10 giorni io li cederò alle famiglie che li adottano.

    Il secondo richiamo viene fatto dopo 21-30 giorni dal primo con il vacino EPTAVALENTE.

    Il terzo richiamo viene fatto dopo altri 21.30 giorni dal secondo sempre con lo stesso.

    Per esser sicuri al 100 % dovrei tenerlo e fargli tutti i vaccini, ma questo comporta prendere il cucciolo che ha circa 4 mesi.

    Diversamente si potrebbe tenerlo fino al secondo vaccino, aspettare 10 giorni e consegnarlo.

    Adesso mi chiedo, dopo aver disinfettato tutto anche con DG 90, possiamo ritenere di adottare un cucciolo dopo 10 giorni dalla seconda vaccinazione per accompagnarlo nel suo e ns. cammino insieme in sicurezza? il vaccino che intende effettuare il loro vet. è ad alto titolo?
    La prego mi risponda, sono davvero in crisi ed ho molta paura…
    Attendo un suo gentile e veloce riscontro, auguro a lei e tutta la sua eqipe di continuare a salvare le vite dei ns. amici quattro zampe, io il mio piccolo non sono riuscita a salvarlo…forse se quel lunedì 16 il veterinario su test dubbio e globuli bianchi a 5,4 ci avesse mandato immediatamente a Milano, Roger oggi sarebbe qui …….che tristezza!!!!

  210. Francesco scrive:

    Salve ragazzi,

    vi volevo dire solo che il mio cane sta meglio.
    Ha incominciato a mangiare e si è rispreso.
    Grazie di tutto!!

  211. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Virginia,
    leggo finalmente e solo ora la sua mail e mi dispiaccio molto per quanto le è accaduto…purtroppo, non sarete certo gli ultimi a soffrire per la scomparsa di un cucciolo a causa di questa maledetta patologia…
    Essendo un virus piuttosto resistente nell’ambiente, L’UNICO consiglio che dò regolarmente a chi vive la sua esperienza e che lei ha correttamente già anticipato, è quello di introdurre il nuovo cucciolo SOLO dopo il terzo vaccino (ovviamente, ogni cosa sacrificabile, come giochi, cuscini, cucce, ecc…devono essere gettati !), in modo da avere una discreta e concreta chance di non far ammalare il nuovo arrivato (alla peggio, potrebbe ammalarsi ma in forma lieve e superabile).
    Altro non c’è da dire. Giusto una nota: il primo vaccino che viene eseguito nella mia clinica ed in altre strutture importanti in Italia non è un polivalente, ma bensì il Primodog, ovvero un vaccino esclusivamente contro la parvovirosi. Solo dal secondo e poi il terzo, si sceglierà di vaccinare con polivalenti.
    Ancora scusandomi per il ritardo della mia risposta, le auguro buone cose.

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  212. Vorginia Profeta scrive:

    Egr. Dott. Massimo la ringrazio di cuore per la risposta che girerò immediatamente al proporietario dei cuccioli affinchè ricontatti il suo veterinario per apposita e specifica vaccinazione.
    Ovviamente specificherò che qualora vi fossero interferenze di prezzo siamo disposti ad addebitarci le spese che dovrà sostenere anche per la permanenza del cucciolo.
    L’importante è prevenire ed agire in sicurezza…non voglio mai più provare quel dolore immenso.
    Per tutti coloro che stanno leggendo, inoltre, mi sento di dare un consiglio…non fidatevi alla cieca quando decidete di addottare un cucciolo ma rivolgete qualunque perplessità a persone qualificate confrontatovi con più opinioni…se davvero i “proprietari legittimi” amano i ns. amici quattro zampe, sono certa riceveranno con piacere qualunque consiglio e pretesa una famiglia adottiva avanzi…
    Vi terrò aggiornati.
    Un ringraziamento particolare ed un augurio di buona continuazione lo estendo a lei e alla sua equipe.
    Un caro saluto,
    Virginia.

  213. mrmorgan scrive:

    Concordo con lei al 100% !
    Aggiungo solo che, come spesso scrivo su questo sito, non tutti i veterinari sono persone brave e competenti e, dunque, fate il possibile per capire di chi davvero ci si può fidare ed a chi si possono affidare le vite dei nostri animali. Il mio consiglio da tecnico è di cercare sempre strutture importanti e blasonate dove, anche se il costo apparentemente sembra maggiore, questo è dovuto alla perizia e meticolosità dei medici, che fanno indagini sempre in modo ortodosso e sistematico, per cercare di curare i nostri amici.
    Saluti cordiali

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  214. maria anna scrive:

    ciao a tutti, ho preso un maltese di 3 mesi venerdi pomeriggio, ha iniziato ad avere i primi sintomi gia la stessa sera, poi il sabato ha fatto anche un po di diarrea, il primo pensiero di domenica mattina era quello di riportarlo dalla persona che me lo ha dato ma, vedendo che bel personaggino è, non ho esitato a riportarmelo in dietro, di sicuro lo avrebbe lasciato al suo destino atroce.
    ho subito trovato un pronto soccorso veterinario, ormai è sotto cura da domenica mattina, flebo per tenerlo idratato, antibiotici, plasil e da ieri abbiamo iniziato con il GRANULOKINE che, mi dicono lo aiuti a rinforzare il sistema immunitario e aumentare i globuli bianchi,in tutto questo sto tenendo il cucciolo di bulldog inglese di mio cugino, gia vaccinato ma lontano dal maltese e lo staffordshire sempre vaccinato di tre anni in giardino speriamo bene per tutti quanti. e spero che tutti i poveri cuccioli che soffrono di guarire presto perche almeno hanno la fortuna di avere dei padroncini coscienziosi come tutti voi
    un abbraccio a tutti

  215. mrmorgan scrive:

    Direi che il suo gesto è davvero meritorio di essere menzionato !
    Le auguro possa riportare il cucciolo sano e salvo a casa presto…
    Cordiali saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  216. tommaso scrive:

    salve dottore 5 mesi fa accoppiai 2 cani american stafford la cucciolata è andata avanti fino a 2 mesi e mezzo poi gastroenterite… ora mi sono rimasti solo 2 cuccioli che sto trattando con flebo antibiotico – antiemorragico e antivomito ora sono 2 giorni e miglioramenti non ne vedo vorrei sapere se ci sono medicinali più efficaci o ci dobbiamo attenere sempre alla casta che pensa a come dobbiamo spendere il nostro denaro più facilmente appigliandosi alla vita di un cane (i nostri) a cui tutti noi siamo molto affezzionati grazie

  217. mrmorgan scrive:

    Gentile signor Tommaso, trattandosi di malattia MOLTO grave anche a lei, come altre volte scrivo in questo sito, consiglio vivamente di portare i cuccioli URGENTEMENTE presso una struttura veterinaria attrezzata e con medici competenti. Dalla gastreonterite infettiva a volte si può guarire, ma SOLO ED SCLUSIVAMENTE se i pazienti seguono dei protocolli rigidi, corretti e scrupolosi. Ogni mio altro consiglio le farebbe solo perdere tempo prezioso e metterebbe ulteriormente a rischio i suo giovani cuccioli…
    Auguro a tutti voi il meglio

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  218. FABIANA scrive:

    Salve a tutti poter condividere con gli altri la stessa sorte rende il dolore piu’ sopportabile.
    Abbiamo preso un beagle di 40 giorni i primi due giorni e’ stata felicissima connoi e noi con lei il terzo giorno ha vomitato e un po’ inappetente il giorno successivo era domenica abbiamo chiamato un veterinario che ha diagnosticato un’infezione intestinale (nessuna parola di PARVOVIRUS)ha fatto un’inniezione di antibiotico ma il cane non stava bene il giorno dopo ha avuta una emorragia cosi’abbiamo cambiato veterinario il quale ci ha consigliato il ricovero in una clinica dove e’ rimasta per due giorni sotto le cure dei medici e sotto le nostre continue coccole ma non e’ bastato Desy se n’e’ andata lasciando un vuoto grandissimo forse se l’avessimo ricoverata prima si sarebbe salvata veniva da Green Hill e volevamo farla essere felice.

  219. Giulia scrive:

    Ho un pastore abruzzese di 5 mesi vive con un cavallo ha vomitato solo 2 volte e ha poca diarrea beve molto ma mangia poco ha i sintomi da 4 giorni ed è magro ma è vispo corre di mattina e mi si mette sopra ora è al veterinario e ha una flebo lo sta tendendo per 48 ore è grave? :(

  220. mrmorgan scrive:

    Fa sempre molto dispiacere quando un cucciolo senza colpe perde la vita così giovane…fa altrettanto dispiacere che ci sia gente che dice di fare il veterinario, ma non riesce ad allertarsi con una delle malattie più semplici da sospettare in un giovane cane…
    La storia della provenienza dal maledetto Green Hill fa stringere ancora di più il cuore… :-(
    Saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  221. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Giulia, è molto difficile da qui dirle quanto grave sia una patologia…A sentire la sua descrizione del paziente, non parrebbe particolarmente severa….
    Ma ci risiamo, molto dipende dal tipo di patologia che sta interessando il suo cane, ma MOLTO dipende dalle capacità del suo veterinario. Mi auguro abbia scelto una clinica con medici esperti perchè spesso è proprio questo fattore che fa la differenza.
    Saluti cordiali

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  222. sara scrive:

    Salve, sabato avrebbero dovuto portarmi un cucciolo di 4 mesi e mezzo adottato da un canile. Oggi mi ha chiamata la volontaria dicendo che lo avevano portato al pronto soccorso veterinario dove gli hanno riscontrato la gastroenterite. Non sanno se per sabato partirà per venire da me… La mia domanda è questa: una volta avuta la gastroenterite può tornare oppure è come la nostra varicella che una volta avuta non torna più? Inoltre pensa che per sabato il cucciolo stia bene e possa partire? Grazie

  223. sara scrive:

    Mi hanno informato che non è gastroenterite ma coccidiosi……. quando guarirà??’ :(

  224. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Sara, una volta superata la malattia, i cuccioli sviluppano una difesa anticorpale robusta, che li dovrebbe mettere al riparo da successive infezioni.
    In bocca al lupo.

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  225. mrmorgan scrive:

    La coccidiosi è una infestazione parassitaria molto severa, ma anche meno grave della forma virale…se curata bene e se il cucciolo è ben sostenuto con cibo ed eventuali cure ospedaliere, ne può uscire sano e salvo. Sono facili le re-infestazioni, per cui la nuova presenza di diarrea vanno subito indagate con esami delle feci.
    Saluti

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  226. sara scrive:

    Speriamo bene Dottore! La ringrazio e le farò sapere. Saluti

  227. joana scrive:

    ciao amanti dei cani io mi chiamo joana è sono la padroncina del mio cane Brad,un incrocio tra un setter inglese ed un pittbull.ha 3 mesi e mezzo e da circa 1 settimana vaccinato dei primi 2 vaccini.4 gg fa ha iniziato a nn mangiare più e a bere tanto.preoccupata ho cercato di farlo magiare ma nulla..in seguito vomito e nn saprei se anche diarrea perchè lui ha il giardino immenso..comunque venerdì scorso ha iniziato a vomitare un pò d’acqua ma nn mi sono preoccupata fino a domenica perchè pensavo avesse mangiato qualcosa fuori e nn era importante.comunque domenica lo porto dal mio veterinario e mi ha detto nulla di grave,un batterio e farlo magiare riso e parmiggiano e farlo vere di meno,dopo neanche un gg è peggiorato perchè nn ha voluto magiare.ora dopo un ricovero di 24,flebo,antibiotico,ecografia ed emocromo con i livelli dei globuli bianchi bassi sono molto preoccupata.sta giù ed ancora vomita.diarrea nulla,anzi si alza anche a volte e cammina.sto in cura col mio medic curante che però nn mi dà false speranze..ma dico..se era grave così ed è gastroenterite non durava una settimana no?che dite può farcela?domani mattina altra punturina per il vomito ed altre analisi del sangue.la flebo oggi pom perciò fino a domani mattina per le 9 sto tranquilla.ditemi qualcosa perfavore!!!!

