Blog

Il Criptorchidismo (testicoli ritenuti)

Durante la crescita di un feto maschio, i testicoli vanno formandosi nella cavità addominale, a partire dal polo posteriore del rene, passano attraverso una cavità naturale del corpo detta anello inguinale e finiscono il loro tragitto fermandosi nello scroto. Normalmente, entrambi i testicoli “devono” discendere nello scroto e ciò deve avvenire intorno al quinto/sesto mese di vita. E’ però corretto attendere il 10°-12° mese di età per poter diagnosticare la malattia.

A volte, in alcuni individui, uno od entrambi i testicoli non raggiungono lo scroto (localizzandosi nel sottocute od in cavità addominale) ed a ciò consegue la sterilità dei testicoli ritenuti, mentre per quello eventualmente disceso la sterilità è conservata. La patologia è maggiormente riscontrabile nelle razze piccole e nei toy.

I cani affetti da questa anomalia dovrebbero essere castrati, sia poiché la condizione risulta essere ereditaria, sia perché sarà impossibile condurli a delle mostre ed infine, ma punto più importante, per la più alta incidenza di tumori testicolari registrati a carico dei testicoli ritenuti, rispetto a quelli normalmente discesi.
Per le ragioni su esposte, si sconsiglia di “far scendere” chirurgicamente i testicoli nello scroto.

dottor Massimo Sciannimanico

! Sono vietati in alcun modo copia, riproduzione ed uso di questo documento al di fuori del contesto di questo sito !

154 Risposte

  1. salvo

    Salve, ho appena preso un cucciolo di boxer di 3 mesi di età e presenta questa malattia, infatti i testicoli non sono ancora scesi. chi me lo ha venduto mi ha detto che c’è tempo fino a sei mesi, ma il mio veterinario mi dice che se non sono scesi a questa età quasi sicuramente non verranno giù. A proposito mi rivolgo a voi per avere qualche informazione in più. grazie

    1. tommaso

      Salve ho un cucciolo di boxer di 6 mesi, quando l’ho preso 70g aveva un testicolo nello scroto l’altro pochi mm vicino bastava solo toccarlo ed entrava, infatti ora se lo prendo in braccio a pancia in su il testicolo entra ma a 4 zampe no… rientra in questa patologia? lo devo castrare?

  2. @ Salvo
    Gentile Utente, perdoni il ritardo della mia risposta, dovuto a problemi di server…A 3 mesi, come scritto nell’articolo, è troppo presto valutare al discesa dei testicoli nello scroto. Un tempo sui testi era riportato che l’età per poter parlare di “testicoli ritenuti” era di 6-8 mesi, ma recentemente questa età è stata portata a 10-12 mesi. Se mai leggerà questa mail, mi faccia sapere come sta il suo Boxer…Saluti
    Massimo Sciannimanico, DVM

  3. angelo

    salve dottore, io ho un cucciolo di labrador che ha appena compiuto 6 mesi ed a il problema dei testicoli ritenuti. anche a me hanno detto di aspettare 6 mesi ma tutt’oggi questo problema persiste. che cosa mi consiglia di fare?aspetto sue notizie….grazie

    1. Gentile signore,
      nei testi di medicina chirurgica veterinarira si parla del 10 mese; ovvero, se i testicoli non scendessero a quella data, sarebbe necessario eseguire una chirurgia per andarli a rimuove (è possibile che siano presenti nel sottocute, fatto che rende l’intervento più banale; oppure possono essere in addome, in un luogo qualsiasi che va dalla porzione posteriore del rene all’ingresso del canale inguinale). Il mio suggerimento ? Una volta raggiunti i dieci mesi si rivolga alla migliora struttura della sua città e faccia operare in sicurezza il suo cucciolo !
      Un caro saluto

      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  4. sara

    Gentile Massimo,
    io ho diverse domande in merito all’argomento.
    1) Qual’è la percentuale dei testicoli ritenuti che hanno sviluppato tumori nei cani? Non mi riferisco alla percentuale rispetto alla possibilità maggiori che ha un testicolo ritenuto di sviluppare dei tumori rispetto a quelli normalmente scesi nello scroto
    2) E’ possibile per un testicolo ritenuto sviluppare dei tumori anche se non è in addome?
    3) Perché in medicina veterinaria viene sconsigliato di effettuare il riposizionamento del testicolo quando in medicina è prassi effettuare questo genere di intervento? Chiaramente il cane non va comunque riprodotto visto che si pensa sia un problema ereditario ma cani con altre patologie ereditarie non andrebbero riprodotti comunque senza la necessità di essere castrati.
    4)Un veterinario non è obbligato a risarcire il proprietario per non essersi accorto che il cane acquistato e visitato a due era criptorchide ?Quando esistono certe leggerezze poi è difficile chiedere risarcimenti all’allevatore.

    1. Gentile signora Sara,
      le risponderò punto per punto.
      La percentuale di cani che può andare incontro a criptorchidismo varia, a seconda degli studi effettuati, dall’1 al 10%; I pazienti criptorchidi hanno circa 15 volte di più la chance di sviluppare neoplasie, se confrontati ai cani normali.
      Le neoplasie testicolari, in pazienti non criptorchidi, rappresentano il secondo tumore più frequente nel cane, dopo le neoplasie cutanee e sono più comuni in questa specie animale, che negli altri animali domestici o nell’uomo (dati raccolti dallo Slatter, uno dei testi principali di chirurgia del cane e del gatto). In Medicina Veterinaria viene sconsigliato il “riposizionamento”, per altro pratica eseguita da molti veterinari secondo il mio parere non preparati ed aggiornati perchè, se solo venissero sterilizzati tutti i cani affetti da questa patologia, ereditaria e su base congenita, molto probabilmente si otterrebbe una drastica riduzione della sua comparsa (come lei diceva, sottraendo gli animali colpiti alla riproduzione).
      Un veterinario attento e che esegua visite in modo accurato e sistematico, DEVE individuare i pazienti criptorchidi…ma è necessario ricordare che, quando i cuccioli vengono portati alla prima visita, spesso sono così giovani che una valutazione assolutamente precisa e responsabile non può essere fatta. Infatti, i testicoli potrebbero essere ancora non discesi nei testicoli e questa diagnosi può essere fatta solo se la presenza nello scroto dei testicoli non è avvenuta al 6°-7° mese di età, ovviamente troppo tardi per far valere i vizi redibitori che permettano la restituzione del denaro da parte degli allevatori.
      Sperando di averle dato le risposte che cercava, la saluto cordialmente.

      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  5. sara

    Gentile Dr,
    innanzitutto grazie della risposta.
    Io pero’ le ho chiesto la percentuale di cani criptorchidi con un testicolo non asportato che sviluppano realmente delle neoplasie;non la percentuale di possibilità di sviluppare tumori al testicolo rispetto ai cani che non sono criptorchidi.
    In secondo luogo vorrei soffermarmi sul riposizionamento del testicolo. Da quello che lei mi ha scritto un testicolo può’ tranquillamente essere riposizionato.Questo perché a livello di salute il cane non corre il rischio di formulare le neoplasie frequenti al fatto di essere trattenuto.Ergo comprendo che entrambi gli interventi chirurgici sia di riposizionamento che di esportazione del testicolo ritenuto siano entrambi validi da considerare.Questo lo chiedo per una questione di estetica.E’ comunque ben chiaro che il cane non va comunque riprodotto,ma un cane non va riprodotto anche se ha altre malattie trasmissibili ai suoi figli dato che la etica dell’allevatore dovrebbe essere quella di non fare riprodurre cani che presentino dei problemi ereditari.
    Inoltre vorrei soffermarmi sulla questione del rimborso.
    Chiaramente un veterinario serio e coscienzioso dovrebbe riscontrare sin dalla prima visita ai due mesi se ad un cane non è sceso un testicolo ,visto che alla palpazione lo sentono ed avvisare il proprietario che il testicolo non è sceso e di conseguenza il proprietario può’ avvisare l’allevatore per il risarcimento.Se il proprietario perde la possibilità di rimborso da parte dell’allevatore è dunque colpa del veterinario che non ha avvisato il proprietario che il testicolo non era sceso, forse anche per incompetenza.A questo punto il proprietario può’ chiedere il risarcimento al veterinario che quanto meno dovrebbe effettuare gratuitamente il costo dell’operazione?La ringrazio nuovamente e le porgo distinti saluti

    1. La percentuale di sviluppare neoplasie in cani che abbiano uno od entrambi i testicoli ritenuti è la stessa. La gravità sta nel fatto che il testicolo non si sviluppa alla temperatura presente nello scroto, ma alla temperatura corporea più alta.
      Non posso dirle se o meno adire le vie legali; quello che le posso dire per certo è che nella clinica che dirigo, la prima visita cuccioli è una cosa molto molto seria ed in questo modo tutti i medici la prendono…
      Poi, come in tutte le professioni, ci sono persone più attente ed altre meno attente…
      Cordiali saluti

      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  6. sara

    Gentile Dr,
    grazie per le risposte.
    Capisco che lei sia serio e coscienzioso ma purtroppo le mele marce esistono in tutti i settori ed è per me ineccepibile che sia un privato a pagare un intervento che si sarebbe potuto anche evitare chiedendo la sostituzione del cucciolo all’allevatore,per evitare di avere problemi di questo tipo ,e proprio per colpa di un veterinario,il quale viene pagato per svolgere il proprio lavoro,questa sostituzione non avvenga ed il proprietario debba accollarsi i costi di un intervento costoso,doloroso e che si poteva evitare anche perché si sarebbero potuti dare degli ormoni entro i 4 mesi che sebbene non diano la sicurezza di un esito positivo,quanto meno si poteva tentare.
    Un’altra domanda da porle: un veterinario non è obbligato a rilasciare una cartella clinica o quanto meno scrivere su un foglio o libretto qualora abbia riscontrato delle anomalie o patologie nel cucciolo?La ringrazio nuovamente e le pongo i distinti saluti.

    1. Gentile signora,
      la somministrazione di ormoni, per favorire la discesa dei testicoli, è cosa poco ortodossa e molto poco sicura…
      Non so dirle se esista una vera e propria norma di Legge a regolamentare la consegna di cartelle cliniche in Medicina Veterinaria. Io faccio questo dall’inizio della mia professione, perchè così mi è stato insegnato.
      Ultimamente, sempre di più sento questo vento di innovazione nella nostra professione, che cerca di differenziare i veterinari del “sempre tutto in nero”, della “flebo sottocute”, del “faccia a casa queste due punture”, con medici preparati e cliniche 24 ore aperte, che nulla hanno da invidiare ai migliori ospedali per la Medicina Umana e sempre di più si parla di obbligatorietà nella consegna di referti e quant’altro sia necessario ad alzare gli standard del settore…
      Dovrebbe porre questa domanda all’ANMVI (associazione nazionale dei medici veterinari), dove di sicuro sapranno dirle se, finalmente, è stata promulgata una normativa di Legge anche nel nostro settore.
      Le auguro il meglio

      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana
      Pronto Soccorso 24H24
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo
      Viale D’Annunzio, 241/2
      tel. 085-693490
      65124 Pescara (Italy)

  7. sara

    Gentile Dr,
    grazie per la cortese risposta e gli utili consigli.Proverò’ a contattare l’ANMVI per chiedere informazione a riguardo.
    Cordiali saluti

  8. lucia

    salve, questa è una triste storia. Il mio Chihuahua aveva 2 e mezzo e avevi i testicoli ritenuti. Il veterinario disse che dovevo farlo operare per evitare tumori. Alle ore 12,00 è finita l’operazione durata circa 20 minuti e lo hanno messo in gabbia con la lampada per riscaldarlo, dopo poco ha aperto gli occhi e si lamentava, disse che era normale. Aveva un taglio sotto al pancino di circa 3 cm e pesava 3 kg. Ancora non doveva svegliarsi completamente quando gli hanno fatto una siringa di antibiotico. Mi ero accorta che aveva la lingua di un colore diverso, molto più chiaro e il dottore disse che era normale… Mi dissero che potevo portarlo tranquillamente a casa, che dovevo intervenire nel caso vomitasse o facesse diarrea e che si sarebbe ripreso in serata. Lo portai a casa e riposava nella cuccia. Erano circa le 18 quando cominciò a battere i denti,a spalancare gli occhi e a respirare a fatica. Subito corro dal più vicino veterniario in 6-7 minuti, ma non c’era niente da fare, non respirava più…Mi dissero arresto cardio circolatorio… Il veterinario non ha saputo darmi una spiegazione, ma solo che l’operazione era andata bene… La cosa certa era che il mio cane stava bene, fortissimo anche se piccolo, gli esami del sangue erano tutti in regola al mattino dell’operazione… Ora vorrei chiedervi cos’è che può essere andato male, e se è stata negligenza del veterinario… Grazie mille spero possiate darmi una risposta

    1. Gentile signora,
      sono dispiaciutissimo per la tragedia che lei racconta…Credo sia inutile fare l’elenco delle cose che potrebbero essere andate storte, perchè nessuno potrà mai confermarle.
      Di sicuro le dico che i Chihuahua sono animaletti particolarmente delicati e che dovrebbero essere trattati con estrema cura ed attenzione dai medici veterinari, soprattutto se sottoposti a pratiche chirurgiche.
      Mi dispiaccio infinitamente per quello che è accaduto a lei ed al suo piccolo amico…Solo un’autopsia avrebbe potuto dire la verità sull’accaduto…

      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  9. cristina

    Mio cane yorkshire taglia mini penso mai visto piu piccolo in vita mia, cmq lui c e 18 mesi e il testicoli nn lo sento o sia nn e sceso allo scrotto cosa faccio? ho parlato cn i vet ed lui mi consiglio il intervento, mah ho paura che lui possa morire. Cosa mi consigli?