  228. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Joana, se i bianchi sono bassi i rischi che sia una gastroenterite infettiva ci sono e solo affidando il suo cucciolo a medici esperti, ci potranno essere possibilità di farlo stare meglio.
    Dunque, cerchi la migliore clinica veterinaria delle sue parti e gli affidi il suo cane…in bocca al lupo.

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  229. joana scrive:

    grazie per la risposta tempestiva.comunque in cura già c’è…infatti oggi per la prima volta nn ha più vomitato.sta meglio e ha voglia di giocare e camminare.ha molta sete ma stamattina ha fatto l’ultima flebo e antibiotico in più qiella per il vomito,plasil o qualcosa del genere.sò che nn gli devo dare nè da mangiare nè da bere per stasera…poi domani dopo l’ultima visita di controllo saprò meglio.grazie ancora e sono felicissima!in bocca al lupo a tutti quelli che hanno gli animali.bellissimo sito!

  230. Michele scrive:

    Salve a tutti ho un cuccio BEAGLE di 2 mesi sta mattina mi sono svegliato ho guardato la situazione del cane e sta malissimo ha la diarrea sciolta del tipo acqua gialla ha perso appetito vomito,spero le situazioni miglioreranno dal veterinario lui sta male e io sto soffrendo più di lui

  231. mrmorgan scrive:

    Signor Michele…corra SUBITO dai migliori medici veterinari della sua città ! Se possibilità il suo cucciolo avrà, massime saranno se incontrerà dei bravi e competenti medici veterinari…
    In bocca al lupo…


    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  232. Lia scrive:

    Salve dottore. Sto vegliando il mio pastore tedesco che ho scoperto avere la gastroenterite emorragica. Erano 2 giorni che aveva perso l’appetito ed era dimagrita in modo spaventoso. Oggi l’ho portata dal veterinario che le ha fatto un prelievo il cui esito è’ questo: HGB 19.9 g/dl – LYM 0.44 k – MONO 3.25 K – BUN 55 mg/dl – AST 59 U/L – TBIL 1.1 mg/dl. Mi ha dato come cura una fiala di plasil con una si ranidil mattino e sera e il baytril una volta al giorno. Mi ha detto di non darle acqua e cibo fino a domani sera e controllare le feci. La febbre non ce l’ha, ma ha il respiro veloce e non riesce a stare ferma in un posto per più’ di 10 min, deve continuamente cambiare. Da oggi pomeriggio intorno alle 17 non ha piu’ avuto scariche emorragiche. Quanto mi devo preoccupare? Da premettere che la mia Peggy ha 2 anni appena. C’è qualche altra cosa da fare? Mi aiuti la prego, mi aiuti a capire cosa devo fare e se c’è una minima speranza di poterla salvare. Grazie infinite per la risposta. Lia e Peggy

  233. Benedetta scrive:

    carissimo dottore,ho un grave problema spero che lei mi possa aiutare. ho avuto 4 cuccioli di piccola taglia dalla cagnetta che è entrata una volta in casa mia.questi cuccioli di 4 mesi compiuti il 28 settembre,hanno contratto la gastroenterite,non so scome.so che ha iniziato uno ha emettere feci con sangue.lì’indomani ho chiamato un veterinaio e gli ho raccontato tutto e mi ha riferito che si trattava di gastroenterite consigliandomi lo sciroppo Bactrim e le fiale Tranex in via orale,ma dopo poche ore è morto.gli altri hanno comnciato a vomitare e ho incominciato a dare bactrim,solo che non avevano appetenza e gli somministravo con siringa acqua con zucchero.purtroppo sono morti e ne è rimasta solo una che non vomita ma fa feci di colore giallo verde con simil-vermi.ceroc di nutrirla con pollo ma non ne vuole.ha odorato la mortadella e ne ha mangiato un pochettino.ma so che non può mangiarne.cosa posso fare e tranex gliela devo dare anche se le feci non sono con sangue?mi aiuti

  234. Benedetta scrive:

    carrissimo dottor ho dimenticatoa dirle che non erano vaccinati e che per adesso do anche enterogermina alla cucciola due fiale al giorno.le volevo inltre chieedere posso darle tre volte al giorno lo sciroppo piuttosto che due ed inoltre tranex per vai endovenosa è più efficace di dargliela via os se lei ritiene che debba darglielo.lo so che mi devo rivolgere a un veterinaio ma ho problemi economici e non posso proprio.grazie ancora
    attendo una sua risposta

  235. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Lia, se il suo veterinario le ha detto che il suo cane ha la gastroenterite infettiva, se le ha dato quel tipo di terapia farmacologica e se non le ha consigliato di ricoverare immediatamente il cane ospedalizzandolo immediatamente…il suo veterinario è un asino ignorante e del suo cane non gli importa assolutamente nulla ! Il mio consiglio è di tenerlo lontano il più possibile dalla sua Peggy e di rivolgersi al più presto presso una struttura seria, una clinica che offra un servizio 24 ore su 24, in modo che finalmente indaghino in modo professionale su cosa sta realmente accadendo alla sua amica e le offrano rapidamente una diagnosi seria ed una cura corretta (il solo pensare che esistano ancora persone che si spacciano per medici veterinari e che prescrivano “a casa” i farmaci che lei sta facendo, per curare una gastroenterite emorragica…mi fa vergognare ancora una volta per la mia categoria e mi costringe a chiederle scusa a nome di tutti coloro che lavorano seriamente ed in modo preparato).
    Cerchi la migliore struttura veterinaria delle sue parti e si affidi ai medici che vi troverà…mi faccia tenga aggiornato…
    Saluti cordiali

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  236. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Benedetta, per rispondere a lei la invito a leggere la mia precedente risposta data alla signora Lia…anche nel suo caso mi dispiace dirle che il suo veterinario non dovrebbe neppure essere inviato a fare prelievi in montagna alle pecore, perchè farebbe danni anche li…Il protocollo corretto per trattare anche un solo sospetto di gastrenterite infettiva, SOPRATTUTTO NEI CUCCIOLI, è lontano anni luce da quanto molti veterinari (che mi vergogno a chiamare colleghi…) giornalmente propongono ed in modo vergognoso alle persone…causando spesso la morte di poveri ed innocenti animali…Dunque, anche lei si rivolga a strutture veterinarie attrezzate e con bravi medici, ma consideri che le spese ci saranno se vorrà salvare i suoi giovani animali. Senza denaro, purtroppo, non si possono ottenere quelle cure costose ed impegnative che questa ed altre complesse malattie richiedono…mi dispiace…

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  237. Benedetta scrive:

    grazie mille dottore,anche se la cucciola si è ripresa nel senso che non vomita più e mangia il pollo bollito che le faccio.ancora grazie

  238. alessia scrive:

    buonasera ho un cucciolo di 3 mesi e stamattina lo visto un po fiacco rispetto a ieri! per la preoccupazione l’ho portato subito alla clinica perchè ha solo un vaccino fatto e mi hanno detto che ha la gastrointerite in pratica ha il sangue nelle feci. però non vomita e facendo le analisi del sangue mi hanno detto che i glibuli bianchi sono normali cosa potrebbe essere? puo’ sopravvivere il cane?? In fine mi hanno fatto prendere un antibiotico che usano gli umani per le chemio terapie per combattere il virus ti prego aspetto una risposta sono molto preoccupata!! grazie in anticipo.

  239. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Alessia, se i bianchi sono nella norma si tratta solo di gastroenterite (NON virale). Dunque, con una ospedalizzazione accurata, ovvero con il sostegno di una fluidoterapia equilibrata, associata ai giusti farmaci per stomaco ed intestino, il suo cucciolo dovrebbe superare questa brutta esperienza. Rammenti una cosa importante: NON faccia vaccinare il suo amico se non prima di una assoluta guarigione ! Come scrivo sempre, si assicuri solo di essersi rivolta ai migliori medici ed alla migliore clinica della sua città.
    Saluti cordiali

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  240. Elisabetta scrive:

    Egregio Dottore,sono Elisabetta. purtroppo uno dei miei due figli ieri sera è venuto a mancare. Era un rottweiler bellissimo di 14 mesi che giovedì ha iniziato a vomitare, poi diarrea, inappetenza e abbattimento. nel giro di quattro giorni,nonostante cure reidratanti e antibiotiche, è passato a miglior vita lasciando dietro di sé tanto dispiacere. ora le scrivo per dirle che l’altra mia figlia, una york di 3 kg appena, oggi ha vomitato un pochettino, giusto 2 gocce bianco-trasparenti, ma l’appetito non le manca. mi devo preoccupare?torno dal veterinario? distinti saluti. Elisabetta

  241. Eleonora scrive:

    Salve dottore sono capitata su questa pagina facendo una ricerca su google, le espongo la situazione. Ieri sono andata al canile per prendere la cagnolina che avevo visto la settimana scorsa (non l’ho presa subito perchè doveva essere sterilizzata, cosa che hanno fatto lunedì 15) la piccola è una simil pincher di un anno e io in casa ho già un incrocio jack russel di 2 anni e mezzo. Insomma sono arrivata al canile e mi hanno detto che il settore dove si trovava lei era in quarantena perchè i cani nelle gabbie accanto avevano la gastroenterite virale. Mi hanno detto che lei sta bene, che ha fatto tutti i vaccini e che più la lasciavo lì più le probabilità di contagio aumentavano visto il fatto che aveva preso anche le medicine per la sterilizzazione. Sono stata molto combattuta ma alla fine l’ho portata via per non esplorla ulteriormente al virus. Arrivata a casa l’ho portata dal mio veterinario, che mi ha detto che va tutto bene per ora e che l’unica cosa che posso fare è controllare il comportamento nei prossimi 10 giorni. Ora però mi sto facendo prendere dall’ansia, ogni starnuto ogni bevuta che mi sembra di troppo mi prende il panico, ho paura per lei ma soprattutto per l’altro mio cane, se sia ammalasse per colpa mia non me lo potrei mai perdonare, ho già perso un amico peloso l’anno scorso non potrei sopportarlo nuovamente.
    Lei crede che ci siano alte probabilità di contagio(calcolando che tutti e due sono vaccinati)? C’è qualcosa che posso fare per prevenire? purtroppo non posso dividere i due cani perchè la casa è piccolissima :(
    L’ansia mi sta letteralmente divorando aiutoooo ç___ç
    Grazie in anticipo

  242. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Elisabetta, purtroppo leggo solo ora la sua mail e non ho idea di come stia la piccola Yorkshire…Certo è che, se il povero Rottweiler è morto a causa di una parvovirosi (gastroenterite infettiva virale), la possibilità che il virus permanga nell’ambiente a lungo è alto.
    Mi faccia avere notizie se lo desidera.
    Saluti cordiali