    1. Gentile signora Cristina,
      assolutamente il cagnolino DEVE essere operato, perchè i rischi di comparsa di malattie tumorali sono piuttosto alti. Faccia operare il suo piccolo Yorkshire presso una clinica attrezzata, in modo che i protocolli seguiti dai medici le diano le massime garanzie (ambiente operatorio garantito, chirurgo esperto, anestesista dedicato al suo animale, uso di anestesia gassosa, paziente monitorato in modo continuo, uso di farmaci oppioidi per il controllo del dolore operatorio, ecc).
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  10. paolo

    Buonasera,
    ho un boxer bianco di sei mesi. non gli sono ancora scesi i testicoli e il veterinario mi ha sconsigliato ormoni, ma mi ha detto di massaggiarlo. effettivamente ora riesco a sentirli e farli arrivare fino allo scroto anche se poi tornano indietro. che mi consiglia in merito?
    inoltre mi piacerebbe sentire un suo parere sul boxer bianco.
    grazie.

    1. Gentile signor Paolo,
      mi dispiace dirlo così brutalmente…ma il suo veterinario dovrebbe aggiornarsi un pochino su questo argomento…
      MAI dare ormoni, perchè i rischi di fare danni sono molto elevati ! Sui testi di Chirurgia Veterinaria si predilige la castrazione con un duplice effetto: il primo per la salute del cane, ovvero per evitargli rischi di neoplasie testicolari molto molto pericolose…Il secondo, per evitare che cani con questa patologia (criptorchidismo) riconosciuta come congenita, continuino ad accoppiarsi, perpetuando la malattia. Il mio consiglio, legato alla consultazione di molti autorevoli testi, è di aspettare l’8°-9° mese di età e poi, in caso di definitiva non discesa dei testicoli, di farlo operare da medici veterinari esperti, magari rivolgendosi alla migliore delle cliniche veterinarie della sua città.
      La saluto cordialmente


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

    1. Buonasera signor Paolo. Direi che un massaggio non si nega a nessuno…ma credo sia assolutamente ininfluente sulla discesa dei testicoli.
      Sebbene immagini la confusione che possa avere, a causa delle diverse notizie ricevute, quanto io le dico è scritto sui migliori libri di chirurgia veterinaria e, se proprio lo desiderasse, potrei scannerizzarle alcune pagine a riguardo.
      Io, personalmente, non parlo MAI adducendo la “mia esperienza” (sebbene lavori da 20 anni), ma solo basandomi esclusivamente su quanto vari autori autorevoli ed unanimemente riconosciuti scrivono sui testi, che fanno lo stato dell’arte della Medicina Veterinaria. Purtroppo e non sa con quale dispiacere io scriva questo, moltissimi miei colleghi non possono affermare altrettanto su quanto a volte affermino o facciano…
      La saluto cordialmente


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  11. Daniele

    Buonasera, ho un Husky di 8 mesi (compiuti il 4 dicembre) al quale ancora non sono scesi i testicoli. Periodicamente lo portiamo dal veterinario per monitorare la cosa e mentre nei primi mesi i testicoli erano ancora nella cavità addominale, nell’ultimo periodo (un mesetto e mezzo fa) mi ha detto che si sono spostati ed ora sono sotto cute. Secondo lei c’è la possibilità che scendano completamente? Ho chiesto un pò in giro e c’è chi mi dice che anche ad un anno-un anno e 2 mesi c’è la possibilità che i testicoli scendano…il suo parere qual è? Grazie in anticipo e complimenti per il sito.

    1. Gentile signor Daniele,
      Le rispondo con la mail che ho appena inviato ad un altro utente, che mi chiedeva formalmente la stessa cosa.
      I testicoli devono discendere nello scroto entro massimo il decimo mese di vita. In alternativa, si potrà parlare di cane con testicoli ritenuti (in addome o nel sottocute, in base a dove si trovino in quel momento). E’ sconsigliata la discesa “forzata” chirurgica o farmacologica perchè, essendo questa una patologia su base congenita ed ereditaria, tale procedura porterebbe a perpetuare la malattia per il fatto che, gli eventuali cuccioli del cane con testicoli ritenuti, avrebbero alta percentuale di possibilità di presentare la stessa patologia.
      La saluto cordialmente


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

    1. Gentile signora Rachele,
      i testicoli devono discendere nello scroto entro massimo il decimo mese di vita. In alternativa, si potrà parlare di cane con testicoli ritenuti (in addome o nel sottocute, in base a dove si trovino in quel momento). E’ sconsigliata la discesa “forzata” chirurgica o farmacologica perchè, essendo questa una patologia su base congenita ed ereditaria, tale procedura porterebbe a perpetuare la malattia per il fatto che, gli eventuali cuccioli del cane con testicoli ritenuti, avrebbero alta percentuale di possibilità di presentare la stessa patologia.
      La saluto cordialmente


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

    2. Salve! Non sapevo come contattarla così mi son permessa di intronettermi in una conversazione con un altro paziente! Da poco abbiamo fatto accoppiare il mio boxer con una boxerina da cui sono nati 7 cuccioli, 4 maschietti e 3 femmine. Oggi siamo andati dal veterinario per fare il primo vaccino e il veterinario ha scoperto che non gli sono scesi ancora i testicoli a tutti e 4!!! Com’è possibile? Capisco a uno, o due ma tutti e quattro?!?! I cuccioli hanno45 giorni e mi ha anche detto che se non li sono scesi adesso è molto probabile che non gli scenderanno mai più, è vero? Non le nego che mi son quasi sentita male, non avrei mai pensato una cosa del genere! Oltretutto mi ha detto che non li sente nemmeno nel canale inguinale! Io son del veneto e non so davvero a chi rivolgermi, vorrei sentire un altro parere medico ma magari di un veterinario che si occupi solo di testicoli, così ho trovato lei qui in internt! Per caso conosce un buon veterinario in questa zona? Lei cosa ne pensa? Come statistiche il mio vet dice che ho il 5% di possibilità di sperare che scendano! Non me ne frega tanto del fatto che non potrò più venderli ma di cosa posso succedere in futuro se hanno questo problema. Grazie mille in anticipo. Le allego la mia mail zanchet.silvia@gmail.com

      1. Massimo Sciannimanico

        Gentile signora Silvia, a 45 giorni far notare ad un proprietario che i testicoli dei suoi cuccioli non sono ancora discesi è quanto meno bizzarro !
        Non credo esista cane al mondo con testicoli già presenti nello scroto a questa età ed il suo veterinario probabilmente è molto inesperto.
        Questo non vuol dire che fra tutti i suoi animali non ve ne sarà uno criptorchide…ma a 45 giorni, nessuna previsione è legittima.
        Faccia seguire i cuccioli da colleghi esperti, cercando magari una grande clinica della sua città e, come spesso scrivo, la discesa dei testicoli è possibile che avvenga entro il 10 mese di vita, come segnalato in moltissimi testi di chirurgia veterinaria. Durante questi mesi faccia controlli regolari per seguire lo sviluppo dei suo animali e solo dopo il 10 mese, nel caso di mancata discesa di uno od entrambi i testicoli, faccia operare il cane per la rimozione degli organi.
        La saluto cordialmente.


        Massimo Sciannimanico, DMV
        Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
        Centro Medico-Chirurgico d”Abruzzo

  12. sabry

    egregio dottore pochi giorni fa ho venduto un cucciolo di pastore scozzese, preciso che sono una privata e non un’allevatrice, oggi mi ha telefonato il proprietario del cucciolo dicendomi che il cucciolo che ha 3 mesi e 20 giorni circa non ha i testicoli e facendo un’ecografia non risultano da nessuna parte addirittura il veterinario gli ha detto che non ha nemmeno la sacca, io sono un po perplessa di questa cosa e volevo da lei un chiarimento sulla cosa. grazie

    1. Gentile signora Sabrina,
      il veterinario che si aspetti di trovare discesi i testicoli all’età di tre mesi dovrebbe andare a studiare un pochino…uguale considerazione per colui che cerchi di individuare alla stessa età dei testicoli in addome. Prima del compimento dell’ottavo-nono mese che i testicoli non siano ancora nello scroto può essere normale, mentre la mancanza dello scroto è, invece, un segnale più preoccupante e da seguire.
      Al momento è davvero molto precoce fare previsioni.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  13. paolo

    salve,ho un cucciolo di dogo argentino di 4 mesi e 10 giorni, mi sono accorto che i testicoli non sono ancora scesi il mio veterinario diagnostica già un problema di testicoli ritenuti, di contro il mio allevatore afferma che è un pò presto per dirlo ma anche che nessuno dei suoi fratelli presenta questo tipo di problema e che tutti hanno già i testicoli formati…
    é ancoraa possibile che i testicoli del mio cucciolo scendano dato che il veterinario afferma che siano nell’addome e se si che prassi dovrei seguire visto che mi ha detto che la cura con delle fiale di “stargate” ormai siano tardive ed inutili.
    Ringrazio anticipatamente per la risposta.

    1. Gentile signor Paolo,
      rispondo anche a lei come ad altri fruitori di questo sito che, prima del 7-8 mese, non è lecito aspettarsi la discesa dei testicoli nello scroto dei cani, come evidenziato in molti testi autorevoli di Chirurgia Veterinaria.
      Segua il suo cane e non somministri farmaci che poco fanno e che, anche favorissero la discesa dei testicoli, “falserebbero” il suo animale favorendo, in caso di suo accoppiamento, una ulteriore diffusione della malattia per il suo carattere congenito e trasmissibile.
      Dunque, sangue freddo sino a quella età…e solo dopo castrazione.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  14. Gent. Dott
    Buonasera..
    A novembre abbiamo acquistato un DoGo argentino attualmente ha quattro mesi però nn sono ancora scesi i testicoli il veterinario però gli ha sentiti e vorrebbe fargli delle punture di Stargate e se non dovessero funzionare vuole fare un’operazione al nostro cucciolo perché dice che ormai è troppo tardi e dice anche che i testicoli non gli scenderanno più! Cosa possiamo fare?? È meglio aspettare che scendano oppure dobbiamo fare l’operazione?? Il cucciolo in futuro potrebbe rischiare qualcosa??? C’e una soluzione diversa?? In attesa di sue notizie la ringrazio.
    Cordiali saluti

    1. Gentile signora Diana,
      il suo veterinario non è preparato nella sua materia e dovrebbe studiare un pò di più, prima di dire corbellerie ! La somministrazione dello Stargate non garantisce un bel niente ed a quattro mesi è del tutto normale che i testicoli possano non essere ancora discesi nello scroto.
      Dunque, il primo consiglio che mi sento di darvi è quello di cambiare veterinario; l’altro è di aspettare almeno il 7°-8° mese di età prima di dover sottoporre il vostro cucciolone a questa chirurgia.
      Infine, se davvero questo difetto dovesse manifestarsi nel vostro Dogo, fatelo presente a chi ve lo ha venduto, perchè rappresenterebbe un difetto ereditario, trasmissibile alla progenie, di un discreto valore…
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  15. vittoria

    salve,io ho un cucciolo di quattro mesi,che ha unntesticolo giu’ nello scroto e uno che qualche volta risale.Volevo sapere quando mi devo cominciare a preoccuparmi.La ringrazio anticipatamente per la sua risposta.