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  243. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Eleonora, non credo sia il caso di preoccuparsi. Finchè ci sarà appetito, nessun problema. Solo se incominciasse a fare diarrea, magari con sangue, o se gli episodi di vomito aumentassero e si associassero alla diarrea, il consiglio di rivolgersi presso una clinica veterinaria sarebbe scontato.
    Saluti cordiali

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  244. lucia scrive:

    Salve purtroppo anche io ho avuto a che fare con questa MALEDETTA malattia ,i miei 2 cuccioli di cane corso di 60 giorni sono morti a giugno in 3 giorni,dopo una settimana dalla sverminazione e vaccino praticata lo stesso giorno.Me la sono presa col veterinario perchè ha sottovalutato la pericolosità della malattia,mandandoci a casa con i cuccioli.Ora la mia cagna è di nuovo in dolce attesa e ho paura che si ripresenti la malattia,volevo sapere le vaccinazioni quando eseguirle e se esiste una prevaccinazione…grazie

  245. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Lucia, sarà un pò forte quello che le scrivo…ma potrei corroborare la mia affermazione con documentazione scientifica. Il decesso dei suoi due cuccioli di Corso che, probabilmente, sarebbero deceduti ugualmente a causa della malattia, è stato favorito dalla impreparazione ed ignoranza del suo veterinario ! Vaccinare e trattare con antiparassitari “alla cieca” due cuccioli, senza approfondimenti quali ad esempio esami delle feci ripetuti, visite cliniche accurate e, nel dubbio di una non eccellente condizione fisica, richiesta di esami emocromocitometrici PRIMA di qualsiasi pratica immunodepressiva, come per l’appunto vaccinazioni e parassitosi intestinali latenti, favoriscono il prevalere del potenziale virale delle malattie infettive, quali la Parvovirosi. Se la sua femmina è gravida, si assicuri che sia stata vaccinata regolarmente in passato, ma EVITI vaccini in gravidanza senza prima che “bravi medici veterinari” la rassicurino sulla corretta tempistica di immunizzazione. Lavi “scrupolosamente” con varichina ogni ambiente nel quale abbiano soggiornato i cuccioli deceduti e getti OGNI gioco o coperta con il quale siano venuti a contatto, poichè la resistenza del parvovirus è straordinariamente elevata. Si affidi esclusivamente a medici esperti, presso cliniche veterinarie rinomate della sua città.
    Saluti cordiali

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  246. lucia scrive:

    La ringrazio per la cortese risposta,ma dove abito non ci sono molte cliniche forse questa è l unica .Perciò volevo da lei un consiglio su quando vaccinare i cuccioli (il procedimento della vaccinazione)se esiste un prevaccino:ho letto di CPV-2a e CPV-2b da effettuare a 6-9 settimane e se gli dovesse rinvenire come curarli GRAZIE mille…

  247. mrmorgan scrive:

    Noi usiamo in clinica i vaccini della Merial, perchè li crediamo più completi di altri. Si comincia al 55°-60° giorno con SOLO il vaccino contro la Parvovirosi poi, a distanza di tre settimane si fa un vaccino completo (tetra od eptavalente) e dopo altre tre settimane si completa con un’altra vaccinazione completa. Il tutto, RIGOROSAMENTE dopo aver eseguito tre esami delle feci “accurati”, ognuno dei quali distante dall’altro di 24 ore (es., lunedì, mercoledì e venerdì). Se tutti gli esami ci dicono che non vi sono parassiti intestinali e se, da un punto di vista clinico, il cucciolo mostra una salute ineccepibile (no starnuti, no colpi di tosse, no feci molli, visita clinica perfetta, auscultazione del cuore ok, ecc.), allora si accede alla prima vaccinazione, consigliando di tenere i cuccioli lontani da animali adulti e non vaccinati.
    Se, malauguratamente, dovessero ammalarsi di parvovirosi…allora solo un ricovero in ICU (terapia intensiva 24H) potrebbe dare dei risultati…forse…
    Saluti cordiali

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  248. Martiks scrive:

    A me sono morti 2 cuccioli sta notte è successo tutto all’improvviso è stata un’esperienza orribile. la cosa che ne io ne il veterinario ha capito come mi è arrivato il virus in casa. grazie al cielo gli altri 3 fratellini stanno benissimo.

  249. anna scrive:

    il mio guido è morto il 2 novembre scorso per gastrointerite, era um meraviglioso chow chow di soli 8 mesi. aveva solo febbre alta da due giorni ed inappetenza,ma niente vomito e diarrea, per questo il suo veterinario lo ha curato con antibiotico ed antinfiammatorio, sembrava stare meglio ma venerdi vomito e diarrea con sangue e muco e non riusciva a stare sulle zampe. E’ stato terribile, è morto dopo poche ore, aveva ancora le flebo in vena…una cosa così fulminante…ormai non c’è più e il mio dolore è inconsolabile, vorrei sapere cosa si sarebbe potuto fare per salvarlo.

  250. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Anna, ci addolora molto la notizia che ha dato su questo sito…
    Purtroppo, non sapendo che tipo di intervento medico è stato offerto al povero Guido, le sue condizioni di salute al momento del ricovero, gli esami eseguiti, ecc…non è proprio possibile rispondere alla sua domanda.
    Saluti cordiali

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  251. anna scrive:

    Gentilissimo Dottore,al mio adorato Guido non è stato fatto alcun esame in quanto,come già accennato nella mia precedente,quando lui per la prima volta,martedi 30 ottobre, ha rifiutato il prosciutto cotto che adorava,ho capito che qualcosa non andava. Non ho esitato un attimo a portarlo dal suo veterinario il quale,avendogli misurato la temperatura,aveva 39,gli ha somministrato antibiotico ed antinfiammatorio. Il pomeriggio era abbattuto,ma verso sera d’un tratto si è svegliato e ha mangiato abbastanza. Mercoledi gli ha somministrato ancora antinfiammatorio perchè ha rifiutato ancora il cibo.Il vet mi ha detto che poteva essere influenzato,non avendo altri sintomi. giovedi guido voleva fare una passeggiata e l’ho accontentato,sembrava star meglio Venerdi mattina ha vomitato qualcosa tipo catarro,ma le feci erano normali, l’ho riportato in studio e il dott gli ha fatto una puntura di plasil, una antiacido,così mi ha detto,ed una flebo per reidratarlo,ma subito ha iniziato a vomitare sangue misto a muco e diarrea con sangue,febbre a 40…questo per un paio d’ore,mi ha rimandata a casa,ma guido stava troppo male,subito entrato in uno stato di incoscienza ed emetteva dei versi che non potrò dimenticare,l’ho riportato subito da lui ma…il mio amore lì ha smesso di vivere. Non riesco a farmene una ragione,per me era un terzo figlio, viveva in casa circondato da tanto amore e giocava con il gatto sa? Dove vivo ci sono diversi casi di cani morti per gastroenterite.Forse se non lo avessi uscito starebbe qui con me adesso…la mia gioia era GUIDO. Non so se ciò che ho scritto è sufficiente ma è successo tutto in breve tempo. il mio dubbio è questo:il suo veterinario avendo visto che martedi aveva febbre a 39 e nessun altro sintomo oltre inappetenza e debolezza,avrebbe dovuto fargli esami particolari? mi risponda dottore,è troppo importante per me.Grazie di cuore.

  252. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Anna, da quanto mi dice evinco due cose: la prima che il suo veterinario non ha neppure la più lontana idea di come vada affrontato il vomito e la diarrea in un cucciolo e per questa ragione, le consiglierei ed in modo assolutamente spassionato di cambiarlo e di cercare magari una clinica veterinaria, consiglio che dò sempre proprio perchè nelle cliniche (spesso, non sempre) è più facile trovare una maggiore preparazione dei medici veterinari, il che garantisce maggiori chance per gli animali malati. La seconda cosa che si deduce dalla sua storia è che non è detto si trattasse di parvovirosi (gastroenterite infettiva), data la mancanza di alcuni sintomi e la presenza di altri che non farebbero pensare a questa temibile patologia; inoltre e concludo, l’assenza di esami del sangue e/o di esami complementari come ad esempio una ecografia, rendono impossibile per me una diagnosi precisa.
    Rinnovando il mio dispiacere per il suo dolore, la saluto cordialmente

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  253. anna scrive:

    grazie per la Sua tempestiva risposta,Dottore. Sa, se solo avessi saputo avrei immediatamente portato guido in una clinica veterinaria a qualunque costo…una cosa è certa, prenderò un altro cucciolo da amare, non per sostituire il mio guido che resterà unico e per sempre nel mio cuore,ma cambierò veterinario anche perchè ho avuto la netta impressione che non gli fosse particolarmente simpatico il mio guido,e poi non gli ha prestato le cure necessarie…me lo dice il cuore…Grazie davvero per avermi dato ascolto,sono certa che i Suoi “piccoli pazienti”siano fortunati ad averLa come medico perchè oltre alla Sua professionalità Lei usa il cuore,cosa che il vet. del mio amato guido non ha avuto con lui. Grazie….

  254. mrmorgan scrive:

    :-)

  255. lucia scrive:

    Io vorrei rispondere ad Anna:capisco il tuo grande dolore a me sono passati 5 mesi da quando sono morti i miei due corsi e quando ci penso mi viene ancora l’angoscia,ora l’unica cosa che mi consola un po’e che la mia cagna mi ha dato di nuovo questa gioia sono nati 7 cuccioli e spero che andrà tutto bene questa volta …io le do un consiglio per alleviare il suo dolore si riprenda un altro cane con tutto il cuore….

  256. anna scrive:

    Grazie per avermi scritto Lucia, è importante per me parlare con chi conosce il mio dolore. Credo che prenderò un altro chow chow perchè con Guido ho imparato davvero cosa voglia dire Amare un animale ed essere amata da chi dipende solo da noi…è stata un’esperienza meravigliosa averlo avuto in casa anche se per soli pochissimi mesi. Lui è il mio pensiero costante e cerco di pensare alle cose belle che faceva, anche perchè ogni angolo della mia casa parla di lui…mi manca da morire,lo porterò nel mio cuore per sempre ed intanto regalerò ad un altro cucciolo tutto l’amore che avrei ancora voluto dare al mio piccolo guido. Deve essere bello avere per te avere così tanti cuccioli, e ti auguro di cuore che crescano tutti bene.

  257. Greta scrive:

    Ho preso 3 giorni fa da un privato una cucciola di bulldog francese, dolcissima, le ho voluto bene dall’ istante in cui l’ho presa in braccio… Purtroppo pero’ dall’ altro ieri ha iniziato a vomitare schiuma bianca e ad evitare il cibo. Sono andata tempestivamente dalla veterinaria la quale le ha fatto degli esami specifici constatando che era affetta da gastroenterite. Ha iniziato la cura con flebo e deflamon, ho paura che non ci sia una ripresa… Le notizie che leggo mi abbattono e non so come starle accanto per evitarle il dolore. Ho perso 3 mesi fa la mia cagnolina di 16 anni e non voglio perdere anche la nuova arrivata!

  258. giulia scrive:

    scusi dottore lo so che nn si tratta di gastrointerite,ma al mio cane di 2 anni lacrimano gli occhi cosa vuol dire? devo preoccuparmi?

  259. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Greta…non mi ero accorto della sua allarmata mail…come sta oggi la piccola ? E’ migliorata ?
    Ci faccia sapere…
    Saluti

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  260. mrmorgan scrive:

    Potrebbe essere nulla di grave, ma senza vedere il cane non posso tranquillizarla in modo certo.
    La faccia visitare da bravi medici veterinari.
    Saluti cordiali


    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  261. vivien scrive:

    Salve Dottore, sono Vivien, venerdi scorso, 7 dicembre, ho preso un cucciolo, che a sentire loro era vaccinato e sverminato, che arriva da napoli per la precisione da avellino,Rudy è molto vivace e giocherellone è una vera peste :) , è stato bene fino a tre giorni fa quando sono comparsi i primi sintomi del suo malessere quali vomito e debolezza e rifiuto del cibo,consulto telefonicamente il veterinario, il quale mi dice di portarlo immediatamente in clinica,(clinica veterinaria ponente) GENOVA,dopo la visita approfondita nel quale risulta altamente anemico con febbre alta e globuli bianchi bassi,mi viene comunicato che sicuramente è una forte infezione virale che poteva trattarsi della parvovirosi ,viene subito ricoverato sotto flebo e antibiotico endovena,mandano le feci ad analizzare, il giorno seguente viene dimesso perche ha avuto un miglioramento, niente piu vomito e mangiava volentieri,a casa si è abbuffato, ma nel giro di qualche ora iniziano attacchi di dissenteria senza sangue e la mattina seguente rifiuta nuovamente il cibo e inizia a vomitare schiuma bianca, ho provato ad idratarlo con siringa ma poco dopo lo vomitava, la temperatura corporea è scesa sotto la norma e cosi ricontatto il veterinario che dice di riportarlo immediatamente in clinica, arrivata mi comunicano il risultato delle analisi delle feci e purtroppo risulta positivo alla parvovirosi,e cosi purtroppo rudy inizia la sua lotto contro la malattia, adesso è sotto terapia intensiva per almeno 5 giorni, purtroppo ha perso molto peso ed è molto debole, rifiuta ancora il cibo e ha avuto altri due casi di vomito, sono speranzosa perche so che il mio piccolo è forte, e perche si merita una lunga vita felice e sana dopo l abbandono subito! vorrei un suo parere riguardo lo stato del piccolo rudy! spero in una sua tempestiva risposta la ringrazio in anticipo cordiali saluti Vivien!

  262. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Vivien perdoni il ritardo della mia risposta.
    In effetti e soprattutto in questo periodo, i cuccioli sono molto a rischio di ammalarsi e proprio di parvovirosi, o gastroenterite emorragica, dovuta molte volte alle scarse condizioni con le quali vengono allevati, oppure a profilassi vaccinali eseguite in modo scorretto o non secondo la tempistica canonica, od ancora in cuccioli con parassiti intestinali e, dunque, più deboli da un punto di vista immunitario. Il suo veterinario non avrebbe assolutamente dovuto dimettere il suo Rudy così presto, tenendolo invece ricoverato in terapia intensiva, sotto farmaci e fluidi endovena. Io auguro a lei ed al suo nuovo giovane amico ogni bene, nella speranza trovi le forze di combattere e venirne fuori al meglio…
    La saluto cordialmente

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  263. vivien scrive:

    Caro Dottore ,grazie per avermi risposto,
    ormai sono 5 giorni che il piccolo Rudy sta lottando
    sono due giorni che sta migliorando non ha piu vomitato e non ha piu avuto scariche di dissenteria e ha anche iniziato a mangiare da solo, ma stasera purtroppo è peggiorato nuovamente,era senza forze, ma mi consola il fatto che appena mi vede mi da l’impressione che la mia presenza lo aiuti ad andare avanti e combattere questa brutta malattia. vorrei potergli stare vicino 24h su 24 ma purtroppo nelle cliniche non è possibile posso vederlo solo 2 ore al giorno. Spero di poterle scrivere nuovamente ma con delle belle notizie al piu presto. La ringrazio ancora. A risentirci!

  264. Anna scrive:

    Vorrei condividere con voi la storia del mio cagnolino Milo, un jack russel di 9 mesi una vera forza, dolce, giocherellone e vivacissimo, con tutte le vaccinazioni in regola. Quattro giorni fa Milo inizia a non mangiare, così per due giorni, la notte del secondo giorno vomito e diarrea, la mattina lo porto subito dal veterinario che constata la disidratazione, gli fa un emocromo, delle flebo antibiotico e antiemetico. dall’emocromo risulta una grave leucopenia possibile indice di gastroenterite virale, mi consiglia di portarlo in clinica veterinaria, dove continuano la terapia e gli vengono fatte le immunoglobuline.
    I Globuli Bianchi continuano a scendere sono bassissimi 0.3 ma milo è ancora vigile e ce la sta mettendo tutta!
    Spero in un miracolo per il piccolo cuccioletto che sta lottando con tutte le sue forze

  265. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Anna…purtroppo non è un caso isolato con questo freddo…
    Il fatto che il suo veterinario le abbia fatto gli esami corretti e le abbia consigliato un ricovero in clinica, significa che è bravo e competente !
    Auguro a lei ed a Milo di riprendersi al più presto…
    Saluti cordiali

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  266. Anna scrive:

    Purtroppo il piccolo Milo non ce l’ha fatta….

  267. vivien scrive:

    Caro Dottore! sono di nuovo Vivien…. Prima di tutto Tanti Auguri di Buon Natale !!! non so Lei cosa ha ricevuto come regalo,io ho ricevuto la cosa più bella che potevo immaginare… il piccolo Rudy che sta molto meglio,è tornato vivace e peste come prima e soprattutto è tornato a casa! deve fare ancora l’antibiotico e l’aerosol ma adesso possiamo essere quasi sicuri che vada tutto bene! il primo gennaio deve prendere le ultime pastiglie e dopo finalmente può iniziare la sua vita felice che merita.. grazie ancora per avermi consigliato in quel momento difficile. Le Auguro Buone Feste e Felice Anno Nuovo! Cordiali Saluti: Vivien

  268. mrmorgan scrive:

    Migliore notizia non poteva darci !!!
    Auguro a lei ed al piccolo Rudy giorni felici…
    Saluti cordiali

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  269. lucia scrive:

    IO ho scritto qualche tempo fa che avevo i cuccioli di cane corso i primi erano morti a giugno e ora ho avuto una nuova cucciolata uno dei li ho sverminati il 30 novembre e vaccinati il 19 dicembre da un altro veterinaio che mi è sembrato molto bravo ora sono piu di tre giorni che un cucciolo ha avuto la diarrea e da allora anche se l’ho fatto mangiare di meno(secondo il veterinaio) ancora fa molle e oggi c’erano dei vermi e del sangue,il veterinaio dopo aver visto le feci mi ha dato trialteln e bactrin a sciroppo e mi ha detto che non si tratta di gastroenterite è vero?Questo veterinaio mi sembra abbastanza affidabile aspetto un suo consiglio

  270. lucia scrive:

    Salve dottore volevo sapere come poter contattare con lei per qualche altro problema a parte la gastroenterite posso scriverle sempre qui?

  271. Romina scrive:

    Salve dottore.. Il 20 dicembre il mio compagno mi regala Mia, una dolcissima maltese di due mesi.. Mi ha conquistato il cuore.. Ho dato a lei tutto il mio amore, avendo perso solo tre mesi fa, il mio husky argo, che avevo vicino a me da 13 anni… Il 26 dicembre e’ incominciata ad essere strana.. Non giocava
    Piu ‘ come i primi giorni,,,la porto da due diversi veterinari..uno il 27 e un’altro il 28 dicembre.. Per via del mio spostamento da un paese all’altro.. ed entrambi le fanno due plasil sl giorno e mi ricettano florentero. La cagnolina il 29 dicembre e’ peggiorata tantissimo.. Passo tutta la notte su internet, e mi convinco, che era meglio, portarla in clinica veterinaria.. Sono passati tre giorni.. Davquando si trova li.. Sono appena rientrata dalla mia abituale visita.. Vado mattina e sera.. Continua a fare diarrea molto molto liquida., con tracce di sangue e a vomitare saliva… Oramai il suo corpicino e’ debole.. Ma ora da oltre 8 ore.. Ha smesso.. Spero sia l’inizio della sua guarigione.. Quanto tempo bisogna attendere per avere dei segni di miglioramento?? E’ troppo presto per aspettarmi qualcosa?? Io sono sempre qui a leggere.. Commenti.. Testimonianze.. Spero sempre che qualcuna sia simile alla mia.. Le auguro buon fine anno.. Domani 1 gennaio 2013 andrò a trovate la mia piccolina.. Spero mi faccia un bel regalo… Spero in un suo miglioramento!!!!!

  272. Ursula scrive:

    Salve, sono disperata, ho comprato una cucciola di chihuahua messicano in un noto negozio di Qualiano in Campania, pagato 700 euro, al momento dell’acquisto mi resi già conto che non aveva mangiato la sua pappa ma mi dissero che probabilmente aveva già mangiato in precedenza, mi diedero il passaporto e mi accorsi che veniva dall’est ma non ci diedi peso. Portandola a casa notai che non voleva mangiare ne bere e cercai di imboccarla,dopodiche si addormentò e la mattina seguente la trovai collassata per un calo glicemico e la portai di corsa in ambulatorio dove l’avevo comprata, le fecero una puntura di glucosio e mi dissero di darle acqua e zucchero di tanto in tanto e miele. Si riprese ma alternava momenti di gioco a momenti di strana apatia. Dopo 3 giorni che le facevo mangiare omogenizzati perché rifiutava croccantini e scatolami iniziano le scariche di diarrea, le do un quarto di stomogil pesando la piccola Desy solo 500 grammi, ma inizia il vomito, la riporto all’ambulatorio e me la ricoverano dicendo si tratti di gastroenterite non virale e influenza da raffreddamento, sono passati 2 giorni ma non fa che peggiorare e ho paura perché a casa ho un bull dog francese di un anno vaccinato che dovrebbe riprendere le vaccinazioni ad aprile, potrebbe averlo contagiato? Da premettere che la piccola Desy di 2 mesi e mezzo non era vaccinata ma che le feci non presentavano sangue. Cordiali saluti.

  273. Ursula scrive:

    La mia piccola Desy è volata in cielo, andando dal negoziante dice Non ci pensate più e me ne mette un’altra in mano come se fosse stato un pacchetto, morto uno se ne prende un altro, ma i sentimenti non esistono più? :”’(

  274. mrmorgan scrive:

    Gentilissima signora Ursula…commercianti e, molto spesso, allevatori senza scrupoli, sono delle persone indegne di stare a contatto con gli animali…Le sono vicino e l’abbraccio forte… :-(

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  275. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Romina mi perdoni, ma leggo la sua mail solo ora…
    Come sta la piccola Mia ? E’ guarita ?
    …ci faccia sapere…
    Saluti cordiali

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  276. alessandra scrive:

    ho una cucciolata di 7 pastore tedeschi. Hanno preso il virus 5 giorni fa , sono tutti sotto cura antibiotica e virale, plasil, tranex, flebo……alimentazione forzata,soprattutto omogeneizzati sciolti in brodo di pollo. Ma purtroppo ad uno ad uno stanno morendo, la cosa piu’ brutta che e’ una morte lenta e dolorosa. piangono come dei bambini. I cuccioli hanno 3 mesi ed erano vaccinati.