    1. Gentile signora Vittoria,
      anche per lei vale quanto detto nelle altre risposte, che la invito a leggere. Quattro mesi sono ancora troppo pochi per diagnosticare dei testicoli ritenuti, a maggior ragione che nel suo caso i testicoli del suo cane sono quasi giunti nello scroto.
      Attenda i dieci mesi e poi si facciano le dovute considerazioni.
      La saluto cordialmente


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  16. gionata

    gentle dott buona sera ho acquistato da una settimana un bovaro bernese di 2 mesi alla visita veterinaria mi e stato detto che i testicoli non sono ancora scesi ho saputo che anche il suo unico fratello a lo stesso problema la mia domanda e devo pensare alla castrazione? visto che la mia veterinaria mi ha detto che ingrassera’ enormemente e o diventera’ piu aggressivo o piu pauroso?la rigrazio e le porgo i miei saluti

    1. Gentile signor Gionata,
      la sua veterinaria mi paicerebbe ci dicesse dove ha letto i dati che le riporta, assolutamente non scientifici…
      I cani sterilizzati, almeno la stragrande maggioranza di loro, soprattutto se castrati in giovane età, non ingrassano e non modificano il loro comportamento. Invece, coloro i quali non vanno incontro alla chirurgia, possono rischiare di morire di cancro, a causa della particolare aggressività che presentano i tumori testicolari lasciati in situ !
      Anche per lei due consigli: il primo è di cambiare veterinario e di cercare qualche clinica veterinaria grande e che presenti medici professionisti preparati a darle le corrette informazioni. Il secondo è di far sterilizzare il suo cane, SOLO se dopo il decimo mese di età i testicoli non saranno discesi nello scroto.
      Il fatto che il fratello del suo cane non abbia, alla età di due mesi (!!!) i testicoli discesi, è cosa assolutamente normale…semplicemente perchè ancora troppo giovane !
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  17. Isabella

    Gentile dottore,ho un pinscherino di quattro anni appena compiuti,anche lui con testicolo ritenuto nell’inguine,l’ho fatto operare da un veterinaio dolcissimo e competente.Ma se il mio cane e’ nato cosi’ e’ da definire un soggetto che ha un problema genetico?o e’ stata sfortuna che nn e’ riuscito a scendere il testicolo?significa che potra’ tramettere la stessa patologia a i suoi figli o nipoti?grazie mille

    1. Gentile signora Isabella,
      questa anomalia di dislocazione dei testicoli è sempre da ritenersi geneticamente condizionata. Dunque, ogni accoppiamento che il suo Pinscher dovesse fare avrebbe alto rischio di ripresentare nei cuccioli maschi la stessa patologia.
      Il fatto che lei lo abbia fatto asportare è certamente una cosa ottima ! Però il suo veterinario non ha tolto anche l’altro e questo è un fatto meno positivo…
      La saluto cordialmente


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  18. Lisa

    Gent. Dott
    Buonasera ,
    le scrivo per quanto riguarda la problematica dei testicoli ritenuti . Lavoro come Dogsitter, spesso con un meraviglioso Boxer di 18 mesi , esso ha entrambi i testicoli ritenuti in addome e data la sua età mi preoccupa la possibilità che questo possa trasformarsi in massa tumorale, tengo molto a lui! è giusto consigliare hai padroni un operazione ? .
    In attesa di una sua risposta la ringrazio anticipatamente .

    1. Gentile signora Lisa,
      anche a lei come a tutti coloro ai quali parlo di questo problema, consiglio un rapido intervento chirurgico, eseguito da ottimo personale medico veterinario.
      I rischi di trasformazione neoplastica dei testicoli non discesi sono davvero alti e soprattutto quando sono ritenuti in addome; questo a causa del fatto che il tessuto testicolare è programmato per funzionare a temperature più basse, ovvero quelle presenti nello scroto. Invece, in addome le più alte temperature modificano i tessuti normali, causando la formazione di pericolosissime neoplasie.
      Faccia operare al più presto il suo amico e scelga, se possibile, una clinica veterinaria attrezzata e competente.
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  19. laura

    salve dottore,anchio ho questo probema il cucciole meticcio 7 mesi ha solo un testicolo in sede nello scroto e l ‘altro lo sento vicino all ‘inguine…stessa cosa detta anche a me dal veterinario che va operato entro i 3anni di vita,ma essendo cosi vicino e uno gia in sede,ho piu probabilita’che scenda?e un altra domanda,in genere qual e’il costo dell operazione se nn scende?
    grazie distinti saluti

    1. Gentile signora Laura,
      assolutamente sbagliato quanto riferitole dal veterinario al quale si è rivolta !!! Nessun testo di chirurgia riporta il dato dei tre anni ed anzi, troverà scritto ovunque che se i testicoli (od anche uno solo) non sono discesi entro il decimo mese di età, vanno tolti al più presto ed entrambi, per non perpetuare questa patologia su base genetica, che si trasmette da padre in figlio. I rischi di testicoli lasciati in addome sono elevati e riguardano la possibile comparsa di tumori testicolari molto aggressivi. Il costo può variare, in base al peso del cucciolo, dai 250 ai 300 euro (ovviamente si intende con questi prezzi l’anestesia gassosa, la chirurgia, la terapia per il controllo del dolore operatorio e degli esami del sangue).
      La saluto cordialmente.


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  20. laura

    buongiorno dottore la ringrazio per la sua disponibila,il testico ritenuto(per ora) puo ritardare lo sviluppo ponderale?le spiego come le ho gia detto nel commento precedente il cucciolone ha sette mesi 25kg meticcio.l altro giorno il caso ha voluto che incontrassi il fratello del mio cane,lui e’nato primadi tutti una cuccilata di 5cuccioli il mio per ultimo….uguali nel colore nel pelo nell ‘espressione…ma non di dimensione.il fratello e’piu grosso e piu alto,con i testicoli ben “notabili”da dietro…al mio no….anche se ne ha uno solo per ora….e’possibile che sia la causa?
    crescera’anche il mio sviluppando?la ringrazio infinitamente della sua disponibila’
    distinti saluti laura.

  21. Carolina

    Buona sera dottore, volevo chiederle delle informazioni, ho un alaskan malamute di 7 mesi e non ha ancora i testicoli, per fortuna non ho dato retta ai veterinari quando mi dicevano di fare cure ormonali, io non ho mai nemmeno preso in considerazione la cosa e da quanto ho letto dai suoi commenti ho fatto bene, comunque la cosa che ultimamente mi sta preoccupando è che il cane presenta del forte dolore nella zona dello scroto al tatto anche se viene solo sfiorato, volevo saperne la motivazione.. avevo gia parlato con l’allevatrice di questo fatto e volevo chiederle quanto sarebbe consono chiedere di rimborso se i testicoli non dovessero scendere e se dovessi fare l’operazione.

    1. Gentile signora Carolina,
      di sicuro ha fatto molto bene nel non somministrare farmaci ormonali, anche perchè questa patologia (Criptorchidismo) è oramai noto avere una componente genetica e la “discesa forzata”, come prospettato da molti veterinari poco competenti, non fa che perpetuare la patologia stessa…
      Il termine massimo che ci si dà per la discesa nello scroto dei testicoli è il nono-decimo mese; se a quel tempo ancora non saranno discesi, deve essere raccomandata la sterilizzazione del cane, avente sia l’effetto di controllare la patologia evitando che gli animali affetti si riproducano, sia evitare la temibile trasformazione dei testicoli stessi in neoplasie pericolosissime.
      Dunque, altri due o tre mesi di attesa e poi si rivolga alla migliore delle cliniche della sua città, per un intervento sicuro e veloce.
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  22. Valentina

    Gentile dottore,
    vorrei chiariemi le idee circa questa patologia. Abbiamoun cucciolo di jack russell di 2 mesi, alla visita veterinaria il dottore ci ha fatto notare che al cucciolo è sceso un solo testicolo. Ho dalle precedenti email, capito che è ancora presto per una diagnosi definitiva, vorrei però capire se ci sono probabilità che l’altro testicolo possa scendere. Possiamo sperare o visto che l’altro è già sceso dobbiamo rassegnarci all’idea. Grazie mille per la professionalità e gentilezza.
    Valentina

    1. Gentile signora Valentina,
      è molto difficile predirlo da ora…il suo cucciolo è troppo piccolo ancora e molto difficile può risultare la sua ricerca in addome.
      Per certo, prima del decimo mese non si deve intervenire, a meno che il testicolo non sia presente neppure nel canale inguinale, ma in cavità addominale. Intorno al 5° mese si affidi ad un bravo ecografista per una ecografia di controllo.
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  23. Valeria

    Salve, Mio yorkshire di 6 mesi appena compiuto c e il testicolo destro rinenuto nel inghine, il vet a passato delle punture di ormonio x 15 gg, disse che cosi la possibilita di scendere il testiculo mancato e piu grande , dato che il sinistro e ben diceso nel scrotto. Cosa pensi lei? Grazie Valeria

    1. Gentile signora Valeria,
      la somministrazione di ormoni non è vista come una pratica corretta, sia perchè queste sostanze possono fare molto male agli animali, sia perchè la discesa “chimica” dei testicoli rapprenta una frode, poichè si consente ad un animale con una patologia genetica (mancata discesa dei testicoli) di continuare a procreare, nonostante si sappia che la prole potrà avere lo stesso problema.
      Il mio consiglio è di attendere i canonici 10 mesi di età e, nel caso di mancata discesa, di far sterilizzare il proprio animale.
      La saluto cordialmente


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  24. ferdinando

    Egregio dott. Posseggo un bassotto kaninchen di ormai 1 anno e 9 mesi al quale purtoppo non sono ancora scesi i testicoli nello scroto ma sono posizionati nella parte bassa del ventre a vista. Il veterinario ha detto che è una cosa normale e che non c’è bisogno di operarlo ma che addirittura avrebbe potuto accoppiarsi con una bassottina della stessa razza, cosa che è poi successa, però purtoppo la cagnetta non è rimasta incinta. Ora leggendo gli altri commenti su questo argomento mi è venuta la paura che nel mio cane si possa sviluppare il tumore ai testicoli, ma avendo avuto una bruttissima esperienza con un altro mio cane, ma sopratutto un altro veterinario, al quale gli è stata fatta una semplice pulizia dei denti che purtroppo l’ha fatta morire, ora sono molto scettico nel farlo operare e quindi le chiedo se ci sono altri modi per evitare che al cane gli venga il tumore? Inoltre vorrei sapere se il cane rimane cosi com’è è del tutto sterile o parzialmente? E se ancora si procedesse alla discesa dei testicoli in maniera chirurgica quante possibilità ci sono che il cane sia fertile? Nell’attendere vostra risposta ringrazio anticipatamente. Ferdinando

    1. La risposta è si. Il problema dei testicoli ritenuti è esclusivamente legato alla possibilità reale che gli stessi si trasformino in neoplasie, date le temperature diverse presenti in addome. Se i testicoli non discendono entro il 10° mese di vita, vanno considerati “ritenuti” e vanno rimossi.