  277. daniela scrive:

    ciao sono molto preuccupata per il mio cane yuringo ha una mascella gonfia e un erritama dantro la bocca e la sua parte intima e diventata tutta rossa e anche gonfia in piu non mangia e ieri a pianto stammattina ha rovesciato un miscuglio giallo come se fosse un muco non so che cosa abbia vi prego ci tengo molto aiutatemi

  278. lidia scrive:

    Salve! Ho trovato uno yorkishire…che a quanto pare abbia la gastrinterite! Il cane ha 1 anno e mezzo,non mangia nulla da circa dieci…giorni,gli stò facendo delle cure tramite il mio veterinario,ma sembra non riprendersi. Và salgue…e vomita tutto quello che mangia! C’è possibilità che si salvi?

  279. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Lidia,
    l’unica cosa che posso dirle è di portare il suo cane IMMEDIATAMENTE da bravi medici veterinari, perchè una loro valutazione è di cruciale importanza su di un paziente con la sintomatologia che racconta…
    Saluti cordiali

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  280. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Alessandra,
    per cominciare perdoni il ritardo della risposta, ma ho avuto problemi con il server. I cuccioli con gastroenterite infettiva, patologia che probabilmente sta interessando i suoi cuccioli, devono essere ricoverati in strutture attrezzate e con personale medico preparato…altrimenti, le poche chance che avranno di sopravvivere andranno perdute. Solo flebo endovena, antibiotici endovena, riscaldamento, controllo della glicemia, esami del sangue di controllo, ecc…possono aiutare questi poveri animali ed ogni tentativo di trattameno “casalingo” dei cuccioli, con flebo sottocute ed altre stupidate del genere che spesso i veterinari consigliano, sarà destinato all’insuccesso.
    Mi dispiace…

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  281. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Daniela,
    per cominciare perdoni il ritardo della risposta, ma ho avuto problemi con il server. Molto dipende dall’età del suo cane perchè, se di mezza età od anziano, i rischi che possa trattarsi di cosa seria ci sono. Urgono delle radiografie in sedazione ed una esplorazione accurata del cavo orale e per questo lei dovrà affidarsi a bravi medici veterinari.
    Cordiali saluti

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  282. Antonio Stabile scrive:

    Salve dottore,
    ieri mattina ho perso il mio piccolo cagnolino Jack (cucciolo di labrador golden)di soli 3 mesi.
    Era quasi una settimana che lo portavo dal vetereniraio per fare flebo e igniezioni. Ha preso quella bastarda di Parvovirosi che lo ha ucciso in 5 gg. Purtroppo vomitava e faceva la diarrea piena di sangue. Ma e’ possibile che non esiste una cura per questa malattia? Il mio cagnolino la sera prima di morire mi guardava e gli uscivano le lacrime, sembra starno ma è cosi, e quella scena non riesco più a cancellarla dalla mia mente. Era il mio migliore amico al quale mancava solo la parola.

  283. MariaGrazia scrive:

    Gentile veterinario la contatto per chiedere un parere.
    Le spiego la mia situazione. Martedì 22 gennaio 2013 ho acquistato un cane di razza maltese di 2 mesi, mi è stato consegnato un libretto sanitario con il tagliandino del primo vaccino fatto ma senza timbro del veterinario, alla mia domanda mi e stato spiegato che loro prendono li vaccino e che lo somministrano direttamente.. Il cane purtroppo e ha presentato episodi di diarrea ed stato ricoverato immediatamente in una clinica veterinaria il 26 gennaio, dove a seguito di un aggravamento della patologia, quale, inappetenza e vomito è deceduto il 1 febbraio 2013. A parere del veterinario sembra per una parvovirosi, ma stiamo aspettando una confermata dall’esame autoptico richiesto all’Istitituto zooprofilattico di Sassari. (Citta dove vivo).
    Tramite la denuncia presentata ai NAS di Sassari , abbiamo saputo che il cane proveniva dall’est e che molto ingenuamente purtroppo siamo incappati in un brutto traffico.
    Detto ciò quello che le vorrei chiedere è questo:
    Abbiamo intenzione di acquistare un altro cucciolo di maltese , questa volta pero da un allevamento ENCI, quindi con tutte le garanzie di legge, il mio timore e che se effettivamente il mio primo cucciolo era affetto da parvovirosi potrebbe creare problemi al nuovo futuro cucciolo.
    Il mio veterinario mi ha detto che questo è un virus altamente resistente nell’ambiente, e ci ha consigliato di buttare tutto ciò che è entrato in contatto con il cucciolo (cuccia , giochi, copertine trasportino ciotole ect), di lavare i pavimenti dove a fatto le sue deiezioni con candeggina e vaporetto (noi per essere scrupolosi stiamo pulendo 1 volta a settimana tutta la casa).Il problema e che la candeggina non la possiamo passare nei divani dove il cucciolo è salito per giocare con noi, come posso disinfettare anche questi? 
    Quali altri accorgimenti devo prendere? 
    A che età il cucciolo ha terminato il ciclo vaccinale? Se lo prendo con i vaccini già conclusi il rischio può essere minore rispetto ad un cucciolo con un solo vaccino?
    Tra quanto tempo devo aspettare per prendere il nuovo cucciolo?
    Potrebbe consigliarmi gentilmente come posso comportare per ridurre i rischi (sono consapevole che non ri possono eliminare)
    La ringrazio per la sua pazienza 
    Le faccio i miei più cordiali saluti
    MariaGrazia

  284. francesco scrive:

    Salve le scrivo per avere un parere sulle cure del mio yorkshaydi quasi 10 anni di vita,da unmese e mezzo circa ha la diarrea.il veterinario mi ha prescritto le stomorgil per 6 giorni ma senza alcun esito birba ha ancora diarrea ho dato anche 2 fiale di enterogermina,ma anche queste non hanno funzionato .per 2 giorni le ho sostituito i croccantini soliti si puo dire da quando l ho avuta, al riso con patate,un po megli… il problema che l’ho vista rimangiarsi le proprie feci.mi sono documentato subito a riguardo ho scoperto che dipende da carenza alimentari;le ho ridato subito i croccantini soliti=diarrea.le ho cambiato craccantini da 3 giorni royal canin intestinal,ma le feci sono sempre acquose ho dato 1/3 di dia-tab un vermifugo con richiamo fra venti giorni ma non riescp ad avere risultati per la mia Birba domani comincero le isospen compresse per almeno12/15giorni .intanto a birba lappetito non manca,beve come un cammello,e’ abbastanza attiva e vitale ma la diarrea non vuole passare.mi auguro che lei possa darmi qualche buono consiglio

  285. tommaso scrive:

    salve ho un cucciolo di 3 mesi affetto da gastroenterite emorragica, oggi sono 3 giorni che diciamo me ne sono accorto visto che 3 giorni fà lo vidi che non mangiava e subito mi preoccupai.. so andato dal dottore e mi ha subito fatto il prelievo di sangue e poi mi ha dato la soluzione e il ringer lattato che devo fare 3 volte al giorno per via sotto cutanea il giorno dopo so dovuto riandare sia perchè il cane ha espulto feci tipo sangue gelatinoso e ho terovato nel box liquidi (vomito) leggermente schiumoso.. allora il dottore mi ha dato un complesso vitaminico di tipo b da aggiungere alla flebo che faccio sempre sotto cute in più sto dando il flagyl una compressa insieme alle flebo quindi 3 volte al giorno vorrei sapere se la cura che sto facendo al mio cucciolo è buona e se si dovrebbe fare altro.. inoltre vorrei sapere quanti sono i giorni che il mio cucciolo dovrà resistere per dichiararsi SALVO.. GRAZIE TOMMASO

  286. tommaso scrive:

    mi hanno consigliato anche lo spasmex…

  287. mrmorgan scrive:

    Gentile signor Francesco,
    in corso di diarree di difficile risoluzione, sono necessari esami del sangue approfonditi, ecografia dell’addome eseguita da personale medico competente ed una clinica veterinaria che garantisca la presenza di medici esperti in gastroenterologia. Se si affida ai soliti veterinari di base, che cominciano a suggerirle una moltitudine di cambiamenti alimentari, antibiotici a caso e magari cortisone, i risultati non potranno che essere disastrosi per la sua YST di 10 anni.
    Segua il mio consiglio e vedrà che, con un approccio metodico e specifico, lei verrà a capo del problema.
    Cordiali saluti

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  288. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Maria Grazia,
    concordo appieno con quanto le ha detto il collega. In questi casi, per ridurre al minimo i rischi, io consiglio di far entrare in casa solo cuccioli che abbiano completato il percorso vaccinale iniziale, ovvero i primi tre vaccini “eseguiti da medici veterinari”. L’orribile abitudine che hanno certi maledetti allevatori, di vaccinare da soli i cuccioli prima di venderli, è direi criminale ! Spero abbiate denunciato alle Autorià competenti questo fatto, in modo che i colpevoli possano essere perseguiti a norma di Legge…
    La saluto cordialmente

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  289. mariapia scrive:

    buongiorno,
    ho il mio pastore tedesco di 8 anni che ha contratto la gastroenterite ormai sta così da dieci giorni, inizialmente ha avuto l’ittero alto, adesso ha il midollo che non gli produce i globuli rossi, ha avuto una trasfusuione ed ora sta facendo delle siringhe di ormoni per stimolare il midollo, oltre questo non si riesce ad alzare perchè gli fanno male le gambe di dietro , ora da qualche giorno che mangia con voglia, la la cosa che volevo chiedere possono essere tutte conseguenze di questo virus???anche il fatto di non camminare lui vuole alzarsi ma non ci riesce che pena.. è possibile che si prende con tutto il vaccino ??
    cordiali saluti

  290. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Mariapia,
    a meno che non sia il tutto dovuto alla grande debolezza legata alla profonda anemia (mancanza di globuli rossi), io non vedo relazioni fra una gastroenterite e l’incapacità del suo cane di deambulare…anche perchè la gastroenterite infettiva causa una diminuzione dei globuli bianchi e non dei rossi…Quando lei parla di iniezioni per stimolare il suo midollo a produrre globuli rossi, io rimango un pò in dubbio…non riesco ad immaginare di cosa possa trattarsi. Evidentemente, spero che anche lei capisca che senza conoscere alcun esame eseguito ed i risultati ottenuti, io non possa esprimere giudizi sensati e scientifici. Infine, un vaccino che causi in un adulto una reazione così grave, a me pare molto molto poco probabile…
    Mi dispiace non averla potuta aiutare.
    Saluti

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  291. mariapia scrive:

    Buona sera, dottore grazie per la risposta io intendevo che nonostante il vaccino un cane adulto possa prendere il virus della gastrointerite. Queste siringhe sono delle fiale che costano anche 1oo euro singola e servono per stimolare il midollo per riprendere
    La propria funzionare. Questo e cio che mi ha detto il veterinario. Quindi lei nn pensa ke tt cio possa essere. Collegato? Grazie distinti saluti mariapia

  292. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Maria Pia,
    ho capito di quali farmaci si tratta ed anche noi li utilizziamo…ma solo nei pazienti che, per certo, sono ammalati della forma infettiva.
    Questo lo si può evincere dal tipico emocromo con cellule bianche molto molto basse, o da esami specialistici (ad esempio sulle feci) che si chiamano PCR e si fanno solo in laboratori dedicati alla veterinaria. L’emocromo del suo cane cosa dice a riguardo dei leucociti ? Sono bassi ? Se si, quanto ?
    Saluti

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  293. gianluigi scrive:

    vorrei il parere di in esperto il mío cane e in bastardino femmina a vomitato viscido e a avuto diarrea e durata tre giorni globo e comincita domenica. e oggi e deceduta che malattia era:( aiutatemi ca Perchè non voglio dar motores altri

  294. Marcoeugenio scrive:

    Buongiorno Dottore, il mio cucciolo di P.Tedesco di 2 mesi pare abbia la gastrointerite, cosi’ ha refertato il mio Veterinario, stava benissimo, giocava, era un pazzo ed ora non mangia da tre giorni. Ieri ed oggi fledo indovenosa+antibiotico, domani devo tornare ancora per altra endovena a ristabilire equilibrio idrico.
    Oggi, unico miglioramento non ha vomitato, probabilmente grazie ai farmaci, ma anche stasera ha avuto diarrea, praticamente ha avuto eiezioni di sola acqua.
    Sono terrorizzato, 3 mesi fa e’ morto il pastore che aveva 12 anni ed ora il cucciolo appena arrivato sta malissimo

    La cosa che mi preoccupa maggiormente e’ che si vada a nascondere nei posti piu’ impensati, sotto il letto, dietro le porte… vera la cosa che quando stanno per morire si mascondono?

    Oggi secondo giorno di cure, ma sono 4 giorni che non mangia e’ dimagrito vistosamente…
    Entro quanti giorni dovrebbe riprendersi? o quanto dovrebbero durare le cure? 6-7 giorni?
    se piu’ di 7 devo perdere le speranza?
    Grazie mille per una Sua risposta
    Marco

  295. Marcoeugenio scrive:

    siamo al quinto giorno senza mangiare… non so cosa fare. Flebo ed antibiorici pare stia un pochino meglio, ma non mangia !!!!

  296. mrmorgan scrive:

    Gentile signor Marco,
    bisognerebbe sapere come la diagnosi sia stata conseguita, ovvero con emocromo o con PCR sulle feci ? Poi diventa fondamentale il tipo di terapia somministrata, la quantità di fluidi forniti al paziente, eventuli trasfusioni di sangue e/o plasma, esami di controllo come emocromi giornalieri ed emogasanalisi (con relative correzione degli elettroliti alterati). Se lei si è affidato ad una buona clinica veterinaria, con un servizio di ricovero efficace, le chance di recupero da una gastroenterite infettiva ci sono…ma molto dipende dallo stato di salute del paziente e dalla severità della infezione. Purtroppo, molti cuccioli possono morire a causa di questa malattia, ma alcuni ce la fanno e MOLTO è legato anche alle capacità mediche degli operatori che curano questi pazienti.
    Mi tenga aggiornato.
    Saluti cordiali

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  297. mrmorgan scrive:

    IMPORTANTISSIMO !!!
    Se il cucciolo non vomita, diventa fondamentale alimentarlo forzatamente con del cibo specifico per animali ricoverati, ovvero il Recovery della Royal Canine o l’AD della Hill’s
    Saluti

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  298. mrmorgan scrive:

    Gentile signor Gianluigi,
    mi dispiace moltissimo per quanto è accaduto al suo cane…
    Se, però, non lo ha portata da nessun medico veterinario per tutti i tre giorni di malattia, credo che sia stato un errore…avere diarrea e vomito per tre giorni equivale a disidratarsi ed a rischiare di morire.
    La causa della morte mi è però impossibile ipotizzarla…
    La saluto

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  299. Marcoeugenio scrive:

    Dottore grazie mille per la cortese e pronta risposta. Le flebo ed antibiotici han fatto effetto, finalmente oggi ha iniziato a mangiare qualcosa, il veterinario dice che sta molto meglio ed e’ quasi fuori. Sabato era preoccupato e temeva di perderlo ( me l’ ha detto solo oggi…) Il cucciolo e’ tornato vispo e scatenato.
    Grazie ancora Marco

  300. Sofia scrive:

    Buongiorno dott. Massimo , il mio cane Hansel chihuahua da (un chilo e sette)di un anno da circa tre giorni continua ad avere diarrea con sangue e vomito il veterinario mi ha dato diverse pasticche per poter calmare il vomito la diarrea , le perdite di sangue ma comunque sta sempre male e non vuole mangiare anche se da quandol’ ho preso, Hansel non ha mai avuto appetito ma si é accentuata ancor di più in questa situazione non so come fare.

  301. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Sofia,
    assolutamente le consiglio, come purtroppo spesso mi capita di fare, di cambiare veterinario ! Lo dico perchè, se una persona dice di esserlo, dovrebbe sapere quanto delicati siano i Chihuahua e come sia facile per loro andare incotro ad ipoglicemie, con svenimenti e persino convulsioni.
    Dunque, cerchi qualche medico esperto che non prenda sottogamba la sintomatologia in atto, che esegua almeno un emocromo per controllare la situazione dei globuli rossi e bianchi e che faccia degli esami delle feci, per verificare che non vi siano parassiti intestinali dietro alla sintomatologia in atto. A volte, mi creda, è anche necessario e consigliabile ricoverare questi scriccioli per due o tre giorni, per assisterli con flebo “endovena” continuative e terapie specifiche per controllare i sintomi presenti.
    Non banalizzi, ma neppure si preoccupi…solo si affidi a persone qualificate e competenti.
    Saluti cordiali


    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  302. Giacomo scrive:

    Salve, la nostra cucciola labrador di 3 mesi ė in clinica da 3 giorni per sospetta parvovirosi….è straziante….ormai son 5 giorni che non mangia…e vomita con diarrea..so che è in buone mani..ma sarei disposto a tutto pur di riportarla a casa da noi è dalla sua mamma Jessy…ho paura che non è la faccia
    Se un medico mi potesse aiutare ne sarei grato.
    Grazie
    Giacomo

  303. mrmorgan scrive:

    Gentile signor Giacomo mi perdoni per il ritardo della mia risposta.
    Come sta la sua cagnolina oggi ? La gastroenterite da parvovirus, quando diagnosticata, risulta molto molto pericolosa per i cuccioli e, nonostante le migliori e più moderne cure che si possano offrire, alcuni cuccioli cedono alla malattia…
    Legga nei vari commenti le caratteristiche di questo maledetto virus ed i consigli che ho dato ad altri sfortunati proprietari…
    Mi faccia sapere…
    Saluti cordiali

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  304. Matteo scrive:

    Buonasera dottore..
    facendola breve(perchè il problema è molto simile a tanti sopra riportati): il ns. cucciolo di rott ha la parvovirosi (manifestatasi 5 giorni dopo che lo abbiamo preso..quindi già malato. maledetti); lo abbiamo immediatamente ricoverato nella clinica della ns. città, che aveva già seguito in maniera scrupolosi i precedenti cani della mia ragazza.
    il cucciolo ha smesso di fare sangue nella diarrea (limitando la stessa in maniera evidente, quasi annullandola), il vomito è quasi scomparso, ma lo stanno ancora nutrendo via flebo in quanto non ne vuole saper di mangiare (hanno provato con umido e con semolino). beve solamente, da due giorni, un po’ d’acqua con il miele.
    è quasi una settimana che è ricoverato, ma i miglioramenti si sono visti solamente due giorni fa.
    quel po’ di speranza che ci era venuta sta vacillando per il suo rifiuto di mangiare.
    dice che la tempistica è coerente con il quadro clinico? o dobbiamo cominciare ad arrenderci?
    è molto deperito e abbiamo tanta paura.
    La ringrazio vivamente

    Matteo

  305. Anna scrive:

    Gentile dottore avrei una domanda da farle: all’inizio di aprile presi un cucciolo da un rifugio ke aveva 40 gg e quindi nn vaccinato, era stato solo sverminato ma dopo due gg continuava a fare feci liquide quindi il vet mi fece fare esami delle feci e relativa medicina per vermi, dopo altri tre gg inizia vomito diarrea pesante e tutto quello ke comporta il parvovirus al 7° gg di malattia purtroppo il ns tesorino vola sul ponte. io butto tutto e disinfetto tutto porte balcone pavimenti etc con candeggina per parecchi gg. aggiungendo lysoform grezzo. secondo lei bastano 2 mesi per prenderne un altro visto ke ne vorremmo adottare un altro premettendo ke il primo cucciolo faceva i bisognini solo sopra il giornale e stava quasi sempre nello scatolo usciva solo per giocare un pokino, mangiare (solo i primi 5 gg ) e fare i bisognini sui giornali ed io subito dopo pulivo lui con salviette per cani e lavavo a terra con ace candeggina semplice. grz anticipatamente.

  306. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Anna,
    se di gastroenterite infettiva si trattava, i rischi di reinfezione in un cucciolo non vaccinato sono molti, anche dopo mesi.
    L’unica cosa che suggerisco in questi casi è di introdurre cuccioli un pò più grandicelli, che abbiano ricevuto i tre vaccini iniziali.
    Il vurus è molto resistente nell’ambiente e per i giovani ed indifesi animali, da un punto di vista del loro sistema immunutario, le possibilità di infezione sono reali.
    Saluti cordiali

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  307. mrmorgan scrive:

    Gentile signor Matteo,
    i cuccioli possono essere forti e superare questa orribile malattia. Di solito, ma non è una regola, i cuccioli che superano i primi 5-7 giorni di fase acuta, possono farcela…ed io spero con tutto il cuore che anche il vostro giovanissimo amico ce la faccia…
    Un caro saluto !!!

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  308. Pietro scrive:

    Salve, ho un cane di circa 15 anni, quattro giorni or sono si è improvvisamente sentito male con sintomi come vomito seguito da diarrea mista ad acqua. Dopo circa qualche ora il vomito è diminuito cosi come la diarrea. Nei momenti di calma perdeva gocce di acqua dalla bocca. Il cane sembra molto provato ed indebolito. Il giorno seguente sembrava stare meglio pero’ appariva comunque debole. Non ha più vomitato, le feci sono comunque lente. Non mangia dal giorno che si è sentito male circa quattro giorni, ogni tanto beve e sembra molto debole. Non si lamenta ma non ne vuole sapere di mangiare neanche le cose che più gli piaciono, cosa potrebbe essere successo?