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  25. mersia

    Salve dottore la ringrazio per questa sua disponibilità, ho un meticcio di taglia piccola, per intenderci un incrocio tra barboncino e York shire. Adesso ha 9 anni questa settimana si è sentito molto male cosi l’ho portato nella clinica veterinaria più vicina,premetto che è stato adottato e i padroni ci avevano detto che era castrato, i medici hanno fatto un ecografia e l’hanno subito operato, il mio cane soffriva quindi di criptorchidismo, i testicoli non sono mai usciti e il veterinario che lo aveva in cura non se ne era mai accorto. Ringraziando questa clinica adesso il mio cane spero sia fuori pericolo. I medici hanno pure controllato polmoni e stomaco e pare che non ci sia traccia di metastasi. Ci hanno prescritto un antibiotico e 20gocce di novalgina per il dolore, il mio cane sembra tranquillo ma ho paura di perderlo lei cosa mi consiglia?

    1. Gentile signora Mersia, perdoni il ritardo della mia risposta.
      Sono felice sia stato operato e che il problema sia stato risolto. Se non sono state trovate lesioni potenzialmente pericolose e riferibili a metastasi, le chance che il suo cane abbia terminato di soffrire sono sicuramente alte.
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  26. eugenio

    Salve dottore, trovo molto interessante i suoi post..ho un boxer di 105 giorni dove ancora nn sono scesi completamente i testicoli, cioè meglio dire uno testicolo e sceso e l altro ogni tanto sala ma di poco sopra lo scroto, il vet gli ha somministrato( gonasi da 1000 punture ) ma ne sta facendo mezza dose in 6 distinte seduta varianti ogni 4 giorni, che danni posso creare al cucciolo tranne il fatto che possa trasmettere la malattia se eventualmente sarebbe stato criptorchidismo::: grazie

  27. barbara

    Buonasera dottore, in una cucciolata di papillon, 5 maschi, 2 all’età di 6 mesi risultano criptorchidi, ho letto che fino al 10° mese è presto per fasciarsi la testa ma ovviamente sono un po’ preoccupata. Il fatto che siano nati decisamente piccoli rispetto alla media potrebbe giustificare un ritardo nello sviluppo? Cosa devo consigliare ai proprietari? La mamma di questi cuccioli in passato ha avuto 4 cuccioli maschi (100% dei cuccioli maschi)da un maschio diverso e nessuno di loro ha riportato problemi, come devo considerare questa femmina? Grazie

    1. Gentile signora Barbara, ci sono cani che a sei mesi presentano già i testicoli in sede ed altri ancora no. Certo, se lei proprio non li sente, sarà facile che i cuccioli alla fine risultino criptorchidi e poi necessitino di chirurgia. Ma, fino al decimo mese sarà anche lecito aspettare.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  28. Flavia

    Gentile Dott.
    Ho letto il suo articolo riguardo la castrazione dei cani e mi chiedevo se potesse risolvere alcuni dubbi che ho al riguardo.
    Ho un border collie di 14 mesi, criptorchide dx, sindattilia della zampa dx, displasia dell’anca più grave a dx, insomma il risultato di un accoppiamento poco ponderato. Ho prenotato un intervento dopodomani per l’asportazione del testicolo criptico e mi hanno proposto di togliere anche l’altro. In primis temo che possa ingrassare ancora di più, infatti per via della displasia si stanca dopo poco durante il gioco ed è già lievemente in sovrappeso, cosa che peggiora ancora di più la situazione, insomma un circolo vizioso. Inoltre ho paura di influenzare il suo carattere, è un cane molto sensibile e intelligente, è stato già sottoposto ad alcuni interventi e prima di fare anche questo vorrei assicurarmi che fosse davvero necessario.
    La ringrazio per la sua attenzione e anticipatamente per i suoi consigli. Flavia

    1. Gentile signora Flavia, concordo nel suggerimento dei colleghi di rimuovere entrambi i testicoli, anche perchè così viene consigliato dalla migliore ortodossia veterinaria. Le assicuro anche che il possibile aumento di peso, non dipenderà in modo rilevante dalla sterilizzazione. Invece, provi a far risolvere i problemi relativi alla sua displasia dell’anca e vedrà che il suo cucciolone ritroverà la voglia di correre e di fare attività fisica.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  29. Flavia

    Ho dimenticato di sottolineare che in ogni caso non lo farei mai accoppiare date tutte le patologie genetiche che ha, ma mi chiedevo se fosse proprio necessario asportarli entrambi anzichè togliere solo quello criptico. Grazie ancora

  30. Jennifer

    Salve dottore, volevo chiederle un parere…
    Ho un Jack Russell di 2 anni e mezzo,ha entrambi i testicoli a livello inguinale (gli erano scesi da cucciolo poi non si sa come ma sono risaliti),si sentono alla palpitazione e si “vedono” che sono sotto pelle cioè si vede la forma.
    So che potrebbero diventare tumori…
    Volevo chiederle un consiglio, io non vorrei operarlo per paura di anestesia,per il post-intervento (avendo un fratellino sempre Jack a casa),…
    il mio veterinario mi aveva detto che non dovrebbero creare problemi di tumori per la zona in cui si trovano,non essendo in addome,l’unico problema che gli potrebbero creare è fastidio mentre cammina (questo problema non si è mai presentato).
    Io non so che fare, la mia paura sono i tumori ma operarlo anche se non gli creano problemi mi dispiace.
    Se non lo opero,con l’eco posso capire qualcosa?… Le chiedo un parere…
    La ringrazio, Arrivederci.

    1. Gentile signora Jennifer, se si affiderà a colleghi bravi ed attrezzati, con la presenza di un team chirurgico completo, il mio consiglio è di farlo operare perchè comunque questa rappresenta una chirurgia di routine ed i benefici superano di molto gli aspetti negativi. Il recupero del suo amico sarà rapido e sicuro, esattamente come avviene con tutti i nostri pazienti che operiamo in questa clinica.
      La saluto cordialmente


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  31. loretta

    gentile dottore.ho un cucciolo maschio di terranova al quale non è sceso un testicolo e non si sente neanche alla palapazione.questo cucciolo ha due fratelli, ad uno sono scesi di già e allaltro non sono presenti e non si sentono.premetto che la mamma di questi tre cuccioli l’anno scorso ha partorito e nella cucciolata precedente c’erano sei maschi.tra questi maschietti ce n’erano quattro che a due mesi avevano i testicoli scesi, uno con un testicolo sceso a due mesi e l’altro testicolo che, comunque si sentiva , e sceso a tre mesi e mezzo e un terzo cucciolo, al quale non si sentivano proprio ,che l’ho rivisto ad un anno di età e gli erano scesi perfettamente.io penso a questo punto che dipenda dalla mamma…e volevo sapere se , secondo lei ,anche a questi ultimi cuccioli scenderanno i testicoli.cordial saluti loretta

    1. Gentile signora Loretta, per convenzione, si considera un cane criptorchide quando al 10°-11° mese di età non presenta ancora i testicoli discesi nello scroto. Prima di allora, si deve solo aspettare. A volte, alcuni cani non presentano neppure lo scroto ben formato, né i testicoli possono essere palpati nel sottocute; in questi casi, anche se gli animali hanno 4 o 5 mesi, si può sospettare che diventeranno cani criptorchidi…ma solo al decimo-undicesimo mese di età sarà lecito non aspettare più ed incominciare a progettare la castrazione dei soggetti.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  32. Ale

    Gent.le dottore,
    le scrivo non solo per farle una domanda, ma anche per segnalare una triste esperienza a me capitata e che credo sia importante condividere, visto che il numero delle adozioni di levrieri è di molto aumentata negli ultimi anni.
    Circa tre anni fa con la mia compagna abbiamo adottato un bellissimo greyhound di 5 anni nato in irlanda, ma che ha corso in inghilterra fino a poco prima dell’adozione. Come prassi, i cani che arrivano in adozione, sono già sterilizzati prima del trasporto o dal rifugio in cui sono in stallo o dall’allenatore che li concede in adozione. Nei fortunati tre anni che il cane ha vissuto con noi, non ha mai avuto nessun problema di salute e nonostante i periodici controlli di routine non si è mai evidanziato nessun malessere di nessun tipo. Dal nulla un’emorragia addominale ci ha rivelato la presenza di un tumore sviluppatosi ad un testicolo ritenuto, che in fase di sterilizzazione non è stato rimosso. Adesso il nostro cane non c’è più e ci domandiamo che razza di etica possa avere un veterinario che si comporta in questo modo.
    Viste le condizioni di maltrattamento che purtroppo questi cani subiscono, secondo Lei, sarebbe importante nella normale routine di controllo dell’adottante un’ecografia che scongiuri una cattiva sterilizzazione?
    cordialmente
    Alessandro

    1. Gentile signor Alessandro,
      per prima cosa mi voglio congratulare con lei e con la sua compagna per aver deciso di accettare di adottare un cane adulto, proveniente per di più da un altro paese.
      Poi, mi associo al dolore che traspare dalla sua mail, perchè perdere un amico (oggi si potrebbe dire, senza timore di scandalizzare alcuno, un familiare…) è sempre una dolorosa esperienza, che segna per sempre chi rimane…
      Infine rispondo con un si alla sua domanda, ovvero si alla necessità di verificare cosa un veterinario fa, se non si ha la certezza assoluta del suo operato (purtroppo esistono tantissimi veterinari e non altrettanti medici veterinari…e credo lei capisca cosa intendo dire…). Non tutti coloro che svolgono questa nobile professione hanno l’etica alla quale lei fa riferimento e le conseguenze, ovviamente, ricadono sui poveri animali e sui loro proprietari. Oramai da anni, quando eseguo procedure mediche e chirurgiche su pazienti di clienti che non mi conoscono, filmo le stesse procedure e consegno i filmati a clienti stessi e questo documentare in modo inequivocabile il mio operato viene gradito dalle persone, ma non credo che possa ritenersi prassi comune in tutti gli ambulatori e cliniche veterinarie.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  33. nancy sozio

    Gentile dottore il mio cane un meticcio di yorkshire è stato operato per testicoli ritenuti nell’addome tre giorni fa è normale che non cammina più e vuole sempre dormire?dopo quanti giorni tornerà attivo come prima?

    1. Gentile signora Nancy,
      non è affatto normale che un paziente veterinario non si sia ripreso dalla chirurgia, dopo ben tre giorni. Questo può essere dovuto sia a procedure anestesiologiche non adatte, sia a condizioni pregresse del paziente. Il mio consiglio è di farlo visitare da colleghi esperti, che lavorino presso una clinica veterinaria attrezzata e non dal piccolo veterinario sotto casa, per una valutazione approfondita e completa.
      Mi faccia sapere.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  34. Lella

    Gentile Dottore, nel leggerLa sono sempre più contenta di aver seguito il consiglio della mia veterinaria di fiducia e non aver somministrato alcun ormone al mio cucciolo di 3 mesi che presenta un testicolo che “sale e scende” e non ancora posizionato! C’è tempo!! Siccome però altri veterinari che ho consultato consigliano gli ormoni dicendo che non hanno alcun effetto collaterale, potrebbe essere così gentile da dire i pericoli cui vengono sottoposti i cuccioli a cui viene somministrato estrogeno? Penso aiuterebbe molti a fare una scelta più consapevole nell’interesse del proprio cane. Grazie!