  309. mrmorgan scrive:

    Gentile signor Pietro,
    perdoni il ritardo della mia risposta. Con un cane vecchio, come è il suo, poche sono le congetture da fare e necessari diventano gli approfondimenti ematologici ed urinari, nonchè una visita accurata. La sintomatologia della quale parla potrebbe essere riferibile a nulla di grave, o ad una situazione importante ed io, per mail e senza aver visitato il suo amico, proprio non me la sento di commentare.
    Anche se, come spero, si sia trattato di una cosa passeggera ed ora il suo cane sta meglio, il mio consglio è quello di farlo visitare da bravi medici veterinari, magari in una clinica veterinaria della sua città, in modo da fare un bel check di controllo.
    Saluti cordiali

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  310. mamma di bear scrive:

    ciao ho un volpino di pomerania ad ottobre compie 2 anni di vita… da circa 2 giorni sta triste ed abbattuto,invece da oggi inizia a vomitare la 2 volta ha iniziato a vomitare bianco e questo più di una volta,poi l’ho sceso per fargli fare i suoi bisogni ma nelle feci c’erano tracce di sangue,credevo che era per lo sforzo,dopo un paio d’ore l’ho sceso nuovamente ed ha fatto anzichè le feci ha fatto solo sangue cosa devo fare??lo porto subito al pronto soccorso?? o domani mattina dal veterinario?…aiuto perdonatemi la mia ansia ma siccome sono in attesa ho paura per entrambi noi…aiutatemi

  311. mrmorgan scrive:

    Gentile signora,
    per certo il mio consiglio è di portarlo IMMEDIATAMENTE presso la migliore delle cliniche della sua città !
    Potrebbe essere una cosa non grave, ma se fosse qualcosa di importante l’attesa non potrà che peggiorare la situazione…
    Mi faccia sapere…
    Saluti cordiali

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  312. Luisa scrive:

    Buona sera dottore , dopo tre anni ritorno a scrivere sul suo blog … Tre anni fa a causa della parvovirosi ho perso un’intera cucciolata , oggi a distanza di tre anni è nata una nuova cucciolata , 5 cuccioli sani e spensierati!! L unico consiglio che posso darvi è senza ombra di dubbio appena decidete di prendere un cucciolo la prima casa che deve visitare deve essere la clinica veterinaria , dove persone competenti sapranno giudicare lo stato di salute dell’animale …. La parvovirosi nel maggiore dei casi e parlo x esperienze personale è una malattia estremamente mortale , per la quale non esiste una cura specifica , ma solo piccole precauzioni non parlo solo del Vaccino parte integrante della crescita del cucciolo ma soprattutto della sua manutenzione poiché la parvovirosi è una malattia che resiste a lungo nell ambiente , io personalmente ogni giorno dopo aver pulito o miei cani disinfetto la superfici con cui sono stato a contatto con candeggina e ammoniaca … L’ igiene è importante nella cura Dell ‘animale : luoghi puliti e asciutti ! Prevenire è sempre meglio che curare …. Infine auguro a tutte le persone che stanno attraversando questa brutta esperienze di avere speranza e soprattutto donare tanto
    Amore ai propri cuccioli perché nulla è definitivo , purtroppo la parvovirosi è una malattia fortemente pericolosa ma tutto può essere superato se preso in tempo …. Saluti a tutti e inoltre grazie mille a lei dottore x gli ottimi consigli !!

  313. mrmorgan scrive:

    GRAZIE per il suo contributo signora Luisa !!!

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  314. annarita scrive:

    Buonasera Dottore,a distanza di un anno circa Le scrivo di nuovo perche’ avrei bisogno di un Suo consiglio…Il mio chow chow di 1 anno ha una grande chiazza senza peli poco sopra la coscia destra ed una crosticina proprio all’attaccatura della coda:il veterinario mi ha detto che si tratta di alopecia e ha prescritto 3 volte al giorno , per 15 giorni, Clorexyderm, ho iniziato stamattina. Le chiedo, per Sua esperienza se va bene. Magari sara’ una sciocchezza, ma sa, il mio Guido, un altro chow, un anno fa mori’ di presunta gastroenterite e dico presunta perche’ il veterinario che lo aveva in cura, se cosi’ si puo’ dire, non fece alcun esame per stabilire la causa della sua morte. Ora qualsiasi problema si presenta al mio Checco mi spaventa tanto. La ringrazio ancora dottore per la Sua solita cortesia e disponibilita’. Grazie, Annarita

  315. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Annarita,
    per cominciare la tranquillizzo perchè nessun cane ha mai rischiato la vita per una alopecia. Però, questa volta, il mio consiglio è di far visitare il suo Chow da un bravo medico veterinario dermatologo, perchè senza vedere la lesione o fare delle analisi, proprio non posso azzardare alcuna diagnosi.
    Mi dispiace di non esserle stata di aiuto.
    Cordiali saluti

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  316. annarita scrive:

    Seguirò il Suo consiglio Dottore, grazie ancora e buon lavoro.

  317. lory scrive:

    Buon giorno a tutti, ho visto questo blog mentre cercavo informazioni per capire cos’è successo al mio barboncino di 12 anni…sempre vispo e allegro..vaccinato sempre..lunedì 26 agosto al pomeriggio siamo andati in giro in bici..tornati a casa lui e l’altra cagnolina di 9 anni hanno mangiato e giocato…poi verso mezzanotte li mando in giardino a fare pipi. .rientrano e tutti saliamo per andare a letto ma lui, Golia, non vuol venire su (mai successo)..noi andiamo lo stesso..verso le 3 e mezza mio marito scende a prendere una pastiglia per il mal di testa e io lo avverto che potrebbe trovare qualche sorpresa di golia. ..e infatti c’era un paio di vomiti e una cacchina morbida, sono scesa l’ho fatto uscire eho pulito tutto..lui rientra ma ancora non vuol salire..alle 6 scendo apro va fuori gli vado dietro e capisco che vorrebbe fare pipi ma non riesce. ..trovo un vomito del cibo della sera e noto che ha la scialorrea..nel frattempo trovo anche una pipi con sangue in bagno…lui esce e fino alle 8 meno un quarto lo seguo ma cacca e pipi niente solo vomito..chiamo il veterinario (la mia era in ferie)gli spiego tutto e mi dice di datgli intanto un quartino di plasyl..alle 10 lo porto in ambulatorio racconto tutto gli fanno un antibiotico un gastroprotettore un buscopan e un antidolorifico (aveva addome duro al tatto e febbre 39) vado a casa ma dalle 12.30 all’una peggiora..fa fatica ad alzarsi e si accascia… telefono al vet prendo il cane e corro in ambulatorio arriva con quasi 40 di febbre e non sta su..mi spediscono in clinica ps arriviamo con pressione bassissima e ipoglicemia…anuria dalla notte e leucopenia (3000 bianchi)..perfuso con flebo di liquidi e bolo glicemico..ma nel giro di poche ore peggiora e muore!!! Cosa è stato?? Enterogastrite acuta?? Se fossi andata in clinica subito alle 8 di mattina avrei avuto una shance di salvarlo? Mi sento devastata dalla rapidità dell’evolversi della malattia!

  318. Martina scrive:

    Buona Sera! Giovedì scorso mi è morto il mio cucciolino di Yorkshire di 2 mesi per la gastroenterite. Io lo preso giovedi 22 agosto in Sicilia da un privato e venerdi 23 agosto sono partita con la macchina per tornare in Toscana. Durante il viaggio il cucciolo ha dormito e ha fatto solo un piccolo vomito. Arrivati alla sera a casa il cucciolo ha mangiato un po’ di bocconcini in scatola per cani. Il sabato mattina lo portato dal mio veterinario per una visita generale e mi ha riscontrato un utite presa dalla mamma e non mi ha fatto il vaccino perchè secondo lui era troppo presto. Poi da sabato sera non ha piu mangiato. Cosi lunedi lo riporto dal veterinario e lui mi dice che potrebbe essere gastroenterite, che se il cane non mangiava la sera dovevo portarlo giu’ la mattina seguente per ricoverarlo. Il cane pero’ la sera ha mangiato quindi decide di non ricoverarlo. Pero’ poi dalla mattina seguente non ha piu’ mangiato e aveva la diarrea. Cosi la sera dopo lo riporto dal dottore e lui mi dice di provare con petto di pollo bollito. Il cane lo mangia ma la mattina seguente lo rimette. Nel pomeriggio riporto il cane dal veterinario e decido io di lasciarlo da lui chiedendo di curarmelo. La mattina dopo pero’ lui mi chiama dicendo che il mio cucciolino era morto. Io vorrei sapere se il mio veterinario non ha preso a cuore il mio caso oppure non c’è soluzione per la gastroenterite ( lui mi ha detto che era stata trasmessa con il latte della mamma). Un altra cosa, la sua cuccia e i suoi giochi devo buttarli via o basta disinfettarli prima di prendere un altro cane? Grazie per la sua attenzione. Buona Sera!

  319. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Martina,
    sebbene io non abbia mai peli sulla lingua e, allorquando vedo oscenità mediche o chirurgiche compiute da veterinari, non lesino loro commenti negativi, perchè la salute dei nostri piccoli amici deve essere sempre e prima di tutto…questa volta non vedo alcun comportamento che possa essere stato causa del male che il suo giovane amico ha probabilmente contratto. L’unica cosa che potremmo rilevare e che, soprattutto quando si ha a che fare con dei cuccioli, MAI lasciarli senza un sostegno medico dato dal ricovero in strutture che possano fornire il servizio del pronto soccorso e della terapia intensiva. Infatti i cuccioli, molto più che gli adulti, necessitano di un sostegno farmacologico e terapeutico fin dai primi sintomi di malattia, anche perchè spesso non sono in grado di gestire l’ipoglicemia che sia il digiuno, che il vomito, possono causare.
    Certo il viaggio dalla Sicilia, se il cucciolo era già in uno stato di salute precaria, ha certamente esacerbato la sua immunodepressione, determinando la comparsa acclarata della probabile gastroenterite mortale che, comunque, si deve diagnosticare sia con la sintomatologia (vomito e diarrea con sangue), che con gli esami del sangue e delle feci (PCR su materiale fecale).
    Dunque, salverei il medico (anche se non si è comportato con il giusto zelo e tempestività) e darei la responsabilità al virus della Gastroenterite, che uccide moltissimi animali cuccioli e non vaccinati.
    Rinnovo il mio dispiacere per quanto le è successo.
    Saluti cordiali

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  320. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Lory,
    difficile dire con precisione cosa possa avero causato la scomparsa del suo amico…Se si fosse affidata ad una clinica veterinaria aperta 24 ore su 24, forse le avrebbero consigliato di ricoverare il suo cane ed avrebbero cominciato da subito gli accertamenti (questo, ovviamente, non le avrebbe garantito che il cane ce l’avrebbe fatta, ma almeno non si sarebbe perso del tempo). Io non apprezzo mai quando un veterinario dà dei farmaci “a casa” ed alla cieca; ovvero, il “quartino” di Plasyl ed il Buscopan a casa, senza capire esattamente cosa stia accadendo e senza suggerire un ricovero, per seguire il paziente durante la notte, non mi sembra l’approccio più ortodosso da seguire. Tanto è vero quello che le dico, che il povero cane è tornato in ambulatorio con 40 di temperatura (39° C sono nelle norma e non sono febbre) e con la pressione bassa…
    Poi, il decesso così improvviso, da uno stato di apparente salute (quando aveva fatto eseguire gli ultimi esami del sangue al suo cane ? Cosa dicevano a proposito della sua salute ?) ed addirittura con anuria (???), possono far pensare a qualche problema grave, ad esempio un trombo o comunque un fatto vascolare grave…di certo non penserei ad una gastroenterite acuta.
    Solo una autopsia, eseguita da personale medico competente, avrebbo potuto forse darle le risposte che lei ovviamente cerca. Di certo, mi sento di dirle che lei non ha alcuna responsabilità, sia perchè ha immediatamente allertato dei medici veterinari, sia perchè poi ha seguito il suo cane per tutta la notte. Di solito si dice e questo vale anche per la Medicina umana, che se un paziente muore per un fatto acuto ed in pochissime ore, il fenomeno patologico che lo ha portato al decesso non poteva che essere particolarmente grave e di difficile trattamento per la Medicina, umana o veterinaria che sia. La prossima volta non riporti il suo cane a casa, ma si rivolga alla migliore delle cliniche veterinarie della sua città, in modo che qualsiasi atto medico e/o chirurgico possibile venga eseguito da subito.
    Saluti cordiali

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  321. Salvo scrive:

    Salve, purtroppo 4 giorni addietro al nostro cucciolo di Corso di 14 settimane è stata diagnosticata la Parvovirosi, all’inizio i sintomi quelli comuni, mancanza di appetito e poche forze, ci siamo mossi subito nel portare Rocky in una clinica veterinaria aperta h24 e dopo essersi accertati della presenza del virus ci hanno consigliato subito il ricovero, sinceramente per ragioni economiche abbiamo preferito riportarlo a casa e occuparci noi delle cure. Il tutto si basa soprattutto in una fluido terapia, che fortunatamente riusciamo a somministrare, unita ad antibiotici e plasil nei primi 3 giorni.
    I primi due giorni riscontavamo tracce di sangue sia nel vomito che nelle feci, adesso le tracce di sangue sono scomparse ma al termine di ogni flebo il nostro Rocky vomita quasi sempre, se non anche durante… Un altra cosa che abbiamo notato che se prima il vomito ero schiumoso invece adesso sembra una mucosa gialla. Purtroppo ancora di mangiare non ne vuol sentir neanche l’odore, ma volevamo chiederle… Il fatto che non riscontriamo più tracce di sangue, ci può far ben sperare sull’esito della terapia??