    1. Gentile signora Lella, non c’è scritto con assoluta certezza che la somministrazione di ormoni causi questo o quel determinato problema. Ma si conoscono i problemi legati a queste sostanze, che sono in grado di causare, anche in medicina umana, danni anche severi.
      Pertanto, solo seguendo il buon senso, mi permetto solitamente di sconsigliare questa pratica e di preferire la sterilizzazione, anche per evitare che animali portatori di questo difetto, possano accoppiandosi perpetuare la comparsa della patologia.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  35. Anna

    Gentili Dottori,
    il mio amico a quattro zampe é un Cavalier King di 4 anni e tre mesi,monorchide. Purtroppo la scorsa settimana, a seguito del solito ecocardio di controllo, é stata riscontrata un’ endocardiosi mitralica di media entità, associata ad un’ endocardiosi tricuspidale di lieve entità e ad una lieve insufficienza della valvola polmonare. A breve cominceremo la terapia. Purtroppo non avevo ancora eseguito l‘asportazione dei testicoli(un po‘ per inesperienza,é il mio primo cane, un po‘ perché non mi aspettavo potesse sviluppare una cardiopatia così importante ed in così giovane età)..mi chiedo a questo punto se sia il caso di operarlo..siamo franchi:resisterebbe all’ intervento,all’ anestesia ed al decorso post operatorio?
    A che età di solito mediamente il testicolo ritenuto degenera in neoplasia?…perché date le sue condizioni cardiologiche,temo che per evitargli un ipotetico tumore che generalmente si sviluppa ad un’ età a cui forse non arriverà, lo esporrò di fatto ad un rischio imminente e probabile..
    Vi ringrazio anticipatamente per l‘attenzione.

    1. Gentile signora Anna,
      è difficile dirle a che età ciò può avvenire, anche perché non ci sono modi scientifici per prevederlo. Per quanto riguarda l’endocardiosi, molto dipende dalle abilità dell’anestesista; proprio in questi giorni abbiamo operato una cagnolina che presentava lo stesso problema cardiaco e tutto è andato per il meglio. Dunque, si affidi esclusivamente a medici veterinari (chirurghi ed anestesisti) con molta esperienza e questo ridurrà considerevolmente i rischi operatori.
      La saluto cordialmente


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  36. Emanuele Esposito

    Buongiorno dottore . Volevo farle questa domanda , leggendo l articolo mi è tutto più chiaro e stento a credere il mio allevatore che mi ha venduto un jack russel terrier . La mia richiesta e stata mirata uno stallone Maschio per accoppiamento. Ad oggi sono passati 5 mesi ed il cane ha questo problema su 1 testicolo ritirato . L’allenatore mi dice che non è ereditario e mi invita presso la sua struttura per effettuare l operazione . Come di Devo comportare ? Il cane l’ho pagato 600 euro con pedigree , c è un affezione verso il cucciolo e non posso mai darlo indietro; se il cucciolo mi dovesse morire sotto l’operazione ?
    Sono con 3 piedi in una scarpa … posso fare accoppiare il cucciolo con 1 testicolo ? Se ereditario ovviamente posso avere lo stesso problema con i clienti .posso richiedere all allevatore un risarcimento danni ?

  37. Emanuele esposito

    Non so se è arrivato.il.messaggio di prima , ripeto la mia domanda in ogni caso
    Volevo chiedere al dott. , ho acquistato 5 mesi fa un jack russel terrier in un allevamento pagando 600€ con pedigree la mia richiesta e stata mirata stallone per accoppiamento. Ad oggi mi accorgo che 1 testicolo non è sceso e l’allenatore mi invita ad andare presso la sua clinica di fiducia per poter intervenire chirurgicamente. Ora io mi chiedo : posso far accoppiare il cane dopo ? L’allenatore mi dice che non è ereditario…. ma c è un altro fattore che mi preoccupa , se il cane non dovesse superare l intervento? Oltre al danno la beffa ?

    1. Gentile signor Emanuele, purtroppo in vent’anni di professione ho incontrato pochissimi allevatori seri. La storia è questa: i testicoli devono scendere spontaneamente nello scroto, entro il decimo mese di età…punto !
      Se ciò non accade, vuol dire che quel determinato cucciolo è criptorchide e questo rappresenta un difetto ereditario. Gli allevatori seri fanno selezione e, quindi, quando si trovano di fronte ad un portatore del gene che causa questa patologia, lo allontanano dalla riproduzione; i più seri e professionali, soprattutto all’estero, li fanno sterilizzare e li regalano…ma da noi questa è sola una follia sperarlo…
      Dunque, al momento è troppo presto fare diagnosi sul suo giovane amico, ma il mio consiglio è di NON far scendere farmacologicamente e/o chirurgicamente i testicoli in sede perchè, qualora lei facesse accoppiare il suo cane, non farebbe altro che perpetuare la patologia.
      Non ricordo se la mancata discesa dei testicoli rappresenti un vizio redibitorio e, per questo, le consiglio di approfondire ulteriormente.
      Circa le possibilità che il suo cane non superi una chirurgia così routinaria, beh…mi sentirei di tranquillizzarla e mi permetto di suggerirle di scegliere lei la migliore delle cliniche della sua città e GIAMMAI una struttura scelta dall’allevatore ! Le ragioni potrà facilmente immaginarle da solo.
      La saluto cordialmente


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  38. Antonio

    Dottore buongiorno,
    Abbiamo un chihuahua maschio di 5 mesi al quale non è ancora sceso il testicolo destro, secondo lei quanto dovremmo aspettare prima di perdere le speranze e quindi doverlo operare? Abbiamo sentito che per questa razza a volte scendono anche fino al decimo mese è corretto?
    Grazie!

    1. Gentile signor Antonio, come scrivo molte volte su questo blog, la data ultima per aspettarsi la discesa dei testicoli è esattamente quella da lei scritta.
      Per tutte le altre considerazioni che faccio su questo argomento, la invito a leggere anche gli altri post.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  39. giuly

    salve,
    ho un cane meticcio di piccola taglia, anche lui con untesticolo ritenuto, l’ecografia ha mostrato che è sottocutaneoe nella regione inguinale.L’ecografista mi ha detto che è facilmente controllabile nel caso io non voglia operarlo. Il veterinario mi ha presentato pro e contro dell’operazione e io adesso sono confusa. Hanno solo il 15% in più di probabilità e il mio ex cane è morto a causa di untumore nonostante i controlli.E’ davverocosì necessario operarlo?Non basterebbe monitorarlo costantemente?tra il 15% di probabilità e la probabilità che l’anestesia abbia effetti negativi,che scegliere?

    1. Gentile signora Giuly, l’aggressività delle neoplasie testicolari e la tendenza alla metastatizzazione delle stesse mi obbliga a consigliarle la rimozione dei testicoli, anche se presenti nel sottocute (chirurgia per altro molto semplice da eseguire). Se i veterinari ai quali si è rivolta le sembrano titubare, il mio spassionato consiglio è di rivolgersi ad una clinica veterinaria attrezzata, che presenti uno staff chirurgico e di anestesisti avanzato, in modo da minimizzare quelli che sono i rischi dell’intervento che, se eseguito su di un paziente buon candidato chirurgico (visita clinica nella norma, esami del sangue e delle urine nella norma, visita cardiologica nella norma), deve essere considerato assolutamente semplice e di base, con possibilità di complicanze virtualmente vicine allo zero.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

    1. Gentile signora Ada, a cinque mesi è troppo presto fare questa valutazione e, come descritto in molti testi di chirurgia veterinaria, l’età alla quale un cane può essere considerato criptorchide è fra l’ottavo ed il decimo mese. Solo nei casi, non così frequenti, nei quali al cane manchi proprio lo scroto, è possibile considerare questi pazienti criptorchidi due o tre mesi prima della data indicata.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  40. bruno

    Salve, ho un labrador di 1 anno che ha i testicoli che non sono scesi completamente ma nello scroto, ma sono a metà strada. Chiedevo se è necessario rimuoverli anche se non sono in addome. In questo caso la temperatura non dovrebbe essere come quella dello scroto? Se occorre fare l’intervento a che età è consigliabile? Occorre proprio la castrazione? E questa in che modo influirebbe sul cane?
    Grazie

    1. Gentile signor Bruno, ad un anno il suo cane va considerato un animale criptorchide ed i suoi testicoli devono essere tolti, perchè il rischio di trasformazione in tessuto neoplastico è sempre presente, anche se la sua considerazione sulla temperatura dell’addome è corretta. Inoltre, le consiglio di non far accoppiare il suo animale, perchè con elevata probabilità perpetuerà la malattia trasmettendola a qualche suo figlio maschio.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  41. Laura

    Gentile Dott, ho acquistato un mese fa presso un noto allevamento riconosciuto ENCI, un alano arlecchino maschio che ieri ha compiuto 3 mesi. Dopo l’acquisto, alla prima visita vet fatta, ci siamo accorti che il cane ( acquistato come cane da esposizione e pagato molto) non presenta i testicoli. Abbiamo così fatto un’ecografia e il vet ha individuato la prostata ed entrambi u testicoli presenti però nel basso ventre. Il vet mi ha garantito con certezza che i testicoli non discenderanno nello scroto facendomi l’esempio che, nel punto in cui sono, è come se una persona dovesse arrivare dalla Sicilia in Lombardia a piedi e senza scarpe….. non so cosa pensare né come comportarmi con l’allevatore che alla notizia è rimasto basito….

    1. Gentile signora Laura, le scrivo con le informazioni che provengono dai migliori testi di chirurgia in commercio e che, magari, dovrebbe leggere anche qualche medico veterinario. A tre mesi, soprattutto se nel cucciolo è presente (anche in forma di abbozzo) lo scroto, NON è possibile fare previsioni serie sulla discesa o meno dei testicoli.
      Ovviamente, questo non significa che il suo cucciolo non sarà da adulto un cane criptorchide, ma solo che a tre mesi non è lecito fare diagnosi di criptorchidismo.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  42. Gabriele

    Buona sera dottore, io ho un boxer di 7 mesi e mezzo, e ha un testico sceso nello scroto, mentre l’altro toccando si vede e massaggiandolo come detto dal mio veterinario lo si riesce a fare arrivare vicino all’altro ma non resta, il mio veterinario li ha prescritto una cura ormonale di 4 settimane con due punture a settimana da 02ml.
    Ho finito questa settimana la cura ma ho notato solo un piccolo miglioramento, Nel senso che sembra scendere di più ma nonostante tutto non resta li, vorrei una sua opinione perfavore, sono disperato non so più che fare.
    Secondo lei si può fare ancora qualcosa ho bisogna asportare il testicolo non ancora uscito ?

    1. Gentile sig. Gabriele, da quanto lei racconta entrambi i testicoli sono quasi arrivati “a destinazione”. Sapendo che è necessario attendere ufficialmente i 10 mesi per poter dire se un cane è o meno criptorchide, io attenderei ancora e continuerei con i massaggi. È facile che il testicolo ritardatario riesca a scendere nello scroto, ma se questo non dovesse accadere, non dovrà preoccuparsi oltre misura, perché tutto si potrà risolvere con la rimozione del testicolo fuori sede, senza che questo infici la salute del suo amico.
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara

  43. Gabriele

    La ringrazio vivamente per il tempo a disposizione, aspetterò e le farò sapere intanto la ringrazio ancora
    Cordiali saluti dottore

  44. Mauro

    Buongiorno , ho un chihuahua di 8 mesi un testicolo si vede benissimo in posizione mentre l’altro si sente palpando il cane ed è vicinissimo all altro cosa mi consiglia ???
    Grazie

    1. Gentile signor Mauro, se davvero è nei pressi dello scroto potrebbe provare con dei massaggi, ma comunque è necessario che lei sappia che il suo cagnolino potrebbe essere criptorchide. Attenda il decimo mese di vita e se successivamente a quella data il testicolo fosse ancora localizzato fuori dallo scroto, prenda seriamente in considerazione la sterilizzazione del piccolo.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  45. Tea

    Gentile Dottore,
    Tre giorni fa hanno abbandonato un cucciolino meticcio. Trovandolo ho deciso di prenderlo con me ed averne cura, ma sono molto preoccupata. Appare chiaramente deperito e denutrito, ma la cosa che mi preoccupa di più è che non ha i testicoli scesi e cammina a “zampe allargate”. Dorme tutto il giorno, e si lamenta spesso. Fortunatamente mangia con regolarità e non ha vomito ne diarrea.
    Purtroppo il mio veterinario di fiducia è in ferie fino a martedì. Nel frattempo l’ho fatto visitare da un altro dottore, ma non sono per niente rimasta soddisfatta. Secondo il dottore il cane ha non meno di 6 mesi, sta abbastanza bene e per quanto riguarda il discorso dei testicoli lui dice che andrebbero tolti ma è una cosa che si può fare anche più in la.
    Ora, in attesa di andare dal mio veterinario (l’unico di cui mi fido veramente nella mia zona), volevo avere un parere da Lei in merito al discorso del criptorchidismo. Un cane affetto da questa patologia può avere difficoltà nel camminare? Può avvertire dolori ai testicoli? A sei mesi di vita (o giù di li) potrebbe già aver sviluppato una neoplasia?
    Ringrazio anticipatamente. Cordiali Saluti