  322. Illary scrive:

    Salve
    ho un cucciolo di due mesi di australian shepherd , martedì 15 ottobre mi sono accorta che faceva diarrea con sangue chiamo il mio vetern di fiducia e corro nel suo studio, da quel momentoin poi comicnia una settimana di flebo e antibiotici,e nei gironi seguenti comincio a dargli purina en in scatola e qualke croccantino della purina proplan ,dopo ciò il cane lunedì 21 ottobre comicnia a fare feci normali come prima. in contemporanea IL veter m fa somministrare una mezza compressa di Flagyl al amttina e la sera in contemporanea dell’antibiotico fermando le flebo.
    solo che adesso il cucciolo fa fatica ad alzasi a stare in piedi si lagna anche senza che lo tocco però l’appettito nn l’ha perso.
    Cosa devo afre ancora fermare le terapie oppure andare avanti??? e il flagyl è un buon aiuto per un cucciolo di due mesi??
    Aspetto una vostra risposta con molta ansia.
    Grazie Illary

  323. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Ilary,
    il Flagyl è un ottimo antibiotico e non può senza meno fare male al cucciolo…ma, se il piccolo non sta ancora bene, è fondamentale che non gestisca lei il caso, ma una clinica veterinaria attrezzata.
    Le consiglio di rivolgersi quanto prima a dei bravi professionisti, in modo che si capisca esattamente come sta il suo cane e gli si possa fornire le giuste cure.
    In bocca al lupo.

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  324. illary scrive:

    salve….la ringrazio per avermi già risposto…
    Gg le scrivo per dirle che il cucciolo mangia e fa feci normalissime….solo che cè un piccolissimo problema fa fatica ad alzarsi , piange e mugola sembra ke s addormentano i muscoli e poi qnd s alza sembra che non riesce a camminare ma dopo due minuti comincia a camminare anke se in modo lento e rigido…..cosa potrebbe essere e cosa potrei dare?? M devo preoccupare..aspetto una sua risposta
    saluti
    illary

  325. mrmorgan scrive:

    Signora Ilary, se la sintomatologia è quella che lei descrive, allora il mio consiglio è di far visitare il suo cucciolo da un bravo medico veterinario, che ne sappia di ortopedia e neurologia, in modo da comprendere con precisione se ci siano problemi nella crescita oppure no.
    Saluti cordiali


    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  326. rosemary scrive:

    Di tre cucciolate, un morto e tre cuccioli gravemente malati di parvovirus NONOSTANTE tutti vaccini.
    L’ultima vittima ha 9 mesi e sta lottando per la vita. Ci può dare un consiglio per proteggere i i cani ancora non infettati. I cuccioli sono stati vaccinati in momenti diversi.

  327. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Rosemary,
    davvero difficile rispondere alla sua domanda, perchè troppe sono le variabili a me sconosciute.
    A quale età sono stati vaccinati i cuccioli ?
    Tutti i cuccioli vaccinati sono stati visitati con grande attenzione da personale medico competente ?
    Sono stati fatti esami delle feci sui cuccioli, prima delle vaccinazioni ?
    Quali vaccini sono stati usati nell’ordine preciso ?
    A quanti giorni di distanza sono stati eseguiti i richiami ?
    I cuccioli avevano contatti con adulti ?
    Questi adulti erano regolarmente vaccinati oppure no ?
    I cuccioli vivono al chiuso od all’aperto ?
    Perchè i cuccioli sono stati vaccinati in tempi diversi ?
    Ogni cucciolo vaccinato era in “perfetta salute” al momento delle singole vaccinazioni ?
    Se la risposta all’ultima domanda è si, quali sintomi aveva rilevato ?
    Di quanti cuccioli stiamo parlando ?
    I cuccioli ora malati, che sintomatologia presentano con precisione ?
    Ai cuccioli ora malati sono stati fatti degli esami emocromocitometrici e, se si, quali sono i valori riscontrati ?
    I cuccioli malati, sono ricoverati presso una clinica veterinaria aperta 24 H 24 e sottoposti a corretta terapia per la gastroenterite virale ?

    Queste, cara signora, sono le domande che le avremmo posto se lei fosse venuta come cliente in clinica. Provi a rispondere, se vuole ed io cercherò di dire quanto penso. Rammenti, però, che laddove sia stato un cucciolo con gastroenterite virale diagnosticata con certezza, altri cuccioli non dovrebbero assolutamente stare, per via della altissima capacità infettante di questo virus…….

    Saluti cordiali

    –
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  328. rosemary scrive:

    I cuccioli in questione appartengono a tre cucciolate diverse ed è per questo che i vaccini sono state eseguite in tempi diversi. I vaccini sono stati eseguiti da veterinari esperti in seguito ad esami accurati e nei tempi giusti. I cuccioli si sono ammalati, uno a 3 mesi, due a 8 mesi e l’ultima a 9 mesi. Tutti cuccioli sono tenuti chiusi nei loro giardini da soli o con cani adulti vaccinati.
    Il mio timore è che si tratta di un ceppo nuovo resistente al vaccino. Se fosse così, secondo lei, sarebbe utile ripetere il vaccino alla mia cucciola che ha ora 9 mesi. Lei, nata 16 febbraio ha fatto la parvigen 25/03/2013 CanigenL e Ceppi 12/04/13 con richiamo 06/05/13. Secondo lei, ci è sfuggito qualcosa? Sarebbe utile ripetere un vaccino. La ringrazio tanto. Saluti, Rosemary Read.

  329. maria scrive:

    Ho preso un pastore tedesco ad agosto all’età di un mese e mezzo.da sempre ha la diarrea e spesso questa presenta un po’ di sangue. Oggi il cucciolo non ha mangiato assolutamente niente e nel pomeriggio ha iniziato ad abbattersi e stasera per due volte ha defecato una sostanza liquida rosa evidentemente per la presenza di sangue. Si tratta di gastroenterite? Cosa posso fare nell’attesa che arrivi domani per andare dal veterinario? É molto grave? Ho letto del rischio di morte sono preoccupatissima aiuto

  330. maria scrive:

    Ps ora ha 4 mesi e non ha ancora finito i vaccini. La sverminazione l’ha fatta

  331. roberto scrive:

    ciao a tutti…anche io ho perso un pit bull di 7 mesi dolcissimo giocherellone ncon tutta la famiglia,abbiamo fatto il possibile sino alla fine,con aflebo punture e tatnto amoree sempre vicino a lui sinoalla fine…ciao angeloo ti ricordero per sempre scende la lacrimaaa

  332. Margherita scrive:

    Gent.mo veterinario,
    ho un cucciolo di jack russell di 2 mesi ed ha la gastroenterite secondo la diagnosi delle feci…ho bisogno di aiuto in quanto nonostante la fluidoterapia non ci sono miglioramenti anzi vomita schiuma e defeca solo sangue. La clinica veterinaria in cui mi sono recata gli ha somministrato un antibiotico e il ranidil come antiemetico cosa altro posso fare per aiutare il mio cucciolo? La prego mi aiuti

  333. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Margherita,
    il tentativo terapeutico nelle gastroenteriti infettive del cane, la cui diagnosi si effettua soprattutto con gli esami del sangue (imponente leucopenia, ovvero calo delle cellule bianche del sangue), non si ottiene solo con la somministrazione di antibiotici e gastroprotettori, ma con una terapia intensiva molto complessa e da affidare esclusivamente a personale medico molto competente. Nonostante queste accortezze, a volte e purtroppo, i pazienti non superano la fase acuta e muoiono, dipendendo la loro guarigione anche dalle capacità del singolo di superare per l’appunto la fase acuta.
    Dunque, non posso che farle i miei in bocca la lupo e sperare insieme a lei che il cucciolo ce la faccia a tornare a casa……..
    Saluti cordiali

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  334. mrmorgan scrive:

    Gentile signora Maria,
    leggo solo ora la sua mail e non mi è stato possibile darle una risposta immediata. Potrebbe trattarsi di una parassitosi da Giardia intestinalis, che è responsabile di una grave colite con presenza di sangue. Di solito non si osserva calo di peso e l’appetito è conservato, ma se la malattia va molto avanti (forse avrebbe dovuto rivolgersi subito a bravi medici veterinari e non aspettare così tanto tempo), allora la situazione può complicarsi.
    Se, invece, si trattasse di una patologia del piccolo intestino, allora sarà necessario lei si rivolga ad un bravo gastroenterologo, per poter avere i migliori consigli e per fare i passi corretti al fine di ottenere una diagnosi.
    Saluti cordiali

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  335. Margherita scrive:

    Grazie per il Suo in bocca al lupo e speriamo bene,comunque oggi il cucciolo almeno beve questo è un buon segno nonostante sia diventato incontinente? Grazie ancora

  336. Cristian scrive:

    Ciao sono Christian e il mio cane chicco ha 4 anni quando era
    Piccolo ci facemmo solo 2 vaccinazioni ora il cane non mangia più ogni tanto beve ma si presume che forse CIA la castenderite si può salvare?

  337. Cristian scrive:

    ..lo abbiamo portato anche da un veterinario e si sta facendo la flebo ora oggi si sanno i risultati se tiene la castenderite vi prego mi risponda in più presto possibile! Grazie:)

  338. mrmorgan scrive:

    Non posso rispondere alla sua domanda, perchè la guarigione dalla gastroenterite virale (sebbene possibile) dipende da molte variabili, quali una diagnosi esatta e cure mediche veterinarie adeguate.
    Spero ce la faccia…
    In bocca al lupo

    -
    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  339. sandro mazzucato scrive:

    Salve a tutti voi amici degli animali….un grazie di cuore al Signore Onnipotente,dopo 6 giorni di sofferenza il mio labrador di 2 mesi e mezzo è stato dimesso dalla clinica veterinaria di Padova (Clinica san marco),non voglio fare pubblicità però credetemi non ci sono persone migliori nel campo.(IL MIO CANE AVEVA PRESO LA PARVOVIROSI)come tutti sapiamo è un VIRUS altamente pericoloso.SONO FELICISSIMO mi sembra di volare……..

  340. mrmorgan scrive:

    Siamo felicissimi anche noi per il fatto che il suo cucciolo ce l’abbia fatta !
    La Gastroenterite virale del cane è una patologia veramente pericolosa, che miete molte vittime fra i giovani cani e quando qualcuno riusciamo a salvarlo ne siamo molto fieri.
    Grazie per aver condiviso con noi la sua gioia.

    Massimo Sciannimanico, DMV
    Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
    Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

Lascia un commento

""

I nostri video Vedi tutti i video su YouTube