    1. Gentile signora Tea, il medico che lei ha interpellato ha ragione, ovvero si può attendere il compimento del 10° mese di vita, ma se a quella data i testicoli ancora non saranno decisamente scesi nello scroto, allora sarà indispensabile sterilizzarlo per evitare pericolose complicanze in futuro. I testicoli ritenuti non generano, solitamente, alcun dolore.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  46. nikol

    salve io ho un cucciolo jack rassel e ha 5 mesi mi sono acorta che non ha testicoli e da preocupare?da quando ho notato mi preocupo molto per lui.grazi in anticipo

    1. Gentile signora Nikol, come potrà leggere in precedenti risposte che ho dato su questo argomento, i cani si possono considerare criptorchidi se al compimento del 10 mese di età non avranno ancora completato la discesa dei testicoli nello scroto. Dunque, a 5 mesi ancora è troppo presto, ma le consiglio di far seguire il suo giovane amico da bravi colleghi veterinari.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  47. Ambra

    Buongiorno, il criptorchidismo è esclusivamente ereditario? Ho un cucciolo che ha 80 gg ed un solo testicolo disceso. Alla nascita ha avuto un calo corporeo del 10 % che ha ripreso in una settimana continuando con una lenta crescita che si è ripresa con lo svezzamento.E’ tuttora il piu’ piccolo della cucciolata. Potrebbe essere al momento legato ad una questione fisiologica? Grazie

    1. Gentile signora Ambra, ad 80 giorni è impensabile fare previsioni di certezza sulla possibilità che il suo amico sia o meno criptorchide…
      Dunque, ancora pazienza e se proprio vuole avere informazioni in anticipo, provi a far eseguire una ecografia addominale da bravi colleghi, alla ricerca (non semplicissima) della presenza di questi organi nell’addome del suo cane.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  48. Salve vorrei kiederle una cosa o una cagnolina le a quasi due mesi e a sopra le parti intime tra la cosca e la Pancia a due palline pero una e più gonfia le al tatto sembra dura cosa può o essere e cosa devo fare x farla scomparire

    1. Gentile signora Federica, le consiglio di farla visitare da un bravo medico veterinario, affinchè possa tranquillizzarla e motivare la comparsa di quanto lei ha descritto.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  49. Michela

    Buongiorno dottore volevo chiederle eventualmente un testicolo non sceso può influire sulla crescita del cane? O comunque può creare problemi di altro tipo es pelo? Grazie

  50. davide

    Gentile dottore
    sono padrone di un cucciolo di pastore dell’asia centrale di 96 giorni compiuti in data 21/02/2015.
    Alla palpazione un testicolo e sceso nella sacca l’altro si trova in prossimità del canale inguinale;premetto che la cucciolata è statat ripetuta più volte e a detta dell’allevatore non si sono mai riscontrati problemi di questa tipologia.
    nella cucciolata eran presenti altri due maschietti hai quali pochi giorni addietro sono scesi i testicoli correttamente.
    Volevo chiedere quanta percentuale ci può essere che discenda anche al mio quello ritenuto e se il cmabiamento di “famiglia” può aver influito come stress

    1. Gentile signor Davide, come ho scritto più volte, è presto a tre mesi fare una previsione sulla discesa dei testicoli. Fino al compimento del 10° mese di età la discesa sarà possibile e, dunque, il mio consiglio è di attendere ancora, prima di preoccuparsi. Nessuno stress può impedire ad un testicolo di collocarsi nella borsa scrotale. Faccia seguire il suo bellissimo cucciolo da bravi e preparati medici e mi contatti quando vuole.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  51. Ivan Cocorocchio

    Salve dottore,
    tra le numerose risposte si comprende fin troppo chiaramaente l’età da attendere per valutare il problema. La domanda che le rivolgo è rispetto alla sacca scrotale.
    Il mio cucciolo di sharpei ha quasi 4 mesi e secondo il veterinario i testicoli ancora assenti non scenderanno perché non ha una evidente sacca.
    Quello che le chiedo quindi è come valutare questa cosa.
    Inoltre le chiedo se c’è la possibilità che discendano, anche con interventi che le sconsiglia, il più vicino possibile al sottocute in maniera da effettuare un intervento di asportazione meno invasivo.
    Cordialmente
    Ivan Cocorocchio

    1. Gentile signor Ivan, non conosco interventi per creare una sacca scrotale nel cane e credo proprio non esistano, anche in virtù del fatto che, se un cane non ne presenta una e/o se i testicoli non discendono, questo rappresenta un “difetto” genetico che dovrebbe far si che il soggetto venga sterilizzato e non sottoposto ad accoppiamenti, visto il carattere genetico della patologia. La sterilizzazione è, invece, mandatoria per via del fatto che questi organi possono trasformarsi in neoplasie, allorquando rimangano all’interno dell’organismo.
      E’ comunque lecito attendere fino al decimo mese di età.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  52. Ivan Cocorocchio

    Salve dottore
    intanto grazie,
    riguardo alla sua risposta, io non chiedevo se esistono interventi per creare una sacca scrotale, bensì:
    1.Se effettivamente la sacca non è presente a 4 mesi devo mettermi l’anima in pace come dice il mio veterinario ?
    2.Interventi ormonali mirati ad una migrazione dei testicoli verso l’esterno restano comunque sconsigliati anche se permetterebbero forse un intervento meno invasivo ?
    Saluti

  53. Luca

    Gentile dottor Sciannimanico,
    personalmente ho tutto chiaro riguardo la diagnosi e la terapia della malattia in questione, l’unica cosa che non mi torna leggendo le sue risposte riguarda la possibilità di richiedere un rimborso all’allevatore come vizio redibitorio del cane acquistato: secondo quanto previsto dall’art. 1490 e successivi del C.C., i termini di prescrizione previsti per l’azione redibitoria sono di 8 giorni dalla scoperta del difetto (diagnosi) e di un anno dalla consegna del cane. Ora, se per una diagnosi di certezza è necessario attendere i 10-12 mesi di età del cane ed il cane stesso mi è stato consegnato a 2 mesi di età, sono perfettamente in tempo, in termini di Legge, per richiedere un risarcimento all’allevatore o sbaglio?

    1. Infatti, signor Luca, questa è una delle patologie a diagnosi tardiva, per le quali è più complessa l’interpretazione dei vizi redibitori, ma è al contempo anche una delle più chiare e sulle quali nulla può “la personale e sbagliata gestione del cane o de gatto”. Se lei aveva intenzioni di accoppiare il suo cane, per certo ha subito un danno ed allora solo un avvocato potrà adattare al meglio la Legge con la giusta interpretazione.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d”Abruzzo

  54. Angelo A

    Stimato Dottor Sciannimanico,
    posto che a 5 mesi il mio cucciolo di Fox terreier potrebbe ancora sperare nella discesa del testicolo nascosto, vorrei chiederle se, nel caso dopo il decimo mese optassi per l’asportazione del testicolo criptato, potrei almeno conservargli, senza danni per la salute, quello che invece è sceso nello scroto? Premetto che il cucciolo vive nella mia tenuta di campagna, UNICO CANE, senza femmine nei dintorni e che non mi interessa la prole. Il motivo è legato alla pietà che mi fa la bestiola, sò di conoscenti che con un solo testicolo hanno una vita normale e caratteri secondari nella norma e speravo di conservare la ”virilità” dell mio ”terremoto” fox terrier! Inoltre ho già messo in contatto l’allevatrice (che ha ammesso la ”dimenticanza”) con i miei avvocati.
    Grazie, Angelo A.

    1. Gentile signor Angelo, certamente se al 10 mese il testicolo non sarà disceso, potrà prevedere di farlo rimuovere chirurgicamente da bravi medici veterinari. Però, vorrei tranquillizzarla sul fatto che, nei cani e nei gatti, la sterilizzazione non porta alcuna modifica sulla loro “virilità” e glielo dice uno che a 10 mesi ha dovuto sterilizzare il proprio maschio di Pastore abruzzese e, mi creda…il suo carattere non ha subito alcun alleggerimento…
      Solitamente, si sceglie di togliere entrambi i testicoli perché quello rimanente potrebbe, in futuro, dare problemi di altra natura (dalle neoplasie alla necessità di rimozione per patologie prostatiche). Dunque, mi sento di tranquillizzarla in modo completo nella bontà di una chirurgia completa e non parziale.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d”Abruzzo

  55. francesco

    Gentile Dott Sciannimanico Volevo chidere un suo parere,ho una cucciolata di pastore tedesco3 maschi 2 femmine,di circa 70giorni. uno di qusti cuccioli,prima di cederlo ho fatto fare visita veterinaria.il vet ha notato solo un testicolo, emi ha consigliato di non cederlo perche sicuramente verra restituito.Cosa mi consiglia di fare ,o eventualmente di dire ai nuovi proprietari? Grazie anticipatamente

    1. Gentile signor Francesco, a quell’età è troppo prematuro fare considerazioni sul criptorchidismo di un cane. Quello che lei correttamente potrebbe fare con i futuri proprietari è di avvisarli del potenziale rischio e di rendersi disponibile alla compartecipazione di una futura e possibile chirurgia. A 70 giorni di età, non potrebbe dire certamente di più.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d”Abruzzo

  56. elisa

    Buongiorno Dottore,
    Ho un cucciolo di 6 mesi che ha un testicolo ad un centimetro dallo scroto. Il papa non era portatore di questa patologia perché con 18 monte non si é mai verificato nessun caso analogo pertanto credo dipenda dalla mamma. Il veterinario mi ha detto di aspettare perché il cucciolo é indietro nella crescita…lo abbiamo visto anche sui denti ecc… io gli faccio massaggi ogni giorno e arrivo molto molto vicina ma non entra nello Scoto. Cosa mi consiglia di fare? C’è qualche trattamento da poter seguire invece che correggere chirurgicamente la cosa? Grazie, elisa

    1. Gentile signora Elisa, mi sento tranquillamente sereno nel suggerirle di attendere ancora e di continuare con quanto sta facendo. Se al decimo mese ancora non sarà al suo posto, potrà prevedere di farlo rimuovere per la sua sicurezza.
      Ma non desista dal continuare a provare a farlo arrivare a destinazione !
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d”Abruzzo

  57. Laura

    Gent.mo dottor Sciannimanico
    Sono proprietaria di un Akita di 4 mesi e mezzo che ancora non ha disceso un testicolo ,il destro,che si sente alla palpazione e si vede all’ecografia.nella cucciolata di quatrro maschi ,tre mostrano questo problema.tuttavia a un fratellino proprio in questi giorni il testicolo mancante è sceso.secondo lei è probabile che scenda anche al mio?ho chiesto allallevatore che mi rassicura che non ha avuto per adesso casi di criptoorchidismo nelle cucciolate fatte con il papà del mio cucciolo .non so di preciso il numero delle cucciolate ma visto che è uno stallone usato per le monte non credo che questa sia la sua prima e unica monta.
    La ringrazio in anticipo e la saluto cordialmente
    Laura

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Laura, come ho scritto molte volte nelle mie risposte, prima del 10 mese non si dovrà preoccupare, perchè quello è il limite da attendere prima di decidere per una rimozione dei testicoli. A quattro mesi è assolutamente troppo presto per fare previsioni.
      La saluto cordialmente.


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d”Abruzzo

  58. Anna

    Buonasera Dottor Sciannimanico,
    volevo chiederle un consiglio. Ho un cane meticcio di razza medio-piccola criptorchide di 6 anni. La mia veterinaria mi ha consigliato di castrarlo sono se ci fossero sintomi tumorali (perché l’operazione è invasiva). Il punto è che ho paura di non accorgermi dei sintomi (ad esempio ha da sempre una macchia nera alla base del pene ma ho l’impressione che si sia ingrandita e si lecca spesso l’area genitale: sono possibili sintomi tumorali?) Poi, con l’aumentare dell’età, l’operazione diventa sempre più pericolosa. Lei mi consiglia di castrarlo subito?

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Anna, il suo buon senso supera abbondantemente le conoscenze della sua veterinaria…le consiglio di rivolgersi a colleghi più attenti, preparati e competenti, in modo da dare al suo amico le migliori chance di salute nel tempo. Se il suo piccolo è criptorchide, le consiglio di cercare la migliore delle cliniche veterinarie della sua città per farlo sterilizzare perchè, esattamente come lei ha detto, potrebbe accorgersi troppo tardi di cambiamenti aggressivi dei testicoli posti al di fuori della loro sede naturale e, poichè i tumori dei testicoli sono molto pericolosi, meglio prevenire che curare.
      La saluto cordialmente


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d”Abruzzo

  59. Davide

    Gentile Dottore le avevo chiesto tempo fa relativamente a un cucciolo di pastore della asia centrale . Attualmente il cane ha 11 mesi e un testicolo e disceso correttamente mentre l altro e ritenuto alla interno del canale inguinale. Vorrei sapere se alla palpazione si sente e decidessi di non operarlo a cosa si va incontro?può vivere così?

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signor Davide, come ho scritto moltissime volte in questa sede e come dicono i maggiori esperti di medicina e chirurgia veterinaria del mondo, un testicolo ritenuto è una “bomba inesplosa” che, a causa delle diverse temperature alle quali è costretto a sottostare, potrebbe diventare un tumore molto molto pericoloso ed aggressivo. Pertanto, le consiglio di rivolgersi a medici veterinari esperti, meglio ancora se presso una clinica veterinaria, per sottoporre il suo cucciolone alla rimozione del testicolo ectopico (fuori sede).
      La saluto cordialmente


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  60. tommaso

    Salve ho un cucciolo di boxer di 6 mesi, quando l’ho preso 70g aveva un testicolo nello scroto l’altro pochi mm vicino bastava solo toccarlo ed entrava, infatti ora se lo prendo in braccio a pancia in su il testicolo entra ma a 4 zampe no… rientra in questa patologia? lo devo castrare?

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signor Tommaso, fino ai dieci mesi il testicolo potrebbe ancora discendere nello scroto e, quindi, fino ad allora non lo castrerei. Ovviamente, se al decimo mese non fosse ancora disceso, la sterilizzazione sarebbe doveroso programmarla. Visto che il testicolo al momento ritenuto è mobile, faccia dei massaggi per trazionarlo verso lo scroto se il se il suo cucciolone lo consente. Rammenti che, essendo questa una patologia congenita, far accoppiare questi cani non fa che perpetuare la condizione ed è per questo che i medici veterinari più seri consigliano la castrazione di entrambi i testicoli.
      La saluto cordialmente


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  61. laura

    Gent.Dott .houn cucciolo di cocker spaniel inglese di 3 mesi al quale è stato diagnosticato un criptorchidismo monolaterale sinistro.
    Un suo collega mi ha consigliato di sottoporlo a terapia ormonale con GnRh una iniezione sottocutanea da 0,1 ogni 72 ore per 6 volte.
    Vorrei sapere le controindicazioni che ,secondo il suo collega,non ci sono
    Grazie

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Laura, in questa clinica (ma anche in molte altre strutture serie ed importanti in Italia) è vietato l’uso di ormoni per far discendere i testicoli, per due semplici ragioni: la prima perchè la condizione del criptorchidismo è considerata congenita e, pertanto, “forzare” un cane a conservare i testicoli con il rischio che accoppiandosi perpetui la patologia, è da molti seri professionisti considerata una scelta non professionale e men che meno seria. La seconda ragione è legata all’uso degli ormoni i quali, è noto davvero anche agli studenti di veterinaria, possono causare problemi secondari anche molto gravi.
      In ultimo, come tante volte scrivo su queste pagine, la discesa nello scroto deve avvenire entro il 10 mese e, dunque, potrebbe essere troppo precoce parlare di cane criptorchide per il suo cucciolo di 3 mesi.
      La saluto cordialmente


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

    1. Massimo Sciannimanico

      Con molta semplicità le dico che, trattandosi di cure ormonali e soprattutto in un cucciolo, gli effetti potrebbero essere nulli, scarsi o rilevanti e, proprio per la varietà della risposta sul singolo paziente, moltissimi medici ne sconsigliano l’uso. Infine le dico che, nella stragrande maggioranza dei testi di Medicina Veterinaria internazionali l’uso della terapia ormonale non è neppure presa in considerazione.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  62. daniele

    Buongiorno dottore,
    mi chiamo Daniele e vivo a Potenza.
    Io ho un maremmano di quasi 10 anni,e mi sono reso conto che aveva solo un testicolo intorno ai 6,ma pur avendo molti cani non mi era mai capitato un caso di criptorchidismo,quindi ho rimandato le visite ed ho portato il cane a controllo solo un anno fa.
    Nella prima visita il testicolo risultava essere in addome,il mio veterinario di fiducia al momento era assente e quindi la sostituta mi disse di far perdere dei kg al cane per poi procedere all’asportazione,dato che era ed è in sovrappeso.
    Passati 2 mesi lo riporto a controllo,e stranamente mediante ecografia il testicolo risulta essere passato nell’inguine;prima domanda: è possibile una cosa del genere? Un testicolo in addome può scendere nell’inguine a quell’età,oppure hanno sbagliato la prima ecografia?
    Comunque in seguito a questa nuova visita decidiamo di operare entro un paio di mesi,periodo necessario affinché torni il responsabile della clinica,unico nel quale ho piena fiducia!
    Dopo alcune settimane noto un gonfiore,ed in seguito ad un colloquio telefonico mi organizzo per far asportare il testicolo che evidentemente si era infiammato;infiammazione curata nei gg precedenti l’operazione con il previcox.
    Il giorno dell’operazione troviamo anche il responsabile della clinica,l’unico a mio parere in grado di risolvere la maggior parte delle patologie che gli si prospettano quotidianamente.
    Lui decide di fare prima un controllo tramite radiografia toracica,in seguito a questi controlli rimanda l’intervento perché si notano delle macchie ai polmoni,possibili metastasi rilasciate,si presume,dal testicolo.
    Insomma l’operazione si annulla e nei mesi successivi faccio altre 2 radiografie per vedere se le macchie sono aumentate,ma al contrario sembrano diminuite.
    In tutto questo il cane sta bene,nessun problema,tranne una forte zoppia anteriore curata con meloxicam,dato che il previcox(consigliato se ci sono neoplasie) non migliorava la situazione.
    A questo punto il mio enorme dubbio sta solo ed unicamente nel decidere se questo benedetto testicolo va asportato, oppure data l’età e la mole(57kg)del cane,se ne potrebbe fare a meno?
    So che come operazione è abbastanza di routine,ma io ho comunque molti timori.
    Per concludere Dottore,mi risponda solo a questa domanda,per favore:
    può questo testicolo dare problemi seri dopo 10 anni,può davvero provocare metastasi dopo tanto tempo in cui non è successo,nonostante la diversa ed innaturale dislocazione?
    Io le chiedo scusa,ho cercato di abbreviare il più possibile ma mi rendo di non esserci pienamente riuscito.
    La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità,e colgo l’occasione per augurare a lei e tutto lo staff del sito,un sereno e felice Natale.
    Saluti e grazie,
    Daniele
    POTENZA

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signor Daniele, per cominciare le chiedo scusa del ritardo con il quale rispondo, legato al fatto che la sua mail era terminata fra gli spam.
      Poi le dico che non sono assolutamente d’accordo su come è stato gestito il caso clinico, sia dai veterinari più giovani che dal veterinario del quale lei ha più fiducia. Quando un testicolo ritenuto viene scoperto, ci si deve adoperare per risolvere NEL PIU’ BREVE TEMPO POSSIBILE il caso, eseguendo una accurata stadiazione della potenziale neoplasia (ovvero esami del sangue e delle urine, radiografie in due proiezioni del torace, ecografia addominale completa) e, successivamente, rimuovendo il testicolo criptorchide. Poi, il fatto che di questo testicolo non in sede se ne sia accorto lei e non i veterinari che da 10 anni (!!!) lo visitano, depone molto male a loro riguardo. Se, infine, davvero vi è il sospetto di metastatizzazione polmonare, allora il discorso cambia radicalmente e rende necessaria una TAC total body (torace ed addome), per la ricerca di lesioni possibilmente neoplastiche in altra sede.
      Il mio consiglio spassionato è di rivolgersi presso la migliore delle cliniche veterinarie della sua città, così da rivalutare l’intero caso clinico e, se possibile, organizzare la sterilizzazione del suo amico.
      Se lo desidera, potrà inviarmi le radiografie eseguite sul cane per mail, in modo che possa darle un mio parere a riguardo.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  63. valeria

    gentile dottore io ho un cane che e l accopiamento tra famiglia conseguenza nessuno dei testicolo li sono scesi cosi li anno levato solo una l altra e troppo vicina a un organo vital e quindi era pericolo.la mia domanda e …….se puo avere ę

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Valeria, non è ammissibile che un testicolo in addome non si possa rimuovere “perchè vicino ad organi vitali”. Per certo, chi ha operato il suo cane non aveva le competentenze sufficienti da eseguire una chirurgia che è sempre considerata di routine.
      Si rivolga a personale medico in grado di risolvere il problema del suo cane, poichè la persistenza del testicolo in addome potrebbe causare dei danni in futuro persino mortali.
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  64. adriana

    Ciao mi chiamo Adriana e ogi ho portato il mio carlino di 4 mesi e mezzo dal veterinario e mi ha detto che no ha il 2 testicolo sceso e se non scende entro 6 mesi e meglio operalo

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Adriana, nei testi di chirurgia l’eta alla quale decidere di sottoporre i cuccioli a castrazione conseguente a criptorchidismo varia dal sesto al decimo mese. Nella mia clinica si attende il 10° mese, ma altri colleghi potrebbero proporre la chirurgia dopo il compimento del 6°.
      Credo sia lecito quanto proposto dal suo medico curante e l’intervento rappresenta l’unica scelta corretta per il trattamento dei questa patologia la quale, avendo un forte carattere di ereditarietà, dovrebbe consigliare ai proprietari di sottrarre i propri animali dall’accoppiamento.
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  65. Nicoletta

    Salve, mi chiamo Nicoletta. Ho una cucciolata di 64 giorni di Alaskan Malamute. Entrambi i genitori provengono da un allevamento nel quale non ha mai avuto casi di testicoli non discesi. A uno dei maschi non è ancora sceso un testicolo e da ecografia risulta posizionato nella zona paravescicale. Ci sono stati casi in cui un testicolo in addome sia sceso nei mesi a venire? Quali sono le probabilità?

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Nicoletta, nei testi di chirurgia veterinaria c’è scritto che per la discesa dei testicoli è lecito attendere fino al 10 mese di età.
      Quindi, per i suoi cuccioi di poco più di due mesi c’è ancora una infinità di tempo.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  66. CLAUDIA

    Dottore buonasera,
    mi chiamo Claudia e ho un Chihuahua di un anno e 4 mesi con il testicolo dx posizionato a livello inguinale ( si sente anche al tatto). L’altro è disceso correttamente. Ha volte quando cammina, quando corre mai, zoppica con la zampa posteriore dx. Secondo Lei questa zoppia può essere causata dal testicolo ritenuto e/o con quale esame si può stabilire ciò? Mi consiglia di castrarlo o di far togliere solo il testicolo ritenuto visto che comunque non ho intenzione di farlo accoppiare ? Soffre anche di nistagmo e non so se l’anestesia può provocare qualche danno.
    Cordiali saluti e grazie.
    Claudia

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Claudia, come spesso scrivo in questo blog, 4 mesi è presto per poter diagnosticare un cane criptorchide. Comunque, vista la presenza di un nistagmo in un Chihuahua di 4 mesi, le consiglio vivamente di rivolgersi a colleghi esperti in neurologia, per una valutazione specialistica del suo cane e per la gestione di una anestesia che in mani non esperte potrebbe essere di difficile gestione.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  67. mara

    Buongiorno dottore vorrei porle una domanda…..ho un chihuahua di otto mesi e ho notato che ha un testicolo grande e uno piccolo piccolo e normale questa cosa????crescerà anche l altro perche se li guardo noto tanta differenza uno sembra enorme e l altro piccolissimo….grazie in anticipo

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Mara, credo che il suo amico vada visitato da bravi medici veterinari, che eseguano una visita accurata ed eventualmente una ecografia del testicolo, per capire se si tratta di una condizione patologica oppure no. L’età del cane farebbe pensare che non si tratti di nulla di grave, ma non si deve mai banalizzare.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  68. Marika

    Salve, vorrei sapere se é possibile che un cane siberian husky abbia i testicoli scesi nello scoto gia dal secondo mese e anche alle visite nei mesi successivi e all’improvvisamente al controllo a sei mesi e mezzo sono entrambi ritenuti ? Grazie mille

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Marika, sebbene sia un evento molto raro, non si può escludere che questo sia avvenuto nel suo giovane amico. Ovviamente, i testicoli si dovranno trovare appena sopra lo scroto, ovvero nel sottocute, perchè reputo impossibile che siano risaliti a tal punto da riattraversare l’anello inguinale e trovarsi attualmente in addome.
      Se al decimo mese non saranno discesi, come tante volte viene ricordato in questo blog, allora le consiglierò di farlo sterilizzare.
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  69. Marika

    E tale condizione può essere riconducibile ad un problema ereditario? O solo di una problematica legale alla crescita visto che il cane é di un paio di chili più piccolo della crescita normale? É colpa dell’allevamento? Grazie

    1. Massimo Sciannimanico

      La condizione è assolutamente di origine ereditaria e, quindi, in parte è anche responsabilità degli allevatori che dovrebbero rigorosamente sottrarre alla riproduzione gli animali che presentino questa patologia, ma non sempre questo viene fatto…
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  70. Agostino

    Salve dottore, le volevo chiedere un parere .
    Ho un cucciolo di 65 giorni circa, ha un testicolo perfettamente disceso nello scroto e l’altro che a volte scende e a volte risale.. i testicoli ci sono entrambi , solo che uno risale .. c’è possibilità che discenda perfettamente come l’altro?
    Cordiali saluti

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Agostino, come spesso scrivo in questo blog, la discesa definitiva dei testicoli deve avvenire entro il 10 mese di età.
      Nel suo caso, dei massaggi “delicati” potrebbero favorirne la discesa nello scroto. Si rivolga anche al suo medico curante, per dei consigli su come farlo.
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  71. Sara

    Buonasera dottore, vorrei chiederle un parere; al mio cavalier king di otto anni, durante una visita di routine, è stata riscontrata l’ipertorfia del testicolo ritenuto in addome (sapevano che il cane aveva un testicolo ritenuto, ma per problemi di allergie, abbiamo preferito tenerlo sotto controllo, piuttosto che operare). All’esame ecografico dell’addome è stato riscontrato oltre all’aumento del volume del testicolo anche un cambiamento delle cellule, per cui si sospetta una neoplasia; gli altri organi all’ecografia risultano normali. Il testicolo nello scroto, invece risulta atrofico, è di circa 1,5 cm; il veterinario ha dunque detto che il cane va operato; lui vorrebbe asportare solo il testicolo ritenuto e non quello esterno, poichè dice che data l’atrofia e data l’età del cane è sicuro che non darà mai problemi e preferisce dunque un intervento più breve e meno doloroso per il cane. Ha prescritto le analisi per testare la funzionalità epatica e renale per vedere se può utilizzare un farmaco, a quanto ho capito per indurre l’anestesia, e poi procederà con l’anestesia gassosa ed utilizzerà un antidolorifico oppioide; dice che si tratta di farmaci che sono ben tollerati anche in cso di allergie; il cane ha una dermatite che si manifesta con una piodermite quando entra in contatto con detersivi, polvere etc, è praticamente allergico all’ambiente e alle pipette che si usano come antiparassitari; ha una discopatia che gli causò due anni fa una paralisi degli arti posteriori e che fortunatamente è rientrata; il cane ora non ha alcun problema nel camminare etc, però non si mette più supino; il veterinario pensa di utilizzare un cuscino o un materasso da tenere sotto la schiena durante l’intervento; in più, dalla nascita, ha un numero basso di piastrine intorno a 60.000 che però sembra essere ereditario per la razza e che non gli ha mai dato problemi di coagulazione; il veterinario, in vista dell’intervento, non ha comunque effettuato test di coagulazione. All’auscultazione il cuore non sembra avere problemi, però gli verrà comunque fatto un ecg prima dell’intervento; non è prevista una rx torace; mi chiedevo se fossero state prese tutte le precauzioni del caso, considerando l’età e le problematiche del cane e se è giusto lasciare il testicolo esterno atrofico o se sarebbe più giusto rimuoverlo. In attesa di un riscontro la saluto cordialmente.

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Sara, le consiglio di far operare il suo Cavalier al più presto. Se proprio vogliamo essere precisi, il suo amico dovrebbe fare anche un esame coagulativo, una ecografia addominale “eseguita da personale medico esperto”, delle radiografie digitali del torace in doppia proiezione ed un’ecocardiografia. Tutte queste indagini fanno parte di quella ricerca che prende il nome di “stadiazione dei tumori”, ovvero la ricerca più accurata possibile di metastasi. A questo riguardo, la migliore delle opzioni possibili sarebbe quella di eseguire una TAC total body, prima della chirurgia.
      Infine, poichè la rimozione di un testicolo ipertrofico in addome è una chirurgia assolutamente di routine, non capisco perchè il suo medico curante non ha previsto l’asportazione anche del testicolo ipotrofico che, invece, viene tolto in questo tipo di procedure.
      Per maggiore sicurezza del paziente, le suggerisco di rivolgersi presso la migliore delle cliniche veterinarie della sua città, per avere il miglior servizio chirurgico ed anestesiologico.
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  72. Luca

    Buona sera dott. Sciannimanico. Al mio cucciolo di 60 giorni non sono ancora scesi testicoli. Il veterinario alla visita dice che si riescono palpare poco prima della discesa nello scroto che potrebbe avvenire a breve .. stessa cosa per il fratello mentre il terzo fratello è a metà lavoro avendo già un testicolo nel posto giusto . Ho letto molte cose su questo blog . In particolare sua competente e professionale opinione. Le chiedo comunque quanto segue. Se il testicolo non scende ma è percepibile e localizzabile fuori dell addome perché non collocarlo nel suo posto naturale ? Capisco fortemente il suo porsi in tal senso rivolgendosi ad un vasto pubblico volendo trasmettere il messaggio : blocchiamo nelle discendenze questo difetto … Capisco benissimo .. in nome della scienza e dell amore e rispetto versò questi nostri amici a 4 zampe .
    Ma per me .. che non allevo e non ho nessuna prerogativa di far figliare il mio Boxer non è più corretto e meno estremo far scendere il testicolo quando è lì pronto sul ciglio dello scroto e della normalità??… Un cane castrato è sano sereno e quanto altro … Ma un cane non castrato non è in analoga situazione ? Non c’è una priorità della scienza a discapito di ogni singolo individuo cane \padrone nel decidete di castrare?? Dottore lei nella piena facoltà delle sue competenze non farebbe mai accoppiare un cane con difetto genetico trasmissibile . Ovviamente … In cuor suo per ovviare a questo rischio castrerebbe comunque suo cane ???

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signor Luca le posso solo dire che, se il testicolo è così vicino allo scroto, forse con dei massaggi si potrebbe farlo arrivare in sede. Poi, come sempre scrivo in queste pagine informative, due o tre mesi sono troppo pochi per poter descrivere un cane come criptorchide, visto che prima del decimo mese è facile che entrambi i testicoli arrivino nella sede definitiva.
      Concludo confessandole che il mio grande amore, ovvero il mio amatissimo Pastore maremmano di nome Boris, a 10 mesi l’ho sterilizzato per la presenza di un testicolo ritenuto in addome, pensando solo ed esclusivamente alla sua salute.
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  73. Luca

    Buonasera Dottore,
    Ho un cucciolo di pastore svizzero di 3 mesi, la scorsa settimana lo abbiamo portato dal veterinario per la somministrazione della seconda dose del vaccino. Durante la vistita il dottore ha riscontrato un testicolo ritenuto in addome, secondo il dottore è necessario intervenire chirurgicamente oppure con la somministrazione di ormoni. Sempre secondo il dottore, la persona che mi ha venduto il cucciolo ( a poco piu di due mesi) mi avrebbe dovuto mettere a conosienza della patologia.
    Dopo aver letto attentamente tutte le risposte che ha fornito ai vari utenti, mi chiedo se è opportuno richiedere immediatamente il parere di un altro veterinario oppure attendere qualche mese per vedere come si evolve la situazione.
    Inoltre, secondo lei, ritiene sia il caso avvisare l’allevatore che mi ha venduto il cucciolo?
    La ringrazio per la sua disponibilità,
    Cordiali saluti.

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signor Luca, non concordo AFFATTO con quanto detto dal veterinario al quale vi siete rivolti e per due ragioni. La prima ragione è legata all’età, ovvero a tre mesi è troppo presto per una chirurgia di questo genere, visto che la letteratura internazionale perla del 10 mese come età limite per una diagnosi definitiva (a meno che il testicolo non sia presente nel canale inguinale, ma in addome). La seconda è legata alla somministrazione di ormoni che, secondo i migliori specialisti del settore, possono solo determinare problematiche “anche molto serie”.
      Dunque, si rivolga alla migliore delle cliniche veterinarie della sua città per sapere come muoversi nel prossimo futuro.
      Cordiali saluti


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Clinica Veterinaria Dannunziana di Pescara
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo

  74. Luigi

    Salve massimo,
    Ho un cucciolo di pastore tedesco di 5 mesi e mezzo, quanto è calmo stanno 2 testicoli, invece quando è eccitato a solo 1 testicolo devo aspettare almeno 1 anno?

    1. Massimo Sciannimanico

      Salve signor Luigi. Il fatto che i testicoli siano già presenti nello scroto a 5 mesi, fa ovviamente pensare bene. Attenda i fatidici 10°-11° mese, ma consideri che il suo amico già da ora difficilmente potrà essere considerato criptorchide.
      Un caro saluto


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Ospedale Veterinario H24 Abruzzo
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo
      Servizio TAC e Risonanza Magnetica gestito dal Policlinico Veterinario Roma Sud

  75. Rosanna

    Salve ho un cucciolo di piccolo brabantino di 11settimane a cui non sono scesi i testicoli nello scroto
    Il mio veterinario dice che ci sono li sente e che scenderanno
    Non ha ancora tre mesi posso essere tranquilla ?

    1. Massimo Sciannimanico

      Gentile signora Rosanna, a tre mesi i testicoli possono ancora essere presenti nel canale inguinale e non rappresentare alcun problema per il cucciolo. Se il Collega le ha riferito di sentirli, vuol dire che ci si potrà aspettare che completino il loro “viaggio” nello scroto, nei tempi previsti. Come tante volte ho scfitto su questo blog, vanno considerati criptorchidi i cani i cui testicoli non sono ancora in sede all’età di 10 mesi.
      Solo allora ed in quel caso sarà necessario prendere provvedimenti.
      Saluti cordiali


      Massimo Sciannimanico, DMV
      Ospedale Veterinario H24 Abruzzo
      Centro Medico-Chirurgico d’Abruzzo
      Servizio TAC e Risonanza Magnetica gestito dal Policlinico Veterinario Roma Sud

Lascia un commento